mercoledì 3 ottobre 2018

il Mº Palombella DIMISSIONATO dal Papa (a far data dal 14 ottobre 2018)? Notizia di oggi 3.10.2018 dopo l’indagine autorizzata dal Papa


03.10.2018 ore 13.30
Ci sono appena giunte alcune onferme circa il destino del Mº Palombella il quale è stato dimissionato dal Papa, ma ieri ha chiesto udienza al Ponteficie ottenendo una proroga fino al 14 ottobre 2018.

Chi sarà il successore? Non si sa ancora.

Un altro interrogativo: dopo le proteste dei genitori dei “Pueri cantores”, quale sarà il loro prossimo passo nei confronti del Maestro? Vedremo.

Roberto

44 commenti:

  1. Ritorna per diritto a Mons. Domenico Bartolucci Maestro perpetuo della Cappella Musicale Pontificia Sistina .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che nel frattempo sia deceduto...

      Elimina
    2. Il modello ideale della Sistina, acclamato nel mondo, è quello costruito in 40 anni da Bartolucci il quale vi si è dedicato totalmente, ricevendone umiliazioni, persecuzioni, proibizioni di ogni genere da parte dei novatori e dallo stesso Paolo VI, il quale proibì tra l'altro il suo intervento nella riconsacrazione dell'Abbazia di Montecassino, avvenuta nel 1964, nonostante le insistenze dell'Abate presso il Vaticano. Quando fu cacciato ripeteva sempre ché non era dispiaciuto tanto per lui ma per La Sistina decaduta a dilettantismo. I cantori, sempre più amareggiati e mortificati nella loro capacità, andavano spesso a trovarlo per piangere sulle sue spalle.

      Elimina
  2. come sostituto propongo Nanni Moretti

    RispondiElimina
  3. Il tardivo esonero del direttore della Cappella Musicale Pontificia non assolve di certo le autorità vaticane che, nonostante le pessime prove artistiche e comportamentali, denunciate e comprovate inutilmente più volte, da colui manifestate fin dall'inizio del suo mandato, lo hanno confermato ( e, peggio, difeso !)per un secondo quinquennio, aspettando che lo scandalo non fosse più nascondibile. Il declino artistico e il disordine di quello che fino alla brutale cacciata del M° Bartolucci da parte dei nemici della ormai annullata tradizione liturgico-musicale della Chiesa Cattolica, è stato il più ammirato coro del mondo, è ormai poco sanabile. Il problema non è solo quello di un direttore più o meno capace, non facilmente reperibile, ma l'aver interrotto con la sciagurata riforma liturgica una tradizione millenaria che, nonostante le alterne vicende storiche ed artistiche legate ai singoli esecutori, manteneva una continuità sempre di ottimo livello e ordine interno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 10:15 un pregevole intervento ma...la riforma liturgica c'è stata e purtroppo non possiamo farci nulla. Purtroppo è stata raggelata anche la salutare "ermenuetica della continuità" ... anche su questo non possiamo far nulla...però la Cappella Musicale Sistina VA salvata. Dio lo vuole!

      Elimina
    2. Una Cappella Musicale Pontificia degna della millenaria tradizione liturgico-musicale della Chiesa è ben poco compatibile con la riforma liturgica che ha ridotto drasticamente lo spazio al canto, denunciato come nocivo. Lo si è visto chiaramente dal post CVII, ridotta a misere prestazioni, surclassata da una accozzaglia di strilloni che, guidati da una monaca invasata, rappresenta il cosiddetto 'popolo'. Fu proibita la polifonia, ridotto il gregoriano, imposto testi improvvisati, talvolta fu cacciata da celebrazioni pontificie cui doveva intervenire come da calendario etc. Salvare la Sistina con il NO (!?!). Anche con un direttore decoroso a cosa servirebbe? Forse a continuare il misero repertorio, indipendentemente dal basso livello dei direttori degli ultimi venti anni. Al contrario, i concerti nelle cattedrali di tante nazioni suscitava entusiasmo e nostalgia. Allora sarebbe meglio, come angosciato diceva Bartolucci, abolirla. Ascoltare una Sistina come la vuole il NO è solo sofferenza.

