Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 18 ottobre 2021

"I nuovi mostri"... sinodali

Nel fermento sinodale che attraversa la penisola in lungo e in largo (è iniziata ieri in Italia la "prima fase" del "sinodo"), raccomandiamo la visione di questo celeberrimo episodio de
I nuovi mostri (l'episodio "Tantum ergo" di D. Risi, 1977, con protagonista Vittorio Gassman nelle vesti di un cardinale in pieno clima di contestazione (per una breve descrizione si veda QUI). In poco più di 10 minuti vedrete: 1) cosa rischia di diventare il sinodo; 2) come vorremmo che si concludesse.

Stefano

Convegno a Roma il 23 ottobre: "Salute dei malati e salvezza delle anime. Chiesa e società in un periodo buio della nostra storia"

23 ottobre 2021 - ore 09:30 - 13:30
ROMA Hotel Massimo D'Azeglio, via Cavour 18
Congengo "Salute dei malati e salvezza delle anime - Chiesa e società i un perioso buoi della notra Storia"

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

Sua Eminenza il Cardinale Willem Jacobus Eijk, Arcivescovo di Utrecht, terrà la prolusione. Tra i relatori interverranno padre Serafino Lanzetta, il professor Roberto de Mattei (Fondazione Lepanto), John Smeaton (Voice of the Family, UK).

Nel corso della sua storia la Chiesa, come una buona madre, si è presa cura sia della salute del corpo che di quella dell’anima dei suoi figli. 
In che modo continua a farlo oggi in un momento in cui il caos sembra regnare nel mondo e anche all’interno delle sue strutture? 
Quali sono le verità che essa possiede per guidarci ad affrontare le sfide odierne?
Che cosa possiamo apprendere dalla sua storia e dall’esempio dei santi? 
Come è possibile mantenere la salute spirituale in un momento di crisi globale? 
Quali sono i segni dei tempi che la Chiesa e i fedeli devono saper discernere?

Orrori architettonici… e dove trovarli #58 a Torino (TO)

Cappella feriale Santa Maria Goretti dell’arch. Giorgio Comoglio (anno 2015).

Lorenzo

Descrizione del progetto: «L’intervento della nuova cappella feriale si inserisce in un più ampio programma di risistemazione della Chiesa di Santa Maria Goretti, che prevedrà in una seconda fase la risistemazione completa dell’aula con una nuova disposizione presbiteriale e un rinnovamento delle forme parietali e impiantistiche.
L’addizione della cappella feriale a lato della navata centrale è stata concepita in primis come una

Bellissime parole di saluto di mons. Marini al termine dell’Ordinazione episcopale

Bellissimo, accorato e teologicamente ricco, il  discorso dei due neoconsacrati. 
Qui il video dal sito di donguido.it


Basilica di San Pietro, domenica 17 ottobre 2021


Saluto al termine dell’Ordinazione episcopale

Santo Padre,

in questo momento sono voce di una parola unica, quella di S.E. Mons. Ferrada Moreira e mia, così come sono voce di un cuore unico, il nostro, di noi che, da oggi, siamo uniti dal sacramento dell’Ordine episcopale, in una fraternità nuova, profonda, bellissima.

Allo Spirito Santo, Fuoco d’Amore senza fine, che oggi è di nuovo sceso come fiamma ardente

Apple paga alle dipendenti texane le spese per gli aborti

«Viviamo in un totalitarismo morbido che vuole che nessuno sia infelice. Così ci sono persone che sono costrette a stare zitte sotto pena di perdere il loro lavoro, perché le loro opinioni potrebbero far sentire gli altri gruppi insicuri. Quindi dobbiamo prepararci a lottare e ad essere privati e a perdere lo status, a perdere il lavoro, a perdere la libertà. Se non siamo preparati ad arrivare a tanto, non riusciremo a superare quello che sta arrivando» 
(Rod Dreher)

Ricordiamolo nei nostri acquisti di pc, tablet e cellulari.
Luigi

Il Timone, Giuliano Guzzo, 23-9-21
«Stay hungry, stay abortionist». Meriterebbe a ben vedere d’essere aggiornata così, la celebre frase di Steve Jobs, da molti paragonata, per il suo impatto generazionale, all’«I have a dream» pronunciato da Martin Luther King. Sì, perché la sua azienda, la Apple, si sta nettamente schierando su posizioni abortiste come mai, prima di oggi, aveva fatto.
A far prendere posizione al colosso di Cupertino, manco a dirlo, è la polemica esplosa in seguito alla nuova legislazione texana, che impedisce la soppressione prenatale laddove sia possibile registrare il battito cardiaco fetale.

