martedì 26 novembre 2013

Quarta Giornata della Tradizione a Verbania - 19 gennaio 2014


La Chiesa di Vocogno e la Cappella dell’Ospedale di Domodossola,
dove si celebra la Messa Tradizionale,
Domenica 19 gennaio 2014
organizzano la

Quarta giornata della
TRADIZIONE
L’inverno della Chiesa dopo il Concilio Vaticano II
Una crisi nella Chiesa che non sembra finire;
prospettive per una resistenza

Il Chiostro - Hotel
Via F.lli Cervi 14 – Verbania

Ore 14:30 Accoglienza


Ore 15.00  Dibattito
A partire dal libro di Cristina Siccardi
L’inverno della Chiesa dopo il Concilio Vaticano II, i mutamenti e le cause
(Sugarco Edizioni)
presente l’autrice

Ore 17.30 SANTA MESSA in rito antico 

Possibilità di cena al ristorante.
Prenotazioni entro il 12 gennaio:
tel. n° 349/2848054



7 commenti:

  1. Idea molto bella. Chi celebra la Messa? Per caso don Sergio de Carolis?

    RispondiElimina
  2. Non conosco questo don de Carolis. In zona ci sono i tre ai quali fu confiscata la parrocchia: don Stefano Coggiola, don Marco Pizzocchi e don Alberto Secci. Probabilmente celebrerà uno di loro.

    RispondiElimina
  3. La Grande chiesa Ortodossa non ha rinunciato a un jota della sua Tradizione liturgica e teologica noi Latini, o meglio i Papi e i Vescovi, abbiam dato tutte le perle ai porci! Complimenti!

    RispondiElimina
  4. intanto verbania e i suoi preti tradizionalisti sono un baluardo del vero cattolicesimo e della chiesa vera contro l'apostasia romana e i suoi vescovi e papi eretici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? (Mt 7,3)

      Elimina
  5. I cattolicissimi sacerdoti ossolani sono un baluardo anche contro quelli che parlano a vanvera (per non dire altro) come te Anonimo delle 11:44.

    RispondiElimina
  6. Le messe di don Secci, Coggiola e Pizzocchi sono le vere messe. Le altre sono imposture. Le pastorali di don Secci, Coggiola e Pizzocchi sono le vere pastorali. Le altre sono menzogne. I fedeli formati da don Secci, Coggiola e Pizzocchi sono anime salvate, gli altri anime perse. Il vescovo di Novara DEVE capirlo e DEVE riabilitare questi tre santi sacerdoti.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.