Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

venerdì 24 giugno 2022

BREAKING NEWS: la Corte suprema degli Stati Uniti si è pronunciata sulla illegittimità del diritto all’aborto a livello federale

Nel pomeriggio di oggi venerdì 24 giugno 2022 (festa del Sacro Cuore di Gesù, nonché Natività di San Giovanni Battista, il primo che riconobbe il Salvatore nel grembo di Sua Madre: Colui che scrive la Storia non lascia nulla al caso), la Corte suprema degli Stati Uniti d’America ha reso nota la storica sentenza nel caso № 19-1392 (Thomas E. Dobbs e Kenneth Cleveland c. Jackson Womens’s Health Organization e Sacheen Carr-Ellis) con cui – rovesciando le sentenze Roe c. Wade (1973) e Casey c. Planned Parenthood (1992) – dichiara costituzionalmente illegittimo (con sei voti contro tre), a livello federale, il diritto all’aborto.
Già il 2 maggio il sito Politico (poi ripreso in Italia dall’agenzia Ansa il 3 maggio) aveva diffuso la bozza di «opinion» con cui la maggioranza della Corte Suprema era pronta a rovesciare la storica sentenza Roe c. Wade e revocare il diritto all’aborto a livello federale (QUI la notizia su MiL, poi approfondita QUI, QUI, QUI, QUI, QUI, QUI e QUI) a cui si sono aggiunte le istruzioni di mons. Salvatore Joseph Cordileone, arcivescovo metropolita di San Francisco (QUI, QUI, QUI, QUI, QUI e QUI).
Non illudiamoci che la battaglia sia terminata, perché il nemico è agguerrito ed ancora molto forte, ma una crepa si è aperta ed una rinnovata speranza aleggia nel mondo, non a caso nel giorno della festa del Sacro Cuore di Gesù.
Di seguito riportiamo – in nostra traduzione – la notizia pubblicata sul sito della Corte suprema; QUI si può leggere la sentenza, in cui «ALITO, giudice, ha espresso il parere della Corte, a cui si sono uniti THOMAS, GORSUCH, KAVANAUGH e BARRETT, giudici. THOMAS, giudice, e KAVANAUGH, giudice, hanno espresso pareri concordi. ROBERTS, presidente, ha presentato un’opinione che concorda con la sentenza. BREYER, SOTOMAYOR e KAGAN, giudici, hanno presentato un’opinione dissenziente». 
«There’s some good in this world, Mr. Frodo, and it’s worth fighting for» (J.R.R. Tolkien).

L.V.

Dobbs contro Jackson Women’s Health Organization (19-1392)

La Costituzione non conferisce un diritto all’aborto; Roe c. Wade, 410 U.S. 113, e Planned Parenthood of Southeastern Pa. c. Casey, 505 U.S. 833, sono annullate; l’autorità di regolamentare l’aborto è restituita al popolo e ai suoi rappresentanti eletti.










2 commenti:

  1. Nella Festa del Sacro Cuore di Gesù.
    Grazie Signore!!

    RispondiElimina
  2. Come rosicano quelli di sinistra! Stanno impazzendo!

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione