lunedì 13 maggio 2013

13 Maggio, N.S. di Fatima e II anniversario dell'Universae Ecclesiae. Mater Ecclesiae, ora pro nobis

di S. S. Benedetto XVI 

DOPO SEI ANNI FINALMENTE sul sito della S. Sede LE TRADUZIONI UFFICIALI nelle varie lingue nazionali del Motu Proprio Summorum Pontificum

 ****



 Il 13 Maggio 2011 la Pontificia Commissione Ecclesia Dei rese nota l'Istruzione (del 30.04.2011, si veda qui un altro nostro recente post) di applicazione ed interpretazione del Motu Proprio Summorum Pontificum (emanato dal Papa Benedetto XVI il 7 luglio 2007, ed entrato in vigore il 14 settembre 2007).

Si ricorda che sia il Motu Proprio Summorum Pontificum sia l'Istruzione Universae Ecclesiae -che ne dà interpretazione autentica, per espressa volontà del Papa- SONO LEGGE UNIVERSALE DELLA CHIESA, E TUTTORA VALIDI ED EFFICACI PER TUTTA LA CHIESA -senza limitazione di tempo o di spazio, proprio come richiamato dal nome stesso dell'istruzione "Universae Ecclesiae"- nonostante l'atto di abdicazione di Papa Benedetto XVI. Sostere il contrario sarebbe come ammettere che ogni atto legislativo decadrebbe alla morte del legislatore... 

Poniamo la antica liturgia, disciplinata da questi due atti normativi importantissimi e in vigore, sotto la protezione di Maria, N. S. di Fatima di cui oggi si celebra la memoria e invocata anche nell'Istruzione.

- Sulla traduzione del "non vult", si veda qui e qui.

Maria, Mater Ecclesiae, ora pro nobis 


PONTIFICIA COMMISSIONE "Ecclesia Dei"
Palazzo della Congregazione per la Dottrina della Fede
Piazza del Sant’Uffizio, 11 -
con raccomandate per l'estero: SCV  00120 STATO CITTA' DEL VATICANO oppure con raccomandate per l'Italia IT 00193 ROMA - ITALIA 
Tel. +39.06.69885213 - +39.06.69885494 - Fax +39.06.69883412
mail c/o Congreagazione Dottrina della Fede: cdf@cfaith.va
*

 PROLOGO E "NOSTRA" BATTAGLIA in difesa 

NOSTRE ANTICIPAZIONI E RIVELAZIONI FIDATE sui rischi di annacquamento del testo dell'Istruzione, e successive anticipazioni (dateci da addetti-ai-lavori interni alle Sacre Stanze) per porvi urgente rimedi.

- Manovre in Vaticano per strozzare il Motu Proprio e per annacquare dell'Istruzione (16.02.2011)

- Apparente smentita dell'annacquamento da noi denunciato da parte di Rodari (16.02.2011)

- il motu proprio non sarà applicato al rito ambrosiano (17.02.2011)

- sarà vietato ordinare preti "diocesani" secondo il rito antico. (18.02.2011)

problematiche varie. (22.02.2011)
 
- nei seminari si insegnerà la forma straordinaria e poteri riconosciuti all'Ecclesia Dei (08.03.2011);



ATTACCHI DELL'OSSERVATORE come ultimi tentativi di annacquare l'emananda Istruzione

- Attacchi dell'Osservatore Romano al Summorum Pontificum ( 16.02.2011)

- Appello internazionale al Papa per la difesa del Motu Proprio Summorum Pontificum: urge l'istruzione! (18.02.2011)

 - Criteri per giudicare l'imminente Istruzione sul Motu Proprio Summorum Pontificum (che non dovrà pertetuare l'odierno status quo, o sarà pessima; 21.02.2011).

