Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

mercoledì 11 novembre 2020

Proteste per il divieto di messe in Francia. La salvezza delle anime non conta! Soul salvation doesn't matter!

Aggiornamento: QUI le manifestazioni previste questo fine settimana.

Pubblichiamo (QUI) la mail di Paix Liturgique che riporta i raduni di centinaia di persone a Nantes, Lione, Versailles per esprimere la costernazione dopo la sentenza del Consiglio di Stato (QUI la notizia la Nuova bussola Quotidiana) che ha respinto il ricorso di alcuni Vescovi e alcuni movimenti tradizionalisti (QUI MiL) contro la sospensione delle liturgie pubbliche voluta dal Presidente Macron. Alla faccia della libertà di culto. Una reazione spontanea che non sarà l'ultima

Segue una mia traduzione delle parti più significative.

Aggiornamento: Vedi anche QUI l’articolo di Aleteia.

Nuovo aggiornamento, gli animi si stanno scaldando e le barricate in Francia sono cosa seria, vedi QUI

E' evidente che la politica di confinamento liturgico francese abbia scavalcato le Alpi come Annibale, arrivando fino a influenzare il Vescovo modernista a Pinerolo Derio Olivero (QUI MiL)

Claudio


Vogliamo subito la Messa per tutti!
Nantes, Lione, Versailles: molte migliaia di fedeli si sono radunati per chiedere il ritorno delle Messe pubbliche

A Nantes più di 500 fedeli si radunano per chiedere il ritorno delle Messe aperte ai fedeli
Questa mattina 8 novembre 2020 verso le 10.30 più do 500 fedeli-700 al culmine della manifestazione- si sono radunati davanti alla Cattedrale di San Pietro per chiedere il ripristino delle Messe pubbliche e manifestare la loro costernazione in seguito al rigetto del ricorso da parte del consiglio di stato avanzato dai Vescovi e dalle organizzazioni cattoliche tradizionaliste.
[...]
A Lione una prima reazione che non sarà l'ultima

Stesso movimento spontaneo a Lione dove più di 1000 fedeli si sono riuniti davanti alla Cattedrale per far conoscere il loro desiderio di poter ritrovare le loro Messe. Quest'iniziativa spontanea si trasformerà secondo Jean domenica prossima in un movimento che riunirà tanti fedeli come a Nantes e Versailles per recitare assieme un Rosario.

A Versailles 1000 cattolici recitano il Rosario davanti alla Cattedrale di San Luigi

Organizzata in fretta e furia erano più di 1000 sul sagrato della Cattedrale di San Luigi per la recita del Rosario e canti  per richieder la ripresa delle Messe pubbliche. Per un'intera ora i fedeli hanno cantato e recitato il Rosario.

"Una Messa alla televisione è insufficiente per vivere la nostra fede. Quando abbiamo visto che a Nantes  questa domenica mattina c'era una manifestazione per la Messa, è nata l'idea. Non immaginavamo che riuscisse così bene."

Gli organizzatori non escludono di creare un evento simile ogni domenica


QUI il video.



1 commento:

  1. Certamente voi non avete rischiato la vita come mons. Derio Olivero. Dovreste vergognarvi.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.