Post in evidenza

Elenco Messe tradizionali in Italia: URGE UN AGGIORNAMENTO

Cari lettori di MiL, molti di voi ci hanno scritto, giustamente, per lamentarsi del fatto che l'elenco delle Messe tradizionali del nost...

domenica 5 dicembre 2021

L'emozione della Messa tradizionale #traditioniscustodes

A Taranto l'Avvento è iniziato con la Messa tradizionale celebrata da don Nicola Bux  (QUI). Una gradita novità non solo per gli habituée, a giudicare dalle parole di un giornalista presente.

Stefano



Alla riscoperta della Messa in latino celebrata in Sant'Agostino

di Angelo Diofano – Corriere di Taranto, 3 dicembre 2021


[...] Introibo ad altare Dei” “Ad Deum qui laetificat iuventutem meam”, recita il celebrante nella formula introduttiva del messale del 1961 approvato da Giovanni XXIII, cioè. “Vengo all’altare a Dio”, “A Dio che rallegra la mia giovinezza”.

[...] L’atmosfera è molto raccolta. Cercando spunti per la cronaca, ci siamo imbattuti nell’azzurro lacustre degli occhi di una giovane mamma che, attendendo di confessarsi, aveva il suo daffare con i tre figlioletti: non perdeva mai il sorriso, anche di fronte alle nostre insistenti richieste di chiarimenti, segno della dolcezza e della tranquillità di una fede piena, come quella del marito che, pregando in ginocchio, confermava sorridendo le spiegazioni della moglie.

[...] Molte le pause osservate dal sacerdote, che raccoglievano le invocazioni di tutta la Chiesa, in una sorta di silenzio orante. Carica di emozione e commozione la parte dedicata alla consacrazione, dove i prolungati silenzi del celebrante aiutano a percepire maggiormente il mistero di Dio che si fa carne per la redenzione di tutti. [...] Al termine, resta la consapevolezza di essere stati aiutati, in tal modo, a comprendere e a vivere meglio le abituali celebrazioni delle nostre parrocchie.

Fonte: Corriere di Taranto

Nessun commento:

Posta un commento

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione