lunedì 22 maggio 2017

Nostre informazioni - ringraziamenti vespertini

Un grazie di cuore a Luigi e Marco, nostri "inviati" a Roma per la Marcia per la Vita che, oltre a partecipare e a impegnarsi nella buona causa con la loro presenza anche a nome di MiL, si sono dati fare e hanno con discrezione scattato le foto che avete visto nei post precedenti  e le hanno pubblicate in tempo reale.
Grazie a loro, e ad Andrea anche per la "lavorazione grafica", i nostri lettori che non si sono potuti recare a Roma per questo importante appuntamento, hanno potuto seguire le varie fasi. 

A loro tre un grazie semplice ma sentito! Siete imporntanti per MiL!

La Redazione MiL


Pellegrinaggio con Maria nel segno della tradizione - 2 giugno 2017

PELLEGRINI CON MARIA
NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE

2 GIUGNO 2017




 PARTENZA DA 

 IMPERIA OVEST - LAIGUEGLIA - ALBENGA 
SAVONA - ARENZANO  

VISITA

 RIVAROLO CANAVESE
Celebrazione della S. Messa solenne tradizionale

 SACRO MONTE DI BELMONTE 

 PRANZO AL RISOTRANTE

 quota di partecipazione (pranzo e sacco) €37,00

 per info e prenotazioni: 
don Francesco Ramella 333 4792961 . Rita Bettaglio 348 7621336
pronotazioni entro il 28 maggio 

Controvirtù del pontificato attuale?


Siamo rimasti incerti per settimane se pubblicare questo articolo degli amici di Libertà e Persona per timore che le dolorose riflessioni non fossero rispettose vergo la figura del S. Padre regnante.
Abbiamo poi deciso di farlo, pensando che certi aspetti di questo pontificato hanno il dovere di essere messi in luce.
L

10-5-2017
Nonostante ormai sia evidente che, se l’ “effetto Bergoglio” c’è, è il contrario di quello che proponeva, alcuni anni fa, il professor Massimo Introvigne (i fedeli a messa non aumentano ma diminuiscono), forse cercare di capire perchè la chiesa oggi sia così divisa può avere un significato. A costo di comparire nuovamente in una delle liste di proscrizione stilate
dai nuovi papisti di Repubblica, Corriere della sera, Stampa, Espresso… tutti giornali arruolati nella difesa ad oltranza di Bergoglio, almeno quanto erano attivi nell’attacco sistematico a Benedetto, proverò ad analizzare alcune delle evidenti virtù di Bergoglio, all’origine del malessere di moltissimi cattolici.

domenica 21 maggio 2017

Marcia per la Vita, Roma, V domenica dopo Pasqua: Messa solenne alla Trinità dei Pellegrini

Con questo post concludiamo i reportages dei nostri "inviati" da Roma, per la Marcia per la Vita. Trovate di seguito alcune foto prese durante la S. Messa solenne di questa mattina - domenica 21 maggio; V dopo Pasqua - presso la Parrocchia della SS.ma Trinità dei Pellegrini.





Requiem per Mons. Barreiro Carambula

Tra i molteplici eventi che si sono affiancati, ieri 20 maggio, alla Marcia per la Vita, va annoverata anche la S. Messa di Requiem per mons. Ignacio Barreiro Carambula (1947 - 2017), celebrata in serata presso la chiesa della SS.ma Trinità dei Pellegrini. Va ricordato anche che la S.Messa celebrata in mattinata ad iniziativa del CNSP era stata offerta in suffragio di Mario Palmaro.

Come ha avuto modo di ricordare il Card. Burke,
Mons. Ignacio Barreiro Carambula è stato un uomo di notevoli talenti che si è donato a Cristo senza riserve nel Santo Sacerdozio. Egli ha mostrato il suo carattere sacerdotale soprattutto nell'attenzione per i nostri fratelli e sorelle che il mondo di oggi considera gli "ultimi": i bambini non nati, i deboli, i malati e gli anziani. Il suo impegno nell'apostolato in difesa della vita umana è stato eccezionale e nel tempo darà i suoi frutti. Possa Nostro Signore, per intercessione della Sua Madre sempre Vergine, concedere ora a Monsignor Barreiro il premo del servitore buono e fedele. Riposi in pace!
Mons. Barreiro Carambula ha ricevuto l'Estrema Unzione dalla mani del Card. Burke il 25 marzo scorso, festa dell'Annunciazione, ed è stato richiamato alla Casa del Padre il 13 aprile, Giovedì Santo.

