mercoledì 16 febbraio 2011

Manovre in Vaticano per strozzare il motu proprio Summorum Pontificum

Stanno a quanto pare per arrivare le famose e sempre attese istruzioni attuative del motu proprio, che hanno già affrontato un numero considerevole di revisioni e riscritture e che, pur essendo date ciclicamente per imminenti, attendono da tre anni e mezzo di vedere la luce.

Tuttavia si è diffusa nel web la notizia (cfr. ad es. Summorum Pontificum Observatus, che l'ha ripresa da Rorate caeli: ma anche le nostre proprie fonti, e più d'una, ce lo confermano per vie del tutto indipendenti) che l'ultima versione di questo decreto attuativo è un  inaspettato, clamoroso annacquamento, anzi annegamento, dei principi che avevano fondato il provvedimento del Papa del 7.7.2007.

L'elemento più significativo: la liturgia in forma straordinaria, che pur sarebbe stata nelle intenzioni del Papa (almeno in quelle nel 2007) uno strumento per fecondare anche il rito ordinario iniettandovi per emulazione elementi perduti della tradizione liturgica, tramite la diffusione parrocchiale di celebrazioni more antiquo, verrà degradata a mera concessione per i soli tradizionalisti, in riconoscimento di una loro particolare "sensibilità".

In altri termini: si ritorna nel ghetto. La Messa di Sempre, la Santa Messa bimillenaria della Tradizione, è un tesoro che va nascosto, consentito di soppiatto solo a chi lo conosce già e non può, poverino, farne a meno: i fedeli ordinari si accontentino invece della banalità ordinaria o dei flamenchi neocatecumenali del sabato sera.

In qualche modo, si torna ad un sistema paragonabile a quello dei famigerati indulti del 1984 e 1988. Certo, vengono date garanzie agli Istituti Ecclesia Dei, che in qualche modo rafforzano una sorta di monopolio sulla liturgia antica; ma evapora la concreta possibilità di diffusione parrocchiale, tra i religiosi o i sacerdoti diocesani "ordinari", specie giovani, che pur in percentuali non indifferenti hanno manifestato in questi anni un vivo interesse (e ancor più l'avrebbero fatto, se non avessero temuto il giudizio del vescovo e dei confratelli più anziani).

Ora, noi siamo fondatamente convinti che il futuro della Tradizione passa proprio attraverso questa "contaminazione" parrocchiale, che possa portare il rito antico alla portata di tutti, specie di chi non lo conosce nemmeno. Ricorderete il risultato eccezionale del sondaggio Doxa, che ha rivelato che due terzi dei praticanti italiani frequenterebbero volentieri la Messa tradizionale in latino almeno una volta al mese, se la trovassero nella loro parrocchia. Una diffusione "diocesana" è quanto di più proficuo per la Tradizione si possa immaginare, e quanto più temuto dai progressisti (curiosamente affiancati in ciò da certi relitti di un tradizionalismo stantio, rosi dal terrore nevrotico degli "abusi" che celebranti neofiti potrebbero commettere, magari nell'intento - che invece è lodevolissimo - di abituare gradualmente i loro parrocchiani alla Messa di Sempre).

Siamo anche convinti che non vi possa essere "concorrenza" tra istituti Ecclesia Dei, per così dire "specializzati" in liturgia antica, e la diffusione nelle parrocchie, perché è una regola economica ormai ben conosciuta (e vale anche in ambito religioso) che l'offerta crea la domanda: propagate Messe antiche, e creerete fedeli "tridentini" - pronti a partecipare alle celebrazioni degli istituti Ecclesia Dei o perfino ad entrare nei relativi seminari - dove prima non ci sarebbero mai stati.

Per queste ragioni l'indiscrezione ci accora e ci disgusta profondamente. Se sarà confermata (ossia, se non si riscriveranno di nuovo quelle istruzioni; che la loro formulazione al momento sia invece deludente, è assodato, fidatevi!), si tratterà di un'amara disillusione sulla possibilità, o capacità, di questo Papa a raddrizzare la barca di Pietro: sarebbe la sconfessione dell'atto senza dubbio più importante - e sofferto - di tutto questo pontificato.

Sappiamo anche i nomi dei colpevoli di questo inatteso annacquamento del motu proprio. Il principal foe è mons. Charles Scicluna, l'officiale maltese della Congregazione per la Dottrina della Fede, distintosi come promotore di giustizia nella lotta contro la pedofilia. Ora, a quanto pare, la sua lotta ha cambiato obbiettivo...

L'altro, spiace dirlo, è il card. Canizares. Il Prefetto della Congregazione per il Culto Divino, che nonostante le apparenze non ha mai avuto una profonda sensibilità liturgica tradizionale (non aveva mai celebrato in vetus ordo, prima di approdare a Roma...), ha acconsentito che quelle modifiche iugulatorie fossero inserite nel testo che dovrebbe ora essere sottoposto al S. Padre per l'approvazione definitiva.

Quod Deus avertat!

Enrico

294 commenti:

  1. Amicus Plato, sed magis amica véritas16 febbraio 2011 07:53

    <span><span>micus Palto, sed magis amica véritas</span> 
    <span><span><span>mic</span>   
    <span>perdonate l'OT, ma credo sia da prendere in seria considerazione    
       
    http://disputationes-theologicae.blogspot.com/2011/02/losservatore-romano-attacca-la-dominus.html</span>Yesterday, 10:39:49  
     
    <span><span>– </span>Flag</span><span><span> – </span>Mi piace</span><span><span> – </span>Reply</span>  
    Mi dispiace per don Stefano, ma, temo che, purtroppo ed ahinoi, l'Osservatore Romano, un minimo di base per le sue contestazioni agli ED, temo che la abbia. Se è vero, ed è vero,  che il Pontefice, nei suoi atti ,non è tenuto a tenere conto del CJC, e  è altrettanto vero che, se non dice esplicitamente che l'atto in oggetto è da ritenersi in deroga, ci sono tutti i motivi per poter ipotizzare che NON lo sia, ovvero che il codice sia da rispettarsi. Non è tenuto neppure a ciò, ma certezza del diritto e consuetudine vanno in tale direzione. Chi ne sa più di me, è pregato di dire la sua. Non dimentichiamo che, la Tesi Murray, in pro di Mons. Lefebvre, si basa proprio su tale concetto.  
    </span></span>Today, 07:47:41

    <span><span>– </span>Mi piace</span><span><span> – </span>Reply</span><span><span> – </span>Delete</span>
    <span></span>Rafminimi
    PS
    CHE VI AVEVO DETTO?!? adesso che farete?
    </span>

    RispondiElimina
  2. Sono già sguinzagliati preti che apostrofano i fedeli in ginocchio in attesa della Messa al grido : "come faccio a presiedervi se state sparsi fra le panche!" Anche la devozione cristiana comincia ad essere ridicolizzata (leggasi Mons.Ravasi all'inaugurazione del Presbiterio dei Gentili). Comunque : serenità. Seguiamo Maria Mater Ecclesiae e perseveriamo nell'adorazione di Gesù sacramentato realmente presente. Quando (temo presto) non li troveremo più dove li abbiamo sempre trovati, li cercheremo altrove.
    Kyrie Eleison

    RispondiElimina
  3. Ma il Papa smentisce se stesso? Prima concede e poi limita? Se fosse vero, sarebbe la prova che oramai il Papa è diventato vecchio e debole! Un altro fine di pontificato come quello di Giovanni Paolo II risparmiatecelo!

    RispondiElimina
  4. Ma invece di stare a scrivere libri su libri, Benedetto XVI non potrebbe regnare? Se avesse voluto scrivere libri, avrebbe potuto rifiutare l´elezione e allora ne avrebbe avuto di tempo per scrivere e leggere!!

    RispondiElimina
  5. E' difficile rimanere sereni in queste circostanze.  MI sembra incredibile che si debba rimanere con le mani in mano ma cosa fare, a parte ovviamente pregare?  Bisognerebbe forse pensare ad un appello forte e da realizzare in tempi brevi indirizzato al Papa con firme di richiamo (per intenderci come fu a suo tempo quella della non cattolica Agatha Christie). Ma servirebbe a qualcosa? E poi  ci sarebbero oggi uomini e donne di cultura disponibili ad apporre la propria firma ad un appello che non richiama i soliti, triti proclami degli utlimi 40 anni?

    RispondiElimina
  6. Mi spiace dirlo ma...ve l'avevo detto che sarebbe andata a finire così...! Meglio sarebbe stato che il motu proprio fosse rimasto senza decreti applicativi...! Così, ora, anche noi, a Mirano, la Messa Tridentina tanto agognata la vedremo col binocolo...

    RispondiElimina
  7. ma non avete problemi più importanti a cui pensare? O solo quello di essere CONTESTATORI della Chiesa, del Papa, dei Vescovi........semplicemente perchè vivono (magari anche commettendo qualche errore o piccolo abuso liturgico;- ma e voi con gli ermellini e le cappamagne con la coda siete sicuri di essere sempre e soli a vedere le cose giuste?) nella Chiesa del 2000 che vede le cose, come ampliamente indicato da quel Concilio Ecumenico che voi vorreste mandare al rogo, e le problematiche dell'uomo del 2000 e non si arroccano a strenua difesa di alcuni privilegi del passato che hanno fatto il loro tempo.  Forse dovreste pregare un po' di più e qualche volta recitare anche voi il MEA CULPA!

    RispondiElimina
  8. Davide, vatteli a leggere i documenti del Concilio e scoprirai che la riforma liturgica non rispetta le indicazioni dei padri conciliaristi: mantenimento del latino, canto gregoriano.
    I documenti li trovi sul sito del vaticano: informati prima di parlare per slogan: non siamo in un comizio.
    Leggiti le encicliche dei Papi e magari leggerai che gli abusi liturgici, già condannati dal Concilio (per te così vincolante) già li condannava.

    Due stralci dalla costituzione sulla liturgia (Sacrosanctum Concilium)
    <span>36.</span>
    <span>L'uso della lingua latina, salvo diritti particolari, sia conservato nei riti latini.Dato però che, sia nella messa che nell'amministrazione dei sacramenti, sia in altre parti della liturgia, non di rado l'uso della lingua nazionale può riuscire di grande utilità per il popolo, si conceda alla lingua nazionale una parte più ampia, specialmente nelle letture e nelle ammonizioni, in alcune preghiere e canti, secondo le norme fissate per i singoli casi nei capitoli seguenti.     116. La Chiesa riconosce il canto gregoriano come canto proprio della liturgia romana; perciò nelle azioni liturgiche, a parità di condizioni, gli si riservi il posto principale. Gli altri generi di musica sacra, e specialmente la polifonia, non si escludono affatto dalla celebrazione dei divini uffici, purché rispondano allo spirito dell'azione liturgica, a norma dell'art. 30.
    Dimmi tu dove è il latino nella liturgia riformata? Dove è il canto gregoriano?
    Insomma il Concilio è per voi vincolante solo quando pare a voi.Fallo tu il mea culpa, visto che parli a vanvera di cose che evidentemente non capisci un tubo!<span> </span></span>

    RispondiElimina
  9. preghiamo che continui a non uscire niente. Il Motu proprio è già sufficientemente chiaro.

    RispondiElimina
  10. perché il Papa smentisce se stesso? perché prima concede e poi limita? se questo papa non puo' REGNARE é perché non VUOLE regnare!

    dicevo ieri che appunto nel suo ultimo libro dice: "Il Concilio Vaticano II ci ha insegnato, a ragione, che per la struttura della Chiesa è costitutiva la collegialità,  
    ovvero il fatto che <span>il Papa è non é un monarca assoluto che prende decisioni in solitudine</span> e fa tutto da se” (p.107).  
    cio' é contro la dottrina di sempre perché ci sono della grazie di stato che solo il papa ha, che Dio da solo a lui appunto per ben governare.
    cosi' come il sacramento del matrimonio da delle grazie specifiche agli sposi per ben portare a termine la loro missione... che le due persone
    NON avevano da fidanzati e che ricevono solo il giorno del matrimonio...


    Ma questo il papa lo nega espressmente perché il suo dio é SOLO l'intoccabile CVII...

    RispondiElimina
  11. SCUSA. NON MERITI NEMMENO UNA RISPOSTA...

    RispondiElimina
  12. <span>perché il Papa smentisce se stesso? perché prima concede e poi limita? se questo papa non puo' REGNARE é perché non VUOLE regnare!  
     
    dicevo ieri che appunto nel suo ultimo libro dice: "Il Concilio Vaticano II ci ha insegnato, a ragione, che per la struttura della Chiesa è costitutiva la collegialità,    
    ovvero il fatto che <span>il Papa è non é un monarca assoluto che prende decisioni in solitudine</span> e fa tutto da se” (p.107).    
    </span>
    <span>cio' é contro la dottrina di sempre perché ci sono della grazie di stato che solo il papa ha, che Dio da solo a lui appunto per ben governare.  
    </span><span>cosi' come il sacramento del matrimonio da delle grazie specifiche agli sposi per ben portare a termine la loro missione... che le due persone  
    NON avevano da fidanzati e che ricevono solo il giorno del matrimonio...  
      