      Elimina
    3. La Sistina va certamente salvata ma sono necessarie determinate condizioni che chissà quando potranno tornare prima che si distrugga del tutto il resto di quella che fu di Bartolucci. Se non possiamo far nulle per correggere a fondo il NO allora è tutto inutile e illusorio.

      Elimina
    4. Evidentemente qualcuno aveva grandi interessi a coprirlo.
      Questa indagine porterà alla luce cose ben più gravi della sua inadeguatezza musicale.

      Elimina
    5. Non dobbiamo rassegnarci al NO, ma combattere perché i sacerdoti che vorrebbero celebrare VO lo possano fare anche nelle parrocchie, senza gli ostacoli dei ducetti mitrati i quali abusano della loro autorità disobbedendo e insultando il MP e il suo autore ( che conosceva bene i suoi polli) piccati perché li esclude da ogni decisione in merito, tanto che nei suoi viaggi papa Benedetto spesso doveva esortare i vescovi a non opporsi al VO!

      Elimina
  4. Il coro sistino avrebbe bisogno di un direttore giovane, preparato e motivato, come non potrebbe essere qualche attempato, che rimetta ordine, richiami i cantori di valore cacciati dal 'pennuto' perché collaborino a rimettere ordine, sia nel comparto adulti sia in quello dei pueri, un tempo gioiello della Sistina dai quali sono usciti famosi cantanti lirici e generazioni di coristi professionisti. La grande tradizione di canto romano è stata mantenuta nei secoli per merito dei cantori, insultati dal finito, come riconosceva il M° Bartolucci ( ed era lui sempre severo co se stesso e gli altri !) dai quali diceva di aver imparato molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni dipendenti del coro assunti da anni sono a casa da 2 o 3 anni,mantenendo lo stipendio ma umiliati nella loro vita professionale e non.
      Ha costretto un cantore(uno dei piu preparati)a subire una perizia psichiatrica immotivata, per fortuna andata a buon fine.
      Il Maestro dei Pueri da lui nominato nel 2010 mandato in biblioteca e il preparatore vocale attualmente è al PIMS a fare corsi di aggiornamento da più di 2 anni.
      Altri sono a casa solo perché non simpatici o piegati alla sua malvagità.
      Nel frattempo paga 8 persone ogni anno per sostituire questi cantori.
      Uno spreco economico immotivato e reso noto ai vertici fin dal 2012.

      Elimina
    2. Bel commento Anonimo 11:43 !

      Elimina
    3. Bel commento!

      Elimina
  5. Con che faccia ( ognuno ci aggiunga l'epiteto che crede ), ha chiesto una proroga seppur di poche settimane e magari a protestare? E che cosa gli rispondono le autorità vaticane che lo hanno mantenuto in carica con quel bagaglio di belle imprese ? Arrivò persino a proibire a cantori sistini, presentandosi a verificare, di cantare alla Messa cardinalizia del Trigesimo del M° card. Bartolucci nel suo titolo di Gesù e Maria. Grazie autorità vaticane di averlo mantenuto " a miracol mostrare" per un decennio a danno della Chiesa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno avrà pure autorizzato lo scandaloso scempio con viaggio a New York finale per il Galà della moda... fine ingloriosa dopo un inglorioso e scandaloso viaggio americano.

      Elimina
    2. Le autorità vaticane, Prefettura e Segreteria di Stato, hanno delle gravi responsabilità di tutte le gesta di un direttore lasciato fare per anni pur essendone a conoscenza. Ora si vogliono ricostruire una reputazione con il pretesto di sanzionare irregolarità amministrative. Ammettano, se ritengono di essere credibili, ora tutto il resto ben peggiore!

      Elimina
    3. Quando alcuni mesi fa una delegazione di cantori fu ricevuta in Segreteria di Stato e denunciarono per l'ennesima volta la situazione fu loro risposto che per procedere avevano bisogno di prove, facendo finta di ignorare tutte quelle verbali, scritte e registrate che avevano ricevuto da anni.