Ecco alcune foto - more solito artigianali ed inedite - della S. Messa di ieri.






Dai nostri inviati alla Marcia per la Vita

Riportiamo qui di seguito l'album delle foto inviateci dai nostri "inviati" alla Marcia per la Vita svoltasi ieri a Roma. Un reportage fatto in casa, che vi proponiamo così come ci è pervenuto, senza particolari commenti e in ordine sparso. Abbiamo cercato di documentare tutte le fasi dell'importante manifestazione: dall'Adorazione Eucaristica di venerdì 19 maggio, al convegno della mattinata di sabato 20; dalla S. Messa celebrata su iniziativa del CNSP da mons. Agostini, alla marcia vera e propria.
Se la qualità delle fotografie è talora un po' artigianale, vorrete apprezzare che si tratta comunque di immagini inedite.








sabato 20 maggio 2017

A qualcuno stanno saltando i nervi...Ma il dialogo e la misericordia, dove sono andati a finire? Una degenerazione populista inedita.

Velociter currit ad finem?
Mai avevamo assistito a dei pubblici insulti fra Consacrati e tanto meno a delle irriguardose e volgari invettive da parte di Docenti in Atenei Cattolici contro dei Consacrati ( per di più anziani e venerati). 
Sono tutti impazziti?
Come si fa ad accettare un tale linguaggio all'interno della Chiesa?

Riccardo Cascioli sulla Nuova Bussola quotidiana oggi ha scritto: "Se qualcuno poteva avere dei dubbi riguardo al significato della post-fazione di Benedetto XVI al libro sul silenzio del cardinale Robert Sarah (vedi qui), ci ha pensato uno dei “golpisti” a fugarli. 
Il liturgista Andrea Grillo, docente al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo e considerato molto apprezzato a Santa Marta, si è infatti scagliato con inaudita violenza (sottolineatura nostra N.d.R.) contro il cardinale Sarah («incompetente» e «inadeguato») e Benedetto XVI, sempre definito Ratzinger o vescovo emerito, nonché causa del “fallimento” (clicca qui).
Grillo è uno dei personaggi chiave che stanno lavorando alle spalle del prefetto della Congregazione per il Culto divino, il cardinale Sarah, con il beneplacito del Papa, per procedere in cambiamenti che contraddicono la “riforma della riforma liturgica, tanto cara a Benedetto XVI e perseguita dallo stesso cardinale Sarah. 
Grillo è anche tra i protagonisti del lavoro della commissione – che esclude il cardinale Sarah – incaricata di procedere alla discussa e discutibile revisione della traduzione dei testi liturgici, in aperta contrapposizione alle disposizioni dell’istruzione Liturgia Authenticam
Si tratta di una questione cruciale che – come abbiamo spiegato (clicca qui e qui) – rischia di cambiare gli stessi contenuti della fede. 
Ma questo non è il solo file aperto: in ballo ci sono anche una marcia indietro sul motu proprio Summorum Pontificum con cui Benedetto XVI ha liberalizzato dieci anni fa il rito antico, e lo studio di una “messa ecumenica” (clicca qui)per rendere possibile la comune celebrazione eucaristica con i luterani". ( QUI tutto l'articolo)


RATZINGER A FUMONE. 
BURKE A CAMPO DE’ FIORI. 
A QUALCUNO STANNO SALTANDO I NERVI. 
di Marco Tosatti 

La lettura di tre notizie apparse ieri mi fa pensare che a qualcuno stiano saltando i nervi. 
E che stiamo entrando in una pericolosa fase di involuzione del genere: chi non è d’accordo col capo via la testa. 

Una degenerazione populista inedita nella vita della Chiesa moderna. 

Spero sinceramente di sbagliarmi; non è un modo di dire. 

Lo spero davvero. 

Però ci sono segnali tutt’altro che tranquillizzanti. 

