Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

lunedì 20 luglio 2020

S. Rosario per fermare il Ddl Zan, finché possiamo farlo - anche se a Lizzano fanno prove di regime.


Una lettera indirizzata al direttore Cascioli di "La Nuova Bussola Quotidiana" lo informa di una bella iniziativa in questi giorni in cui (di fatto) la Chiesa è sotto attacco e rischierà pene severe se continuerà professare il proprio credo e la propria fede: la recita del santo Rosario perchè non venga approvato il DDL Zan contro la presunta "omofobia".
Sui rischi che corrono i cristiani Si veda qui e qui
E a provare i timori sono già i fatti attuali, ancor prima della approvazione della legge: schedati a Lizzano (TA) per volere del sindaco i fedeli che stavano pregando un rosario in chiesa « pro Familia ». 
Roberto

"La peggiore di tutte le situazioni: una forza diabolica per disponibilità di mezzi mediatici ed economici, la paura di molti pastori a difendere la Verità sull’uomo e sulla famiglia. Preghiamo allora la Beata Vergine Maria, Regina della Vittoria, con il Santo Rosario. Come si fa dall’1 luglio a Casale Monferrato (dalle 19:30 alle 20), nella “Grotta dell’Annunciazione”.

(La Nuova Bussola, del 12.07.2020)

2 commenti:

  1. Ma un Santo Rosario per invocare che vengano ridotti allo stato laicale tutti i sacerdoti colpevoli di comportamenti contro la morale (chi più ne ha più ne metta) quando lo organizziamo? Prima di pensare e pregare per le leggi dello Stato, forse sarebbe il caso di pensare alla applicazione di quelle canoniche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanno la piccola tiratina e ritorna a fare le loro schifezze....se invece si osa parlare di dottrina vengono scomunicati!

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.