    Questo primato nelle decisioni il papa lo nega espressmente perché il suo dio é SOLO l'intoccabile CVII...</span>

    RispondiElimina
  13. A questo punto sarebbe auspicabile da parte della Redazione del blog una giusta "moderazione" dei post. Trovo inammissibile che persone assolutamente estranee alla nostra formazione spirituale e al nostro legame per la Messa di sempre si presentino nel blog per puntare il dito e accusarci di essere disobbedienti al Romano Pontefice felicemente regnante, diffamatori della Chiesa e della sua gerarchia e amanti di ermellini e Cappe Magne et similia! Insomma! Il Vaticano II non è un dogma di Fede! Possibile che dobbiamo sempre prenderle da saputelli e da certi "cattolici adulti"?
    Quanto alle presunte manovre per sminuire l'autorità del Summorum Pontificum nutro forti dubbi e il Santo Padre non lo permetterà. Sta di fatto che una cosa è certa: ad alcuni vescovi "richiamati" dall'Ecclesia Dei sull'applicazione del Summorum Pontificum, non è piaciuto il rimprovero e continuano ad opporsi al Motu proprio, reo, secondo loro, di umiliare la bontà della Riforma liturgica.
    Non parlatemi più di Riforma della Riforma o di Ermeneutica della continuità! La realtà parla da sola: i vescovi non vogliono nessuna Riforma della Riforma, tantomeno gruppi tradizionalisti legati alla Messa V.O.
    Bisogna pregare e cerchiamo di stare alla larga da chi vuole sbarazzarsi dei fedeli tradizionalisti.

    RispondiElimina
  14. Ti mancano  gli argomenti?
    Sei ridicolo! Vai dal tuo vescovo ora chiedigli parti della messa in latino e il canto gregoriano, come dice la costituzione conciliare!

    RispondiElimina
  15. Volevo segnalare anch'io alla Redazione l'appello e l'allarme lanciato nel primo post:
    L’Osservatore Romano attacca la “Dominus Jesus” e l’ “Ecclesia Dei”?

    RispondiElimina
  16. Veramente... Non capisco come il Santo Padre possa accettare dei decreti attuativi che snaturano il Motu Proprio stesso!
    Spero proprio che si opponga con forza...

    RispondiElimina
  17. Sig Davide poco educato, modernista del tipo più banale e presuntuoso!

    Che ne sa lei di quanto prega il suo prossimo?

    Pensi piuttosto a quanto prega lei e si chieda quanto è in sintonia con la volontà "eterna" di NSGC!

    RispondiElimina
  18. Se viene fuori un documento così non sarà nè colpa di Scicluna, nè di Canizares, ma del Papa. E' lui o no che è a capo della Chiesa di Gesù? Dunque lui è il responsabile e  renderà conto di tutte le sofferenze e i danni che infligge alle anime dei cattolici.

    RispondiElimina
  19. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 09:32

    In effetti la redazione un certo imput alla moderazione l'aveva dato! Basta con post che danno contro il Papa ... se ne sono già letti in abbondanza! Per forza a furia di scomunicare, bannando, chi ha le capacità per tenere testa ai vari sedevacantisti ( cripto, pseudo, de iure de facto ecc ecc ecc) poi ci si ritrova gente che dice la NOSTRA spiritualità! La Nostra è linguaggio da setta, giusto per intenderci!
    Inoltre si costruiscono montagne sul nulla perchè c'è solo dell'ufficiosa mormorazione.
    Come al solito se vuoi vedere le reazioni butti la notizia guardi come reagiscono i coinvolti e poi decidi. Se il tenore delle reazioni è questo allora è chiaro che qualcuno dirà al Papa ... visto Santità! Considerano la Messa Tridentina come qualcosa di loro! Lasciamola a loro così non rompono ed andiamo avanti per la nostra strada!
    Come già sostenuto da alcuni su questo blog ... il Motu proprio serviva a smascherare non tanto i "progressisti" ( quelli, cattodeficienti sono e restano) ma il tradizionalista ( in particolare appartenente alla Fraternita FSSPX) e, del tradizionalista, i fondamenti.
    Risultato: un Vescovo de-scomunicato dà dell'eretico che ha perso la fede al Papa, lo Ostie vanno riconsacrate, i sacerdoti che scappano dalle loro responsabilità ed entrano nella FSPPX vanno riconsacrati , un'altro vescovo parla di Diavoli in volo ad Assisi, una Signora srive che Paolo VI era psicologicamente turbato e voleva essere come Lefebvre ecc ecc ecc... e mi fermo qua!
    Ringhio Gattuso VS Joe Jordan
    PS il signorino Hpoirot potrebbe anche smetterla di fare copia ed incolla da quella carta igienica sedevacantista che è Si si no no .... o almeno citare la fonte delle sue idiote sparate.

    RispondiElimina
  20. ma quando mai il Papa si è opposo con forza ai vescovi ribelli ?
    ha mai usato la sua autorità con la forza del diritto, cioè di far rispettare una legge ?
    non vediamo che sono sempre le RAGIONI DELLA FORZA a vincere, dappertutto, e anche su di lui, e su qualunque sua iniziativa (una per tutte l'episodio del S. Curato d'Ars patrono dei sacerdoti....) ?
    Il calpestamento dell'autorità suprema che vediamo è l'estremo approdo della demolizione iniziata nello stesso CV2, con l'istituzione della collegialità : la struttura monarchica deformata in democrazia, ed ora oligarchia, ma come TIRANNIDE.
    Dal caos anarchico alla legge del più forte !

    RispondiElimina
  21. <span>ma quando mai il Papa si è opposto con forza ai vescovi ribelli ?  
    ha mai usato la sua autorità suprema con la forza del diritto, cioè quella del munus regendi, per far rispettare una legge ?  
    non vediamo che sono sempre le RAGIONI DELLA FORZA a vincere, dappertutto, e anche su di lui, e su qualunque sua iniziativa (una per tutte l'episodio del S. Curato d'Ars patrono dei sacerdoti....) ?  
    Il calpestamento dell'autorità suprema di Pietro, che vediamo ogni giorno peggiorare, è realmente l'estremo approdo della demolizione iniziata nello stesso CV2, con l'istituzione della collegialità : la struttura monarchica deformata in (finta)democrazia parlamentare, ed ora oligarchia, ma come vera TIRANNIDE.  
    Dal caos anarchico alla legge del più forte ! </span>

    RispondiElimina
  22. claudio sinclair16 febbraio 2011 09:40

    a questo indirizzo: 

    http://uogcc.org.ua/it/video/index.php/article/.4065/

    nuovo show dell'arcivescovo Elio (non quello delle storie tese) della chiesa ortodossa cattolica greca ucraina con appello al Santo Padre per la salvezza del mondo contro Assisi e l'omosessualità.
    Spero che il Santo Padre ascolti la supplica ed auspico che l'arcivescovo Elio mi mandi il nominativo del suo pusher di fiducia affinchè anch'io possa da lui rifornirmi degli ottimi allucinogeni che gli spaccia

    RispondiElimina
  23. meglio il ghetto !!!! , anzi il campo di concentramento e le intemperie per una povera messa di S. PIO V che concessioni col sorriso sulle labbra o stendere la mano !!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  24. Però mi chiedo ... c'è qualcosa che non quadra e cioè:
    a) il Papa finirebbe per smentire se stesso a soli quattro anni di distanza dal Summorum Pontificum;
    b) che ne sarebbe, se il documento di prossima pubblicazione sulla liturgia affondasse il V.O., dei colloqui fra la S. Sede e la FSSPX?
    Avrebbe ancora senso continuarli?

    RispondiElimina
  25. già: proprio quel mitico CV2 che ha picconato e demolito l'autorità suprema di Pietro e scardinato la PIRAMIDE gerarchica della Chiesa, portandola all'anarchia e all''nstaurazione del REGIME tirannico modernista (con la maschera di collegialismo democratico): questa è la<span> causa prima di tutto lo sfascio !</span>
    ma  molti continuano a non volerla vedere, e a cercare altrove la causa dello sfacelo.....quando ce l'abbiamo sotto gli occhi da 48 anni, documentata nelle cronache dei lavori conciliari, e del colpo di mano avvenuto fin dall'inizio, quello che ha dato l'avvio a tutta la successiva CATENA di soprusi da parte del potere effettivo, che se ne fa beffe dell'autorità suprema "di diritto".
    Finito il diritto , comandano le RAGIONI DELLA FORZA.
    Evidente, no ?

    RispondiElimina
  26. Carissimi, vi faccio osservare che, se non sbaglio, un decreto attuativo può solo dare regole procedurali che meglio (o peggio come sembrerebbe) seguono la messa in atto del provvedimento principale , ma NON PUO' innovare togliendo o aggiungendo nulla di quel che un atto della poprtata di un Motu proprio sancisce.
    Forse, nonostante ciò, i timori restano per l'anarchia che vige nella Chiesa, nella quale la parola 'pastorale' è diventata un grimaldello per veicolare e soprattutto attuare, perché agissce direttamente sulla prassi, tutto e il contrario di tutto

    RispondiElimina
  27. claudio sinclair16 febbraio 2011 09:47

    Mi dispiace ma NON è la dottrina di sempre: leggere Cipriano e Tertulliano, per esempio.
    Grazie

    RispondiElimina
  28. l'amara realtà dei nostri giorni è che gente come lei accusa di essere drogato uno che sta dicendo cose purtroppo verissime e difficili da confutare !
    chi dice la verità sarà chiamato d'ora in poi pazzo o drogato.

    RispondiElimina
  29. Caro Davide....lo stesso Ratzinger fu a suo tempo "contestatore"..... ;)

    da Cordialiter:

    " Nella nostra riforma liturgica c'è la tendenza, a parer mio sbagliata, ad adattare completamente la liturgia al mondo moderno. Essa dovrebbe quindi diventare ancora più breve e da essa dovrebbe essere allontanato tutto ciò che si ritiene incomprensibile; alla fin fine, essa dovrebbe essere tradotta in una lingua ancora più semplice, più "piatta".

    In questo modo, però, l'essenza della liturgia e la stessa celebrazione liturgica vengono completamente fraintese. Perché in essa non si comprende solo in modo razionale, così come si capisce una conferenza, bensì in modo complesso, partecipando con tutti i sensi e lasciandosi compenetrare da una celebrazione che non è inventata da una qualsiasi commissione di esperti, ma che ci arriva dalla profondità dei millenni e, in definitiva, dall'eternità. [...]

    Personalmente ritengo che si dovrebbe essere più generosi nel consentire l'antico rito a coloro che lo desiderano. Non si vede proprio che cosa debba esserci di pericoloso o inaccettabile. Una comunità mette in questione se stessa, quando considera improvvisamente proibito quello che fino a poco tempo prima le appariva sacro e quando ne fa sentire riprovevole il desiderio. Perché le si dovrebbe credere ancora? Non vieterà forse domani, ciò che oggi prescrive? [...] Purtroppo da noi c'è una tolleranza quasi illimitata per le modifiche spettacolari e avventurose, mentre praticamente non ce n'è per l'antica liturgia. Così siamo sicuramente su una strada sbagliata..."


    [Riflessioni del Card. Joseph Ratzinger tratte dal libro “Il sale della terra”, Ed. San Paolo, pp. 199-202].

    RispondiElimina
  30. un decreto attuativo non può modificare quel che il motu proprio sancisce, può solo dare regole di attuazione... ovviamente se le regole sono restrittive, si attua una prassi in contrasto con la teoria: cosa non nuova per effetto della 'pastoralità' tutta conciliare

    RispondiElimina
  31. ... chi pensasse ancor a che questo papa é dalla nostra dovrebbe ascoltare cos diceva nel 2008 in Francia (all'estero il papa si lascia andare... perché sa che la gente é più progressista che in Italia)
    ecco il discorso fatto prima si salire sull'aereo http://it.gloria.tv/?media=121736


    <object>
    <param></param>
    <param></param><embed></embed>
    </object>

    alla domanda "il Sommorum Pontificum é un ritorno all'indietro rispetto al CVII ?   il papa risponde

    "E' un paura assolutamente infondata perche il MP é soltanto un atto di tolleranza di un buon pastore nei confronti delle persone <span>che sono state formate</span> in questa liturgia, che la amano e vogliono vivere con essa.  Si tratta di un piccolo gruppo perché cio' presuppone una formazione in latino, e una certa cultura, ma avere l'amore e la tolleranza di permettere a queste persone di vivere con questa liturgia mi sembra un atto di misericordia normale per un vescovo della chiesa.   Non vi é alcuna contraddizione tra VO e NO ... perché la liturgia evolve e conserva nello sviluppo la sua identità. Ci sono certo delle differenze ma anche un'unità di fondo che assicura che non esiste nessuna opposizione tra VO e NO. Bisogna che i due riti si fecondino e arrricchiscano vicendevolmente. E' comunque chiaro che la liturgia ufficiale della chiesa dei nostri tempi é il N.O."

    1) mi sono sentito un appestato che viene tollerato con misericordia ...e quasi compatito
    2) nella testa del papa il VO é per un piccolo gruppo DI VECCHIETTI <span>che sono state formati</span> alla vecchia liturgia (il nostro caro Jeffrey Berland di soli 18 puo' andare a farsi benedire altrove...)
    3) si tratta di un piccolo gruppo ... e mi sembra chiaro che il papa non vuole che questo gruppo cresca !

    RispondiElimina
  32. <span>... chi pensasse ancor a che questo papa é dalla nostra dovrebbe ascoltare cosa diceva nel 2008 in Francia (all'estero il papa si lascia andare... perché sa che la gente é più progressista che in Italia)  
    ecco il discorso fatto prima si salire sull'aereo <span>http://it.gloria.tv/?media=121736</span>   
    </span>
    <span>Alla domanda "il Sommorum Pontificum é un ritorno all'indietro rispetto al CVII ?   il papa risponde  
     
    "E' un paura assolutamente infondata perche il MP é soltanto un atto di tolleranza di un buon pastore nei confronti delle persone <span>che sono state formate</span> in questa liturgia, che la amano e vogliono vivere con essa.  Si tratta di un piccolo gruppo perché cio' presuppone una formazione in latino, e una certa cultura, ma avere l'amore e la tolleranza di permettere a queste persone di vivere con questa liturgia mi sembra un atto di misericordia normale per un vescovo della chiesa.   Non vi é alcuna contraddizione tra VO e NO ... perché la liturgia evolve e conserva nello sviluppo la sua identità. Ci sono certo delle differenze ma anche un'unità di fondo che assicura che non esiste nessuna opposizione tra VO e NO. Bisogna che i due riti si fecondino e arrricchiscano vicendevolmente. E' comunque chiaro che la liturgia ufficiale della chiesa dei nostri tempi é il N.O."  
     
    1) mi sono sentito un appestato che viene tollerato con misericordia ... quasi compatito  
    2) nella testa del papa il VO é per un piccolo gruppo DI VECCHIETTI <span>che sono state formati</span> alla vecchia liturgia (il nostro caro Jeffrey Berland di soli 18 puo' andare a farsi benedire altrove...)  
    3) si tratta di un piccolo gruppo ... e mi sembra chiaro che il papa non vuole che questo gruppo cresca !</span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  33. claudio sinclair16 febbraio 2011 09:53

    Siate un poco pià propositivi: picchiate i piedi con il vostro parroco, minacciate di allontanarvi dalla chiesa, alzate la voce e vedrete che, soprattutto se siete in buon numero, il curato restio a concedere il Vetus Ordo si piegherà a più miti consigli. E' successo così anche nella mia città dove il parroco aveva giurato che MAI avrebbe concesso la celebrazione della forma straordinaria. Quando però ha visto la nostra determinazione, obtorto collo, ha dovuto concedere una chiesetta nella quale un Sacerdote che viene da fuori città può celebrare il Vetus Ordo. 
    E non alle sue condizioni vessatorio quali alle 7 della mattina o cose del genere ma la domenica alle ore 10.
    Forza e coraggio!!

    RispondiElimina
  34. <span><span>... chi pensasse ancora che questo papa é dalla nostra dovrebbe ascoltare cosa diceva nel 2008 in Francia (all'estero il papa si lascia andare... perché sa che la gente é più progressista che in Italia)  </span></span>
    <span><span>Ecco il discorso fatto prima si salire sull'aereo <span>http://it.gloria.tv/?media=121736</span>     </span></span>
    <span><span></span> 
    <span>Alla domanda "il Sommorum Pontificum é un ritorno all'indietro rispetto al CVII ?   il papa risponde    
       
    "E' un paura assolutamente infondata perche il MP é soltanto un atto di tolleranza di un buon pastore nei confronti delle persone <span>che sono state formate</span> in questa liturgia, che la amano e vogliono vivere con essa.  Si tratta di un piccolo gruppo perché cio' presuppone una formazione in latino, e una certa cultura, ma avere l'amore e la tolleranza di permettere a queste persone di vivere con questa liturgia mi sembra un atto di misericordia normale per un vescovo della chiesa.   Non vi é alcuna contraddizione tra VO e NO ... perché la liturgia evolve e conserva nello sviluppo la sua identità. Ci sono certo delle differenze ma anche un'unità di fondo che assicura che non esiste nessuna opposizione tra VO e NO. Bisogna che i due riti si fecondino e arrricchiscano vicendevolmente. E' comunque chiaro che la liturgia ufficiale della chiesa dei nostri tempi é il N.O."    
       
    1) mi sono sentito un appestato che viene tollerato con misericordia ... quasi compatito    
    2) nella testa del papa il VO é per un piccolo gruppo DI VECCHIETTI <span>che sono state formati</span> alla vecchia liturgia (il nostro caro Jeffrey Berland di soli 18 puo' andare a farsi benedire altrove...)    
    3) si tratta di un piccolo gruppo ... e mi sembra chiaro che il papa non vuole che questo gruppo cresca !</span>  
    </span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  35. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 09:57

    Quando, in che passo del vangelo, Cristo si è opposto agli apostoli da lui scelti con FORZA?
    Me se ha baciato anche Giuda e lo ha chiamato amico!!!!
    RG vs JJ

    RispondiElimina
  36. Notare nel video dietro di lui quella testa di pinocchio del card. Bertone.

    I miei tre figli si addormentano spesso sul racconto della storia di Fatima, vanno in castigo quando mentono e ci stanno un bel po' ...

    Ma un giorno dovro' pure spiegare loro che il Vaticano ha mentito sul messaggio di Maria per 50 anni, col beneplacito di 5 papi...
    ogni volta che vedo il Bertone perdo l'appetito...

    RispondiElimina
  37. <span>
    <p><span><span><span>Enrico Caro, secondo te il <span>principal foe</span><span> è il traboccante Chiarles Scicluma, oppure il breve Card. Canizares, NO, te lo assicuro. Il perseverante e spietato regista dello svuotamento del motu proprio S.P. è il </span>gelido neocatecumenale mons. FILONI, potentissimo sostituto del Card. Bertone, a cui si è arreso, fiducioso, lo stesso Santo Padre.</span></span></span>
    </p><p><span><span><span>È di oggi l’articolo di Tornelli:</span></span></span>
    </p><p><span><span>http://blog.ilgiornale.it/tornielli/2011/02/16/propaganda-una-poltrona-per-due/</span></span>
    </p><p><span><span><span>Speriamo veder muovere qualcosa …. Vinca lo Spirito Santo!</span></span></span>

    </p></span>

    RispondiElimina
  38. Anch'io spero con tutto il cuore che il fatto non avvenga ma credo che le forze nemiche siano forti. C'è tanta ignoranza liturgica anche fra preti e vescovi, disprezzare la Messa Tradizionale è disprezzare la fede eucaristica della Chiesa...non è segno di cattolicità. Penso che Davide dovrebbe studiare di più ciò che rappresenta ed è la Santa Messa prima di dire che si tratta di una cosa da niente...
      Per la Santa Messa un cattolico deve essere pronto al martirio. Preghiamo e supplichiamo il Santo Padre che non commetta questo male.
    PS Senza disprezzare il nuovo ordo non c'e dubbio che la fede eucaristica della Chiesa ( Sacrificio, Sacramento, Presenza reale sostanziale) viene meglio espresso nella Messa T.

    RispondiElimina
  39. Solo per chiarezza : il Gattuso che ringhia e che, senza mettere le virgolette, cita Enrico, è Matteo Dellanoce= Bartimeo e alii.

    RispondiElimina
  40. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:01

    Egregia caterina,
    questa frase

    Personalmente ritengo che si dovrebbe essere più generosi nel consentire l'antico rito <span>a coloro che lo desiderano</span>

    Non sembra smentire il trhead!
    RG vs JJ

    RispondiElimina
  41. Grazie al cielo c'è chi è ancora  libero e non è stato imprigionato in Istituti Ecclesia Dei. Vedeva lungo Monsignor.

    RispondiElimina
  42. e molti respingono la realtà storica degli avvisi duri e precisi del 1917, laddove la Madonna a Fatima aveva parlato chiaramente di caos e soffferenze nella Chiesa, che sarebbero state causate proprio dalla GRAVE NEGLIGENZA DEI PASTORI: ed è precisamente per questo motivo che hanno sempre nascosto o travisato il 3. segreto, perchè  li inchiodava alle loro responsabilità, cominciando dal CV2 e dalle sue nefaste aperture al modernismo !
    Ed è anche per qeusto che il Vaticano continua a perseguitare da anni p. Gruner, e tutti quelli che indicano nei contenuti di quel segreto TUTTO ciò che si sta avverando, e imbavagliano anche con pesanti intimidazioni persone come Socci e Paolini, che hanno mostrato questa volontà di insabbiamento.
    La persecuzione ai danni della Tradizione e dei veri cattolici ad essa fedeli, come mons. Lefebvre e TUTTI coloro che chiederanno la Santa Messa di sempre é TUTTA scritta da un secolo in quel foglio consegnato da suor Lucia, e mai svelato al mondo, come la Madonna aveva chiesto:  il Potere sinistro che ha politicizzato la Chiesa con il regime modernista, da tempo ha obbligato a credere ad una versione normalizzata (secondo la cosiddetta "linea del partito "), dove si nascondono le gravi negligenze delle gerarchie, che ci hanno portato fino a questo sfacelo, lungo 48 anni di demolizione e frana dell'antico Edificio, mediante manipolazione e stravolgimento della Divina Liturgia.
    La ghettizzazione sarà drastica, e le persecuzioni durissime.

    RispondiElimina
  43. <span>Hanno già assaggiato cosa succede quando si tocca la Tradizione... nel tempo del Concilio gli innovatori avevano i "tempi" favorevoli e il vento in poppa, eppure un solo vescovo con un manipolo di preti ha scatenato il putiferio, ora, i "tempi e i venti" sono cambiati, c'è delusione e confusione OVUNQUE specie tra coloro che continuano a proporre una Chiesa <span>conciliar-giovannipaolista</span>. Oggi, non c'è un solo Vescovo ma molti di più così così come i sacerdoti frati, suore e monache e soprattutto fedeli che non sono più disposti a sottomettersi a "leggi" che vanno contro Cristo e la sua Sacrosanta Tradizione. Vogliono  soffocare la Tradizione, ci provino pure! NOI SIAMO PRONTI A REAGIRE FINO AL MARTIRIO!!!</span>

    RispondiElimina
  44. Si, ma Giuda ne è andato e si è suicudato! Questi tradiscono e rimangono!

    RispondiElimina
  45. Si, ma Giuda se ne è andato, si è pentito e si è suicidato. Questi tradiscono, non se ne pentono (anzi) e rimangono.

    RispondiElimina
  46. Mons. Anacoreta16 febbraio 2011 10:09

    Chi governa l'Osservatore Romano? Chi ha messo all'Osservatore Vian?

    Chi vuole la fine del Motu Proprio? LA SEGRETERIA

    E' in atto una lotta interna all'ultimo sangue

    RispondiElimina
  47. <span>e molti respingono con disprezzo la realtà storica degli avvisi duri e precisi del 1917, laddove la Madonna a Fatima aveva parlato chiaramente di caos e sofferenze nella Chiesa, che sarebbero state causate proprio dalla GRAVE NEGLIGENZA DEI PASTORI: ed è precisamente per questo motivo che hanno sempre nascosto o travisato il 3. segreto, perchè  li inchiodava alle loro responsabilità, cominciando dal CV2 e dalle sue nefaste aperture al modernismo !  
    Ed è anche per questo che il Vaticano continua a perseguitare da anni p. Gruner, e tutti quelli che indicano apertamente nei contenuti di quel segreto TUTTO ciò che si sta avverando, e imbavagliano anche con pesanti intimidazioni persone come Socci e Paolini, che hanno mostrato questa volontà di insabbiamento.  
    La persecuzione ai danni della Tradizione e dei veri cattolici ad essa fedeli, come mons. Lefebvre e TUTTI coloro che chiederanno la Santa Messa di sempre è TUTTA scritta da circa un secolo in quel foglio consegnato da suor Lucia, e mai svelato al mondo, come e quando la Madonna aveva chiesto:  il Potere sinistro che ha politicizzato la Chiesa con il regime modernista, da tempo ha obbligato a credere ad una versione normalizzata (secondo la cosiddetta "linea del partito "), dove si nascondono abilmente le gravi negligenze delle gerarchiedella Chiesa, che ci hanno portato fino a questo sfacelo, lungo 48 anni di demolizione e frana dell'antico Edificio, mediante manipolazione e stravolgimento della Divina Liturgia.  
    La ghettizzazione dei veri fedeli cattolici, quelli secondo Tradizione inalterata, sarà drastica, e le persecuzioni durissime, anche feroci: essi saranno chiamati nemici dell'unità ecclesiale, dannati e odiati da tutti, come nemici dell'amore universale proclamato dalla "grande-nuova-chiesa" che avanza a grandi passi, quella che non si inginocchierà più davanti a Nostro Signore realmente Presente nel SS.mo Sacramento, non Lo adorerà più, ma favorirà sempre più la "religione dell'uomoche si fa dio" (entrata nella Chiesa col protagonismo dell'uomo nella S. Messa) e che vorrà essere adorato al posto di Dio !</span>

    RispondiElimina
  48. Quanto altri Don Sbicego scapperanno dalla Fraternità adesso? Speriamo che non sia vero...

    RispondiElimina
  49. giovanna d'arco16 febbraio 2011 10:12

    BARTIMEO ritorna!!!!
    cosa fai non scrivi più????
    Ci manchi!!!
    Ritorna Matteo Dellanoce!!!

    RispondiElimina
  50. non si vergogna a dare del drogato a un vescovo?
    Probabilmente lei avrebbe dato del drogato anche a Gesù.
    E voi siete quelli che accusano gli altri di mancanza di carità?

