Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

giovedì 7 maggio 2020

La prova provata dell’intervenuta distruzione del cattolicesimo: insulti e bestemmie per il video "ridateci la Santa Messa" odiato dai catto-progressisti. Il video

Il  mensile di apologetica "Il Timone" ha realizzato un bellissimo video (v.sotto) con diversi giovani che garbatamente chiedono ai Vescovi italiani "Per favore, ridateci la Santa Messa".  (*)
Il video assomiglia a quello che dei ragazzi cattolici francesi avevano realizzato quando in Francia sono state vietate al popolo le celebrazioni liturgiche e che ha meritato un record di quasi 10.000 visualizzazioni in pochi giorni. ( QUI
L'iniziativa de "Il Timone" nella "cattolica" Italia non ha ricevuto tuttavia  lo stesso entusiastico trattamento dell'analoga iniziativa  dei ragazzi francesi:  sono comparse infatti delle blasfeme parodie del video, ancora presenti inspiegabilmente su un noto canale internet, che hanno persino delle orrende bestemmie che costituiscono un vero e proprio reato.
Abbiamo già espresso la nostra preoccupazione in tempo di coronavirus per la dittatoriale intronizzazione di una « nuova religione igienista e il clima ansiogeno adatto alla delazione » ( QUI ) terreno fertile per una crescente  contumelia di «delazioni e minacce sul web contro i Cattolici» . ( QUI )
E' successo anche un altro fatto altamente inquietante. Il fondatore e vicepresidente dell'Associazione Pro Vita & Famiglia  Jacopo Coghe ha postato il video de Il Timone sulla pagina di un social .
In breve tempo si sono susseguiti tantissimi insulti nei quali  si percepisce la disfatta del "sentire" democratico e del doveroso rispetto che si deve verso la spiritualità dei credenti. 
Non è eticamente opportuno riportare neppure uno di quei "commenti/insulti" che affondano le radici  nel  fondamentalismo laicista e anticlericale e sanciscono la disfatta della religiosità italiana e contemporaneamente  del doveroso rispetto che va tributato alle altrui idee. 
La prova provata dell’intervenuta distruzione del cattolicesimo!
L'integralismo e il fondamentalismo laicista è  stato scagliato con una volgarità senza precedenti unicamente contro il cattolicesimo. Leggendo qualcuno di quei commenti/insulti un giovanissimo studente cattolico ha esclamato: "Dio mio! Fra non molto di questo passo dovremo aver paura per la nostra vita!
Quel che fa veramente ribrezzo sono tuttavia le "decise" considerazioni contro la ripresa delle celebrazioni liturgiche pubbliche di coloro che pur definendosi "cattolici praticanti" si schierano apertamente con quelle forze giacobino-illuministe-marxiste, oggi coalizzate sul piano operativo, che perseguono il chiaro intento di allontanare l'Europa dal cristianesimo calpestandone l'dentità religiosa e culturale. 
La " dittatura del relativismo", fortemente denunciata da Benedetto XVI, è oggi recepita da una Chiesa piagata da una gerarchia troppo spesso imbelle che  anche in questa terrribile situazione della pandemia del coronavirus continua  a gettare sacrilegamente i granuli d'incenso  nel bracere davanti la statua del dio-imperatore Giuseppi invece che prostrarsi in ginocchio davanti la Croce di Cristo Signore unico Redentore e Salvatore dell'uomo.
AC 

Il video: " Per favore, ridateci la Santa Messa" 




(*) "Sono giovani e famiglie disposti a rispettare le regole, ma determinati a non farsi usurpare oltremisura i sacramenti e la partecipazione a ciò che conta di più" QUI  

Immagine. Crema, S. Giacomo Maggiore, pala del terzo altare a destra: (scuola di) Gianbettino Cignaroli (1706 - 1770): la Morte di Sant'Andrea Avellino con San Luigi Gonzaga e San Stanislao Kostka. (opus 1739 poco dopo la canonizzazione del Santo, avvenuta nel 1712) )

15 commenti:

  1. Our shepherds in the past suffered & were martyred...But now the believing population has been deprived of its right to worship openly & to gain access to the sacraments not through the guns & whips of the oppressors but with the full agreement of the successors of the Apostles” (Diane Montagna su Twitter)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mondo fa il suo mestiere da sempre..La Chiesa non fa più il suo "mestiere" da tanto e chi deve guidare le pederobba mi pare un pastore errante sotto gli abbagliante della luna mondana

      Elimina
  2. Immagino poi quanti ne verranno a Messa! Mi sembra solo un movimento inutile che va contro la sicurezza della persona e della sua salute

    RispondiElimina
  3. Bellissimo video. Chi insulta e sbeffeggia si qualifica da solo. Giorgio

    RispondiElimina
  4. La gerarchia cattolica ( sic !), apostata, perché ha rinnegato la dottrina e morale cattolica e sposato il relativismo, contraddizione in termini con il cattolicesimo, oppure perché colpevolmente adeguata a quelle ideologie che stanno profanando la cattedra di Pietro, è totalmente scismatica. S. Caterina da Siena così scriveva ai cardinali che avevano eletto un antipapa e provocato il terribile Scisma d' Occidente: " Io Catarina,serva e schiava de' servi di Gesù Cristo, scrivo a voi nel prezioso sangue suo; con desiderio di vedervi tornati a vero e perfettissimo lume e uscire di tante tenebre e cechità nella quale siete caduti; allora sarete Padri a me; in altro modo no". La gerarchia ha portato dentro la Chiesa il relativismo e le ideologie di tante Sette, Movimenti, Comunità etc., arrivate oggi al potere, che Paolo VI, in una drammatica omelia del Giovedì Santo del 1964 definì, profeticamente, " praticamente scismatici". Per il vero amore alla Chiesa, dobbiamo avere il coraggio di imitare quella Santa contro i " falsi profeti " che stanno subdolamente deformando la nostra fede per poterla cancellare !( E.F.)

    RispondiElimina
  5. "Per favore, ridateci la Santa Messa". Quale delle due? O sono entrambe "messainlatino"?

    RispondiElimina
  6. Io seguo il vicario di Cristo, io seguo Papa Francesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che c'entra??? Perchè noi non seguiamo il Vicario di Nostro Signore Gesù Cristo?

      Elimina
    2. Io seguo Cristo, non il suo vicario visto che non fa il vicario.

      Elimina
    3. Però la caratteristica peculiare dei cattolici ( non dei tradi-protestanti che sono una strana razza a parte) è quella di seguire, amare, coprire (se è ignudo) e difendere il Papa ( sine nomine )!
      Ricordiamo sempre sopratto in questo periodo in cui la sede petrina è umiliata dai nemici della Chiesa:
      "I tre amori bianchi di San Giovanni Bosco, la Madonna, la Chiesa e il Papa".

      Elimina
    4. "...coprire (se è ignudo)..."

      Ma che cavolo scrivi? Stai male?

      Elimina
    5. Se non capisci ... non è colpa nostra anonimo 19:17

      Elimina
    6. Ho capito benissimo, non svicolare. Il Papa "ignudo", ma senti questo...

      Elimina
  7. Quando avremo dei degni Pastori ricominceremo a seguirli.
    Per ora solo pochi si salvano, il resto sono solo dei luridi approfittatori.

    RispondiElimina
  8. Francesco degno pastore ama anche voi Tradizionalisti, nonostante le offese che gli perpetrate. Un vero spirito cattolico.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.