Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

domenica 12 giugno 2022

Card. A. Ottaviani - Il baluardo. E-book gratis

Riceviamo e pubblichiamo la splendida biografia sul Prefetto del S. Uffizio Card. Alfredo Ottaviani.
Luigi

Il nuovo e-book e' scaricabilegratuitamente dal sito dei libri:

La fotografia con cui presentiamo questo nuovo e-book ben rappresenta un baluardo.
Vi si vedono, da sinistra, il Card. Alfredo Ottaviani, il Patriarca degli ucraini Josyf Slipyj, l’Arcivescovo di Cracovia San Karol Wojtyła. Tre eminenti figure di ecclesiastici passate alla storia come simboli, rispettivamente, della purezza nella dottrina della fede (Ottaviani), della fedeltà ad essa fino al martirio (Slipyj), del coraggio nel diffonderla (Wojtyła).

Il volume raccoglie discorsi e scritti di Sua Eminenza il Cardinale Alfredo Ottaviani, Segretario della Suprema Sacra Congregazione del Sant’Offizio (oggi Congr. per la Dottrina della fede), in difesa dei valori umani e cristiani.
Come al tempo in cui furono fatti, esso vuole essere un contributo alle voci d’allarme per l’attuale Dittatura del Relativismo (allora era la fiumana comunista), preceduta dalle inondazioni del fango dell’immoralità e del tradimento di tanti che si dicono cristiani e favoriscono leggi contrarie alla natura umana e al piano di Dio.

La Chiesa non è più il forte baluardo che può resistere allo scuotimento dell’ordine morale e sociale.
Il testo serva come esempio di ciò che fu e dovrebbe tornare ad essere: i primi otto testi riguardano la Chiesa nelle sue attività come Corpo Mistico di Cristo. Ne seguono altri otto che riguardano le funzioni e l’opera dell’Ordine gerarchico, dal Sommo Pontefice all’ultimo sacerdote. Altri otto, infine, riguardano l’azione e i doveri di alcune categorie del laicato.
A modo di conclusione e come voto finale, è la lode e l’appello verso Colei che fu sempre riconosciuta come “Auxilium christianorum” ed alla quale si appellò il grande Pontefice San Pio V, per auspicare la vittoria di Lepanto.