    RispondiElimina
  51. Mons. Anacoreta16 febbraio 2011 10:13

    Allora vorrà dire che la Segreteria di Stato vuole il trionfo della Fraternità (senza accordi canonici) e la morte dell'Ecclesia Dei.

    Quale la soluzione cara Annarita?

    Secondo me la Fraternità deve fare gli accordi e unirsi alle forze buone della Chiesa. Se non fa accordi aiuta la Segreteria cha vuole la morte della Tradizione "riconosciuta" canonicamente.

    RispondiElimina
  52. Beato lei che ne ghetto ci può andare?
    E noi che per andere a una messa in latino dobbiamo percorrere almeno 130 km all´andata e altrettanti al ritorno? È facile per voi che vi trovate messe sotto casa: per noi il motu proprio era la speranza di avere in futuro la messa in latino anche nelle nostre piccole città.

    RispondiElimina
  53. <span>Beato lei che ne ghetto ci può andare!!
    E noi che per andere a una messa in latino dobbiamo percorrere almeno 130 km all´andata e altrettanti al ritorno? È facile per voi che vi trovate messe sotto casa: per noi il motu proprio era la speranza di avere in futuro la messa in latino anche nelle nostre piccole città.</span>

    RispondiElimina
  54. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 10:16

    Cara Mic, sulla carta nessuno abrogherebbe o direbbe di voler derogare al motu proprio. Penso nemmeno il prossimo Papa, pur se fosse eletto papa Nourrichard. Semplicemente, non ce n'è bisogno, perché il diavolo è nei cavilli e, specie in un ambito come la Chiesa dove non esiste lo Stato di diritto, ma solo l'inciucio raccomandatorio, il conformismo e l'aumma aumma, è facilissimo negare di fatto quel che è proclamato di diritto. Basta restringere un po' qui, chiarire lì, basta anzi far capire come la pensa chi conta davvero...
    L'Unione Sovietica nella costituzione proclamava la libertà di culto. Anche ai tempi di Stalin.
    Enrico

    RispondiElimina
  55. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 10:16

    Cara Mic, sulla carta nessuno abrogherebbe o direbbe di voler derogare al motu proprio. Penso nemmeno il prossimo Papa, pur se fosse eletto papa Nourrichard. Semplicemente, non ce n'è bisogno, perché il diavolo è nei cavilli e, specie in un ambito come la Chiesa dove non esiste lo Stato di diritto, ma solo l'inciucio raccomandatorio, il conformismo e l'aumma aumma, è facilissimo negare di fatto quel che è proclamato di diritto. Basta restringere un po' qui, chiarire lì, basta anzi far capire come la pensa chi conta davvero...
    L'Unione Sovietica nella costituzione proclamava la libertà di culto. Anche ai tempi di Stalin.
    Enrico

    RispondiElimina
  56. ecco il solito mistificatore, pronto a seminare confusione nei discorsi altrui !  che c'entra la forza fisica ??
    sto parlando di FORZA DEL DIRITTO, che è sacra, perchè al servizio della Giustizia, umana e divina !
    quando mai Gesù Cristo ha detto che DIO APPROVA LE INGIUSTIZIE ?
    si ricordi le letture di Domenica scorsa:
                A   nessuno Dio permette di peccare   !
    ...nè di compiere ingisutizie o farorirle, evidentemente, nè di esseere complici del violento, mi pare !
    e nonf accia finta di non capire, per confondere le idee agli ingnui, come al solito !

    RispondiElimina
  57. In difesa di FILONI16 febbraio 2011 10:17

    Basta con queste accuse al povero Filoni.

    Non è lui il segretario di Stato, questo alibi dell'accusa a Filoni è per discolpare l'eminentissimo Bertone ?

    RispondiElimina
  58. Preghi Sig. Hpoirot!

    Preghi per il Cardinal  Tarcisio PIETRO Evasio da ROMANO Canavese!

    Penso sia indispensabile.

    RispondiElimina
  59. In difesa di FILONI16 febbraio 2011 10:20

    Il Papa è in una soluzione complicatissima.

    I veri colpevoli sono quei cardinali di curia, tipo Canizares, che fanno i semi-tradizionali.

    Viva Filoni che almeno è neocatecumenale, abbasso i curiali conservatori che fanno il gioco della Segreteria.

    RispondiElimina
  60. purtroppo è l'amara realtà: il papa stesso ha detto che la Messa antica era destinata a un ristretto gruppo di nostalgici;
    e così anche molti parroci l'hanno intesa, disprezzando apertamente tutto  il MP.
    Il mio di allora è arrivato  al punto di negarlo, dicendo, dopo alcuni mesi che l'aveva annunciato (come riferito anche nei TG), a chi gliene chiedeva notizie:
          "Motu proprio ?   MAI SENTITO!"   !
    TANTO sapeva che sarebbe stato seppellito dal REGIME modernista trionfante, quindi era pronto a negarlo e dire che per lui non esisteva neppure  ! e che i parrocchiani se lo scordassero, come regime diktat !

    RispondiElimina
  61. In difesa di FILONI16 febbraio 2011 10:23

    Il Tertulliano montanista e il Cipriano riottoso?

    Credo che in seminario non ti abbiano insegnato come si leggono i Padri.

    RispondiElimina
  62. Gesù non si è opposto a nessun Apostolo; ma a chi lo ha tradito, per tre volte rinnegandolo, ha chiesto una triplice adesione d'amore e fedeltà prima di affidarli la Sua Chiesa e le anime che ne fanno parte...

    RispondiElimina
  63. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:23

    <span>1) Il Papa non è un capopopolo e quindi non è dalla parte di nessuno. Questo una persona che si riempi la bocca di tradizione un secondo si e l'altro pure dovrebbe saperlo. Come dovrebbe sapere che la Chiesa non è una setta!</span>
    <span>2) Se Lei si sente un appestato. E' un problema suo! decisamente suo! Ma quello più interessante è sapere perchè si sente un appestato? Come mai? E' successo qualcosa nel 1988 che ha unto il mondo della tradizione con il marchio indelebile della peste?</span>
    <span>3) Come sempre, Lei, estrapola una frase e ricostruisce un pensiero. Metodo protestante! La lettura precisa è: Celebrazione di un certo livello "culturale". Ciò implica persone di un certo spessore culturale ( e questo è un complimento)! E quindi il gruppo, in un modo dominato da cattodeficienti, è numericamente esiguo ( circa 800 mila persone a fronte di 1 miliardo e centomila cattolici e oltre due miliardi di cristiani).</span>
    <span>4) La parola vecchietti la ha aggiunta, con fare intellettualmente disonesto Lei, per dimostrare la sua solita aberrante tesi ( da sedevacantista de facto! checché lei ne dica).</span>
    <span>5) se il Papa non avesse voluto che questo gruppo non crescesse non avrebbe: a) tolto la scomunica b) fatto il MP</span>
    <span>6) infine vi è un atto di accusa, neanche tanto velato ai Vescovi che non favoriscono questa celebrazione in queste parole ( " atto misericordioso che un Vescovo … quindi chi non la fa è un Vescovo NON-misericordioso!).Se al posto di distorcere volutamente (a che pro poi!) il pensiero dei Papi si mettesse a studiarlo ( non da si si no no, carta igienica sedevacantista) in umiltà ed obbedienza, vedrebbe il mondo non poi così schifoso!</span>
    <span>Ma ho come l'impressione che vedere il mondo schifoso le faccia comodo per giustificare il suo "stare fermo"! Per dirla con Escrivà:" Perchè, quando giudichi gli altri, metti nella tua critica l'amarezza dei tuoi personali insuccessi?" ed ancora :" Pretesti! -Non te ne mancheranno mai per venir meno ai tuoi doveri. Che abbondanza di ragioni senza ragione.- Non soffermarti a considerarle.- respingile e fa il tuo dovere" ed inoltre “ Peccare? No!; ma darsi nemmeno “ fanno veramente pena questi uomini meschini, calcolatori, incapaci di sacrificarsi, di donarsi per un nobile ideale” … questo si chiama EGOISMO, caro il mio Hpoirot che Escrivà così condanna:” Egoista.- Tu sempre a “pensare a te”.- sembri incapace di sentire la fratellanza di cristo: negli altri non vedi fratelli; vedi gradini. Prevedo il tuo pieno insuccesso.- E, quando sarai sprofondato, vorrai che gli altri abbiano con te la carità che tu ora non vuoi avere”.</span>
    <span>Pensi sui danni che Lei crea con il suo vile, aggressivo, ipocrita comportamento verso chi dlla Spirito Santo è messo alla guida della Chiesa! Quante anime con il suo atteggiamento allontana? Quante vedono divisione e non unione nella Chiesa a causa dei suoi continui, mistificatori attacchi al Papa? Pensi alle conseguenze del suo operare e non a quelle degli altri!</span>
    <span>Ringhio Gattuso vs Joe Jordan</span>

    RispondiElimina
  64. il diavolo è nei cavilli, proprio così: proprio come in tutte le ambiguità del CV2, che hanno permesso tutte le derive, le empietà ed ERESIE trionfanti ed approvate che vediamo, Evreux e CNC in testa !

    RispondiElimina
  65. eh, sì, Anselmo: perchè se si avverasse la profezia di S. Malachia, Bertone dovrebbe essere l'ultimo Papa della storia, quello che sarà PETRUS ROMANUS, che<span> pascerà il Gregge tra mille tribolazioni,</span> (forse come cardinal camerlengo)
    dopo di che il tremendo Giudice, Nostro Signore, verrà a giudicare la Chiesa e il  mondo (se si avvera...)  !

    RispondiElimina
  66. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:28

    La francofona come al solito discredita.
    Non servono le virgolette quando si cita un post con tanto di firma e  link di riferimento all'ora in cui è pubblicato!
    un grave errore per una tutta pizzi, merletti e formalmente corretto!
    RG vs JJ

    RispondiElimina
  67. quelle che tu chiami <span>le mie idiote sparate sono la traduzione dal francese delle parole stesse del papa </span> qui <span>http://it.gloria.tv/?media=121736</span>       
    non vengono da sisinono ma dal papa stesso...

    RispondiElimina
  68. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:31

    Ha parlato il mago do nascimento!

    RispondiElimina
  69. In difesa di FILONI16 febbraio 2011 10:32

    Ti fanno un Motu Proprio e lo rendeno inapplicabile.

    Ti fanno l'Ecclesia Dei e dietro le spalle fanno circolare l'idea che manco è approvata, altro che Unione Sovietica....

    VIVA FILONI, almeno lui è sempre stato neocat e tutti sanno che è contro il Motu Proprio.

    amicidifiloni.www.net

    RispondiElimina
  70. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:34

    a jacu ed all'individuo che ha scritto mi piace.
    Rifaccio la domanda:
    In che passo del Vangelo Cristo si è opposto agli apostoli da lui scelti con la Forza? Al massimo li ha redarguiti perchè si erano " addormentati" ma mai con la forza!
    Attendo risposte alle domande.
    RG vs JJ
    PS e secondo Lei i vari De capitani e compagnia cantante non si sono suicidati con certi atteggimaneti?

    RispondiElimina
  71. queste chiacchiere battono l'aria: inutili !
    la realtà è sotto gli occhi di tutti:  il Papa non ha mai preso le difese della Tradizione, ha solo auspicato "un movimento liturgico" che venisse anche dal basso....figurarsi, a che serve questo, senza un sostegno dall'autorità ? di fronte alle ragioni della forza di coloro che, insediati in alti seggi, col demonio che li ispira ad agire contro la Liturgia Divina, che sono principati e potestà delle tenebre scatenati contro il piccolo Gregge di Cristo, e chi li sosterrà, se non solo la preghiera, e Maria SS.ma che intercede per loro ?
    IL Pastore si lascia percuotere dai lupi strapotenti, e il gregge è disperso !

    RispondiElimina
  72. <span>queste chiacchiere battono l'aria: inutili !  
    la realtà è sotto gli occhi di tutti:  il Papa non ha mai preso le difese della Tradizione, ha solo auspicato "un movimento liturgico" che venisse anche dal basso....figurarsi, a che serve questo, senza un sostegno dall'autorità ? di fronte alle ragioni della forza di coloro che, insediati in alti seggi, col demonio che li ispira ad agire contro la Liturgia Divina, che sono principati e potestà delle tenebre scatenati contro il piccolo Gregge di Cristo, e chi lo sosterrà questi piccoli perseguitati dai lupi, se non solo la preghiera, e Maria SS.ma che intercede per loro ?  non ceerto il Papa, come vediamo....
    IL Pastore si lascia percuotere dai lupi strapotenti, e il gregge è disperso !</span>

    RispondiElimina
  73. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 10:35

    Io ho riportato i fatti: è Scicluna che ha riscritto la bozza delle istruzioni applicative nel modo indicato, e Canizares, cui è stata sottoposta, l'ha approvata (se per "distrazione" o per prava volontà, non giudico). Poi chi siano i "padrini" e i "mandanti"...