Gianna Jessen, sopravvissuta a un aborto salino nel 1977, sta partecipando alla Marcia per la Vita

Gianna Jessen si trova a Roma per partecipare alla Marcia per la Vita che sta ora iniziando. 
Nella Capitale ha salutato gli studenti universitari di Roma3 ed i partecipanti al convegno internazionale sulla scuola parentale alla Casa Bonus Pastor sulla via Aurelia. 

Questa mattina all’Angelicum Gianna ha salutato i partecipanti al grande convegno

Mons.Fabio Dal Cin nuovo Arcivescovo-Prelato di Loreto

MONS. FABIO DAL CIN È IL NUOVO PRELATO E DELEGATO PONTIFICIO DI LORETO 

Nel dare notizia ai nostri Lettori dell'avvenuta nomina del nuovo Prelato e Delegato Pontificio del Santuario Basilica della Santa Casa di Loreto,i Gruppi liturgici legati alla Liturgia Latino-Gregoriana disciplinata dal Motu Proprio "Summorum Pontificum" accolgono  l'invito dell'Arcivescovo, da oggi emerito, Mons. Tonucci a preparare i cuori "ad una nuova stagione di fede e di impegno evangelico" sotto la nuova guida dell'Arcivescovo- eletto Mons. Dal Cin che proprio dalla Liturgia ha attinto il suo specifico carisma spirituale e pastorale. 
Rivolgiamo dunque con tutto il cuore all'Arcivescovo-eletto l'augurio di essere totalmente inebriato dalla santità che dal 1294, anno della sua mirabile traslazione, la Santa Casa di Loreto  effonde a coloro che sostano in preghiera " in quel luogo benedetto".
All'Arcivescovo ormai emerito Tonucci il ringraziamento di avere riportato all'originaria dignità liturgica gli altari laterali della Basilica-Santuario e tutto quanto poteva essere recuperato dopo le scellerate espoliazioni post-conciliari che tante lacrime hanno fatto versare ai poveri fedeli lauretani e forestieri!

Virgo Lauretana, ora pro nobis!
AC

***

Rinuncia dell’Arcivescovo Prelato di Loreto e Delegato Pontificio per il Santuario Lauretano nonché Delegato Pontificio per la Basilica di Sant’Antonio in Padova e nomina del successore 

Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia presentata da S.E. Mons. Giovanni Tonucci all'incarico di Arcivescovo Prelato di Loreto e Delegato Pontificio per il Santuario Lauretano, nonché Delegato Pontificio per la Basilica di Sant'Antonio in Padova. 

Il Papa ha nominato Arcivescovo Prelato di Loreto e Delegato Pontificio per il Santuario Lauretano, nonché Delegato Pontificio per la Basilica di Sant'Antonio in Padova, il Rev.do Mons. Fabio Dal Cin, della Diocesi di Vittorio Veneto, finora Officiale della Congregazione per i Vescovi. ( Vatican.va)  

Curriculum Vitae di Mons. Fabio Dal Cin 

Mons. Fabio Dal Cin è nato a Vittorio Veneto (diocesi di Vittorio Veneto e provincia di Treviso) il 23 gennaio 1965. 

Sulla bocca e in ginocchio. Ecco perché

Aldo Maria Valli non ci finisce mai di stupire....
Mi sa che saremo costretti a fare una rubrica dedicata al Vaticanista RAI.
L

Sulla bocca e in ginocchio. Così i fedeli hanno ricevuto la comunione durante la messa crismale celebrata dal vescovo di Madison, Wisconsin, Robert Morlino, che in questo modo ha voluto prendere sul serio le indicazioni del cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti.
In diverse circostanze Sarah ha raccomandato di recuperare la sacralità nell’azione liturgica e di accentuarne la dimensione contemplativa. C’è una tendenza, ha denunciato Sarah, a mettere l’uomo, e non Dio, al centro della liturgia. E non si tratta soltanto di forma. La crisi della liturgia è lo specchio di una profonda crisi di fede che colpisce anche i ministri del culto, a volte incapaci di comprendere la liturgia eucaristica come sacrificio che rende di nuovo presente il sacrificio di Gesù sulla croce.

Spesso, sostiene Sarah, c’è la tendenza a ridurre la messa a un pasto conviviale, una festa profana nella quale la comunità celebra se stessa e le varie azioni sembrano pensate non tanto per rendere gloria a Dio e confrontarsi con Lui, ma per creare diversivi.