      Elimina
  6. Che fine ingloriosa!
    Abbandonato da tutti!
    Ha cacciato i migliori ha assunto i peggiori!falsettisti che ora saranno da mandare a zappare la terra!
    Sarà ricordato solo per lo scandalo economico e il disastro umano!

    RispondiElimina
  7. Notizia:Pavan sta dirigendo il coro al Sinodo e il pennuto scappa prima che arrivi il Papa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non ha diretto il pennuto? Dobbiamo chiedere a Roma...

      Elimina
    2. No!Pavan
      Lui va ma prima che inizi la preghiera viene via e non si fa vedere
      Fonti certe dicono che non può più dirigere in pubblico.

      Elimina
    3. Un Laico al comando.

      Elimina
  8. Cantore in pensione: confermo che vietó ai cantori affezionati al Cardinale di cantare al Trigesimo dove cantarono i Cantori di tutta Roma.
    Si mise al fondo della chiesa per vedere se qualcuno disobbedisse al suo ordine, minacciati di lettera di richiamo direttamente dalla Segreteria di Stato che secondo lui aveva contenziosi legali con la Fondazione Bartolucci.
    Posso raccontare decine di episodi simili dove la malvagità di questo personaggio è stata appoggiata dalla Prefettura senza il minimo freno.
    Credo che centinaia di persone provate dalla sua cattiveria stanno aspettando il giorno della fine di una delle pagine più triste della storia della Cappella Musicale.
    M.F.

    RispondiElimina
  9. No! Ha diretto il pennuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ha diretto Palombella allora a breve sarà ufficializzato il licenziamento!

      Elimina
  10. http://sacrissolemniis.blogspot.com
    Vedi commento di Anonimo del 23 febbraio 2012. Giustizia sarà fatta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se solo si riuscisse a leggere... su quale post ?

      Elimina
    2. Buongiorno, ha ragione ..scrissi che quella nomina, se ingiusta, avrebbe fatto il suo corso e portato ad esiti negativi. Devo però anche dire che per come si sta presentando, questa situazione potrebbe essere gonfiata nella sua gravità, per motivi esterni al maestro Palombella. Naturalmente è una mia sensazione, non provata da fatti. Cordiali saluti

      Elimina
    3. Ci dia cortesemente il link di Sacris Solemnis : è interessante ( immagino che sappia come fare eludendo la lunga trafila dei commenti qua. Grazie. AC )

      Elimina
  11. Anonimo 15.50...
    La situazione in realtà è ben più grave è sonata facendo di tutto per tenerla sotto controllo e fuori dai giornalisti:per anni Palombella ha fatto ciò che ha voluto con tutto il personale sia Sistina e non..ha maltrattato bambini e umiliato cantori: ha assunto personale per poi licenziarlo dopo pochi mesi, come carta da buttare.
    Ha insieme il suo fido Amministratore gonfiato parcelle e messo soldi su conti Italiani..se non anche stranieri..
    E lei dice che la cosa è gonfiata??
    Lo vada a dire al personale che da 8 anni vive un incubo con quel Diavolo al comando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per non dire caro Anonimo 9:44 delle spese folli che ha messo sulla già logore casse vaticane.
      Nessuno però ha accennato dell'elettrofono di costruzione americana piazzato nella basilica vaticana senza che i responsabili ne' il capitolo ne fossero a conoscenza.
      Quanto è costato al vaticano quello strumento?
      Riguardo la trasferta a New York in occasione del "gotha" della moda: chi ha firmato l'autorizzazione per il viaggio e l'esibizioni del coro "del papa"?

      Elimina
    2. Spese folli si: usava le macchine targate CV per andare a prendere i cantori dell'Accademia di Santa Cecilia al loro posto di lavoro per portarli in tempo alle funzioni in basilica o ai concerti!tenendo a casa i suoi cantori stipendiati dal Vaticano.
      Sperpero di denaro!
      Cene!
      Alberghi!
      Centri benessere!