Una legge, questa, in vigore dall’1 settembre e molto contestata dal mondo progressista (perfino Greta Thunberg, lasciati per un attimo i panni ambientalisti, se n’è lamentata),

Intervista a mons. Schneider: la messa in latino “è più forte” di Papa Francesco: “Vincerà” #traditioniscustodes

Bella intervista a mons. Athanasius Schneider sul Motu Proprio del Papa.
Luigi

Le restrizioni del Papa sono davvero di breve durata – crolleranno. Perché la verità e la bellezza della preghiera della Chiesa di tutti i tempi è così potente e così bella. Questa è la dimostrazione che la Chiesa è nelle mani di Dio’.
Articolo di Maike Hickson, pubblicato su Lifesitenews, nella traduzione di Wanda Massa.

Il vescovo Athanasius Schneider, in una recente intervista con Steve Bannon al War Room Pandemic dell’8 ottobre, ha discusso l’importanza della Messa tradizionale in latino e la sua natura duratura.
Discutendo il nuovo motu proprio Traditionis Custodes di Papa Francesco che mira ad

X Pellegrinaggio a San Pietro del “Populus Summorum Pontificum”: la locandina #sumpont2021

 Tutti a Roma ad Petri Sedem! Dal 29 al 31 ottobre 2021.


Quattordicesima manifestazione pacifica davanti alla Nunziatura Apostolica in Francia #traditioniscustodes

Riceviamo e pubblichiamo.
Grazie agli amici di Paix Liturgique per la perseveranza e la preghiera; non praevalebunt!
Luigi

Per la libertà della messa tradizionale

Sabato 16 ottobre, eravamo in più di 100 i manifestanti radunati davanti alla Nunziatura Apostolica.
Il rifiuto del dialogo è confermato: a Saint-Eugène, domenica 3 ottobre, Mons. Thibaud Verny, vescovo ausiliare, era scappato all'inglese per evitare di incontrare i fedeli della parrocchia, che volevano parlargli delle restrizioni alle celebrazioni tradizionali a Parigi, anche nella loro stessa parrocchia, a causa del divieto diretto ai preti "esclusivisti" di celebrare nella diocesi. E a Saint-Dominique, domenica 10 ottobre, il dialogo tra Mons. Aupetit e i parrocchiani di Notre-Dame-du-Travail si è limitato alla reiterazione del diktat dell'arcivescovo, che ha usato la classica "difesa di Norimberga": lui obbedisce al Papa. Strano "custode della tradizione"...

domenica 17 ottobre 2021

Mons. Guido Marini é vescovo! Ad multos annos! Ad multos annos! Ad multos annos!

Ecce sacerdos magnus!


(Foto 
Twitter Claudia Giampietro)

Qui il link per un breve video 
Sotto altre foto:

"Lepanto 450", convegno a Milano sabato 23 ottobre ore 16.30

Riceviamo e pubblichiamo.
Programma completo sotto.
Luigi

Enrico Ruggeri e Lourdes

Non c'è solo Fedez che plaude aborto ed eutanasia.
Di Enrico Ruggeri consigliamo l'ascolto della bella Marta che parla con Dio (QUI).
Luigi


È stato a Lourdes da credente?

«Certo. Vi ho percepito una vibrazione particolare, diversa rispetto a qualsiasi altro posto del mondo. Devo dire che, avendo visto prima tutto il merchandising delle bancarelle, ero un po’ prevenuto. Ma poi, una volta dentro la grotta, capisci che non sei in un posto come gli altri. C’erano anche Morandi e Celentano…».

