martedì 19 febbraio 2013

La persecuzione musulmana dei Cristiani





Oggi spostiamo per un attimo l'attenzione da Roma e dai preparativi del conclave, per fornire due notizie di cronaca drammatiche. Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur. La vera minaccia di questo secolo è una minaccia antica, l'espansionismo violento dell'Islam, che da quattordici secoli ha per fine l'eradicazione della Chiesa di Cristo per sostituirla con la superstizione maomettana. Con la differenza che, rispetto al passato, la cristianità sta perdendo rapidamente la tempra morale per resistere.

La notizia dell'abdicazione di Benedetto XVI nel corso del concistoro per la beatificazione degli ottocento martiri di Otranto ha oscurato la storia di quell'evento, allorché ottocento abitanti della città pugliese furono massacrati dai Turchi invasori, per non aver voluto abiurare la vera Fede. Fatti soltanto antichi? Purtroppo no.


Sono noti, anche se nell'indifferenza del mondo, i sanguinari attentati in Nigeria alle chiese cristiane, quasi ogni domenica. Ma la notizia del giorno è che ora anche in Tanzania inizia la violenza per eliminare con forza ogni presenza cristiana. Riferisce l'Osservatorio per la cristianofobia dell'assassinio in odio alla fede di un sacerdote cattolico di quel paese, e la successiva rivendicazione minatoria inviata via sms ai vescovi e preti di quel paese: "Ringraziamo i nostri giovani, addestrati in Somalia, che hanno ucciso un infedele. Molti altri moriranno. Incendieremo case e chiese. Non abbiamo ancora finito: per Pasqua, preparatevi a un disastro". Firmato: Rinnovamento musulmano.

Ancora più allucinante è la situazione in Siria, dove la caccia al cristiano a scopo di riscatto ci riporta ai tempi in cui i saraceni razziavano schiavi cristiani, che solo a carissimo prezzo potevano poi essere sottratti ad una vita miserabile. Vatican Insider riferisce dell'estinzione di quelle comunità antichissime di cristiani, fino ad ora sopravvissute a mille angherie secolari. Un frutto delle cosiddette primavere arabe, che altro non sono se non l'ulteriore espansione del fanatismo islamista.

Enrico

51 commenti:

  1. Niente paura. Se il card. Scola sarà eletto papa, manderà certamente ai fratelli islamici una cortesissima lettera di augurio e simpatia in occasione dell'inizio del ramadan. E loro, commossi e riconoscenti, deporranno le armi e ci abbracceranno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo hai il SacroSanto diritto alla difesa. Ma il tuo dio parla di pace o di violenza?

      Elimina
    2. Di entrambe credo. Gesù ha maledetto chi lo ha rifiutato.

      Elimina
    3. E benedetto te? Che non Lo riconosci nel tuo prossimo?

      Elimina
    4. Nostro Signore ha detto che il nostro prossimo è il buon samaritano e non il cattivo samaritano e poi non bisogna andare in Samaria e tra i pagani (Matteo 10,5) ma aspettare semmai che venga un lebbroso o una donna al pozzo che manifestino l'intenzione di guarire.

      Elimina
    5. Si lo confermo il Signore gli chiese il passaporto e lesse che quel samaritano era buono. Ma tutti gli altri sono cattivissimi. Il Signore incontro' l'unico samaritano buono.
      Che fortuna che ha avuto.
      Tu pensa se avesse incontrato qualsiasi altro samaritano della zona.

      Se uno a distanza di 2000 anni ancora non capisce le parabole raccontate da Cristo per educare quella gente ignorante del tempo, credo che abbia faticato invano.
      Se anche la fsspx super tradizionalista non e' stata ingrado di far capire questa semplice parabola ai suoi fedeli di oggi giorno, credo che per questi fedeli non ci sia piu' speranza.