      Elimina
    3. Chiedo scusa. In effetti non sono informato sui fatti. Mi sembrava solo strano che fino ad oggi non si fosse fatto nulla, se si trattava di cose gravi così evidentemente bisognava intervenire prima

      Elimina
    4. Se lo chiedono in tanti..evidentemente avevano interesse che la cosa non si fermasse.
      Lascio a lei immaginare perché..!

      Elimina
  12. Ho ascoltato la Canonizzazione del 14..
    Un coro inesistente,spoggiato,senza suono.
    Si sentono solo queste vocette effemminate dei contraltisti,stirati,stonati.
    Il tutto in lontananza,come se cantasero chiusi in un bagno.
    Cosa se ne fa il mondo di un coro così!
    Liberto almeno aveva una sua idea,lasciava cantare i cantori.
    La Rai è costretta ad alzare al massimo i microfoni per prendere un po' di suono e il coro guida sembra in confronto un coro lirico.
    Si sente sotto il grugnare del Maestrino che ripete il testo di quello che viene cantato.
    Lasciamo perdere il Salmista che neanche al primo anno di conservatorio potrebbe accedere:complimenti invece per il trucco ben fatto...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il suo commento è di una grettezza e di una maleducazione esponenziale. Come si permette a definire "effeminata" una tecnica, quella del falsetto, esistente fin dal tardo rinascimento, da ben prima dell'introduzione dei castrati? Con quale coraggio critica un baritono non solo evidentemente diplomato in conservatorio (solo uno sciocco potrebbe non accorgersene) ma che ha vinto un concorso per essere lí dove si trova?
      Si vergogni, vada a scaricare la sua bile altrove e si faccia un bel bagno d'umiltà.
      Saluti

      Elimina
    2. Vada a vedere su internet il Cv del baritono in questione..non ha mai cantato. Al concorso arrivó quarto e il concorso era per voce da basso mentre lui canta nei baritoni,ma in realtà sarebbe tenore.
      Il Maestro Liberto ha fatto di tutto per non prenderlo.
      Ma a Palombella è piaciuto... Tanto...
      La tecnica del falsettista è ben altra cosa:cantare in falsetto non vuol dire cantare da femmine, cantare stridula, fastidiosi all'orecchio di chi ascolta. Solo perché non sono cantanti veri sono messi a fare i falsetti, mentre per farlo serve studio e preparazione, una qualità vocale ben precisa.

      Elimina
  13. Risposte
    1. Bella domanda..
      Cercheranno di non fare uscire le cose più gravi e le persone coinvolte.
      La butteranno tutta sul discorso economico per non dire la verità sui maltrattamenti ai dipendenti e ai bambini del coro,denunciati fin dal 2012.
      Quindi,ci vorrá del tempo ancora..
      La data del 14 ottobre era l'ennesima bugia.

      Elimina
  14. Ma non doveva essere il 14 la data della fine????
    Il pennuto è al suo posto anche al Sinodo dove dirige dinuovo i cantori.
    Chi è che mette in giro queste notizie?queste date false??

    RispondiElimina
  15. Il lupo perde il pelo ma non il vizio-grazie a compiacimenti altolocati e sappiamo di chi parliamo è riuscito ad arrivare al comando
    Della Cappella Sistina,persona astuta e calcolatrice è riuscito ad ammaliare con i suoi metodi i vari superiori salesiani ma non me che sono stato suo assistente nella Comunità Vocazionale,nonostante le mie lamentele è riuscito a circuire tutte le persone che incontrava, naturalmente gli incaricati davano ragione a Lui,io ho lasciato con grande rammarico i Salesiani quando ho saputo che era entrato in Noviziato.......ma alla fine chi semina vento raccoglie tempesta....sic et simpliciter!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero?? Ci dia dettagli.
      Chi lo sostiene ancora si prenderà una bella responsabilità.

      Elimina
  16. Ma non avete dato la notizia che Mº Palombella è stato dimissionato dal Papa??? E Palombella è sempre al suo posto. Vergognatevi!!! Parlate solo male delle persone!!! Vergogna!!!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.