Post in evidenza

Elenchi dei Vescovi (e non solo) pro e contro Fiducia Supplicans #fiduciasupplicans #fernández

Pubblichiamo due importanti elenchi. QUI  un elenco coi vescovi contrari, quelli favorevoli e quelli con riserve. QUI  un elenco su  WIKIPED...

mercoledì 27 dicembre 2023

Elenco delle Conferenze episcopali contrarie a Fiducia Supplicans - In Germania tutto e permesso, ma gli africani invece devono obbedire a Fiducia Supplicans #fernández #francesco #fiduciasupplicans

Qui sotto in nostro l'elenco (sempre aggiornato) delle confereneze episcopali o dei singoli vescovi che si sono espressi, giustamente, contrari al documento Fiducia supplicans e alla loro applicazione, disponendo il divieto, nel proprio territorio di giurisdizione, della benedizione delle coppie omossessuali e a quelle irregolari.  

QUI su X Matteo Matzuzzi che ci ricorda che, per la Chiesa in Germania, tutto è libero, tutto è permesso, ma gli africani non possono rifiutarsi di benedire i sodomiti e gli adulteri conviventi (e perchè i poligami no?): "Il portale della Chiesa tedesca ricorda: “Fiducia supplicans” vale anche per i vescovi africani".
Come è bizzarra la Chiesa oggi...

QUI un ELENCO con i vescovi contrari, quelli favorevoli e quelli con riserve.

QUI un ELENCO su WIKIPEDIA con la lista degli oppositori a Fiducia Supplicans, divisi per carica (conferenze episcopali, cardinali, vescovi, congregazioni religiose, altre autorià ecclesiastiche, singoli preti, associazioni laicali, laici) 

Qui sotto il nostro ELENCO(sempre aggiornato) delle confereneze episcopali o dei singoli vescovi che si sono espressi, giustamente, contrari al documento Fiducia supplicans e alla loro applicazione, disponendo il divieto, nel proprio territorio di giurisdizione, della benedizione delle coppie omossessuali e a quelle irregolari.  
Ad oggi hanno già dichiarato che non applicheranno il documento vaticano, lo  vietano ai loro sacerdoti e rifiutano di impartire le benedizioni indicate dalla Fiducia Supplicans:

1. Conferenza episcopale del Ghana;
6. Conferenza episcopale del Benin;
13. Il cardinale Ambongo, presidente della SECAM, ha chiesto che tutte le conferenze episcopali africane dicano che non accettano il documento (QUI);
25. Conferenza Episcopale ungherese;
26. Card. Jeanne Pierre Kutwa (Costa d’Avorio), arcivescovo di Abidjan.
27. Confraternita del Clero in USA e d'Australia (qui MiL); 
28. Comunità monastica di Papa Stronsay (Congregation of the Sons of the Most Holy Redeemer) (Istituti già Ecclesia Dei) (Qui MiL); 
29. Mons. Kariuki Vescovo della diocesi di Word (Kenia) (qui MiL);
30. Vescovo Ungherese mons. Szekely (qui, MiL); 
31. Vescovo emerito di Parigi mons. Aupetit (qui, MiL); 
32. Vescovi della Costa d’Avorio (qui, MiL); 
33. Vescovi di Haiti (qui, MiL);
34. Mons. Chye, vescovo di Singapore (qui, MiL); 
35.  
Il card Sarah: “ci opponiamo ad un’eresia che mina gravemente la Chiesa” (qui, MiL);
36. Mons. Aillet, vescovo di Bayonne (qui, MiL); 
37. il Vescovo di Petropolis (Brasilia) (qui, MiL); 
38. Prelatura territoriale di Moyobamba (Perù), Moons. Rafael Alfonso Escudero López-Brea (qui, MiL); e QUI tutti i suoi sacerdoti che lo sostengono; QUI il Vicario Generale.
39. i Vescovi del Togo (qui, MiL); 
40. Gli avvocati cattolici argentini (qui, MiL); 
41. Mons. Crepaldi arcivescovo emerito di Trieste (qui, MiL); 
42. 273 Sacerdoti spagnoli hanno firmato contro FS (qui, MiL);
43. Mons. Camino, vescovo ausiliario di Madrid (qui, MiL); 
44. 9 Vescovi delle diocesi occidentali francesi rigettano FS (qui, MiL); 
45. Dura posizione dell'Istituto di Filosifia Pratica (in Argentina) (qui la traduzione, MiL); 
46. 
Card. Parolin, usa prudenza e si smarca dalla dichiarazione FS (qui, MiL);
47. Mons. Ambongo (presidente di tutte le Conferenze episcopali Africane) dice che in Africa non si applicherà la dichiarazione F.S. (Qui la decisione, qui il testo del provvedimento africano);



Catholic World Report-Christopher Alfieri: Fiducia Supplicans sembra aver fallito in modo spettacolare: “Il fatto che la resistenza più forte proviene in gran parte dal Sud del mondo e dai Paesi in via di sviluppo non fa che rafforzare l'impressione già forte che la sollecitudine di Papa Francesco per le "periferie" sia solo chiacchiere. (...) Papa Francesco si è messo in una situazione impossibile. I papi lo fanno, di tanto in tanto. Di solito non è un grosso problema. Nell'era delle comunicazioni istantanee e dei cicli di notizie di 24 ore, tuttavia, una crisi abbastanza grande potrebbe mettere l'implosione di un pontificato in mostra per il mondo intero, in tempo reale. Forse è troppo presto per dire se questo è davvero ciò che stiamo vedendo attualmente, ma è impossibile essere sicuri che non lo stiamo vedendo, e questo è... abbastanza grave".
Luigi C.