“Non abbandonarci alla tentazione”? Traduzione gravemente sbagliata e consapevolmente falsa

Una nuova recensione del libro di Aldo Maria Valli.
Luigi

di Matteo Taufer, 19-7-21

Alle cure di Aldo Maria Valli si deve un agile volume, di taglio intenzionalmente discorsivo e nondimeno denso di stimoli alla riflessione, sulla nuova “traduzione” Cei del Padre nostro in Mt 6, 13 e Lc 11, 4, cioè «non abbandonarci alla tentazione» (così ne La sacra Bibbia Cei, Città del Vaticano 2008, ripresa nella recente ed. Cei del Messale Romano, Roma 2020, pp. 163/445/483, entrato in vigore lo scorso 4 aprile). A legittima e anzi doverosa difesa del consueto “non indurci in tentazione” Valli ha riunito alcuni pareri, per lo più di religiosi (Nicola Bux, Giulio Meiattini, Alberto Strumia, Silvio Barbaglia) ma anche di un laico (Silvio Brachetta), che variamente convengono sull’inopportunità d’imporre nelle celebrazioni una versione inadeguata ed essenzialmente erronea della sesta domanda del Padre nostro.

Valli introduce (pp. 1-11) i varî contributi critici sottolineando anzi tutto come l’originale greco sia mē eisenénkēs, ben reso dal latino ne inducas, cioè “non indurre”/”portar dentro” (nella tentazione/prova)

La grande idea ecologista del signor parroco in Baviera: l’altare che spunta da un cumulo di terra

E combattono le Messe Tradizionali...
Luigi

I fedeli della frequentata parrocchia della Natività di Maria ad Aschaffenburg, in Baviera, hanno potuto “gustare” l’ultima trovata del loro parroco, in linea con le preoccupazioni pachamamiche: un mucchio di terra come altare.
È la Tavola dell’Altare della Terra, un’idea geniale, appunto, del parroco modernista, padre Markus Krauth. La “cosa” consiste in un mucchio di terra al centro della navata. I parrocchiani, poi, hanno rimosso la terra con dei secchi (verdi, ovviamente), finché in mezzo al tumulo non è apparso un tavolo. Circondato dalla terra, naturalmente (qui il video dell’operazione).

sabato 16 ottobre 2021

Lettera del card. Raymond Leo Burke: Recitiamo quotidianamente la potente preghiera del Rosario

Nella giornata di ieri, il card. Raymond Leo Burke ha diffuso questa lettera che – oltre ad aggiornare sul suo stato di salute (notizie precedenti QUI, QUI, QUI, QUI, QUI, QUI, QUI e QUI) – contiene un bellissimo invito ad unirsi, oggi più che mai, nella preghiera del Santo Rosario.
Ad Iesum per Mariam!

L.V.

Recitiamo quotidianamente la potente preghiera del Rosario

Sia lodato Gesù Cristo!

Cari fratelli e sorelle in Cristo,

con sentita gratitudine a tutti coloro che hanno pregato per la mia guarigione, vi scrivo per informarvi che, dalla mia precedente lettera, la fisioterapia ha aiutato così tanto la mia riabilitazione che ora sono in grado di offrire quotidianamente la Santa Messa. Le parole non possono

Bergamo, venerdì 22 ottobre: conferenza «Il simbolismo liturgico»

Riceviamo e condividiamo con piacere la segnalazione di questo interessante incontro con don Marino Neri, organizzato dal Comitato Summorum Pontificum di Bergamo.

L.V.

Venerdì 22 ottobre 2021, ore 20:45

Aula Magna
Bergamo - via Borgo Palazzo, 45/D

VIVERE LA SANTA MESSA: STORIA, SIMBOLI E SPIRITUALITÀ DELLA LITURGIA
IL SIMBOLISMO LITURGICO

Quarto incontro sulla Santa Messa con don Marino Neri, Parroco di Linarolo e Segretario dell’Amicizia Sacerdotale Summorum Pontificum.

Prima di ogni incontro, alle ore 20:00, presso il

"Chiuso per postconcilio": non solo vocazioni

Siamo ormai abituati a vedere conventi chiusi, diocesi accorpate, seminari vuoti e ordini un
tempo floridi i cui membri 
ingravescente aetate sono ridotti alla pallida ombra delle glorie passate. Quella "primavera" che dagli anni '60 avrebbe dovuto rinnovare la Chiesa, l'ha in realtà ridotta a un deserto. E nonostante ciò si prosegue imperterriti con la stessa impostazione (ideologica) Al bilancio mancava la crisi editoriale, ed eccola servita: chiudono i battenti le storiche Edizioni Dehoniane Bologna, la cui rivista "Il Regno" è, anzi ormai fu, uno degli organi di punta della propaganda postconciliare.

Card. Wojtyła disobbedì al papa. Il Card. Slipyi al pari di mons. Lefebvre celebrò ordinazioni proibite ma “in stato di necessità”.

Riceviamo e pubblichiamo volentieri, ringraziando l’autore (P. Kwasniewski) e il traduttore (C. Schena) per questo articolo, un unicum eccezionale sulle ordinazioni sacerdotali clandestine del card.  Karol Wojtyła arcivescovo di Cracovia. E su quelle episcopali del card. Josef Slipyi (per la Chiesa Cattolica Ucraina nel 1976) che, come quelle di mons Lefebvre, furono parimenti clandestine e proibite dal Papa, ma celebrate comunque per  lo stato di necessità della Chiesa.
Perché solo Lefebvre morì scomunicato?

(A destra papa Wojtyła è il card. Ucraino Slipyi, foto tratta dalla copertina del libro di mons. Choma).
Roberto 


Diritto della Chiesa e Ordinazioni Clandestine: 
La lezione del cardinal Wojtyła e del cardinal Slipyj

di Peter Kwasniewski, PhD

Uno degli episodi più degni di nota nella vita di Karol Wojtyła - e un episodio dal quale oggi quale possiamo trarre molti insegnamenti - si è verificato durante il suo periodo come cardinale arcivescovo di Cracovia. Trovo

La recita del Santo Rosario nell’insegnamento di ROSARIUM VIRGINIS MARIAE

Il 16 ottobre 2002 Giovanni Paolo II faceva uscire 
Rileggiamola insieme e recitiamo il S. Rosario in questi tempi bui.
Luigi

07-10-2021, La Nuova Bussola Quotidiana, Antonio Tarallo

Nella lettera apostolica Rosarium Virginis Mariae, san Giovanni Paolo II offrì una sorta di vademecum per contemplare Gesù con Maria attraverso il Santo Rosario. Dalla corona alla meditazione dei misteri, dall’ascolto della Parola al silenzio, vediamo come il grande pontefice polacco suggeriva di recitare quella che chiamava la sua «preghiera prediletta».

Benedetto XVI vs. Francesco #traditioniscustodes

E' inutile che Francesco continui a fare riferimento a Benedetto e Giovanni Paolo sul suo sciagurato Motu Proprio e alla Lettera di accompagnamento.
Benedetto XVI: "Nessuno è di troppo nella Chiesa. Ciascuno, senza eccezioni, in essa deve potersi sentire “a casa sua”, e mai rifiutato".
Vedere anche Magister QUI.
Luigi

SPIACE DOVERLO EVIDENZIARE MA BENEDETTO XVI HA UN GIUDIZIO COMPLETAMENTE OPPOSTO A PAPA FRANCESCO SULLA LITURGIA E SULL'USO DEL MESSALE DEL 1962. DAL DISCORSO DI BENEDETTO XVI AI VESCOVI FRANCESI (LOURDES 14/09/2008).

Il culto liturgico è l’espressione più alta della vita sacerdotale ed episcopale, come anche dell’insegnamento catechetico. Il vostro compito di santificazione del popolo dei fedeli, cari Fratelli, è indispensabile alla crescita della Chiesa. Nel “Motu proprio” Summorum Pontificum sono stato portato a precisare le condizioni di esercizio di tale compito, in ciò che concerne la possibilità di usare tanto il Messale del Beato Giovanni XXIII (1962) quanto quello del Papa Paolo VI (1970). Alcuni frutti di queste nuove disposizioni si sono già manifestati, e io spero che l’indispensabile pacificazione degli spiriti sia, per grazia di Dio, in via di realizzarsi.

venerdì 15 ottobre 2021

Green pass e Gesù Cristo su Avvenire

Poveri noi. Solo Gesù libera veramente.
"Titolo di apertura di Avvenire, quotidiano della Conferenza episcopale italiana: “Un pass che libera”. Povero Cristo". Tweet di Matteo Matzuzzi di oggi.
Luigi