    Enrico

    RispondiElimina
  74. <span>
    <p><span>Ma dove vivi? Filoni … povero? ….. </span>
    </p></span>

    RispondiElimina
  75. <span>queste chiacchiere battono l'aria: inutili !    
    la realtà è sotto gli occhi di tutti:  il Papa non ha mai preso le difese della Tradizione, ha solo auspicato "un movimento liturgico" che venisse anche dal basso....figurarsi, a che serve questo, senza un sostegno dall'autorità ? di fronte alle ragioni della forza di coloro che, insediati in alti seggi, col demonio che li ispira ad agire contro la Liturgia Divina, che sono principati e potestà delle tenebre scatenati contro il piccolo Gregge di Cristo, e chi lo sosterrà questi piccoli perseguitati dai lupi, se non solo la preghiera, e Maria SS.ma che intercede per loro ?  non certo il Papa, come vediamo....  
    IL Pastore si lascia percuotere dai lupi strapotenti, e il gregge è disperso !</span>

    RispondiElimina
  76. PREGHIAMO E SPERIAMO. CHE IL SIGNORE DIA PACE ALLA SUA CHIESA E LA MANTENGA NELLA ORTODOSSIA DELLA FEDE E DELLA PRASSI.
    SE ANCHE LA CHIESA CATTOLICA TENTENNA, SIGNORE DA CHI ANDREMO?
    don Achille

    RispondiElimina
  77. In difesa di FILONI16 febbraio 2011 10:39

    Ma è propio quel che vuole la Segreteria.

    Morte alla Tradizione canonicamente riconosciuta, i tradizionalisti vadano alla Fraternità e sciogliamo l'Ecclesia Dei !

    I TRADIZIONALISTI CHIEDANO A GRAN VOCE <span>L'ORDINARIATO</span>. VOGLIAMO IL <span>POTENZIAMENTO DELL'ECCLESIA DEI</span> !

    Con l'occasione omaggio sempre il mio idolo Filoni, lui si che è sincero, altro che i ratzingeriani paurosi e prudenti......VIVA FILONI!

    RispondiElimina
  78. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:40

    egregio Enrico!
    ma non siete voi quelli del rispetto formale del diritto canonico e di tutto ciò che la tradizione ha portato fino ad ora? Ma se grazie a questo metodo siete riusciti a dimostrare il non scisma econiano e, qualcuno, a dire che fu un errore del Papa la scomunica di mons. lefebvre, ed altri a costruire panegirici contro il VII,perchè adesso vi lamentate dei "cavilli"? I vostri nemici , che non sono i miei amici, potrebbero dire lo stesso cioè che voi grazie ai demoniaci cavilli fate danni alla Chiesa.
    Mi vien da dire: Chi di ambigità ferisce di ambiguità perisce!
    Sia benedetta l'"ermeneutica della continuità"!
    RG vs JJ

    RispondiElimina
  79. In difesa di FILONI16 febbraio 2011 10:46

    Rinnovo di tutto cuore la mia stima per il "povero" Filoni.

    Lui almeno non si spaccia per tradizionale......

    Se i firmatari dei ridimensionamenti nelle Congregazioni romane avessero gli attributi , il "povero" Filoni non avrebbe potere. Dicono male di Filoni e di Bertone al bar di Via della Conciliazione, ma eseguono i suoi ordini a perfezione ! Viva Filoni, lui almeno è neocat ! 

    I curiali ipocriti si vergognino invece.

    RispondiElimina
  80. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:46

    Lei può al massimo prendere in giro i suoi simili con i suoi giochetti da prestigiatore! NON SONO IN DISCUSSIONE LE PAROLE DEL SANTO PADRE MA IL SUO COMMENTO. ED E' IDENTICO ALLE IDIOZIE SCRITTE DA SI SI NO NO  numero 21 anno XXXVI pagina 2.
    I giochini di prestigio li faccia con altri!
    E' finita la pacchia ....

    RispondiElimina
  81. vedo che è tornato lo tsunami mistificatorio

    RispondiElimina
  82. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 10:52

    Egregio jacu!
    Quanto mi piacerebbe che questa sua indignazione la riversasse anche contro chi dà dell'eretico a GPII o dello psicologicamente problematico PVI o dello pseudotraditore a BXVI! Oppure a chi peste e corna contro il Crad. Bertoneo o a Mons. Filoni ... mi fermo qui!

    RispondiElimina
  83. Enrico,
    per favore, vuoi far recedere questo tsunami, insopportabile oltre che mistificatorio e anche dannoso perché ci impedisce di sviluppare un discorso sensato e con un filo logico?

    RispondiElimina
  84. barti con te voglio esssere conciliante e conciliare : da oggi cerco solo l'unità e parlo solo di cose che abbiamo in comune

    hai visto, ieri le abbiamo prese 0-1 dal Totthenam ... la qualificazione si fa dura !

    ps1 - sulle cose religiose non arabbiati troppo, non vorrei ti rovinassi il fegato...

    RispondiElimina
  85. <span>Enrico,  
    per favore, vuoi far recedere questo tsunami, insopportabile oltre che mistificatorio e anche dannoso perché ci impedisce di sviluppare un discorso sensato e con un filo logico e inoltre lascia la sua impronta maleolente un post sì e uno no?</span>

    RispondiElimina
  86. Il Summorum pontificum è stato una GENEROSA CONCESSIONE del Papa.
    Molti tradizionalisti - ma io direi piuttosto cripto-lefebvriani - hanno cercato di trasformarlo nel grimaldello per uccidere la riforma liturgica approvata da Paolo VI e nata dal Concilio Vaticano II. Sognando impossibili e ridicole revanches. Questo, evidentemente, nessuno può permetterlo.

    RispondiElimina
  87. <span>Lasciamo il termine "martirio" ai cristiani che vengono VERAMENTE perseguitati per la propria fede. A norma del Summorum pontificum, se Lei è un sacerdote, ha il diritto di celebrare tutte le messe tridentine che vuole, nel rispetto delle debite norme. Nessuno glielo conculcherà. Le basti e stia in pace con Dio.</span>

    RispondiElimina
  88. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 11:05

    Già in difficoltà?

    RispondiElimina
  89. eccoli! Ormai son venuti allo scoperto

    RispondiElimina
  90. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 11:07

    E' già in crisi, Hpoirot!
    Come mai! Hai trovato qualcuno che ribatte colpo su colpo le tue idiozie e rinunci alla singolar tenzone? Oppure vuoi sviluppare un discorso che parta dal cogito ergo sum ed allora se qualcuno ti dice guarda che cogito ergo sum non è cattolico sei in difficoltà!
    Controbatta punto su punto a ciò che ho postato ... ma non copi da si si no no ... ormai quella sua fonte è sputtanata!
    PS e lasci perdere anche wikipedia come fanno certi/e

    RispondiElimina
  91. <span>
    <p><span>Capiamo la tua entusiasmante gratitudine verso FILONI … rivolgiti a LUI per la specifica richiesta … </span>
    </p></span>

    RispondiElimina
  92. Peter Moscatelli16 febbraio 2011 11:08

    Con il passare dei secoli, si erano introdotti dei - limitatissimi - cambiamenti nel rito dei greci ortodossi. Arrivati al secolo XVII, i russi pensarono di avere copiato male dai libri riturgici greci, e modificarono la propria liturgia (in realtà i loro libri erano corretti e più antichi dei libri "organicamente sviluppati" dei greci). Ne uscì lo scisma degli starovertsy, "vecchi credenti", che col tempo si divisero in due gruppi, quelli con preti (per aver fatto consacrare vescovi) e quelli senza preti. Entrambi vennero perseguitati, martirizzati o mandati in esilio per due secoli, entrambi sopravvivono egregiamente fino a oggi.
    Scusate il breve excursus in terra slava, dovuto a pura associazione di idee che peraltro è squisitamente off topic (sine pertinentia?).
    Gospodi pomiluj
    ;)  

    RispondiElimina
  93. Allora non si dovra' piu' dire "in principio era il verbo"....ma "in principio era il Concilio Vat 2". Il verbo incartato tra quelle cartacce .
    Comunque , basta cercare di difendere la Tradizione con le buone....che e' bella. che ' sacra. Occorre dire cio' che e' la verita'......il Novus Ordo e' blasfemo ed eretico, tutto il Concilio e' stato intriso dallo spirito massonico .Che vi e' stato uno scisma silenzioso dopo il vat2 e che son loro che si sono staccati dala Chiesa, pur occupando Chiese e palazzi regnando nella piu' totale disobbedienza al Vangelo. Nella profezia de la Salette si dice: "Chi deve parlare tace! Roma diventera' la capitale dell'Anticristo. "A questo punto meglio ascoltare l'arcivescono Elia, non ha diritto di parlare in quanto fuori dalla Chiesa  .....ma almeno lui le azzecca tutte e sembra piu' dentro che tanti prelati giuridicamente nella Chiesa.Io continuo a pregare per il Papa,lui sara' responsabile davanti a Dio ed io  mi sento sempre nella Chiesa Apostolica Romana, le Chiese dove si celebra il Vetus Ordo sono sotto la Chiesa.......per cui io rimango li'.

    RispondiElimina
  94. barti, se mi accetti queste due cose siamo in piena unità.
    segui bene perché é un po' contorto e tu già fai fatica col lineare...

    La benedetta (16ma) ermeneutica della continuità che per te c'é, non c'é.
    L'isola che non c'é (Econe) che per te non c'é, c'é !

    Se accetti tutto (anche senza capire) siamo in piena unità ... dai fallo per me!

    RispondiElimina
  95. Andrea Pirlo (hpoirot)16 febbraio 2011 11:11

    <span>barti, se mi accetti queste due cose siamo in piena unità.  
    segui bene perché é un po' contorto e tu già fai fatica col lineare...  
     
    La benedetta (16ma) ermeneutica della continuità che per te c'é, non c'é.  
    L'isola che non c'é (Econe) che per te non c'é, c'é !  
     
    Se accetti tutto (anche senza capire) siamo in piena unità ... dai fallo per me!</span>

    RispondiElimina
  96. Andrea Pirlo! (hpoirot)16 febbraio 2011 11:13

    <span><span>barti, se mi accetti queste due cose siamo in piena unità.    
    segui bene perché é un po' contorto e tu già fai fatica col lineare...    
       
    La benedetta (16ma) ermeneutica della continuità che per te c'é, non c'é.    
    L'isola che non c'é (Econe) che per te non c'é, c'é !    
       
    Se accetti tutto (anche senza capire) siamo in piena unità ... dai fallo per me!</span></span>

    RispondiElimina
  97. Rimani con noi, Signore, perchè si fa buio...

    RispondiElimina
  98. Mi sembra di essere sempre stato allo "scoperto". Non nego il Summorum pontificum né quanto il Papa riconosce. Come ho sempre detto, sono FELICE che chi è attaccato all'antico rito possa continuare a celebrarlo e trovarne (nel senso più ampio) giovamento spirituale. E non sono d'accordo con chi ha negato quanto viene previsto dal motu proprio. Però nego le interpretazioni estensive del motu proprio stesso, soprattutto quando cercano abusivamente di trasformarlo in uno strumento CONTRO la riforma liturgica di tutta la Chiesa. In questo senso, mi sembra che siano ben altri quelli che sono stati "al coperto" facendo un gioco molto poco pulito.

    RispondiElimina
  99. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 12:24

    In ogni modo è ancora del tutto valida la seguente affermazione:

    "
    <span><span>Signori,    
       
    vogliate prendere buona nota del fatto che su questo sito accuse di eterodossia, anzi di eresia, nei confronti di Benedetto XVI non sono affatto gradite. Primariamente perché stolide e infondate: in quelle riportate affermazioni, ad es., non c'è nulla di contrario ai dogmi della Chiesa e l'accusa contraria è la solita, pressoché caricaturale, paranoia da settarismo pseudotradizionalista.    
       
    Avrete quindi la compiacenza, a partire da oggi, domenica 13 febbraio, di astenervi da certi commenti.    
       
    Enrico</span>  </span>
    "
    che è da ritenersi, da parte di tutti linea editoriale permanente.

    Sebastiano P.

    RispondiElimina
  100. Mi ricordi quello che, sentendo all'autoradio "Attenzione! C'è uno che sta andando contromano sull'autostrada!", commentava: "Ma come uno? Sono TUTTI!!!"

    RispondiElimina
  101. villano e arrembante. non sta argomentando sta solo insultando

    RispondiElimina
  102. A prescindere dalla sicurezza rispetto alle anticipazioni sul documento attuativo del MP, e rispetto alle inevitabili guerre degli ammutinati, dobbiamo pregare perchè il Papa trovi la forza di proseguire. Anche se "avanti piano". La via da percorrere è incredibilmente piena di ostacoli in aumento, perchè gli ammutinati reagiscono con una violenza che noi non possiamo conoscere! Questa violenza è usata tramite quelli che sono diventati i "centri di potere" occupati in modo quasi totalizzante dai maggiori sovversivi. La strategia è quella del "fatto compiuto" e dell' opposizione palese ma non dichiarata. In modo da costringere il Papa e i suoi pochi Vescovi fedeli a dover "gestire" la situazione senza arrivare alla dichiarazione ufficiale di sedizione e alla auto-smentita (cosa che darebbe il colpo di grazia, tanto atteso, all'Autorità Petrina).

    Per questo il comportamento del mondo tradizionale e la volontà di espansione del "movimento liturgico" (alias "riforma della riforma") dovrebbe essere un supporto totale al Papa per la guerra che sta subendo! Per questo c'è bisogno di abbandonare certi atteggiamenti, anche giustificati, per salvare il salvabile e dare precedenza alle anime! Ovviamente ciascuno per la sua propria parte...

