sabato 21 settembre 2013

il Papa sposta due buoni prelati: via l'Arcivescovo Di Noia dall'Ecclesia Dei e il Card. Piacenza dal Clero

   Dal Bollettino della S. Sede del 21.9.2013 si apprende che l'Arcivescovo Di Noia (per cui era stata "creato" ad personam l'incarico di Vicepresidente della Commissione Ecclesia Dei, cosa che aveva fatto sperare in positivi sviluppi nella trattativa con la FSSPX, si veda qui) è stato rimosso e nominato Segretario Aggiunto dell'ex Sant'Uffizio. Il massimo Dicastero di destinazione è importante e ci fa ben sperare, ma il ruolo, temiamo sia solo "onorifico".
Siamo sicuri che se pur "aggiunto" l'Arcivescovo saprà apportare il proprio aiuto rigoroso, ortodosso e vigile.
Buon lavoro, Eccellenza, e auguri. Ne ha bisogno, visto l'organigramma!
Al Card. Piacenza viene tolta la guida del Clero e viene nominato Penitenziere di Sua Santità...
Forse era troppo "cattolico",e  perchè troppo amico della Tradizione (si veda qui), per guidare l'importante Congregazione per i sacerdoti.
Si vedano qui post sull'ottima iniziativa del Card. Piacenza durante il suo incarico di Prefetto.
- Il Sacerdote? Dono incondizionato
- il Card. Piacenza a favore del celibato ecclesiastico
 - La raccomandazione della Congregazione del Clero per la celebrazione quotidiana della Messa



Roberto

 
      Nella Congregazione per la Dottrina della Fede, il Papa ha confermato Prefetto S.E. Mons. Gerhard Ludwig Müller, Arcivescovo-Vescovo emerito di Regensburg; Segretario S.E. Mons, Luis Francisco Ladaria Ferrer, Arcivescovo titolare di Tibica; ha nominato Segretario Aggiunto S.E. Mons. Joseph Augustine Di Noia, Arcivescovo titolare di Oregon City, finora Vice Presidente della Pontificia Commissione "Ecclesia Dei"; ha inoltre confermato i Membri ed i Consultori, ed ha nominato Consultore S.E. Mons. Giuseppe Sciacca, Vescovo titolare di Fondi, Segretario Aggiunto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.
 
 
Altre nomine di rilievo... e non poco rattristanti.
 
Il Santo Padre Francesco ha accolto la rinuncia presentata, per raggiunti limiti di età, dall’Em.mo Card. Manuel Monteiro de Castro all’incarico di Penitenziere Maggiore ed ha chiamato a succedergli nel medesimo incarico l’Em.mo Card. Mauro Piacenza, finora Prefetto della Congregazione per il Clero.
 
Nella Congregazione per il Clero, il Papa ha nominato Prefetto S.E. Mons. Beniamino Stella, Arcivescovo titolare di Midila, finora Presidente della Pontificia Accademia Ecclesiastica; ha confermato Segretario S.E. Mons. Celso Morga Iruzubieta, Arcivescovo titolare di Alba marittima; ha nominato Segretario per i Seminari S.E. Mons. Jorge Carlos Patrón Wong, finora Vescovo di Papantla, elevandolo in pari tempo alla dignità di Arcivescovo.

16 commenti:

  1. Al solito quando si mettono i link se ne dimentica qualcuno ... rimediare per favore http://blog.messainlatino.it/2011/08/lettera-della-congregazione-del-clero.html

    RispondiElimina
  2. Amico del Vaticano21 settembre 2013 18:08

    Chi ha scritto il post ha presente la differenza tra "penitenziere" e "Penitenziere Maggiore"? Probabilmente no, altrimenti non chiamerebbe il ruolo del card. Piacenza "penitenziere di Sua Santità"!

    RispondiElimina
  3. Sono molto contento per il Cardinale Piacenza. La sua cacciata significa che è stato il primo Cardinale a dire NO sul muso di Bergoglio. E' chiaro che, differentemente da Parolin e Marini, si è rifiutato di avvallare e coprire tutte le aberrazioni alla tedesca che si stanno preparando per il sacerdozio cattolico. Vero Cardinale di Santa Romana Chiesa, lo ringraziamo per il suo esempio e per averci confermato nella fede. Resta per noi uno dei pochi fari in questi tempi di tenebra per la Chiesa di Cristo. Preghiamo per lui e per quei sacerdoti che, come lui, pagando di persona, nei prossimi mesi resteranno cattolici.

    RispondiElimina
  4. Tutto quello che fa esercitare nella virtù dell'obbedienza è un bene per la Chiesa.

    RispondiElimina
  5. Al solito si fanno i conti in tasca al papa.... Che rottura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se li fa scalfari va bene, se lo fanno i cattolici invece no?

      Elimina
    2. Al solito ci son masochisti che seguono un blog solo per il piacere d'esser contrariati e versare un po' di bile a vuoto.. Che rottura.

      Elimina
    3. quando li fa Scalfari invece va bene vero?

      Elimina
  6. Giovanni il Semplice22 settembre 2013 19:41

    Perdonate l'OT, ma sul post della Santa Messa all'Università Cattolica di Milano non è possibile lasciare commenti. Vorrei chiedere: alle Messe tenute nella cappella dell'Università possono partecipare solo gli studenti?

    RispondiElimina
  7. La cacciata di Mauro Piacenza è da imputare soprattutto all'opera di Claudio Hummes, già Prefetto del Clero prima di lui.
    Scrivo qui perché si sappia, riferisco da fonte molto informata.
    Hummes non ha stima di Piacenza, che era suo "sottoposto" (in quanto segretario) quando lui era Prefetto alla Congregazione per il Clero. Ma Hummes ebbe un'uscita assai improvvida, al momento della sua nomina, quando ancora era in Brasile: ricorderete che si pronunciò in modo dubbio sul celibato sacerdotale. Insediatosi a Roma fu costretto a ritrattare, e potete immaginare chi gli preparò il documento. Di fatto il regno di Hummes è stato commissariato in partenza, e appena compiuti i 75 anni fu sostituito dal suo segretario (cosa assai insolita).
    Ricorderete anche chi apparì sulla loggia con Bergoglio quando questi fu eletto papa: proprio Hummes, amicissimo di Bergoglio. Hummes, che oggi si è vendicato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Papa Francesco si riprenderà il tema e credo che il sacerdozio subirà delle modifiche circa il celibato..

      Elimina
    2. Certo che subirà delle modifiche!
      I preti potranno sposarsi, ma solamente con uomini di età canonica. I preti sposati, tuttavia, non potranno accedere all'episcopato, ruolo che sarà formalmente riservato (già lo è attualmente, ma in via ufficiosa e con numerose eccezioni) ai castrati.

      Elimina
  8. Stella é un ottimo prelato. Sono molto contento. Un dono per la chiesa!

    RispondiElimina
  9. Di Noia prima è stato capo ufficio alla Congregazione della fede, poi Segretario di quella del culto, in seguito è passato a Ecclesia Dei e, per finire (?) di nuovo alla Congregazione della fede... Mi sa cheno sanno dove metterlo...

    RispondiElimina
  10. Chi è santo, obbedisce e basta con serenità. Chi è santone fa chiasso e non conclude niente.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.