 - Attacchi dell'Osservatore Romano alla Tradizione, (qui la prima parte)onde "annacquare" il testo dell'Istruzione (11.03.2011)


VITTORIA: 


- Un nuovo passo avanti per i fedeli della Messa in latino: è pronta l'Istruzione (26.03.2011)

- il Papa ha corretto e fatto riscrivere l'istruzione sul motu proprio prima della pubblicazione. Lo conferma anche Golias (28.03.2011)


PUBBLICAZIONE DELL'ISTRUZIONE UNIVERSAE ECCELSIAE
(con parti migliorate e preservate anche grazie alla nostra battaglia mediatica)

- bollettino della Sala Stampa della S. Sede: annuncio di pubblicazione dell'Istruzione Universae Ecclesiae (11.05.2011)

- Testo dell'Istruzione Universae Ecclesiae (13.05.2011)

- "Nota redazionale" della S. Sede sull'Istruzione "Universae Ecclesia" della Pontificia Commissione Ecclesia Dei (13.005.2011, fonte S. Sede).

- "Nota di sintesi" di Padre F. Lombardi S.I. sull'Istruzione "Universae Ecclesiae" della Pontificia Commissione Ecclesia Dei (13.005.2011, fonte Sala Stampa S. Sede).

- Radio Vaticana dedica un radioservizioall'Istruzione Universae Ecclesiae (17.05.2013)

- Mons. Pozzo, allora segretario dell'Ecclesia Dei, spiega (bene) l'Istruzione "Universae Eccelsiae" (14.05.2011)

- Card. Bagnasco. "La C.E.I.darà attuazione all'Istruzione Universae Ecclesiae" (24.05.2011)

- Valutazioni di MiL - Messainlatino.it sull'Istruzione Universae Ecclesiae 

- Universae Ecclesiae - messa antica, istruzioni per l'uso (Romualdica, 30.05.2013)

- Breve rassegna stampa (14.05.2011)sull'Universae Ecclesiae  

- L'art. 19 dell'Universae Ecclesiae (26.09.2011)

- Responsum dell'Ecclesia Dei in merito alle letture e ai sacramenti, alla luce dell'Universae Ecclesiae (05.03.2012)

- Responsum dell'Ecclesia Dei sulla 'legitimitas' della Messa novus ordo (25.08.2012)

- Gli errori di Andrea Grillo sull'Istruzione Universae Ecclesiae (16.05.2011) (si veda anche qui)

5 commenti:

  1. Il Papa ha rinunciato al titolo di Re!
    atronge.

    http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/papa-el-papa-pope-vaticano-vatican-24788/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Notizia gravissima, se confermata così come è gravissimo che questo blog non abbia fatto alcun approfondimento sul tema. Siamo ad un vero e proprio "appecoronamento". Confermo, Messainlatino è diventata l'ala più a destra dei cattolici adulti.

      Meo.

      Elimina
  2. sostenere anche cattiverie sul papa è contro la chiesa...

    RispondiElimina
  3. Bhé, nessuna legge umana è perenne. Se il Vetus Ordo continua a produrre divisione e arroganza, da tradizionalista pentito sarò il primo a chiederne l'abrogazione. So di essere in buona e nutrita compagnia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non sei un tradizionalista pentito ma un vigliacco infiltrato. Se ci abrogate il VO torneremo nelle cantine e vi lasceremo le chiese così magari potrete affittarle per farci pub o discoteche, senza l'incombenza di fare Messe visto che non avete voglia neppure di adempiere a dovere il rito dell'Eucarestia. Non si può passare sopra a tutte le vostre sconcerie soltanto in nome del Vetus Ordo, altrimenti diventeremmo pavidi come questi di Messainlatino che prima hanno fatto fuoco e fiamme contro Bergoglio, poi si sono messi a cuccia e sono tornati a mangiare dalla ciotola. Su questo blog - paradossale - c'è l'immagine del papa pacione (citazione di chi?) ma è stato tolto ogni riferimento a Benedetto XVI. Stanno facendo lo stesso gioco di quei servizi televisivi che parlano di Giovanni Paolo II e subito dopo di Bergoglio, come a voler imprimere nella mente degli spettatori l'idea che il pontificato di Benedetto XVI non sia quasi esistito. Persino un blog molto più moderato di questo come amici di Papa Ratzinger ha conservato le sue riserve su Bergoglio e ha pubblicato foto di quest'ultimo solo quand'è in compagnia del Nostro Amatissimo Benedetto XVI. Messainlatino invece lo ha condannato alla damnatio memoriae. Ordini dall'alto?

      Meo.

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.