54 commenti:

  1. La Conferenza episcopale italiana non si pronuncia a questa forma di eresia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Conferenza Episcopale Italiana tace. E chi tace, acconsente.

      Elimina
    2. No, temono la vendetta del Vaticano e le epurazioni

      Elimina
    3. O tacciono per paura della vendetta o sono d'accordo. Non so cosa è peggio

      Elimina
    4. La conferenza italiana oggi non ha il coraggio della verità Perché hanno timore ( paura) del papa Bergoglio apostolo della “misericordia e della sinodalita (decide solo lui)Don Giuseppe

      Elimina
    5. S.E. cardinal Matteo Maria Zuppi, arcivescovo metropolita di Bologna e presidente della CEI, ha detto che il Vangelo non è verità distillata

      Elimina
    6. Portiamo rispetto per il Papa. Grazie.

      Elimina
    7. In cosa starebbe la mancanza di rispetto a cui lei accenna ?

      Elimina
    8. Il papa porti più rispetto a Gesù Cristo ed alla Sua Chiesa, di cui egli deve essere SERVO e non padrone la cui OPINIONE PERSONALE è legge.

      Elimina
  2. Notizie dal Italia? O meglio quante diocesi si sono opposte?

    RispondiElimina
  3. Se aspettiamo la conferenza episcopale italiana, stiamo freschi, la loro priorità è aiutare Casarini a riempire il paese di clandestini, così possono lucrare sul business dell'accoglienza. Poi Zuppi ha pure fatto la prefazione al libro di Martin.

    RispondiElimina
  4. I Vescovi italiani sono cortigiani del potere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso essere in comunione col Papa è essere “cortigiani del potere”. Strana idea di chiesa che ha.

      Elimina
    2. Qui il problema non è la "comunione dei vescovi e dei fedeli col papa" ma- se non se ne fosse ancora accorto- la comunione del papa (servus servorum Dei) con la Chiesa, e la sua vera Dottrina di fede e morale.

      Elimina
  5. Senza i soldi della conferenza episcopale tedesca la chiesa cattolica e le sue opere in Africa e America latina muoiono di fame. Ricordiamolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preferiscono la fame all'apostasia

      Elimina
    2. La comunione con Papa come l'obbedienza, non può mai essere basata sull'apostasia

      Elimina
    3. Forse sì, ci saranno più poveri, ma si salveranno più anime.

      Elimina
  6. Non sarà che , come i politici molte volte fanno , i vescovi italiani attendono le decisioni delle altre conferenze episcopali estere , per poi “accodarsi “ se ci dovesse essere un numero elevatissimo di proteste (Come speriamo ) ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al di là della questione specifica, ricordiamo che la CEI è beneficiaria dell'8xmille e chiunque dipenda dai soldi da qualcuno, per ciò stesso non può essere libero. Quanto vale correre il rischio di perdere i fondi (a motivo tanto dello Stato quanto del Papa)?

      Elimina
    2. Questa dovrebbe essere l'ultima delle loro preoccupazioni, probabilmente la Meloni è più cattolica di molti alti prelati (vd. lutto nazionale alla morte di Benedetto XVI)

      Elimina
  7. Io credo che si possa e debba benedire il singolo fedele senza distinzione, ma che NON SI DEVE assolutamente benedire le unioni civili omosessuali che vivono in peccato mortale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra lei non abbia letto il documento. Non si parla di benedire le unioni civili, ma dare una benedizione a delle persone perché possano essere aiutate a migliorare la comprensione del proprio rapporto con Dio.
      Cordialità.


      Elimina
    2. Per anonimo del 28 dicembre 2023 alle ore 20:29
      Sembra che invece lei abbia letto il documento ma non abbia inteso le espressioni usate nell'idioma italico: in sette punti si parla di benedire la coppia, ergo il peccato. Le (ad oggi 16) intere conferenze episcopali di vari stati che si sono opposte a questa dichiarazione non hanno letto il documento? Ma dai!
      Amenità...

      Elimina
    3. E da quando è necessaria una benedizione per migliorare la comprensione del proprio rapporto con DIO a persone che vivono in uno stato di sconfinata superbia per l'appagamento del proprio IO?

      Elimina
    4. Non semplicemente a delle persone. Ad una coppia. La benedizione ai singoli già si dava, ma ovviamente non interessa nulla. Quello che interessa è altro!

