mercoledì 26 luglio 2017

Perchè p. James Martin sbaglia sul mondo lgbt

Riproponiamo con piacere questo articolo dal blog Campari & de Maistre che spiega
un po' di cose al caro gesuita p. James Martin così... intimo e favorevole al mondo lgbt (si veda qui e qui). 
Una volta per tutte: un conto è accogliere e non criminalizzare le persone omosessuali, ma un altro (e sbagliato) è pretendere che essi abbiano gli stessi diritti degli eterosessuali, e che nessuno possa ritenere contro natura la loro pratica. 

Roberto



Il disorientamento tra i fedeli è ben poca cosa rispetto a quello tra i chierici, testimone il fatto che, non trovando che risposte contraddittorie da parte del clero, molti (ex) fedeli si allontanano – una prova tra le altre è piazza San Pietro sempre più vuota, oltre al numero sempre più ridotto dei praticanti – e quindi, per attirare l’attenzione, alcuni chierici si credono autorizzati a spararle sempre più grosse (con l’intento, non tanto segreto, di trovare altri bacini di utenza, visto che i cattolici non li ascoltano più).

Prendete il caso di James Martin S.J., il quale è tutto zucchero e miele con il mondo lgbtq – per motivi che anche i più sprovveduti avranno ormai capito… Costui, per sbolognare una patente di “cristianità” alle sue fumisterie gay friendly se ne esce con “Gesù oggi starebbe in mezzo ai lgbtq”. Non mi interessa qui discutere delle motivazioni addotte da costui, ammesso che ne abbia portata alcuna, poiché più che sull’autore conviene focalizzarsi sulla sua tesi. Ora, cosa possiamo dedurre dal Vangelo?
Gesù era (ed è tuttora) il compagno dei peccatori, colui che siede a tavola con pubblicani e prostitute: un passo esemplare è Mt. 9, 10-14:
Mentre Gesù sedeva a mensa in casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e si misero a tavola con lui e con i discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Perché il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù li udì e disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate dunque e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

Da supremo medico delle anime, Gesù sa perfettamente che tutti sono peccatori, tutti sono macchiati dalla malattia del peccato. Perché allora chiama qualcuno “giusto”? Se tutti sono peccatori, chi sono questi “giusti”, che Gesù dice di non essere venuto a chiamare? Semplicemente sono coloro che si ritengono tali: coloro che  ... (per continuare a leggere, clicca qui)

7 commenti:

  1. Il documento di vita vissuta che illustra questo articolo e' tale e quale al manifesto murale
    (dazebao ) pagato da Mons.Paglia per la Cattedrale di Terni intitolata a Maria Assunta in Cielo e paragonato agli affreschi di Luca Signorelli , ça va sans dire .
    http://www.ternimania.it/2013/05/l-risurrezione-il-dipinto-di-cinalli.html

    RispondiElimina
  2. Perchè permettono agli omosessuali di essere ordinati nella Chiesa Cattolica.
    Mancando vocazioni adesso prendono e fanno preti e religiosi chiunque. Cosi la lobby gay è entrata in Vaticano....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente: gli omosessuali vanno tenuti fuori dalla Chiesa Cattolica.

      Elimina
  3. Ripariamo con un Santo Rosario per tutti gli attori coinvolti .

    RispondiElimina
  4. In questo 2017 la valanga lgpt si è notevolmente ingrossata ed è diventata inarrestabile. Col passare dei giorni diventerà sempre più travolgente e quando giungerà a valle Dio solo sa cosa potrà, anzi dovrà succedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più travolgente di così! Ci sono decine e decine di migliaia di omosessuali ai cortei dei gay pride in tutta Italia. Decine di migliaia!

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.