    Mala tempora!!!!!!!

    RispondiElimina
  103. Qual è l'utilità e soprattutto la veracità di questo commento?

    RispondiElimina
  104. Perchè, Mic, non s'era forse capito e non era forse evidente che non solo l'hanno digerito male ma lo stanno soffocando?

    RispondiElimina
  105. cosa vorrebbe dire? i topi abbandonano la nave che affonda e ognuno per sè e Dio per tutti?

    RispondiElimina
  106. Davide ( non quello che ha postato sopra)16 febbraio 2011 12:34

    se la vostra ricostruzione fosse tutta vera sarebbe veramente desolante il tutto.. e lo stesso Papa..be, non ne esce bene.
    mi spiace tanto.

    RispondiElimina
  107. PER LA REDAZIONE
    sono sorpresa di notare come tra gli interventi su un argomento così serio e toccante, presentato con accorata efficacia, si tolleri la profluvie di battute, commenti, insulti, del logorroico ribattezzatosi Ringhio Gattuso, che distribuisce a iosa maleolenti esternazioni.
    Esse non contribuiscono alla discussione, ma la disturbano e la sviano per star dietro ai suoi cachinni, che richiederebbero di essere ignorati, ma sono troppi e spesso troppo provocatori per lasciarli senza replica

    RispondiElimina
  108. In difesa di Filoni = Mons. anacoreta

    Cambiare nick sembra un gioco divertente... *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  109. che vi avevo detto?

    RispondiElimina
  110. mi spiace legegre queste note. Tuttavia nn mi sorprendono, ne' per il contesto generale della Chiesa,  ne' in fondo per la sensibilita' del Pontefice, che si e' mosso sull'aspetto liturgico ma nn vuole prendere posizioni sul superdogma conciliare.
    Egli stesso conferma la tradizione conciliare in punti critici.
    Mai creduto ad una possibilita' di restaurazione.
    Forse dovrebbe denunciare la colleggialita' episcopale e forse potrebbe ritornare a governare.
    Insomma alla radice ci sono troppi problemi insoluti e congelati... e di conseguenza abbiamo effetti indesiderati

    RispondiElimina
  111. Simon de Cyrène16 febbraio 2011 12:54

    Qui si sta creando  un calderone a partire da niente!
    Infatti il sito Summorum Puntificum che cita il sito Rorate Coeli dice aver visto quest'informazione dul sito del sceondo alle 07:04 del mattino e che questa stessa informazioneè sparita alle 10:30.
    Infatti se uno va sul sito Rorate Coeli fanno caso di rumori e citano come comprova.... questo stesso post del blog Messinlatino!!!
    Siamo in totale circolarità di informazione.
    Ancora un'altra bufala disegnata per inspirare mancanza di fiducia nei Sommi Pontefici in generale ed in Benedetto XVI in particolare: a chi può giovare talle politica di disfiducia  a Pietro quando ben si sà, come vero amante della Tradizione cattolica (quella vera) che Ubi Petrus Ibi Ecclesia? I.P.

    RispondiElimina
  112. Qualche settimana fa, egregio ringhio gattuso, ho scritto un paio di post, esprimendo la vergogna che provo nel leggere su questo blog, un blog cattolico, le continue lodi e incensamenti di un vescovo morto scomunicato: mons. lefrebve.
    Naturalmente non mi sono neppure preso la briga di leggere le risposte.
    La prossima volta stia attento a non giudicare gli altri.

    RispondiElimina
  113. proprio così; non si sa come, ma ciclicamente viene aperto l'otre di Eolo ...e si scatenano  nel blog i falsificatori di fatti eparole, rovesciando diabolicamente significati e discorsi in faccia a chi li ha fatti, impugnando le cose vere dette e cambiandole in false !

    RispondiElimina
  114. ma non so fino a quando di si potrà continuare a nascondere dietro un dito, che diventa sempre più esile !

    RispondiElimina
  115. ma se il Papa va ad Assisi, a riconfermare il silenzio su CHI E' IL VERO DIO E SUO FIGLIO GESU' CRISTO, da chi andremo a chiedere giustizia, Verità e Vita eterna ?
    se proprio noi, Chiesa Cattolica, non lo testimonieremo  e NON LO RICONOSCEREMO davanti agli uomini ?

    RispondiElimina
  116. ma...sei sceso dalla luna...?

    RispondiElimina
  117. si paleserà più vero di quanto a lei e  a molti non sembri ora !

    RispondiElimina
  118. ....heila.....vai a pascolare le pecore...!!! Basta con questa ignoranza!!!

    RispondiElimina
  119. heila Davide..vai a pascolare le pecore.....BASTA con questa ignoranza!

    RispondiElimina
  120. ma Stefano, dica, che cosa sta facendo il Papa per difendere le pecore bastonate dai lupi ?
    dopo aver emanato il MP, le ha mai difese quelle pecore ?
    ha mai ascoltato i gemiti dei perseguitati, è andato a soccorrerle ? come in anni di suppliche rivolte ai suoi predecessori e a lui circa le gravissime violenze morali e gli abusi perpetrati dal nefasto CNC  ?
    ha mai ascoltato i lamenti delle pecore ferite e oppresse dai prepotenti e predatorid el gregge ?
    come a Thiberville, forse ?

    RispondiElimina
  121. il testo 'sparito' è stato 'salvato' da molti e corrisponde alla notizia data da Enrico.
    non cerchiamo di sminuire la gravità di quel che emerge, molto il linea con la smentita di Lombardi sugli abusi liturgici e la marcia indietro di Canizares sulla Riforma

    RispondiElimina
  122. <span>il testo 'sparito' è stato 'salvato' da molti e corrisponde alla notizia data da Enrico.  
    non cerchiamo di sminuire la gravità di quel che emerge, molto il linea con la smentita di Lombardi sugli abusi liturgici e la marcia indietro di Canizares sulla Riforma.</span>
    Ubi Christus ibi Ecclesia!

    RispondiElimina
  123. L'informazione originaria era partita ieri mattina da Rorate Coeli, io stesso ne avevo ripreso e tradotto un estratto in un altro commento, poi per qualche motivo avevano ritirato il post: se l'argomento la interessa, chieda direttamente a loro il motivo.
    Immagino che la Redazione abbia atteso a riprendere la cosa per fare ulteriori verifiche (lo si capisce anche dal tono del post laddove si dice "la loro formulazione al momento sia invece deludente, è assodato, fidatevi!", quindi non c'è nessuna circolarità di informazione.

    In ogni caso, vista l'aria che tira (e tira da molto tempo, si rilegga i commenti del Santo Padre sull'aereo per la Francia del 2008 riportati più in basso), bufala o meno, quando in ballo c'è la tradizione o la liturgia antica è meglio tenere basse le aspettative, così si può star certi di non essere delusi.

    RispondiElimina
  124. ...la festa e' finita...!!!

    RispondiElimina
  125. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 13:32

    Molti di questi interventi sono stati cancellati come ammonizione; se il loro autore non capirà il perchè prima di riversarne un'altra camionata i provvedimenti saranno più seri.

    Sebastiano P.

    RispondiElimina
  126. ormai, cara memory, credo che non abbia neppure più bisogno di nascondersi

    RispondiElimina
  127. infatti non serve a molto mettere a posto il VO se non si risolve prima la questione del superdogma conciliare
    se si comincia al contario prima o poi i nodi verranno al pettine...

    RispondiElimina
  128. infatti non serve a molto mettere a posto il VO se non si risolve prima la questione del superdogma conciliare
    se si comincia al contario prima o poi i nodi verranno al pettine...

    RispondiElimina
  129. si, Steph, s'era capito. Ma ormai il fango ha superato il livello di guardia!

    RispondiElimina
  130. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 13:39

    A nessuno Dio permette di peccare??????
    A nessuno Dio permette di peccare??????
    Se Dio NON permettesse di peccare:
    1) Lutero aveva ragione sulla ptedestinazione
    2) Cosa ce lo ha messo a fare l'albero della Conoscenza nell'Eden?
    3) E la Libertà, ammesso che sappiate cosa sia, dove la lasciate?
    4) Adesso cosa fate: mi negate l'inferno? Del tipo: siccome Dio mi ha lasciato peccare e siccome non è stato fedele a se stesso permettendomi di peccare la colpa è sua ed io non vado all'inferno?
    5) per la cronca: Dio non vuole la morte di nessuno e Dio fa giusto l'empio ... quindi Dio lascia liberi di peccare! Tanto è vero che noi lo supplichiamo di " non indurci in tentazione"
    RG vs JJ

    RispondiElimina
  131. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 13:40

    Mi sembra la stessa richiesta di BXVI ai tradizionalisti!
    Adesione d'amore e FEDELTA'! A meno che non mi dica che il Papa non è fedele ...

    RispondiElimina
  132. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 13:42

    Mi spiace, Signor Jacu, qualche settimana fa non giravo da queste parti! Adesso che lo sono mi aspetto un suo post contro i vari sedevacantisti/e che straparlano su questo blog!
    PS In base al giudicare gli altri ..io non la ho giudicata. Ho solo chiesto coerenza di comportamenti! Se non ne nota la differenza ...la approfondisca!

    RispondiElimina
  133. Ottimo parallelo! Studio le vicende dei Vecchi Credenti dal 2007, e non per caso ;)
    Una piccola nota: quelli che avevano preti continuarono ad avere un clero perchè convinti della validità dei riti di ordinazione "nuovi" coi quali i loro pope erano stati ordinati prima dello scisma formale; per i "bezpopovtsi" (senza preti) l'eresia (formale) del patriarca e del sinodo ad esso unito avevano significato automaticamente l'estinzione di qualsiasi gerarchia e quindi de facto della Chiesa Terrena. Aspettavano l'apocalisse imminente e non a caso l'anticipavano dandosi fuoco in massa nelle loro chiese in legno. Oggi sono più moderati, la parte con clero si è riunita di recente al Patriarcato di Mosca. Quella senza clero ha delle chiese dove l'iconostasi è direttamente appoggiata al muro a significare l'assenza del presbiterio, visto che nessuno è rimasto col potere di consacrare. Chissà se anche i nostri nipoti o bisnipoti si troveranno con chiese dove la balaustra sarà direttamente incorporata nel muro :-D
    Ancor meno conosciuto è il fatto che nel 1908 alcune comunità di Vecchi Credenti chiesero di tornare in comunione con Roma, e ottennero da S. Pio X il permesso di utilizzare i loro antichi testi sacri originali, "nec plus, nec minus, nec aliter". Purtroppo questo germoglio finì triturato dalla rivoluzione russa.

    RispondiElimina
  134. <span>Ottimo parallelo! Studio le vicende dei Vecchi Credenti dal 2007, e non per caso ;)  
    Una piccola nota: quelli che avevano preti continuarono ad avere un clero non perchè si portarono dietro dei vescovi, ma perchè convinti della validità dei riti di ordinazione "nuovi" coi quali i loro pope erano stati ordinati prima dello scisma formale; per i "bezpopovtsi" (senza preti) l'eresia (formale) del patriarca e del sinodo ad esso unito avevano significato automaticamente l'estinzione di qualsiasi gerarchia e quindi de facto della Chiesa Terrena. Aspettavano l'apocalisse imminente e non a caso l'anticipavano dandosi fuoco in massa nelle loro chiese in legno. Oggi sono più moderati, la parte con clero si è riunita di recente al Patriarcato di Mosca. Quella senza clero ha delle chiese dove l'iconostasi è direttamente appoggiata al muro a significare l'assenza del presbiterio, visto che nessuno è rimasto col potere di consacrare. Chissà se anche i nostri nipoti o bisnipoti si troveranno con chiese dove la balaustra sarà direttamente incorporata nel muro :-D  
    Ancor meno conosciuto è il fatto che nel 1908 alcune comunità di Vecchi Credenti chiesero di tornare in comunione con Roma, e ottennero da S. Pio X il permesso di utilizzare i loro antichi testi sacri originali, "nec plus, nec minus, nec aliter". Purtroppo questo germoglio finì triturato dalla rivoluzione russa.</span>
    Today, 13.44.44<span><span> – </span>Flag</span><span><span> – </span>Mi piace</span><span><span> – </span>Reply</span><span><span> – </span>Delete</span><span><span> – </span>Edit</span><span><span> – </span>Moderate</span>

    RispondiElimina
  135. Ubi Christus ibi Ecclesia
    Dicono così anche in Germania.......

    RispondiElimina
  136. Rutilio Namaziano16 febbraio 2011 13:51

    Davide, lei mi fa proprio schifo. Non sono solito fare simili commenti, ma quanno ce vò, ce vò!

    RispondiElimina
  137. <p><span>Cette Eglise Conciliaire Réformée, incohérente et suicidaire (voir Assise III), intéresse-t-elle encore quelqu'un?  
    Pas moi, en tout cas!</span>
    </p>

    RispondiElimina
  138. It should be added that Messa in Latino has confirmed<span> from completely different and independent sources</span> that the latest draft of the clarification document distorts the meaning of the motu proprio beyond recognition. When have we been "alarmist" before?... We are alarmist now, that is for sure, and we have good reasont to be so.

    Non bisogna essere Sir Arthur Conan Doyle per capire il senso di quanto sopra.

