giovedì 23 gennaio 2014

Mons. Semeraro: (Il Papa) «non mette né può mettere in discussione la struttura della chiesa, che è gerarchica per volontà di Cristo»

Dal blog "Le pagine di don Camillo" prendiamo questo interessante articolo smentendo subito le preoccupazioni del Reverendo che aveva pessimisticamente ipotizzato che  : " Ad ogni modo sono sicuro che sarà solo il sottoscritto nell'ambito della Tradizione a postare questa notizia! Pazienza! "  
A.C.

Papa Francesco "non mette né può mettere in discussione la struttura della Chiesa, che è gerarchica per volontà di Cristo" 

Dal Segretario del famigerato "Senato Cardinalizio" Mons. Marcello Semeraro pronuncia parole chiare inequivocabili: Papa Francesco «non mette né può mettere in discussione la struttura della chiesa, che è gerarchica per volontà di Cristo». «Taluni fanno l'analogia con una struttura monarchica piramidale. 
Ed effettivamente la Chiesa è gerarchica. 
Il Papa, da buon gesuita, ripete spesso l'espressione di Sant'Ignazio 'la nostra santa madre Chiesa gerarchica'». 
«Sono piuttosto le forme di comportamento, gli stili, a essere messi in discussione». 
Circa poi la decentralizzazione «non significa perdere il centro; piuttosto alleggerirlo dal peso di tutto ciò che non gli compete direttamente». 

Ovviamente, da parte mia, già era chiaro questo pensiero del Papa Francesco, non c'era bisogno di Semeraro, che tuttavia butta acqua sul fuoco acceso dai come-chiamarli-non-lo-so (ma qualcuno dei mie lettori sarà più capace di me), coloro cioè che non procedono solo verso il Papa con una "presunzione di colpevolezza", ovvero che è sempre colpevole fino a prova contraria, ma quando arrivano le prove contrarie, o fanno finta che dette prove non ci sono oppure per loro non sono sufficientemente nè attendibili o ne tanto meno significative. 
Loro hanno capito tutto della personalità di questo Papa, beati loro. 

Ad ogni modo sono sicuro che sarà solo il sottoscritto nell'ambito della Tradizione a postare questa notizia! Pazienza! 

Sinodo e famiglia, il Papa manda a dire... di Matteo Matzuzzi 

«Il Papa ha parlato spesso di sinodalità e la immagina come una forma di vita nella Chiesa», ma «non mette né può mettere in discussione la struttura della chiesa, che è gerarchica per volontà di Cristo». 
Parola di monsignor Marcello Semeraro, vescovo di Albano e tra i più fidati consiglieri di Papa Francesco, tanto da essere stato nominato da Bergoglio segretario della speciale consulta incaricata di riformare la Curia romana. 
Semeraro parla alla rivista Jesus e fa chiarezza su alcune delle questioni che più hanno fatto discutere in questi primi mesi di pontificato. 

A cominciare dalla gerarchia e del primato petrino. 

( continua ... QUI )

1 commento:

  1. Ma va?...comunque fidarsi di Semeraro...uno che è l'esatto opposto di tutto ciò che il papa dice e fa eppure dal papa è stato scelto per fare da segretario al G8. Domendategli della povertà.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.