      Elimina
  2. Caro anonimuccio delle 10.37, se ti va puoi immolarti come cristiano in terra islamica anche quest'oggi. Conosco parecchi posticini a poche ore di volo dove i tuoi diletti amici barbuti non vedono l'ora di fare la festa a qualche "crociato infedele". Il loro dio non parla. Scanna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mai satificato gli assassini. Gli assassini per definizione, sono assassini. Di qualunque etnia o fede(?)
      Se fomentiamo l'odio aumenteranno i Martiri in quelle zone, mentre tu te ne starai in panciolle sul divano a dire quanto sei bravo e quanto sei giusto.

      Elimina
    2. Come profetizzato a proposito dei tempi più terribili che la Chiesa avrebbe dovuto vivere, i martiri oggi sono quelli che si battono per il ritorno alla santità di vita e di costumi nell'immoralità dilagante.

      Elimina
    3. Tu saresti martire? Seduto in poltrona?
      E i Martiri che muoiono ammazzati in quelle terre per il tuo odio? Chi sono?
      Un po di decenza e di rispetto, per i veri Martiri, per favore.

      Elimina
    4. Per il mio odio? E chi odierei, di grazia? Perchè anche tu non prendi subito l'aereo e vai in quelle zone a diventare martire pure tu? Vai a dare una mano, no? Ti aspettano a braccia aperte...

      Elimina
    5. Purtroppo molti tradizionalisti sono noti per la loro incapacita` ad operare nel reale, richiamando al sopranaturale secondo la propria convenienza, generalmente per interessi piccolo-borghesi. Ma seduti in poltrona sanno dar consigli anche al Papa...

      Elimina
    6. Caro tradizionalista da strapazzo come vengono accolte secondo te le tue parole contro i mussulmani? Quelli piu' moderati quantomeno s'incazzano, e contro chi sfogano qualle incazzature? Contro te chr sei seduto sulla poltrona con i braccioli? O contro quei poveri cristi che vivono nella porta accanto?
      continua fare il tradizionalista e interessati ai tuoi arredi e al tuo lefebvre. Tanto dei Cattolici nel mondo, in quelle terre, non te ne frega niente.

      Elimina
    7. Bravo!Senti io avrei da ospitare dei profughi delle persecuzioni alcuni sono neri altri gialli ,posso dare il tuo indirizzo..?

      Elimina
    8. Ma sono quelli che piu' piacciono a te. E ora te ne vuoi disfare?

      Elimina
  3. Io non ho mai capito perchè i mussulmani se gli parli di Levefre o di Lepen ne hanno una grande considerazione.
    Anzi ,forse l'ho capito, quello che odiano i saraceni è proprio il loro doversi mischiare alla focolarino maniera.
    Ci vuole chiarezza e cioè: o il saraceno si converte oppure rimane nella sua religione natia.
    Quello che odierei anche io è quello di mettere le religioni sullo stesso piano in un sincretismo che piace solo ai cretini e ai massoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho mai capito i seguaci di Lefebvre che fanno le guerre nel salotto di casa, e invece le battaglie contro la chiesa? Forse perche' sanno che Cristo gli porge l'altra guancia e i mussulmani invece li eliminano dalla faccia della terra. Vedi quello che accade nelle loro terre.
      A proposito, fanno fuori anche i loro placet

      Elimina
    2. Il nemico della Chiesa ormai è dentro la Chiesa. La Chiesa si sta sgretolando dall'interno perchè ha perso la vista di ciò che è e di ciò che deve fare. Prima la Chiesa tornerà a volgersi al Cristo prima i mussulmani saranno sconfitti. Lefebvre l'aveva capito per tempo.

      Elimina
    3. Vallo a dire in nigeria o in siria o in libia o in egitto o nelle filippine ecc. Ecc. . .
      Diciamolo apertamente, noi con le nostre posizioni, con la nostra vigliaccheria, seduti sul sofa', stiamo contribuento, e non poco, al martirio dei Cristiani che vivono in quelle terre e ci sentiamo martiri per prendere in giro l'attuale papa e la chiesa.
      Bella differenza, non c'e' che dire. Siete piu' martiri voi. Decisamente!!