    RispondiElimina
  139. sono mesi che ci siamo accorti (in pochi, ma in numero crecente) che il regime insediato da 45 anni era pronto a dire: "ve la diamo noi la Tradizione ....ovvero "riveduta e corretta e vanificata" perchè NON INFETTI tutti i normali aggiogati al carro del potere !
    da parte mia l'ho capito bene fin da quel funesto 13 giugno 2008, nigro notanda lapillo, quando furono approvati per la prima volta gli statuti NC,  a scatola chiusa ! fin da allora si capì CHI davvero tiene le leve del comando nella Chiesa, e i megafoni del potere proclamavano tronfi da tutti i blog cattolici:
    "NON VI ILLUDETE !  la riforma della riforma NON CI SARA'!"
    ....ed hanno avuto ragione loro, perchè sapevano bene chi agisce nella stanza dei bottoni, chi IMPRIME LA ROTTA  alla nave, checchè il Papa pensi, dica e faccia, che poi non ha quasi nessun potere effettivo di incidere sul  reale percorso che la Chiesa deve serguire ...

    RispondiElimina
  140. ...la COMMEDIA....

    RispondiElimina
  141. Se l'evoluzione della Chiesa procederà a seconda della linea di un'Istruzione quale quella che più sopra si paventa, nel mio infinitamente piccolo, dovrò moralmente procedere a destinare l'otto per mille allo Stato e, in considerazione delle evidenti "doti profetiche" manifestate in vita da mons. Lefebvre, dovrò pariumenti cominciare a meditare, quale semplice fedele, intorno alla necessità di una formale adesione alla FSSPX. Questo, giacché le esigenze di salvezza dell'anima notevolmente sopravanzano i dati formali di adesione a realtà che, oramai, di "cattolico" conservano soltanto il nome. Spero, comunque, e prego, affinché la Divina Provvidenza non mi obblighi ad arrivare a tanto ...

    RispondiElimina
  142. <span>sono mesi che ci siamo accorti (in pochi osservatori vigilanti, ma in numero crecente) che il regime insediato da 45 anni era pronto a dire: "Ve la diamo noi la Tradizione ....ovvero "riveduta e corretta e vanificata !" affinchè NON INFETTI tutti i "normali" fedeli IGNARI, docili, basiti, inerti e aggiogati al carro del potere !  
    da parte mia l'ho capito bene fin da quel funesto <span>13 giugno 2008, nigro notanda lapillo,</span> quando dall'alto furono approvati per la prima volta gli statuti NC,  a scatola chiusa ! fin da allora si capì CHI davvero tiene le leve del comando nella Chiesa, e i megafoni del potere proclamavano tronfi da tutti i blog cattolici:  
    "NON VI ILLUDETE !  la riforma della riforma NON CI SARA'!"  
    ....ed hanno avuto ragione loro, perchè sapevano bene chi agisce in modo decisivo nella stanza dei bottoni, chi IMPRIME LA ROTTA  alla nave, checchè il Papa pensi, dica e faccia, che poi non ha quasi nessun potere effettivo di incidere sul  reale percorso che la Chiesa deve seguire ...</span>

    RispondiElimina
  143. jacu questa cosa di non avere una messa vicina si chiama molto semplicemente ... stato di necessiità ...
     
    anche ammettendo (e non concedendo) che il VO sia solo uno dei tanti carismi della chiesa adatto a pochi nostalgici
    se a lei le va di andarci perché dovrebbero impedirglielo ? perché tanto astio?
    perché si aprono i portoni delle chiese a tutti (luteriani, buddhisti, kikiani...) tranne alla messa VO ?   

    Il diavolo, lui, lo sa bene perché...

    RispondiElimina
  144. <span>sono mesi che ci siamo accorti (in pochi osservatori vigilanti, ma in numero crecente) che il regime insediato da 45 anni era pronto a dire: "ve la diamo noi la Tradizione ....ovvero "riveduta e corretta e vanificata" affinchè NON INFETTI tutti i "normali" fedeli ignari, basiti, docili, inerti e pronti ad essere aggiogati al carro del potere !  
    da parte mia l'ho capito bene fin da quel <span>funesto 13 giugno 2008, nigro notanda lapillo,</span> quando    "dall'alto"   furono approvati per la prima volta gli statuti NC,  a scatola chiusa ! ! ....fin da allora si capì CHI davvero tiene saldamente le leve del comando nella Chiesa, e gli arroganti megafoni del potere proclamavano tronfi da tutti i blog cattolici:  
    "NON VI ILLUDETE !  la riforma della riforma NON CI SARA'!"  
    ....ed hanno avuto ragione loro, perchè sapevano bene chi agisce in modo decisivo nella stanza dei bottoni, chi IMPRIME LA ROTTA  alla nave, checchè il Papa pensi, dica e faccia, con qualche iniziativa "concessa" dal regime, e che poi non ha quasi nessun potere effettivo di incidere sul  reale percorso che la Chiesa deve serguire ...</span>

    RispondiElimina
  145. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:06

    L'autore è qui che trema di paura per la minaccia!
    Perchè! Cosa pensi! Che una tua scomunica possa evitare ad una persona di esprimere il suo legittimo dissenso contro le odiose ed idiote offese contro la Chiesa ed il Santo Padre postate da quattro arrogantelli che si credono gli unti dal signore? Ma cosa credi di essere? Un deus ex machian? Ma tieniti il tuo giochino e divertiti! Ma non fare l'"educatore" delle masse! Non ne hai ne le conoscenze, ne le capacità, ne tanto meno l'autorità!la tua censura, ignorante e te lo riscrivo in maiuscolo, caso mai non la capisca IGNORANTE, non fa che dare sfogo e ragione a chi odia la Chiesa ed il Papa!
    Sei proprio bravo ed intelligente! Anzi BRAVISSIMO!
    Stammi bene!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  146. non cambiamo le carte in tavola: la ragione della mia affermazione, è evidente a chiunque, sta nel contestare il monopolio di chi con la scusa del SUO "Ubi Petrus ibi ecclesia", vorrebbe farci digerire anche quel che Petrus dice come 'dottore privato' e che non impegna l'infallibilità 

    RispondiElimina
  147. però, ogni volta che denunciavamo, senza inutili EDULCORAMENTI, l'amara realtà delle oscure manovre, dappertutto venivamo<span> accusati di essere "sedevacantisti", o super-tradizionalisti, o tradi-protestanti..</span>..con insulti dannatori del tipo: "fatevi la vostra chiesa", o con etichette-bavaglio, che sono servite solo ad imbavagliare la Verità, e far trionfare eretici e demolitori della Chiesa, lupi in veste di agnelli !
    oppure chiamati "profeti di sventura": come se, alla vedetta che sta in alto sul pennone della nave, che riesce a vedere all'orizzonte lontanto un ciclone in arrivo e ne volesse dare l'allarme a chi sta molto più in basso, NEL SUO interesse, e per il bene di tutti i passeggeri della nave, perchè si provveda alle manovre atte al salvataggio, si lanciasse un grido offensivo per zittirla : "smettila ! non ci augurare sventure! tu devi dire che tutto va bene, se no la colpa del ciclone sarà tua !" o anche: "se vedi UNO SCOGLIO , NON LO DEVI DIRE! non avvisare il timoniere, non allarmare nessuno: la nave va.....e anche lo show...."
    o come su un aereo che sta precipitando (visto che c'è caos, contrasti e dirottamenti nella cabina del pilota) ma la hostess deve dire ai passeggeri, sorridente e RASSICURANTE:
    "Tranquilli, cari amici ! state ai vostri posti; vi offro qualcosa di buono, gradite una bevanda ristoratrice ? "
    tutto OK, non vi preoccupate, non pensate a nulla ! l'aereo VA  che è  un piacere !
    (disattivate la ragione, chiudete gli occhi, aprite la bocca e mangiate questa ottima torta al CV2....hmmm, buona! squisita!....)

    RispondiElimina
  148. riguarda sia il Papa che i Tradizionalisti e direi tutti i cattolici (i cristiani hanno mille giubbe): <span>fedele a chi?</span>

    RispondiElimina
  149. Nobis quoque peccatoribus16 febbraio 2011 14:24

    <span>"indietro non si torna", e' la frase emblematica del post-concilio. Risulta piu' difficile dare un significato a tale espressione nel momento in cui si precipita nel baratro.</span>
    <span></span>
    <span>Le norme saranno emanate ma la vicenda del SP riservera' ancora grandi soprese essendo il Rito di S. Pio V liturgia divina, codificata ma non formata da mano d'uomo.</span>
    <span></span>
    <span>FdS</span>
    <span></span>
    <span></span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  150. Call of ..... (black .... )16 febbraio 2011 14:25

    voi, fare_una_vuodka stasera !

    RispondiElimina
  151. Mons. Anacoreta16 febbraio 2011 14:26

    Si sono io, ma è un gioco caro mio, un gioco in cui qualcuno è cascato in buona fede, ma era quel che volevo.

    Tutti accusano Filoni, ma chi se ne frega di Filoni !! Io lo difendo Filoni (per gioco) perché mi sembra che svolga il ruolo del capro espiatorio. Come se fosse tutta colpa sua.....è il giochetto di chi non ha il coraggio di dire che questo stato di cosa è colpa del Segretario di Stato.

    E' colpa dei mezzi conservatori di Curia, il Prefetto del Culto.....che si presta ai giochetti per paura di Bertone. E che parlino questi cardinali o se stanno con Bertone e non col Papa che lo dicano ! Filoni almeno lo sanno tutti da che parte sta.

    Dunque viva Filoni ! 

    RispondiElimina
  152. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:26

    Egregio Cireneo!
    In effetti il dottor privato in questione ha sbagliato a farci digerire i tradizionalisti!
    va da sè!

    RispondiElimina
  153. su questo blog nei giorni scorsi abbiamo contestato i veri sedevacantisti, allo steso modo dei modernisti come lei

    RispondiElimina
  154. i nodi sono venuti al pettine da molti anni, e ora sono grovigli inestricabili: anche perchè il Papa non ha nessuna intenzione di rispondere alla supplica di mons. Gherardini, come è evidente !

    RispondiElimina
  155. vedremo coi fatti quanto sia fondata la smentita: mi impegno a recedere da  tutti i miei commenti desolati, e a dire evviva, ma solo se vedrò i fatti !

    RispondiElimina
  156. Mons. Anacoreta16 febbraio 2011 14:33

    Il problema non è Filoni, solo il fatto che se ne possa parlare tanto è indice del fatto che è il due di coppe. Che smanovra per conto di altri. Ma chi ci crede che è lui il colpevole....

    C'è tutta una rete di amicizie e favori incrociati, che cominicia dalla Segreteria, passa dalle Congregazioni che tacciono pur sapendo.

    Filoni è un pesciolino in questa storia e ai pesci grandi fa comodo che si sia un Filoni espiatorio. Ad altri fa comodo non prendere posizione dicendo che sono sotto il tiro del cativissimo Filoni.

    RispondiElimina
  157. guisto guy  ...vula bas e schiva i sass.  (chi vola basso schiva i sassi)

    RispondiElimina
  158. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:36

    Ai suoi cacchini non rispondo!

    RispondiElimina
  159. Basterebbe leggere qualche articolo di don Nitoglia recentemente anche sull'ermeneutica della continuita', per avere gli strumenti necessari per   capire cosa succede.
    Io li leggo e risvegli amari non ne ho.........

    RispondiElimina
  160. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:37

    Ai suoi cacchini da tre soldi non rispondo

    RispondiElimina
  161. se fosse vero, si resta con il Papa, a riparare la Chiesa in rovina da dentro e mai da fuori. Tenendo bene a mente la promessa di Fatima

    RispondiElimina
  162. le ricordo che il Motu proprio è un atto da Petrus, non da dottore privato.
    Se voi non digerite i Tradizionalisti, si vede che siete abituati ad un cibo diverso da quello della Tradizione

    RispondiElimina
  163. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:39

    <span>E la coerenza signorino sebastiano deove la mettiamo?</span>
    <span></span>
    <span></span>
    <span></span>
    <span>"In ogni modo è ancora del tutto valida la seguente affermazione:

    "
    Signori,    
       
    vogliate prendere buona nota del fatto che su questo sito accuse di eterodossia, anzi di eresia, nei confronti di Benedetto XVI non sono affatto gradite. Primariamente perché stolide e infondate: in quelle riportate affermazioni, ad es., non c'è nulla di contrario ai dogmi della Chiesa e l'accusa contraria è la solita, pressoché caricaturale, paranoia da settarismo pseudotradizionalista.    
       
    Avrete quindi la compiacenza, a partire da oggi, domenica 13 febbraio, di astenervi da certi commenti.    
       
    Enrico 
    "
    che è da ritenersi, da parte di tutti linea editoriale permanente.

    Sebastiano P."</span>

    RispondiElimina
  164. hpoirot,
     che senso ha il suo post? io devo viaggiare, perché la chiesa locale si è premurata di non far circolare la voce della possibilità di ottenere una messa in latino, e se il Papa pubblica norme restrittive, la curia avrà la capacità di soffocare nel nascere qualsiasi tentativo di formazione di un gruppo.
    la mia critica è a chi dice: meglio il ghetto! e io dico: si meglio per chi ce l´ha il ghetto? e noi?