Papa Francesco, Medjugorje e la bacchetta magica

di don Alfredo Morselli


1. Alcune importanti parole del Papa.

Alcune parole del santo Padre, pronunciate sabato 13 maggio 2017, nel corso della conferenza stampa durante il volo di ritorno da Fatima, costituiscono - pur contro le sue stesse intenzioni - un argomento a favore delle apparizioni della Regina della Pace a Medjugorje. Le parole sono le seguenti:

venerdì 19 maggio 2017

Non dimentichiamo che...

...domani

20 maggio

in occasione della VII Marcia per la Vita, alle

h. 12

presso la

Basilica di San Vitale
(via Nazionale 194/b, Roma)

Mons. Marco Agostini celebrerà la S. Messa in suffragio di Mario Palmaro.

L'omelia sarà tenuta da S. E. Rev.ma Mons. Athanasius Schneider.

La celebrazione è promossa dal CNSP che invita tutti i partecipanti alla Marcia ad essere presenti.

Le offerte saranno devolute all’Associazione San Giuseppe, costituita per provvedere al sostentamento economico della famiglia di Mario Palmaro dopo la sua prematura scomparsa.

Avanti con Maria!


giovedì 18 maggio 2017

Roma aspetta il popolo Summorum Pontificum

14-17 settembre 2017

Il programma completo delle cerimonie previste a Roma per il decimo anniversario del motu proprio Summorum Pontificum verrà comunicato il 31 maggio.
Rammentiamo che il pellegrinaggio comincerà giovedì 14 settembre con una giornata di conferenze presso l'università Angelicum e avrà il suo culmine nella processione solenne di sabato 16 settembre che condurrà i pellegrini verso la basilica di San Pietro dove verrà celebrata una messa pontificale a mezzogiorno.
Nel video che vi proponiamo, S.E.R. Mons. Sample, arcivescovo di Portland, spiega l'importanza di questo avvenimento che riporta lo splendore della liturgia tradizionale nel cuore della Chiesa.
Le iscrizioni si possono fare qui.

Dio è meritocratico. Nuovosaggio di Ettore Gotti Tedeschi.

Il Senso della Vita narrato dall'ex Banchiere di Dio. 
Pubblichiamo la sinossi del nuovo saggio di Ettore Gotti Tedesco, portato all'attenzione dal quotidiano LaVerità in data odierna 18.05.2017
Roberto

 “DIO E’ MERITOCRATICO”

Questo libro , secondo alcuni privilegiati che ne hanno letto le bozze, dovrebbe esser letto anche da Sua Santità Papa Francesco.
Ma solo perché, oltre a proporre riflessioni inusuali su come la fede si sta vivendo e perdendo, propone suggerimenti pratici, ma tutto ciò pieno di amore per la santa Chiesa e la figura del Papa, vicario di Cristo.

Come mai un economista e banchiere possa pensare di osare affrontare questi temi, lo spiega lui : perché il vero economista è chi conosce i veri bisogni dell’uomo , creatura di Dio, da soddisfare . Questo libro mira a aiutare a riflettere su questo assunto .

Il libro è stato scritto per stimolare il popolo cattolico affinché si desti e affronti il nemico della Chiesa e della fede cattolica :la Gnosi  Altrimenti questo povero popolo cattolico sarà costretto a pensare che sia vera la storiella che racconta che da qualche parte della Terra Santa si è scoperta la tomba di Cristo (che pertanto non era Dio ) e la Chiesa ce lo sta spiegando piano piano , per non turbarci troppo….Poiché l’autore invece crede ancora al Catechismo di San Pio X, propone al lettore una riflessione complessa, completa e molto convincente, una specie di manuale per salvare e valorizzare la fede cattolica proprio nel mondo globale, proponendo a quest’ultimo di valorizzare se stesso con la fede .L’autore è convinto che Dio sia meritocratico perché Dio

Benedetto XVI scende in campo e blinda il Card. Sarah sulla Liturgia

Eccezionale! Papa Benedetto XVI rompe il silenzio e, se pur in una prefazione al libro del Card. Sarah (La forza del silenzio), prende posizione di difesa del Preferto della Congregazione del Culto Divino - di fatto esautorato da Papa Francesco - e afferma che "con lui la liturgia è in buone mani".
Con questa azione il papa emerito,  in netto contrasto con quello regnante, torna a porre l'accento sul l'accento sul tema che maggiormente caratterizzò il suo pontificato: la liturgia ed una "riforma della riforma" al fine di riportare Dio - e non gli uomini - al centro delle celebrazioni.

