sabato 22 settembre 2018

Biandiere arcobaleno in chiesa in Nuova Scozia

Se non capiscono che facendo così crolla tutto...
Quos Deus perdere vult, dementat prius.
L

(Fonte: LifeSiteNews)


Diocesi di Antigonish, Nuova Scozia in Canada. Padre Peter McLeod (in foto) dirige la parrocchia di San Giuseppe, nella piccola comunità di Little Bras d’Or, nell’Isola di Capo Bretone, dimostrando di avere appreso alla perfezione la lezione impartita alla Giornata Mondiale delle Famiglie da padre James Martin.

In occasione infatti del Festival Pride di Sidney ha esposto fuori dalla chiesa la bandiera arcobaleno col consenso del suo vescovo, Brian Dunn, irraggiungibile fino al 10 settembre dopo essere stato all’incontro di Dublino. 
Lo scopo dichiarato della sua iniziativa da padre McLeod è dimostrarsi inclusivi. La parrocchia di San Giuseppe è anche nel database delle sedi per una borsa di lavoro estiva del programma di lavoro estivo canadese, il che implica avere firmato a nome della parrocchia l'attestato a sostegno dei diritti di aborto e transgender richiesta dall’adesione al programma.
Il predecessore di monsignor Dunn, il vescovo Raymond Lahey, fu arrestato per possesso di materiale pedopornografico nel settembre 2009, a distanza di solo un mese dal pagamento di 18 milioni di dollari alle vittime di abusi in diocesi. Durante il processo il vescovo Lahey disse di essere omosessuale e che sperava di ritornare dal suo amante da 10 anni una volta uscito dal carcere. Nel 2012 papa Benedetto lo ridusse allo stato laicale, mantenendogli l’obbligo al celibato.


Happy pride to everyone.

8 commenti:

  1. Tanto sono alla fine, lasciamo che emettano gli ultimi vagiti. Sono travolti dallo scandalo della pedofilia e da quello del traffico di migranti, il popolo cattolico non segue più il clero modernista.

    RispondiElimina
  2. "Se non capiscono che facendo così crolla tutto..." Ma siamo sicuri che non lo capiscono? O invece lo capiscono benissimo? Grazie a Bergoglio, il bubbone sodomita è ormai "incluso" nella chiesa (a questo punto con la minuscola).La faccia pacioccona di McLeod, con quel sorriso "arcobaleno"... vade retro!!!

    RispondiElimina
  3. Stranamente, di fronte a questo sfascio perpetrato dalla perversione sessuale, le lumachine moderniste che "guai a chi tocca Bergoglio" tacciono. E già... sono lumache.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa vuoi che dicano? Sono smentiti dai fatti. Non sembrano neanche interessati alle idee "progressiste" che dicono di avere, pensano solo alla carriera e ai soldi. Se dopo Bergoglio diventasse Papa uno come Lefebvre diventerebbero magicamente tutti lefebvriani.

      Elimina
  4. Guardate che non c'è bisogno di andare fino in Canada. Qualche mese fa nella cattedrale di Nola in occasione di una manifestazione per la pace nel mondo le bandiere arcobaleno sono state portate in chiesa presente il vescovo. Io le ho viste nelle mani di tanti giovani che uscivano dalla cattedrale. Ma anche il parroco del mio paese le ha accettate.

    RispondiElimina
  5. Ogni anno fanno "veglie antiomofobia" con varie bandiere rainbow sugli altari. Ora queste pratiche di orgoglio sodomitico sono la prassi.

    RispondiElimina
  6. Forse al posto della ragione hanno un imbuto per cui attraverso l'orecchio inalano/ingoiano qualunque liquido !
    Se NSGC e' la salvezza e la pace e' il Crocefisso la tua e altrui pace !
    Prova a salvarti con la bandiera arcobaleno ...santa bandiera arcobaleno salvami ...insieme ai gessetti colorati

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.