Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

sabato 18 luglio 2020

CEI e FFSI: garantito un cappellano in 36 stazioni per personale e viaggiatori. #Cei #fsi #fs

Buona scelta pastorale. La CEI e FFSI-Ferrovie di Stato
Italiane hanno siglato una convenzione secondo la quale sarà assicurata la presenza dei cappellani in 36 stazioni. 

La convenzione “evidenzia l’importanza del servizio religioso, morale e formativo svolto dai cappellani e dai loro collaboratori, chiamati a farsi prossimi a quanti lavorano nel comparto ferroviario e a quanti viaggiano attraverso la presenza nelle chiese delle stazioni, ma anche con ritiri spirituali, pellegrinaggi, cerimonie, incontri di formazione e di confronto su questioni organizzative, metodologiche e pastorali.

FS Italiane si impegna ad assicurare la manutenzione delle chiese degli impianti ferroviari, favorire la libera partecipazione dei dipendenti a celebrazioni e manifestazioni religiose, autorizzare l’allestimento del presepio aziendale nella sede centrale e sul territorio.“

Sotto l’elenco delle città in cui il personale ferroviario e i viaggiatori potranno trovare una cappella e un sacerdote: 





3 commenti:

  1. Passo successivo: Messe Tradizionali nelle Stazioni, cosa sensata oltre che giusta, perché i viaggiatori per definizione provengono da Paesi di lingue diverse.

    RispondiElimina
  2. Un nuovo modo per fare soldi in assenza di migranti? Ma per favore....se le Chiese sono VUOTE i motivi sono ben altri e loro modernisti lo sanno bene!!!

    RispondiElimina
  3. Coi tempi che corrono la messa la celebrerà il capostazione aderente alla CGIL con celebret

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.