venerdì 18 maggio 2018

Roma Life Forum 2018 in diretta. 3

Dopo la S. Messa delle 8.30 e la colazione nel chiostro dell'Angelicum è reiniziato il Roma Life Forum (vedere QUI e QUI i post precedenti e che potete seguire in streaming QUI).
Potete trovare QUI il testo in inglese di Mons. Schneider del suo intervento di ieri. QUI l'intervento di Isobel Camp.
L


Il moderatore della giornata di oggi, John Smeaton della Society for the protection of unborn children (UK), ha introdotto il programma di oggi.
Subito dopo è intervenuto il prof. Roberto de Mattei della Fondazione Lepanto su "Resistenza alla coscienza ingiusta nella dottrina e nella storia". Il relatore ha svolto un'attenta disamina sui limiti teologici e canonici dell'obbedienza con ampie citazioni magisteriali e patristiche e approfondito la delicatissima questione delle possibili critiche al Romano Pontefice, anche dal punto di vista storico.


Ha poi proseguito lo storico Matthew McCusker di Voice of the Family (UK) su "Coscienza  e obbedienza   nell'insegnamento del Beato John Henry Newman". Molto interessante il suo intervento sulle opinioni del Beato Newman sull'infallibilità papale i sui suoi limiti, sulla coscienza con le sue caratteristiche e limiti. Non ci può essere contraddizione tra Chiesa e coscienza: ci sono però casi eccezionali in cui ci può essere contrasto tra il Papa e la verità, in questo caso deve prevalere la coscienza. Il Papa non è il padrone, ma servitore di Gesù Cristo.

Ha  concluso la mattinata  il dott. Stephane Mercier (Belgio) con un intervento dal titolo "Rimanendo nella Verità in un mondo che non lo fa". Mercier  fu sospeso dall'Università Cattolica di Lovanio per aver definito l'aborto un omicidio (QUI e QUI) e per un corso filosofico sull'aborto stesso (QUI il testo in francese). QUI la sua intervista su questa grottesca vicenda. Il relatore  ha fatto una precisa disamina degli avvenimenti, del riprorevole comportamento dell'Università Cattolica e dei vescovi belgi. A valle di questa vicenda e della sua firma alla Correctio filialis di critica ad Amoris laetitia (QUI e QUI) è stato pure  licenziato dalla Università dei gesuiti in Belgio. Secondo il relatore la Chiesa oggi ha bisogno di un nuovo David per risollevare le sue sorti e combattere il leone ruggente del Demonio che agisce dentro la Chiesa stessa.
La mattinata si è conclusa con le domande ai relatori della mattinata, soprattutto di approfondimento sulle tesi del Beato Newman e sul concetto di resistenza all'autorità.

Tutti a pranzo nel chiostro!
L