      Elimina
    4. Anonimo delle 14:38 perchè non prendi l'aereo e vai in quelle zone? Ti bastano un paio d'ore di viaggio, sai?!

      Elimina
    5. E lo so che a te piace stare in poltrona e fare le prediche che provocano martiri caro anonimo 15:22.
      Tu si' che sei un vero macho della fede, altro che quei pappamolle che vivono in quelle terre.
      Continua a seminare odio, quei Martiri ti renderanno grazie. Se fossi uno di quei Martiri verrei ad accarezzarti il viso con le mie amorevoli mani e i miei delicatissimi piedi, per le tue posizioni ideologiche della fede.

      Elimina
    6. Caro anonimo delle 13.50 io avrei dei profughi dell'orissa e siriani da ospitare ,mi puoi dare una mano?
      Se non puoi non ti macerare nei sensi di colpa.

      Elimina
    7. Anonimo delle 15:47, hai ragione a dire che sono un macho. Me lo dice sempre mia moglie. Sei geloso di lei?

      Elimina
    8. E' incredibile come le donne si contentano di pochissimo.

      Elimina
    9. Lo dici tu. Mia moglie la pensa molto diversamente.

      Elimina
    10. Quello che pensa tua moglie non ha nessuna importanza.
      Quello che è importante(come dice San Paolo) è che tu la ami e che lei ti sia obbendiente e non il contrario.
      Se riflettiamo i tradizionalisti ,per assurdo, sono più vicini ai saraceni che ai luterani o i progressisti.
      Forse per questo i saraceni stravedono per Lefevre!

      Elimina
    11. A me tua moglie ha detto che non vali una cicca.
      A uno dei due mente.

      Elimina
    12. Anonimo 22.54 scommetto che tu invece la moglie manco ce l'hai! Invidiosetto, eh?

      Elimina
    13. E si, mi piace la tua.
      Ma non ti preoccupare non sono geloso.

      Tu pensa, ho durato fatica a farle capire che era meglio che rimanesse con te!!!!

      Elimina
    14. Non so quali mogli frequenti ma se pensi che anche solo una di loro lascerebbe il marito per te, sei proprio un illuso. Loro marito lo amano, tu sei solo un modo per passare il tempo quando sono annoiate e non sanno cosa fare. Al massimo ti cercano solo per divertirsi con un babbeo che ci casca subito e per poter andare a ridere di te con le amiche e con gli amici raccontando i minimi particolari. Ma tu questo ovviamente non lo sai o fai finta che non succeda. Si vede proprio che tu le donne non le capisci e tu una moglie non ce l'hai. Se le uniche donne che ti piacciono poi sono solo le mogli degli altri, è chiaro che nessuna donna ti amerà mai per davvero, lasciandoti sguazzare nella tua pozza infernale. Illuditi con le donne degli altri, tanto nessuna di loro lascerà il marito e la famiglia per te e lo sai perchè? Perchè tu per loro non sei niente e non vali niente.

      Elimina
    15. Sara' come dici tu che capisci le donne.
      Ma la sua era gia' venuta via di casa e ho dovuto prenderla a pedate nel sedere.
      Mi ha detto che con suo marito non si diverte e' un musone, autoritario, superbo, mistificatore, arrogante, presuntuoso e tanti e tanti altri difetti difficile da sopportare.
      Non e' colpa mia se sua moglie dice che il marito non vale una cicca.

      Elimina
    16. E allora perchè l'ha sposato?

      Elimina
  4. I Musulmani sono solo dei BRutti SUINI insieme a tutti coloro che ne esaltano le lodi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vero tradizionalista non odia i mussulmani ma semplicemente gli ignora.
      Quelli che li odiano sono i progressisti che prima li invitano alle riunioni ecumeniche e poi vengono,giustamente, sputacchiati.