      Elimina
    5. Pienamente d'accordo con la benedizione al singolo individuo, NO ASSOLUTO alla benedizione di coppie irregolari

      Elimina
    6. Bisogna leggere bene il documento. Non si parla di benedire la persona singola, ma la coppia.
      Il documento sostiene che si benedice la coppia, non l'unione, visto che proclama di non voler cambiare in nulla la dottrina.
      Certo che benedire la coppia ma non l'unione può sembrare davvero una supercazzola

      Elimina
    7. 9.54, una supercazzola? Semmai una posizione molto chiara. Come si permette di apostrofare con parole da trivio un documento papale?

      Elimina
    8. "supercazzola" è un eufemismo simpatico. e' semmai offensivo per il papato e per la Chiesa considerare "documento papale" uno scritto di tale infima qualità, dominato da tecniche sofistiche, ambiguità, indegno di essere ricompreso nel magistero della santa sede. Un giorno tale documento, come i passaggi erronei e fomentatrici di errore di Amoris Laetitia- che ne costituiscono il vero fomite- saranno CANCELLATI e posti nel nulla dal vero magistero della Chiesa, mai contraddittorio con i precedenti insegnamenti.

      Elimina
  8. Nell'elenco manca l'unico Vescovo italiano che si è espresso in merito: mons. Suetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ringraziamo per l'osservazione. Manca perchè il suo testo non è completamente chiaro sul rifiuto delle benedizioni. Si evince implicitamente ma, a nostro parere, non in maniera completamente esplicita. Abbiamo messo Conferenze Episcopali e Prelati che hanno rifiutato esplicitamente e in maniera chiarissima FS

      Elimina
  9. Guardi che la parola COPPIA è nominata più volte, penso 7. Basta questo?

    RispondiElimina
  10. Je pense que cette loi à été voté en tenant de la situation pastorale en Europe surtout en Allemagne. Cependant, pour nous en Afrique c'est contre valeur. Nous soutenons ces différentes conférences africaines qui ont demandé à leur prêtres de s'abstenir.

    RispondiElimina
  11. Che cosa pensate della dichiarazione della diocesi di Ventimiglia? Se ben comprendo, di fatto rifiuta Fiducia Supplicans, anche se formalmente la accetta. https://www.diocesiventimiglia.it/note-su-fiducia-supplicans/

    RispondiElimina
  12. Nella Tradizione Apostolica è contenuto il pensiero di Cristo. E se Dio è con noi, noi siamo la maggioranza.

    RispondiElimina
  13. Solo in Italia, la culla del cattolicesimo, tutti zitti!

    RispondiElimina
  14. "Come è bizzarra la Chiesa oggi..." la Chiesa di oggi???? Ma siete voi tradizionalisti a essere "bizzarri". Risposta alla domanda del titolo: SI'! Se gli uni fanno bene (i tedeschi) e gli altri (varie conferenze africane) fanno male, giusto che chi fa bene continui a farlo e chi no, evolva e si emendi. Punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guai a chi chiama bene il male e male il bene.

      Elimina
  15. LaCei ,i vescovi italiani ? Da lontano guardano per vedere come va a finire la cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un’impaginazione che fa sanguinare gli occhi!
      Ma che è?!

      Elimina
    2. Siamo addolorati del suo dolore...condito di ! e ?. Quale è il problema dell'impaginazione?

      Elimina
  16. Da sempre ho firmato il mio 8 x 1000 alla Chiesa Cattolica. Ma questa Chiesa è cambiata. Tra cambio di parole sostanziali nella Messa e nelle preghiere, sinodi, benedizioni a idoli,, scomuniche a sacerdoti dissenzienti, assenza di risposte a questioni dottrinali, persecuzione della Messa in latino, favoreggiamento ai migranti, ora l'ultima: benedizione del peccato, per quanto mi riguarda ha oltrepassato il segno. Almeno i miei soldi non li avrà più

    RispondiElimina
  17. L'arcivescovo di Quetzaltenango, Guatemala, ha anche scritto delle considerazioni molto pertinenti su Fiducia Supplicans.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci mandi il link delle dichiarazioni pf.

      Elimina
    2. Ci può dare i riferimenti e un link? Grazie

      Elimina
  18. Al punto 35 e 39 figura i vescovi di Togo due volte.

    RispondiElimina
  19. Mi pare che nell'elenco manchino anche i vescovi della francia occidentale

    RispondiElimina
  20. Nel vostro post del 10 gennaio (mi pare) avete detto che il consiglio permanente della conferenza episcopla francese elogerebbe Fiducia supplicans. Siete sicuri? perché su altri siti ho letto proprio il contrario e cioè che anche la conferenza episcopale francese si opporrebbe alla dichiarazione. Potete dire qualcosa di piuù preciso? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://blog.messainlatino.it/2024/01/nove-vescovi-francesi-rigettano-le.html solo quelli della zona ovest della Francia (10) hanno detto no a FS. Mentre il Consiglio permanente ha detto sì

      Elimina
  21. https://blog.messainlatino.it/2024/01/sodomiti-alla-riscossa-il-consiglio.html qui c'è il testo di quelli per il sì

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione