Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

martedì 1 dicembre 2020

Omelia e relazione del card. Burke al convegno 'Summorum Pontificum' del 23 ottobre scorso. E altro

Pubblichiamo con molto ritardo - ma aspettavamo alcune traduzioni - l'omelia del Card Burke durante gli eventi di fine ottobre scorso che hanno sostituito il Pellegrinaggio annuale Summorum Pontificum.
Vedere Mil QUI, QUI (intervento Claude Barthe), QUI e QUI  per i vari eventi di quei giorni.
Pubblichiamo inoltre l'intervento - in inglese - dello stesso Card Burke al  Convegno e  quello - in francese - di Jean de Tauriers, Presidente di Notre-Dame de chrétienté, il pellegrinaggio di Pentecoste a Chartres.
Luigi



Journée de rencontré «Summorum Pontificum» 
Festa di San Raffaele, Arcangelo 
Chiesa della Ss.ma Trinità dei Pellegrini 
Roma, 24 ottobre 2020 

lunedì 30 novembre 2020

“Christus vincit” di Mons. Schneider. Il trionfo di Cristo sulle tenebre del mondo nelle parole del vescovo Schneider

Un libro da leggere.
QUI il post di MiL sul volume.
Luigi


Se volete fare una lettura veramente edificante, oppure regalarla per Natale, vi consiglio Christus vincit. Il trionfo di Cristo sulle tenebre del nostro tempo, il bellissimo libro (edito da Fede & Cultura, 384 pagine, 25 euro) nel quale monsignor Athanasius Schneider, rispondendo alle domande di Diane Montagna, propone un’analisi lucidissima della situazione attuale in merito alla Chiesa cattolica, ma senza mai cadere nello sconforto, bensì offrendo motivi di speranza.

Orrori architettonici… e dove trovarli #12 a Budapest (Ungheria)

Chiesa parrocchiale di San Martino di Tours dell’arch. Tamas Berecz (anno 2017).

Lorenzo

Descrizione del progetto: «Omaggio al modernismo socialista
Monumento a un’epoca
Un importante monumento architettonico risalente al passato non così remoto del socialismo ungherese si trova su una delle arterie più trafficate di Budapest.

Aldo Maria Valli: alcune note sul nuovo Messale

Alcune brevi note di Aldo Maria Valli sulla nuova traduzione del Messale Novus Ordo, entrata in vigore in alcune diocesi da ieri.
L'amico Don Alfredo Morselli ci ha inviato alcune piccole istruzioni per i parroci NOM,  che pubblichiamo sotto l'articolo di Valli.
Luigi


Cari amici di Duc in altum, vi propongo il mio più recente intervento per la rubrica La trave e la pagliuzza in Radio Roma Libera. Tema: i cambiamenti nel messale, in vigore dal 4 aprile 2021, giorno di Pasqua, ma che diverse Conferenze episcopali regionali e diocesi italiane hanno deciso di adottare già da domani, prima domenica di Avvento.

Dunque, da domani in chiesa useremo il nuovo messale, voluto dai vescovi italiani e dal papa.

Sull’aggiunta di “sorelle” a “fratelli”, poco da dire.

Siamo tutti fratelli? Alcune note sull'Enciclica "Fratelli tutti"

“L'osservanza del cattolico è mutata in un'infinita remissività verso tutti i venti del mondo”
“Non essendo riuscita ad ottenere che gli uomini pratichino ciò che insegna, la Chiesa attuale ha risolto di insegnare ciò che essi praticano”
(Nicolàs Gòmez Dàvila).

"Coloro che difendono ciecamente e indiscriminatamente qualsivoglia giudizio del Sommo Pontefice su qualsiasi materia indeboliscono l'autorità della Sede Apostolica, non la sostengono, la sovvertono, non la rafforzano. Pietro non ha bisogno delle nostre menzogne né della nostra adulazione" (Melchor Cano, De locis theologicis, Libro V, cap. V, p. 340 dell'edizione di Lovanio del 1569, cit. in Athanasius Schneider, Christus vincit, Il trionfo di Cristo sulle tenebre del nostro tempo, Ed. Fede & Cultura, pag. 197).

Oggi impegneremo i nostri lettori su alcune - lunghe - note di quadro sulla nuova Enciclica del S. Padre Francesco "Fratres omnes": ci pare importante fare una prima analisi del Documento, che sembra scardinare secoli di certezze magisteriali.
Pubblichiamo sotto  un primo commento di Don Alfredo Morselli al riguardo, un brandello importante della Regola di S. Francesco, dove si vede bene la falsificazione della presunta citazione dell'Enciclica e - proprio su questo - un meraviglioso commento di Camillo Langone.
Evitiamo di commentare approfonditamente i riferimenti, nell'Enciclica (al n. 286) sul fatto che Francesco si sia sentito motivato, nello scriverla, a Martin Luther King e Desmond Tutu. 
Su Tutu QUI  e QUI una dolorosa analisi sul personaggio (noto ora anche per le sue aperture al matrimonio gay); QUI e QUI le ossessioni sessuali di Martin Luther King. Allo stesso modo ci addolora che l'ispirazione dell'Enciclica gli sia venuta dal Grande Imam Ahmad Al-Tayyeb di Al Azhar (al n. 5 dell'Enciclica), noto, inter alia,  per il suo favore alla crocifissione per certi peccati gravi (QUI QUI).
Inoltre:

domenica 29 novembre 2020

Sacerdoti cattolici alla gogna mediatica: inaccettabile

Riceviamo da Italia Cristiana e pubblichiamo.
Roberto 


Comunicato-Stampa

L’associazione Iustitia in Veritate e il Movimento Politico Cattolico Italia Cristiana denunciano con preoccupazione i numerosi attacchi mediatici perpetrati negli ultimi mesi a danno di sacerdoti che, nell’esercizio del proprio ministero e in piena conformità alla dottrina cattolica, sostengono e difendono i principi non negoziabili.

Contrordine sul nuovo «Gloria a Dio»

Per sorridere un po’ con echi guareschiani in occasione del nuovo Messale N.O., in vigore da oggi.

L.V.

OBBEDIENZA CIECA, PRONTA, ASSOLUTA

Contrordine, fedeli! L’Ufficio Liturgico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana comunica

Don Morselli. Il Samaritano: quello buono o il sosia fasullo?

Un interessante video di don Alfredo Morselli sul vero e falso "buon samaritano".
Riflettiamo su questo approfondimento anche in relazione all'Enciclica Fratres omnes.
Luigi

Odio per la Messa:"anche se progressista di Roma, liberale di Dublino, massone di Parigi o democratico di New York: alla Messa non rinunciamo!"

L'anticattolicesimo,  l'infezione virale particolarmente  contagiosa che assieme alla Chiesa  attacca anche  la dignità dell'uomo, è ora particolarmente aggressivo per la carenza selettiva degli anticorpi cattolici.
L'articolo che abbiamo postato si occupa  delle menzogne e delle angherie contro il culto pubblico cattolico in Francia e negli stati americani governati dai democratici con la "solita" scusante della pandemia del coronavirus.
Dai giacobini assatanati che sgozzavano i preti e le monache per poi incendiare le chiese profanate ai "sorridenti" politici attuali "inclusivi": cambiano le forme esterne ma il satanico odio anticristiano rimane il medesimo.  
E' purtroppo ingiustificabile il letargo delle "sentinelle" poste dalla Provvidenza a vegliare sulla Chiesa per prevenire ed arginare i virus.
I cattolici "a la rue", grazie alla divina Provvidenza, si stanno specializzando  in infettivologia per combattere le infezioni causate dai virus  di origine modernista.
“Perchè siano svelati i pensieri di molti cuori” [Lc 2,25-35] 
AC
 
 

sabato 28 novembre 2020

Concistoro 2.0: mascherine, 2 cardinali in video conferenza e niente visite “di calore”

Oggi si é tenuto il concistoro pubblico ordinario durante il quale sono stati creati i nuovi 13 principi della Chiesa.
Un rito modificato per le ragioni della profilassi seguita in Vaticano: i cardinali con mascherina, annullato il rituale “abbraccio” con i confratelli, e le visite “di calore” ai nuovi porporati. Due eletti inoltre non erano presenti perché impossibilitati a viaggiare ed erano collegati in videoconferenza e riceveranno la berretta da un legato pontificio. (Collegati erano laltri membri del Sacro Collegio). 
Unico senza talare rossa padre Ranieri Cantalamessa ofm Capp. che, in parziale rispetto della tradizione, ha preferito tenere il saio del proprio ordine (il cappuccino ha inoltre ottenuto la dispensa dall’obbligo - introdotto da Giovanni XXII - della consacrazione episcopale per i cardinali, come prevede il canone 351 #1 CIC). Questa scelta sembra essere un retaggio, se pur modificato, del privilegio che  un tempo era riservato ai cardinali appartenenti agli ordini religiosi: quello di avere l’abito corale del colore del proprio saio. (Si veda un interessante spiegazione qui; come ci precisa un amico: “I vescovi e cardinali religiosi avevano abiti "propri" con colori propri e materie proprie ma con la talare e gli altri accessori: mozzetta, mantelletta, fascia, berretta, cappa magna etc! Quindi non tenevano l'abito ordinario o il saio, ma assumevano talari speciali che indicavano la loro dignità senza dimenticare l'appartenenza a un grande ordine e la loro spiritualità). 
Chissà come mai padre Mauro Gambetti ofm ha invece preferito non tenerlo. 
Al termine del concistoro i nuovi cardinali e il Papa regnante si sono recati a salutare il Papa emerito Benedetto XVI. 

Qui, la notizia da VaticanInsider e su Avvenire 

Video Telepace, Foto profilo IG della CEI e papaboys. Per altre #concistoro e #concistoro2020

Roberto 

Quelle madri che “affittano un sicario”. Una lettera di papa Francesco contro l’aborto

Una buona notizia di ieri 27.11.2020 che, speriamo, sia seguita dai fatti.
Luigi

Settimo Cielo, 27-11-20

Non c’è solo la lettera che Francesco ha scritto ai familiari di Diego Armando Maradona. Un paio di giorni prima il papa ne ha scritta un’altra di lettera con destinazione l’Argentina, che però i media mainstream si sono ben guardati dall’enfatizzare.

È la lettera autografa riprodotta sopra e tradotta qui di seguito parola per parola:

22.11.20

Sig.ra Victoria Morales Gorleri

Cara Vicky,

grazie mille per il suo messaggio e per la lettera delle signore. Sono davvero donne che sanno che cos’è la vita. Per favore, dica loro da parte mia che ammiro il loro lavoro e la loro testimonianza, che le ringrazio di cuore per quello che fanno, e che continuino ad andare avanti. La patria è orgogliosa di avere donne così.

E quanto al problema dell’aborto, bisogna tenere presente che non si tratta di una questione primariamente religiosa ma di etica umana, anteriore a qualsiasi confessione religiosa. E fa bene a porsi le due domande: è giusto eliminare una vita umana per risolvere un problema? È giusto affittare un sicario per risolvere un problema?

Avvento a Genova: orari di domenica

domenica 29 I domenica di Avvento
- inizio del nuovo Anno Liturgico, 
GENOVA, abbazia di Santo Stefano 
 Ore 9:30, S. Messa cantata  "Ad te levavi”
ore 17:30, S. Vespri cantati (V.O.): “Conditor alme siderum”

"RORATE CAELI DESUPER, ET NUBES PLUANT JUSTUM"!

Video degli eventi a Bergamo #4: La verità sul Sinodo panamazzonico

Riceviamo dagli amici del Comitato Summorum Pontificum di Bergamo e condividiamo, con l’invito ad iscriversi alle loro pagine youtube.com/c/SummorumPontificumBergamo e youtube.com/c/MadonnaDellaNeveBergamo.
Continuiamo oggi con un nuovo video.

L.V.

Carissimi amici in Cristo,
in questo periodo di pausa forzata delle nostre attività (che speriamo di riprendere al più presto), vi ricordo che sui nostri canali YouTube potete rivedere le registrazioni degli eventi culturali, pastorali e liturgici che abbiamo organizzato.
In particolare vi segnalo:

sabato 12 ottobre 2019

Giovani Saveriani Parma che cantano BELLA CIAO!

Come Nanni Moretti lo affermava QUI, invitando D'Alema a dire qualcosa di sinistra, noi inviteremmo i saveriani a dire (e cantare) qualcosa di cattolico.

Il cardinal Gregory: "Nella mia diocesi (Washington) nessun divieto alla S. Comunione ai politici pro-aborto."

Dal Blog di Sabino Paciolla (27.11.2020) sconvolgenti dichiarazioni da Mons. Gregory (cardinal eletto, arcivescovo metropolita di Washington) che, contrariamente a quanto dichiarato dal Prefetto della Congregazione per la Dottrina della S. Sede (
"Un politico che fa una campagna coerente e vota per le leggi permissive sull’aborto e l’eutanasia è impegnato in una manifesta” e formale cooperazione con un grave peccato. In tal caso, il pastore del politico dovrebbe incontrarsi con lui, istruendolo sull’insegnamento della Chiesa, informandolo di non presentarsi alla Santa Comunione finché non metterà fine alla situazione oggettiva di peccato, e avvertendo che altrimenti gli sarà negata l’Eucaristia”
, card. J. Ratizinger, nel 2004 ai Vescovi statunitensi) ha candidamente annunciato che non imporrà nessun divieto a politici attivamente pro-abortisti. 
La notizia sul Catholic News Agency, tradotta da Paciolla.
Roberto

Il prossimo cardinale Gregory ha detto che nella sua diocesi 
non negherà la Santa Comunione a un politico che si è battuto per l’aborto, 
cioè a Biden.

L’arcivescovo di Washington, che sarà nominato cardinale questo fine settimana, ha detto martedì a un giornalista che nella sua diocesi non negherà la Santa Comunione a un politico che si è impegnato a sancire l’accesso all’aborto nella legge federale e a permettere il

venerdì 27 novembre 2020

Schneider, Bux, Neri, Gnerre e altri: "La giovinezza della Messa Tridentina". Domenica 29 novembre ore 17

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

Nel programma del 29 novembre in live streaming alle 17 si parla della Messa Tridentina. L’occasione è data da un libro scritto dal noto autore cattolico Corrado Gnerre che si chiama “C’è troppo silenzio? La bellezza della Messa Tridentina spiegata ai miei studenti. L’autore, tra l’altro, dice nella prefazione: “c’è una bellezza che riguarda la celebrazione della Messa che solitamente non viene evidenziata; e cioè che in essa vengono sospese le categorie dello spazio e del tempo. Sì, avete capito bene: le categorie dello “spazio” e del “tempo”. Vi ricordate la saga di Ritorno al futuro? La possibilità di viaggiare nel tempo è sempre stato un sogno di tutti. Andare nel passato o lanciarsi nel futuro, veramente, concretamente e non solo con l’immaginazione. Ebbene, la Messa è questo. Prendere una macchina di questo tipo, accendere i motori, e viaggiare nella storia per andare, non con l’immaginazione, bensì veramente, ad atterrare sul Calvario ai piedi della Croce di Cristo. Con a fianco un’ottima (anzi la migliore) compagnia: la Mamma di Gesù, le Pie Donne e il buon San Giovanni, unico maschio che decise di accompagnare coraggiosamente il Maestro fino al patibolo e non come fecero gli altri che si dissolsero pavidamente. Anche se poi ebbero il tempo per rifarsi”.

Intervengono con l’autore, il vescovo Athanasius Schneider, i sacerdoti Nicola Bux, Marino Neri, Rinaldo Bombardelli, il latinista e musicologo Guido Milanese. Modera Aurelio Porfiri.

27 novembre 1095 - 2020: Dieu il veut!

Il 27 novembre 1095, durante il Concilio di Clermont, Papa Urbano II, in risposta all’invocazione di aiuto giunta dall’Imperatore Alessio I Comneno, pronunciò il celebre appello affinché i cavalieri cristiani intervenissero in aiuto dei fratelli orientali e dei pellegrini in Terrasanta, minacciati gli uni e gli altri dall’espansione dei turchi selgiuchidi.
La storia narra che quel giorno la folla era così grande che non tutti poterono entrare nella cattedrale, così che il soglio pontificio venne istituito in un campo al di fuori della Chiesa di Notre-Dame du Port. Il trono papale fu posto sopra una piattaforma davanti ad una moltitudine impaziente.
Papa Urbano II usò al massimo la sua meravigliosa dote di eloquenza, descrivendo il dominio dei Saraceni nella Sacra Città dove Cristo aveva sofferto ed era morto,

Madonna della Medaglia Miracolosa - CXC anniversario dell'apparizione a Parigi in Rue du Bac. Pellegrinaggio della statua nelle diocesi italiane dal 1° dicembre 2020

27 movembre, B.M.V. della Medaglia Miracolosa. 

Qui come recitare la novena alla Madonna, la supplica, e il significato della medaglia miracolosa.  

Papa Francesco ha benedetto la statua della Madonna della Medaglia Miracolosa che dal 1° dicembre sarà portata in pellegrinaggio in molte diocesi italiane specialmente le più colpite dalla pandemia e dalla povertà. (notizia Acistampa, 26.11.2020). Da oggi Triduo e grande festa con sollenni celebrazioni nella parrocchia di S. Gioacchino in Prati a Roma.

O Maria Immacolata, pregate per noi 
che ricorriamo a Voi. 
Roberto

 190 anni della prima apparizione della B.M.V. a S. Caterina Labourè
a Parigi, nella cappella di Rue du Bac

Nel luglio del 1830, nella cappella delle figlie della Carità, in Rue du Bac a Parigi, la Vergine...

Julio Loredo: "La Creazione è gerarchica". Video

Un bel video, di cinque minuti, dell'amico Julio Loredo , pubblicato dal Gruppo Ghisi, su "La Creazione è gerarchica" .
Luigi

L'Irlanda stacca i crocifissi dalle aule

Mala tempora currunt.
Vedere sull'Irlanda Mil QUI.
Luigi

L'Irlanda stacca i crocifissi dalle aule
Luca Volontè
15-10-2020

L’ultima riforma ‘progressista’ irlandese, l’abolizione del Crocifisso dalle aule scolastiche, in quella che ormai potremmo definire un corsa folle verso il completo sradicamento del cristianesimo e dell’umano nell’isola di San Patrizio, si applicherà solo a quelle scuole che sono completamente sotto il controllo dello Stato. Solo un primo passo per il sradicamento completo del cristianesimo. Nei giorni scorsi il Governo ha deciso (di nascosto) che tutti i simboli religiosi e le cerimonie cristiane saranno completamene bandite per tutti gli alunni e per sempre.