Sulle azioni di contrasto al Card. Sarah e sull'intervento di Ratzinger si veda l'articolo di La Nuova Bussola Quotidiana di oggi 18.5.2017 che ha dato per prima la notizia:

Roberto

Bel video moderno contro il silenzio del Papa a Fatima. Pronti alla battaglia

Come risposta agli incredibili silenzi del Papa sul messaggio di Fatima (preghiera penitenza e conversione), proponiamo questo video, ideato dal photoreporter/videomaker  Doug Barry pubblicato sul suo canale You Tube. 
Insieme agli altri video (ahimè in inglese) questo potrebbe rientrare a pieno titolo in quella che un tempo si chiamava buona e sana "propaganda cattolica". 
Il messaggio centrale che egli vuole diffondere (anche sul proprio sito), è  l'invito la "battaglia del S. Rosario".
Doug Barry, da qualche tempo, (quasi al pari di un cavaliere moderno) si è impegnato alla divulgazione cattolica con immagini e video molto espliciti  e rappresenta una faccia moderna della c.d. "chiesa militante". 
I suoi messaggi e le immagini che utilizza sono molto più ordodossi di certe omelie che si sentono nelle chiesa la domenica!
Noi quindi, di fronte alle mollezza tiepida del nostro clero e alla pavidità oppurtinistica di moltissimi vescovi, proponiamo questo video che - scelto tra tanti - potrebbe essere una buona risposta al Papa Francesco e un virile incoraggiamento ai cattolici di buona volontà di non arrendersi e di continuare in terra la "buona battaglia" contro il diavolo in nome di Dio, così come. S. Michele e la milizia celeste la iniziarono, vincendola, nei cieli al tempo dei tempi.
Con la Cresima si diventa "soldati di Cristo": non vorremmo mica dissertare? Armiamoci di S. Rosario!
Roberto

  

le citazioni nel video sono le seguenti: 

"Il reale problema dell'attuale momento della Storia è che dio è sparito dall'orrizzonte umano, con l'oscuramento della luce che proviene da Dio, l'umanità sta smarrendo il proprio benessere, con evidenti crescenti effetti distruttivi "
(Papa Emerito Benedetto XVI)

"Noi siamo di fronte al confronto finale tra la Chiesa e l'Anticristo; tra Cristo e l'Anticristo 
 MA NON ABBIATE PAURA"
 (Papa S. Giovanni Paolo II) 

"la Speranza ha due figlie: Rabbia e Coraggio:
la Rabbia per come vanno le cose,
il Coraggio di fare in modo che vadano come dovrebbero andare"
(S. Agostino)

"Dite il Rosario ogni giorno per portare pace al mondo e la fine della guerra"
 (B.V.M. di Fatima)

"Dite sempre il Rosario, ditelo bene, ditelo più spesso che potete. 
Non stancatevi mai di pregare, è essenziale.
Pregare scuote il cuore di Dio e ottiene le grazie necessarie"
(S. Padre Pio)

"Questi scontri urtano i piani della Divina Provvidenza,. 
Ed è perciò nei piani di Dio, e deve essere una prova di cui la Chiesa deve occuparsi
e affrontare coraggiosamente"
(S. Papa Giovanni Paolo II)

PREGATE IL S. ROSARIO!

Ancora sui fatti di Reggio Emilia: l'intervento del CNSP

Riprendiamo dal sito del CNSP:



Il CNSP sul preannunciato scandalo di Reggio Emilia
Il 3 giugno prossimo si terrà a Reggio Emilia un gay pride promosso dall’Arcigay reggiana in collaborazione con i comitati Arcigay di Bologna, Parma, Piacenza, Modena e Mantova, destinato, come informano gli organizzatori, a sostenere i cosiddetti matrimoni egualitari, invocandone l’introduzione nel nostro ordinamento.
Eventi simili, diventati ormai quasi abituali, non cessano di suscitare la ferma e accorata indignazione dei fedeli cattolici, che non possono e non devono rassegnarsi a considerare normale un così grave pubblico scandalo: cioè un’occasione in cui il peccato di sodomia – che grida verso il Cielo (CCC 1867) – viene proposto come modello di vita addirittura virtuoso e meritevole di pubblica tutela.

