domenica 25 giugno 2017

Don Primo Mazzolari e il S. Padre

A proposito del recente viaggio del S. Padre a Bozzolo e Barbiana (QUI MIL), dagli amici di Liberta e Persona una citazione di don Primo Mazzolari sul Papa pubblicate al tempo da 30 Giorni.
A buon intenditor poche parole: applichiamole anche oggi contro uno pseudo ultramontanismo progressista.
L

"... Per voler bene al papa [Pio XII] non è necessario rompere i confini, né dimenticare ch’egli pure è un uomo. A me pare che una venerazione, la quale tiene fissi gli occhi anche su quello che vi è d’umano, e ce n’è tanto nella storia della Chiesa, e non lo veli per falsa devozione quando è indegno, né lo esalti troppo quando è magnifico, sia affetto più virtuoso e virile.
Perché esaltarci con espressioni di dubbia lega per dire: «Santità, sono un vostro figliuolo: parlate. Vi obbedirò come obbedisco a Cristo»?…"

1 commento:

  1. Come "ispiratore" e "precursore" del CVII da bravo modernista voleva la distruzione del Papato e cosi che criticava il grande PIO XII, che avvenne poi con l'eresia del "collegialismo" voluta da Montini.
    Questo rinnegava il primato Petrino, la "Pastor Aesternus" del Concilio Vaticano I.
    Quindi o si ubbidisce come richiede la Chiesa, oppure si dice chiaramente che non ha l'Autorità per essere Papa!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.