sabato 27 ottobre 2018

#sumpont2018 - Foto del Pontificale in San Pietro - I Parte

II parte delle foto del Pontificale celebrato da Mons. Czeslaw Kozon, Vescovo di Copenaghen, all'altare della Cattedra in San Pietro. (qui la prima parte) 







Il Card. Comastri (in abito piano, anzichè corale...) 


 altre foto:










S.E. R. Mons. Pozzo legge il messaggio di Papa Francesco 



Il Card. Comastri legge la predica


13 commenti:

  1. Perchè il Card. Comastri non ha l'abito corale? È Burke il cardinale a sinistra?

    RispondiElimina
  2. Ma il turiferaio al Vangelo non conosce la distinzione tra inchino profondo di corpo, inchino di capo profondo e inchino di capo semplice?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non siamo troppo formali, giardiamo la sostanza

      Elimina
    2. La persona in questione antepone le proprie fissazioni alla liturgia, tanto che, persino quando fa da cerimoniere, suole anche segnarsi con tre dita come gli orientali perché anche in occidente si faceva così fino al XIII secolo.

      Elimina
    3. Per Anonimo27 ottobre 2018 13:40 : il turiferaio è un ragazzino sedicenne, bravissimo e preparatissimo. Ce ne fossero !

      Elimina
    4. Anonimo 29 ottobre 2018 22:14
      Non metto in dubbio la devozione e l'impegno del ragazzino, ma ci sono delle regole che vanno rispettate, se si vedono errori bisogna correggerli. Non per sterile ribricismo o fissazioni, ma per fare ciò che le norme prescrivono per rendere lode a Dio.
      Poi ci si straccia le vesti se nel Novus Ordo un sacerdote non indossa la casula, ma si considerano banalità gli errori commessi durante un pontificale a San Pietro su cui erano puntati gli occhi di tutto il mondo cattolico tradizionale.

      Elimina
    5. Per l'anonimo del 29 ottobre: più che bravissimo e preparatissimo direi che è bugninamente fissato sulle proprie idee che sulla bimillenaria tradizione liturgica (si vedano inchini esageratamente profondi effusi a destra e a manca, il segno della croce a tre dita, ecc).

      Elimina
  3. La forma nel rito antico ê inscindibile dalla sostanza, è un cardinale che interviene a un pontificale in abito piano vi sta dicendo qualcosa: che quella occasione in fondo non è poi così importante ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Anonimo 27 ottobre 2018 21:10 ; la "lezione" di preghiera e di profonda umiltà che il cardinale Comastri ha impresso alla celebrazione di sabato a san Pietro è in linea con la sofferenza che Santa Madre Chiesa sta vivendo in questo momento.

      Elimina
  4. Che idiozie per non dire altro che scrive queste cose degli inchini forse dovrebbe farsi curare il cervello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "...dovrebbe farsi curare il cervello."

      Te ne intendi, vero? LOL

      Elimina
    2. Sant'Alfonso Maria de' Liguori dedica ai vari tipi di inchini un capito della sua operetta sulla Messa. Anche lui avrebbe dovuto farsi curare il cervello?

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.