Il CNSP, condividendo lo sdegno espresso da tante parti e da numerose organizzazioni dopo l’annuncio della manifestazione, esorta tutti i fedeli del Populus Summorum Pontificum, e tutti i buoni cattolici, ad elevare da oggi sino al 3 giugno fervide preghiere, in particolare recitando il santo Rosario, affinché la programmata manifestazione non abbia luogo, e alla città ed alla Diocesi di Reggio Emilia, che proprio lo scorso 13 maggio si è consacrata al Cuore Immacolato di Maria, venga risparmiato questo sfregio doloroso; invocando, soprattutto, la conversione dei promotori della manifestazione e dei sostenitori della falsa cultura che essa esprime.

In unione di preghiera con quanti hanno promosso e promuoveranno, in varie forme, pubbliche riparazioni per i preannunciati fatti di Reggio Emilia, invochiamo la Beata Sempre Vergine Maria, cui ricorriamo fiduciosi nel mese a Lei dedicato e nel centenario delle Apparizioni di Fatima, affinché ispiri ai nostri Pastori lo zelo e il coraggio oggi indispensabili per opporsi alla dilagante cultura anticristica, e per sfuggire alla tentazione di restare in silenzio, e di privare, così, il gregge loro affidato della guida paterna e sicura che gli è sempre più necessaria.

Sappia tutta la Chiesa, in particolare quella reggiana, seguire l’esempio di San Giovanni Paolo II, che, in occasione del gay pride tenutosi a Roma nel 2000, non mancò di far sentire la sua voce: «un accenno ritengo, poi, doveroso fare alle ben note manifestazioni che a Roma si sono svolte nei giorni scorsi. A nome della Chiesa di Roma non posso non esprimere amarezza per l’affronto recato al Grande Giubileo dell’Anno Duemila e per l’offesa ai valori cristiani di una Città che è tanto cara al cuore dei cattolici di tutto il mondo. La Chiesa non può tacere la verità, perché verrebbe meno alla fedeltà verso Dio Creatore e non aiuterebbe a discernere ciò che è bene da ciò che è male» (Angelus del 9.7.2000).

mercoledì 17 maggio 2017

Milano 6-9 giugno. Convegno Internazionale Sacra Liturgia. Mons. Dominique Rey, Vescovo di Fréjus-Toulon: "il culto di Dio Onnipotente viene prima di ogni altra cosa"

Milano 6-9 giugno. 
IV Convegno internazionale Sacra Liturgia 

Con la benedizione di Sua Eminenza, il cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano Sacra Liturgia organizza il quarto convegno internazionale a Milano  presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, dal 6 al 9 giugno 2017. 

Le relazioni saranno in due lingue, italiano e inglese, con traduzione simultanea. 

Il convegno è aperto a tutti. 

Le conferenze, suddivise in varie sessioni, si terranno dal 6 al 9 giugno 2017, e saranno in italiano e in inglese, con traduzione simultanea di tutti gli interventi. 

Si terranno presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, che gode di una posizione centrale a Milano ed è vicinissima alla Basilica di Sant'Ambrogio, nella quale si terranno gran parte delle celebrazioni liturgiche nell'ambito del convegno. ​​

Il programma completo includerà la celebrazione di Vespri e Messe in Rito Ambrosiano (in entrambe le forme, ordinaria ed extra-ordinaria) nella Basilica di Sant'Ambrogio, in Duomo e presso altre chiese che verranno a suo tempo annunciate. 

Un pomeriggio sarà dedicato a visite culturali, ed in particolare a visite riservate alla Pinacoteca Ambrosiana e al Duomo. 

Le iscrizioni all'intero convegno sono aperte. ​I partecipanti dovranno provvedere autonomamente al pernottamento e agli aspetti logistici ad esso connessi. 

La segreteria di Sacra Liturgia sarà lieta di fornire indicazioni e suggerimenti su richiesta. 