      Elimina
  5. Antonio Peschechera da Barletta19 febbraio 2013 18:06

    Io non voglio e non odio nessun uomo, specie se posso definirlo come tale: uomo! solo che sono cattolico e ho il dovere di difendere me, la mia famiglia e la società in cui vivo ed opero contro ogni genere di eresia, religiosa o agnostica. Una cosa posso dire a tutti: da un punto di vista umano i musulmani che vivono in Italia o in Europa stimano molto di più un prete della FSSPX che un prete checchino senza talare. E, da un punto di vista prettamente umano, sono proprio questi ultimi preti checchini il problema principale della Santa Chiesa Cattolica. Nei seminari non vi è più selezione di alcun tipo: se non sei buono per il Seminario regionale di Molfetta allora sarai buono per il seminario regionale dell'Aquila dove potrai essere ordinato sacerdote.....e via discorrendo......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa transumanza di kekke ormai sta raggiungendo un profilo nazionale!
      Io non sono Lefevriano perchè cerco di vivere in obbedienza ma appena la FSSPX torna in comunione con Roma con una prelatura personale io me ne vado lì e lascio le checchine al vescovo progressista di turno con i loro sporchi soldi rubati e le loro eresie da retrobottega e da vespasiano.
      Se poi un mussulmano si converte sono il primo ad ammazzare il maiale grasso e ci aggiungo pure una cassa di vino!

      Elimina
    2. anonimo delle 18:31 se sei un prete portati dietro anche i fedeli nella FSSPX!

      Elimina
    3. Mitici questi tradizionalusti della fsspx.
      Pretendono rispetto, loro. Di rispetto altrui pero' manco a parlarne.
      E' si dichiarano, anche, operatori di pace.
      Infatti sono candidati al nobel.
      Uno postumo a lefebvre, l'altro ai fedeli della fraternita.
      Che eroi!!!! E che bellissimo esempio.
      Orgoglioso di appartenete alla stessa fede e di avere Cristo in comune. Bravi!!!!!!!!

      Elimina
    4. Rispetto per chi? Per le checchine? Non farmi ridere!

      Elimina
    5. A perche' le checchine non sono figli di tuo padre?

      Elimina
    6. Sono figli di Satana, non di Dio.

      Elimina
    7. Non ti rispondo male per educazione.
      Molte checche sono battezzate e vivono il dramma sulla loro pelle. Queste persone hanno bisogno di aiuto e non dei tuoi pregiudizi, tanto meno dei tuoi giudizi nefasti.
      La mia domanda e':
      Per chi credi sia venuto sulla terra Cristo?
      Per i giusti o per i peccatori?
      Ma tu, sei proprio sicuro di essere giusto?
      Con lo stesso metro che giudicate sarete giudicati.
      Io non riesco a dormire la notte per queste parole. E tu con tanta superficialita' esprimi giudizi di cosi' basso profilo?
      La vita e' fatta di lotte, di sconfitte, di vittorie, di peccati e di perdono, ma se non lasci spazio alla speranza che ogni singolo peccatore possa convertirsi in Cristo.
      Sei un uomo morto.
      E io ne vedo e ne sento tanti che in fatto di belle parole sono vivissimi. Poi smesso di parlare ti accorgi che sono tanti uomini morti. Parlano di conversione ma degli altri.
      Parlano di atteggiamenti sbagliati, ma degli altri.
      Parlano della Chiesa ma ci vomitato sopra.
      Non mi stupirei se molte checche vi passeranno avanti nel regno dei cieli.
      Il Mio Dio che ci conosce nel profondo del nostro cuore sa chi veramente Lo ama e chi si ferma alle apparenze esteriori.
      Va' e non peccare piu' lo dice a loro ma lo dice anche a te e se tu non pecchi da checca peccherai sicuramente di presunzione, di ipocrisia, di giudizi non richiesti. Perche' delle sofferenze di questa gente non sai una mazza!

