lunedì 28 maggio 2018

Aggiornamenti e alcune considerazioni finali sulla Marcia per la Vita di Roma

Dopo che MiL ha seguito tutti o quasi gli eventi della Marcia (Qui, Qui, Qui, Qui, Qui, Qui, Qui, Qui, Qui, Qui), vi alleghiamo in fondo al post alcuni articoli apparsi sul web a valle della Marcia stessa.

Aggiungo solo alcune  considerazioni:

  • complessivamente la  Marcia e gli eventi collaterali è andata molto bene. Erano presenti diversi schieramenti politici. C'erano i parlamentari Giancarlo Giorgetti, - Simone Pillon - Lorenzo Fontana (Lega) accanto all'on. Giorgia Meloni - Fabio Rampelli - Lavinia Mennuni con una decina di sindaci di Fratelli d'Italia  accanto a molti  militanti del Popolo della Famiglia  con accanto Forza Nuova e Italia Cristiana. Erano poi erano presenti anche il Card. Burke, mons. Negri e mons. Carlo Maria Viganò, il Priorato di Albano della Fraternità Sacerdotale San Pio X - Distretto d'Italia. Ha partecipato come ogni anno il Coordinamento Nazionale del Summorum Pontificum che ha promosso la consueta celebrazione della S. Messa in suffragio di Mario Palmaro. Tra gli ordini religiosi,  alcuni dei  "nuovi" fuoriusciti dai Francescani dell'Immacolata,  i sacerdoti dell' Istituto di Cristo Re, sacerdoti suore e fedeli dell' Istituto del Verbo Incarnato - Seminario San Vitaliano con le Voci del Verbo . Poi ancora Domenicani, Francescani e singoli parroci. Poi naturalmente miriadi di associazioni a partire dalle più grandi alle più piccole: ProVita Onlus,  CitizenGO Italia, Via, Verità, Comitato Verità e Vita, Comitato Progetto Uomo Bisceglie e ancora molte altre  di associazioni. Il Popolo della Vita con Gianni Alemanno, Magnitudo Italia, SUD Protagonista - Campania, NES Italia e tante singole famiglie e gruppetti di giovani, Universitari per la Vita, la Scuola Libera Gilbert Keith Chesterton e molti gruppi esteri (Francia. Irlanda. Stati Uniti. Spagna. ecc.).
  • Ma  c'erano soprattutto tante famiglie e persone normali che si sono pagate il biglietto del treno, del pulman e magari dell'albergo e sono venute a difendere la vita.
  • Tante e importanti le testimonianze alla fine della Marcia. Mi ha particolarmente commosso quella del ragazzo down.
  • Vi è stato un buon appoggio all'evento da parte di, inter alia,  Radio Maria, di Antonio Socci, di Marcello Veneziani,  di Campari & de Maistre  e altri. Messainlatino ha coperto integralmente l'evento.
  • La grande stampa cattolica  mi pare sia stata sostanzialmente assente (eccetto, mi pare, un articolo di Avvenire dopo la Marcia). E anche la stragrande maggioranza dei Vescovi e delle Diocesi, almeno ufficialmente. Paradossalmente hanno "coperto" di più la Marcia molti giornali della stampa laica.
  • Il Movimento per la Vita ha vietato ai suoi membri di partecipare alla Marcia con lettera ufficiale del suo presidente (QUI). Non stiamo scherzando...
  • Si è sentita anche la mancanza di molte associazioni cattoliche, anche di area conservatrice. Non dimentichiamo la completa assenza di chi una volta definiva  il Movimento per la Vita   e i suoi leader "falsi avvocati della vita" e si era sempre distinto per la difesa del nascituro. Si vede che i tempi cambiano ed è più facile parlare di migranti e di Amoris Laetitia. Ap 3 15-16: "Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo!  Ma poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca". 
  • Luci e ombre perciò, ma più luci.
  • Arrivederci al prossimo 18 maggio 2019 a Roma per ritrovarci di nuovo assieme.
L





Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.