domenica 3 novembre 2019

Il S. Padre Francesco afferma che si può rispettare il precetto domenicale andando alla celebrazione anglicana?

Abbiamo trovato un agghiacciante filmato (sotto, postato il 26 febbraio 2017) in cui Francesco, in visita alla chiesa anglicana di Roma, pare mettere sostanzialmente sullo stesso piano la Messa Cattolica alla celebrazione anglicana e sostanzialmente afferma che si può rispettare il precetto domenicale cattolico andando ad una celebrazione anglicana.

Lo possiamo  ascoltare al minuto 19.00 circa: "quando la gente non può andare la domenica alla celebrazione cattolica va a quella anglicana pur di non restare senza una celebrazione
 [...] e la Congregazione per la Dottrina della Fede lo sa [...] questa  è una ricchezza [...]  io anglicano vado alla cattedrale cattolica la domenica e viceversa [...]"

Si dice giustamente che "in dubio pro Pontifice", ma queste - salvo smentite, ci paiono parole gravissime, perché in questo modo si priva la nostra Messa di sacralità, del Sacrificio Salvifico di Cristo - perché quello è -, riducendola a una semplice "cena". Sul fatto che la CDF sapesse,  sarebbe bello verificare, sapendo che fino al 1° luglio 2017 il Prefetto era ancora Müller.

Ma soprattutto mettendosi contro i documenti della Chiesa - considerati Magistero infallibile - in cui determinano la nullità della cd. ordinazioni anglicane e perciò rendono nulla ogni tipo di sacramento degli anglicani: 
"«Con riferimento alle verità connesse con la rivelazione per necessità storica, che sono da tenersi in modo definitivo, ma che non potranno essere dichiarate come divinamente rivelate, si possono indicare […] la dichiarazione di Leone XIII nella Lettera Apostolica Apostolicae Curae sulla invalidità delle ordinazioni anglicane». Leone XIII, nella menzionata Lettera Apostolica del 1896, diceva senza troppe tergiversazioni: «Confermando e quasi rinnovando, in forza della Nostra autorità, di nostra iniziativa, per sicura conoscenza, Noi proclamiamo e dichiariamo che le ordinazioni compiute con il rito anglicano sono state del tutto invalide e sono assolutamente nulle» (Denz. 3319)". Vedere l'articolo della Bussola QUI.
In questo video facciamo anche attenzione di quando Francesco parla di "chiesa giovane" e al minuto 13.43 ss. mi pare faccia delle affermazioni molto cattive su liturgia e creatività.
Ricordiamo infine gli equivoci sulle sue parole durante la visita ai luterani romani (QUI e QUI) nel novembre 2015.
Luigi

PS: ridendo per non piangere, giustamente un commento al video recitava "insomma ragazzi una cosa vale l'altra, fino ad'ora abbiamo scherzato!! volemose bene e annamo a farce na bevuta".

1 commento:

  1. La cosiddetta Messa ( sic !) anglicana non è che una parodia del Divin Sacrificio celebrato fin dall'età apostolica, fatta da una confessione che protestante nella dottrina, ha voluto mantenere, per darsi una veste politica importante, ma del tutto esteriore, paramenti tradizionali.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.