Sua Eccellenza Mons. Dominique Rey, Vescovo di Fréjus-Toulon (Francia), ha salutato con

martedì 16 maggio 2017

Il nuovo numero del bollettino di Una Voce Italia


UNA VOCE ITALIA
ASSOCIAZIONE PER LA SALVAGUARDIA DELLA LITURGIA LATINO GREGORIANA

1/2017

San Pio quinto 2017
http://www.unavoceitalia.org/wordpress/2017/05/05/san-pio-quinto-2017/

In ricordo di Elsa Bolzonello Zoja
http://www.unavoceitalia.org/wordpress/2017/04/20/ricordo-di-elsa-bolzonello-zoja/

Card. Lambertini, Annotazioni sopra il santo sacrifizio della Messa, LXXXI-LXXXII
http://www.unavoceitalia.org/wordpress/2017/04/03/card-lambertini-annotazioni-sopra-il-santo-sacrifizio-della-messa-lxxxi-lxxxii/

Una Voce Notiziario 63-64 ns
http://www.unavoceitalia.org/wordpress/2017/03/13/bollettino-nazionale-una-voce-notiziario-63-64-ns/

Jacques Bénigne Bossuet, L’eucaristia essendo la nostra Pasqua è insieme un sacramento e un sacrificio
http://www.unavoceitalia.org/wordpress/2017/03/11/jacques-benigne-bossuet-leucaristia-essendo-la-nostra-pasqua-e-insieme-sacramento-sacrificio/

In morte di Cristina
http://www.unavoceitalia.org/wordpress/2017/01/11/morte-di-cristina-2/

www.unavoceitalia.org

Reggio Emilia: 3 Giugno la processione in riparazione al Gay Pride si farà.

Riportiamo con piacere la pia e doverosa iniziativa del neocostituito Comitato reggiano "Beata Giovanna Scopelli", ossia la Processione di preghiera e di riparazione che si terràa Reggio Emilia il 3 giugno  in contemporanea al gay pride emiliano. 
Radio Spada ne aveva parlato qui. 
Nonostante le accesissime polemiche su tutta la stampa nazionale (potete vederne qui un sunto), e nonostante le mistificazioni dei nemici, l'iniziativa è CONFERMATA. 

*** 

16 maggio 2017 

Alla Cortese Attenzione delle Redazioni interessate, 

Dato il susseguirsi di indiscrezioni, alcuni chiarimenti si rendono necessari: 

1. Il Comitato «Beata Giovanna Scopelli» è un comitato cattolico (senza ulteriori aggettivi) e conferma in modo chiaro che il 3 giugno darà luogo alla Processione di riparazione al gay pride. Nel fare questo è animato non dalle opinioni o dall’emotività dei suoi membri ma dalla inequivocabile Dottrina della Chiesa. 

 2. Il Comitato è supportato da diverse realtà cattoliche (tra cui: Radio Spada, Riscossa Cristiana, Notizie Pro Vita, Chiesa e post-concilio, UnaVox, ecc); non ha una gerarchia formale e i suoi oltre 1100 membri (in crescita) sono raccolti nell’omonimo gruppo Facebook. [link in calce all'email] 

 3. Questo è il suo primo comunicato stampa ufficiale: la pressione mediatica verificatasi nei giorni scorsi non è derivata da nostri comunicati alla stampa ma dalla semplice presentazione della Processione, proposta su siti cattolici (si veda elenco precedente). Le comunicazioni del Comitato con la stampa, anche per un semplice principio di sobrietà, avverranno principalmente attraverso testi simili a questo. 

4. I passi necessari alla realizzazione della Processione sono stati svolti presso le autorità competenti: semplicemente ci sarà una piccola modifica del percorso, che indicheremo nella nuova locandina. 

5. L’iniziativa che si svolgerà il 3 giugno è senza “cappelli” politici e senza “sigle” di riferimento. Invitiamo sin da ora tutti ad evitare bandiere, striscioni e tutto ciò che può stonare con il raccoglimento e la preghiera.

Ringraziando per l’Attenzione, porgiamo 

Cordiali Saluti.

 Il Comitato «Beata Giovanna Scopelli» 

 *** 

Non facciamo mancare il sostegno a questa iniziativa. Chi è interessato a partecipare o a spargere la voce si iscriva al gruppo Facebook del Comitato, e inviti i propri amici.