      Elimina
    8. Guarda che non l'ho detto io, l'hanno detto Santa Caterina Da Siena e Santa Ildergarda da Bingen che gli omosessuali sono di Satana, oltre a tanti altri santi. Informati prima di sputare sentenze.
      Le checche (omosessuali ed effemminati) NON ENTRERANNO MAI NEL REGNO DEI CIELI. Parola di San Paolo.

      Elimina
    9. Verissimo quanto dice Anonimo delle 11:04

      Giusto un breve estratto da alcuni scritti di Santa Ildegarda, tanto amata da Benedetto XVI:

      “E il serpente disse: “Manderò il mio soffio affinché la successione dei figli degli uomini si spenga, e allora gli uomini bruceranno di passione per gli altri uomini, commettendo atti vergognosi”. “E il serpente, provandoci godimento gridò: “Questa è la suprema offesa contro Colui che ha dato all’uomo il corpo. Che la sua forma scompaia perché ha evitato il rapporto naturale con le donne”.

      “E’ quindi il diavolo che li convince a diventare infedeli e seduttori, che li induce a odiare e a uccidere, diventando banditi e ladri, perché il peccato di omosessualità porta alle più vergognose violenze e a tutti i vizi. Quando tutti questi peccati si saranno manifestati , allora la vigenza della legge di Dio sarà spezzata e la Chiesa sarà perseguitata come una vedova”.

      C'è molto altro nei suoi scritti che ti consiglio di leggere perchè sono veramente immagini molto forti che il Signore le ha fatto vedere di tutti gli omosessuali finiti all'inferno dove persino i diavoli provano ribrezzo nei loro confronti!

      Elimina
    10. Quando leggete cercate di non leggere con spirito acritico.
      Anche le adultere( le cossiddette donnacce)venivano condannate ma Cristo la conforta e la difende e oltre al suo aiuto le dice qualcosa di sconvolgente.
      Fosse stato per voi l'avreste gia' lapidata.
      Voi parlate tanto per parlare. Dei drammi di questa gente non sapete nulla. Non sapete neanche leggere gli scritti di Santa Caterina da Siena come neanche quelli di Santa Ildegarda come cavolo fate a parlare, o meglio leggete come i bambini dell'asilo acriticamente senza capirne il contenuto e il significato di quello che c'e' scritto. La conversione e' una possibilita' a disposizione di tutti. Molti hanno bisogno di aiuto non DI SENTENZE.
      IGNORANTI!!!!!!!!!!

      Elimina
    11. Di aiuto e di preghiere hanno bisogno senz'altro. Ma non tener conto della veritá del Signore riguardo al loro stato è da folli.

      Elimina
    12. Gesú aiuta l'adultera perchè è in lacrime e vorrebbe salvarsi dalls morte ma non puó farcela da sola.

      in una parola si è pentita di ciò che ha fatto e si è convertita perchèin cuor suo, se avesse potuto tornare indietro, NON avrebbe piú peccato per salvarsi la vita.

      Gesù infatti interviene e dopo che ha allontanato la morte da lei le dice semplicemente "vá e non peccare più".

      E lei non peccó più.

      finchè un omosessuale continua a peccare il Signore non è con lui e non lo salva.
      Deve pentirsi e chiedere l'aiuto del Signore chiedendogli la forza di non peccare piú per poter essere liberato dalla sua colpa.

      altrimenti il peccatore ha giá liberamente scelto l'inferno.

      Elimina
  6. "i musulmani che vivono in Italia o in Europa stimano molto di più un prete della FSSPX che un prete checchino senza talare"

    PLACET!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che e', una gara a chi la spara piu' grossa?

      Elimina
    2. no, è la verità dei fatti. Chiedi ad un musulmano conferma e ti stupirai.

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.