Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

venerdì 14 febbraio 2020

La diocesi di Aquisgrana ha proibito la Conferenza di Alexander Tschuggue in una parrocchia

Mentre nell'ambito delle diocesi e delle parrocchie accade praticamente di tutto : spazi condivisi con i musulmani; comizi politici; diffusione di ideologie  anti cristiane e schifezze  di ogni  tipo, una Curia diocesana tedesca ha proibito in una parrocchia la Conferenza di un laico sul rispetto del Primo Comandamento:. « Adora il Signore Dio tuo e a lui solo rendi culto » (Mt 4,10) .
Su un blog, autenticamente cattolico ( link sotto), un Lettore che si firma Catholicus ha espresso in maniera netta e chiara  quel che pensa una buona parte dei Cristiani"...Ecco i veri fondamentalisti, i veri integralisti, i veri fanatici affetti da mania ossessivo-compulsiva, peggio dei fascisti e degli stalinisti, che hanno buon gioco ad accusare i pochi residui cattolici delle colpe che invece hanno solo loro, in ciò supportati da tutta l'informazione mainstream, laica e finta cattolica, locale e nazionale, generalista e specialista, tutta in mano ai poteri forti..." .
Eppure è chiara la "manovra"  dei "cospiratori" modernisti/progressisti/liberal/marxisti di farci ingurgitare  il veleno letale dell'idolatria e della superstizione. ( QUI )
No! I Cristiani  che hanno eroicamente rifiutato di adorare gli Imperatori e i loro falsi dei; Maometto e i suoi seguaci; le superstizioni idolatriche;  la dea Ragione e le illusioni illuministe; gli ideali liberali e  comunisti  in questo momento hanno dimostrato istintivamente di rigettare le idolatrie sciamaniche imposte " sempre con quell'aggressività, con quella supponenza e saccenteria tipica dei comunisti d'antan e delle sinistre tutte, presuntuose al massimo e disprezzanti chi dissente dalle idee partorite dalla loro mente contorta e diabolica" (ibidem cit.)
AC

Chi non accetta la pachamama, creerebbe divisione nella Chiesa (!?)

Pachamama. Ricordate l'eroico giovane austriaco che entrò a S. Maria in Traspontina, prelevò gli idoli e li gettò nel Tevere? (Consultare precedenti a partire da qui)
La diocesi tedesca di Aquisgrana (quella dov'è sepolto Carlo Magno, quello del SACRO Romano Impero!) ha fatto pressioni su una parrocchia per cancellare la conferenza che Alexander Tschugguel avrebbe dovuto tenervi. 
Secondo un comunicato stampa del parroco, padre Guido Rodheudt, la diocesi temeva che il suo discorso ed il successivo dibattito, potessero "turbare i fedeli, diffamare il papa e contribuire a una divisione all'interno della Chiesa".
Divisione, capite?! 
In Germania, dove i vescovi porcelloni stanno tenendo un Sinodo con finalità scismatica [qui], in cui la Dottrina della Chiesa è ridotta a mito storico da riscrivere alla luce delle voglie (specie sessuali) dei singoli membri laici e consacrati! 
Siamo alle comiche.
Finali.

Fonte: Chiesa e post concilio QUI

Foto: la foto tristemente nota della "cerimonia" idolatrica  nei giardini vaticani del 4 ottobre 2019 QUI 

Alexander Tschugguel nell'intervista di Campari & de Maistre QUI

5 commenti:

  1. A volte mi vien da pensare che commentare certe schifezze sia del tutto inutile. E' come voler arrestare una valanga con una mano. Il parroco Rodheudt è, come minimo, un don abbondio che si scherma dietro la diocesi vaticanoseondista e arci-ecumenista che "teme" un "turbamento dei fedeli" a causa del ... Primo Comandamento, il quale, evidentemente, per essa non è più in vigore. D'altra parte se "Dio non è cattolico", secondo l'illuminata sentenza bergogliana, che cosa ti vuoi aspettare dai don abbondio e dalle diocesi? Siamo nello sbrago totale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi laici siamo liberi carissimo Veleno, inappuntabile dal punto di vista ideale e ideologico. Noi laici siamo liberi ma se sei prete o frate no! Esiste anche la "pagnottella" ... che ti metti a fare a 45-50-60 anni se ti cacciano via come hanno fatto a don Minutella? Avere coraggio non è obbligatorio.

      Elimina
    2. Comprendo la tua osservazione, 10:O1. Consentimi però un'osservazione. Il prete è sacerdote, cioè colui che compie il sacro, come si dice, in persona Christi. Quindi è tenuto a seguire le orme del Cristo (come noi laici) anche sulla Via del Calvario. Il tutto sempre che la sua vocazione sia autentica e visto che nessuno lo ha costretto a prendere i sacramento dell'Ordine. Pertanto, salvaguardare la "pagnottella" non sembra proprio il massimo per seguire Cristo. E poi (e questo vale anche per noi laici) non esiste forse la Divina Provvidenza? Don Minutella è forse andato a finire sotto i ponti? E poi non è che ci si possa dire e sentire Cristiani soltanto con vitto e alloggio assicurati.

      Elimina
  2. Saluto l'Anonimo delle 10:01 e saluto Veleno. Dico all'Anonimo che i preti al momento della scelta di farsi prete erano liberi. E comunque anteporre la "pagnottella" a ciò in cui si crede non solo non è cristiano, ma è un fatto spregevole anche da un punto di vista ateo, un religioso così smidollato sarebbe disprezzato anche dai non credenti. Inoltre oggi la "pagnottella" è quasi inesistente.

    RispondiElimina
  3. La nuova chiesa uscita dal vaticano secondo: una setta pagana tra le tante.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.