    RispondiElimina
  165. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:40

    <span>E la coerenza signorino Sebastiano dove la mettiamo?</span>
    <span></span>
    <span></span>
    <span></span>
    <span></span>
    <span>"In ogni modo è ancora del tutto valida la seguente affermazione:

    "
    Signori,    
       
    vogliate prendere buona nota del fatto che su questo sito accuse di eterodossia, anzi di eresia, nei confronti di Benedetto XVI non sono affatto gradite. Primariamente perché stolide e infondate: in quelle riportate affermazioni, ad es., non c'è nulla di contrario ai dogmi della Chiesa e l'accusa contraria è la solita, pressoché caricaturale, paranoia da settarismo pseudotradizionalista.    
       
    Avrete quindi la compiacenza, a partire da oggi, domenica 13 febbraio, di astenervi da certi commenti.    
       
    Enrico 
    "
    che è da ritenersi, da parte di tutti linea editoriale permanente.

    Sebastiano P."</span>

    RispondiElimina
  166. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:42

    Ai suoi cacchini non rispondo!

    RispondiElimina
  167. me ne compiaccio, ma perché non aveva risposta

    RispondiElimina
  168. Duon_Camillo, cuosa_avere_fatto_male_te_GIovanni_Paolo_II ?
    Tu_vuole_fare_martirio? Impuossibile!
    Martirio_essere_obbedienza! Tu_non_può_fare!
    tu_FA_vuodka_ stasera_tranqvillo  

    RispondiElimina
  169. naturalmente la citata smentita ha tutta l'aria di essere proprio quella HOSTESS di cui parlavo sopra, sorridente e rassicurante, che viene a dirci:
    "Tranquilli, buoni passeggeri !....allacciate le cinture....l'aereo va che è un piacere ! gradite uan bibita ?"
    ....e non dobbiamo guardare SOTTO, dove il .....ground  zero (sul livello del mare)  si avvicina a velocità crescente !
    :(

    RispondiElimina
  170. <span>naturalmente la citata smentita ha tutta l'aria di essere proprio quella HOSTESS di cui parlavo sopra, sorridente e rassicurante, che viene a dirci:  
    "Tranquilli, buoni passeggeri !....allacciate le cinture....l'aereo va che è un piacere ! gradite uan bibita ?"  
    ....e non dobbiamo guardare SOTTO, dove il .....ground  zero (livello del mare)  si avvicina a velocità crescente !  
    :( </span>

    RispondiElimina
  171. Mons. Anacoreta16 febbraio 2011 14:47

    Quant' è bravo questo Rodari ! Sempre pronto a darci la pilloletta calmante. Te l'hanno commissionato l'articoletto ?


    Bravo Rodari, sei ubbidiente. Va bene quanto al decreto, speriamo tu abbia ragione, ma qui il problema è un altro !

    Il problema è la lotta interna che fa la Segreteria di Stato, coi suoi mezzi di stampa e di pressione, che sono più efficaci dei tuoi articoli di smentita.....che ne pensi ? Ci darai un'opinione a un problema che si chiama Card. Bertone contro Benedetto XVI ?

    RispondiElimina
  172. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:47

    hp! ignorante!
    Non è chi vola basso schiva i sassi!
     Ma è imperativo! Vola basso e schiva i sassi!
    Il sollito .... adesso aspetto le lacrime della signorina e la censura della redazione per il termine ITALIANISSOMO ... ignorante!

    RispondiElimina
  173. Filoni pesciolino espiatorio farebbe solo ridere, se la situazione non fosse da piangere

    RispondiElimina
  174. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 14:49

    Ai suoi cacchini non rispondo ...

    RispondiElimina
  175. Mons. Anacoreta16 febbraio 2011 14:49

    Certo che si resta col Papa ! E con chi sennò ?

    Quelli che sono contro il Papa per "tradizionalismo estremo", secondo me, finiscono per fare il gioco.....della Segreteria, anti-Benedetto XVI.

    RispondiElimina
  176. mi compiaccio. Ma è perché non ha la risposta!

    RispondiElimina
  177. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 14:53

    Forse Simon non ha letto bene, quando ci accusa di "circolarità della notizia". Nel post è specificato che l'indiscrezione è confermata da nostre fonti, più d'una, e indipendenti.
    Da notare anche che Rodari nel suo blog scrive di aver appena contattato la curia dove gli han dato una smentita scontata ("tranquilli, nessun annacquamento..."), ma non sull'elemento più significativo (che dimostra come abbiamo avuto le giuste informazioni): ossia che è proprio l'improbabile Scicluna, che nessuno sospettava si occupasse della questione, ad averla in mano.

    Enrico

    RispondiElimina
  178. Veramente <span><span>placentinum</span><span></span><img></img></span> volevo dire l'esatto contrario. Se lei si riferisce ai topi "ammutinati" è quello che intendevo. Altrimenti riferito ai "fedeli" si tratta di cercare di salvare il salvabile fcercando di ricostruire come si può la Barca fallata... E il risultato è nelle mani di Dio

    RispondiElimina
  179. Io ho letto le bozze del decreto attuativo  parecchio tempo fa... non era affatto restrittivo, anzi!
    Il Papa, pure, lo ha letto, approvato e firmato in data 22 febbraio. Uscirà nei primi giorni di marzo.
    Non scaldatevi e non preoccupatevi...

    RispondiElimina
  180. e se si indigna il bravo Rutilio, vuol dire che si è passata la misura , e gli occhi bisogna aprirli ormai, su chi sono i veri nemici della Chiesa, mascherati da falsi difensori !

    RispondiElimina
  181. anche schifoso è un termine italianissimo

    RispondiElimina
  182. Mons. Anacoreta16 febbraio 2011 14:55

    Fatela stare zitta 'sta matta, ma che è sedevacantista ? "Questa Chiesa non m'interessa" ? Ma che vuoi allora ? Vai a Mosca ! 

    Basta con questa gente, voi avete lo stesso nemico della Segreteria di Stato: Benedetto XVI. Qui c'è da aiutare il Papa a liberarsi dei nemici che vogliono soffocarlo. A me viene da pensare che pure Assisi III sia una pressione esterna. Benedetto XVI ne aveva dette tante contro Assisi, quindi non credo che faccia Assisi III "spontaneamente"

    RispondiElimina
  183. ...poi non so se, nel frattempo, Bertone ci ha messo del suo!!!!!

    RispondiElimina
  184. <span>Veramente <span><span>placentinum</span></span> volevo dire l'esatto contrario. Se lei si riferisce ai topi "ammutinati" è quello che intendevo. Altrimenti riferito ai "fedeli" si tratta di cercare di salvare il salvabile fcercando di ricostruire come si può la Barca fallata... E il risultato è nelle mani di Dio</span>

    RispondiElimina
  185. <span>naturalmente la citata smentita ha tutta l'aria di essere proprio quella HOSTESS di cui parlavo sopra, sorridente e rassicurante, che viene a dirci:    
    "Tranquilli, buoni passeggeri !....allacciate le cinture....l'aereo va che è un piacere ! gradite una bibita ?"    
    ....e ci dice che non dobbiamo guardare SOTTO, dove il .....ground  zero (livello del mare)  si avvicina a velocità crescente !    
    :( </span>

    RispondiElimina
  186. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 15:04

    termine che frequenta spesso insieme all'altro vedo e leggo!
    Stessa pasta?

    RispondiElimina
  187. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 15:05

    No, non si preoccupi! più semplicemente perchè la misericordia che si abbassa fin sotto le miserie umane è di Dio e non mia ... ed io così in basso dove Lei sta non riesco ad arrivare! ma non si preoccupi! Le mie preghiere non mancheranno!

    RispondiElimina
  188. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 15:08

    Mic, il buon Bartimeo, reincarnatosi in forme feline (io per lui avrei scelto più appropriatamente quelle di un tafano...) ha sì il vizio di essere assillante e di scrivere troppi commenti (ma dove trova il tempo?) ma talvolta serve a sparigliare un discorso tra consenzienti che, altrimenti, finirebbe per l'avvitarsi su se stesso. Dovrebbe imparare a moderare la lingua e la grafomania (7 commenti al giorno, sarebbe perfetto), questo sicuramente; ma i moderatori lo tengono d'occhio...
    Enrico

    RispondiElimina
  189. Mi compiaccio. Ma è perché non ha la risposta

    RispondiElimina
  190. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 15:13

    Se ritieni che questa sia una " scomunica " ricorda che la scomunica è una pena medicinale, fatta per curare e non per avvelenare.
    Il tuo dissenso lo puoi esprimere liberamente fatte salve le regole di buona educazione, etichetta e ortodossia generale ( che cioè non siano posizioni assunte in malafede, ma disponibili al cambiamento).
    Se ritieni che non abbia le capacità nè le conoscenze per correggere fammi causa al tribunale ecclesiastico di Padova, nella cui diocesi risiedo.
    Riguardo all'aggettivo ignorante posso farti notare che:
    si dice "deus ex machina";

    La moderazione deve essere, per definizione, moderata, quindi termino qui.

    Sebastiano P.

    RispondiElimina
  191. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 15:14

    E l'offensiva risposta a Sebastiano di Bartimeo l'ho cancellata io. Basta!
    Enrico

    RispondiElimina
  192. Redazione di Messainlatino.it16 febbraio 2011 15:15

    Nous, oui.
    Enrico

    RispondiElimina
  193. Mons Anacoreta le paiono pronti i tempi? Dove sono le forze buone in Vaticano? E se ci sono sono forti o fanno ridere? Pwerchè a me pare che le forze cattive vadano avanti senza problemi, mentre le cosidette forze buone si arrendono dinnanzi ad un'obbedienza errata, perchè non hanno ancora compreso che si obbedisce prima a Dio che agli uomini e se gli uomini errano, non bisogna seguirli nell'errore, che siano vescovi, cardinali o il Papa stesso. Io sinceramente in fondo al cuore ho sempre sperato ad un ritorno della Fraternità a Roma o per meglio dire ad un ritorno di Roma alla Verità e di conseguenza non ci sarebbe più bisogno  di coloqui o accordi per essere in piena comunione. Ma vedo che se c'è stato un attimo che tutto pareva risolversi, poi sono tornati i tempi bui dei pontificati precedenti. L'esperienza insegna e mi pare che ci si stia accorgendo che gli istituti dell'ecclesia Dei siano stati gabbati e messi nel solito calderone dell'ecumenismo, dove la Verità viene equiparata alla menzogna e l'importante non è più combattere l'errore e far trionfare la Verità per la salvezza delle anime, l'importante è che vengano dati contentini a tutti, purchè questi tutti non rompano troppo. Non chiedete cari istituti dell'ecclesia Dei la libertà di cercare e operare per  Regno di Cristo, accontentatevi di dire la vostra Messa e zitti e mosca. Ecco cosa si ottiene a fare patti con il Vaticano, finchè gli uomini di Chiesa non si riconvertono a Gesù e non tornano a voler la salvezza delle anime e il Regno di Cristo, bisogna essere prudenti, perchè il loro scopo non è ritornare alla Tradizione della Chiesa, ma di incatenare quelli che ancora resistono.  La morte della Tradizione sarebbe già avvenuta anni fa se Mons Lefebvre non avesse resistito.

    RispondiElimina
  194. Peter Moscatelli16 febbraio 2011 15:16

    si dice "piena comunione"
    ;)

    RispondiElimina
  195. Ringhio Gattuso!16 febbraio 2011 15:20

    1) Chi non ha tempo trova tempo
    2) l'utile idiota fallo fare pure ad un altro
    3) la lingua e la grafomania chiedi di moderarla alla signorina in questione ed ai suoi sodali.
    4) Le minacce mi fanno decisamente un baffo (un po' come le fumose pressioni a te)
    Adios! e tieniti il tuo giochino ed i tuoi MINACIATORI DI PROFESSIONIE!
    spariglialo tu ... se ci riesci!
    Oramai hai talmente sputtanato il blog che a definirlo sedevacantista ci vuole nulla .... e pensare che te lo avevo detto!
    stammi bene!
    Ma mi raccomando ... sii coerente!
    ma come fai! devi eliminare il 90 % dei post!

    RispondiElimina
  196. non scaldatevi...?  ahh...ma sì, dài, cosa vuoi che siano....bruscolini ormai ! allegria; c'è ben altro  all'orizzonte, davanti a cui dovremo dire -tutti quanti in lieto coretto-  : "TUTTO OK, EVVIVA ...tutto beene .....e la barca va !!", altro, sig. prefetto, tutto l'ALTRO ancora da svolgersi,
    come Nostro Signore ha detto. "l'inizio dei dolori..." (ma forse Lui, Gesù era un super-tradizionalista, chissà,
    o profeta di sventura...boh)
    ah sì....certo, e chi si preoccupa ? soprattutto se vediamo che si procede alla beatificazione-sprint di un Papa che ha voluto Assisi1 con conseguenti abbandoni della Fede cattolica per approdare ad una religiosità indistinta  .....
    ...chi mai si preoccupa pensando che un meeting di preghiera AL DIO IGNOTO verrà considerato<span> un atto santo (sancitus) del magistero di un santo ?</span>
    proprio ieri sera un blogger diceva: "sarà una perla magisteriale", come quella immagino, che verrà esaltata perchè opera di un Papa santo:
    nulla da preoccuparsi, certo, no problem   !

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.