mercoledì 25 marzo 2009

Ordinazioni diaconali a Gricigliano

Il canonico don Luzuy ci comunica che l'Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote ha celebrato nella sua casa madre di Gricigliano, in diocesi di Firenze, l'ordinazione di ben sei diaconi, il giorno della Festa di S. Benedetto (21 marzo scorso), per mano del card. Franc Rodé, Prefetto della Congregazione per i Religiosi. Due giorni prima, festa di S. Giuseppe, i futuri diaconi si erano preparati all'ordinazione in una suggestiva cerimonia, comprendente la loro professione di fede e il giuramento antimodernista.

Ma andiamo con ordine. Queste alcune foto della cerimonia del giorno di San Giuseppe (Messa e II vespri):


Le Suore Adoratrici (ramo femminile dell'Istituto) in processione per la Messa:


I nuovi diaconi effettuano la professione di fede ed il giuramento antimodernista

I vespri:



Ed ora seguono le immagini del giorno dell'ordinazione, a cominciare da quella dell'arrivo del card. Rodé (in cappa magna,
ça va sans dire):


Le preghiere ai piedi dell'altare e l'introito

I sei ordinandi:


Dopo la Messa: foto di gruppo con i chierichetti venuti da Montpellier



Un ricco corredo di immagini, una più bella dell'altra, possono essere viste al sito dell'Istituto, a questo link.

4 commenti:

  1. Speriamo almeno che siano italiani. Con Francia e Almagna/Spagna poco si magna...

    RispondiElimina
  2. Uno solo è italiano (è anche l'unico italiano in tutto il seminario).

    RispondiElimina
  3. Ci sono italiani fra i sacerdoti dell'ICRSP?

    RispondiElimina
  4. Attualmente vi sono due italiani Sacerdoti (don Vittorio e don Federico) e due Seminaristi (ordinati Ostiari e Lettori), don Daniele e don Andrea. Le ultime vocazioni provengono soprattutto dagli USA (influenza benefica del loro "Cardinalis Patronus" S. Em. Rev.ma Raymond Leo Burke?) W Cristo Re!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.