mercoledì 3 agosto 2016

Messa interrotta con la violenza a Parigi per ordine della Repubblica! (foto)

Messa interrotta con la violenza a Parigi per ordine della Repubblica!  

Stamane la Francia della Libertà, Uguaglianza e Fratellanza ha ancora dimostrato che questi valori che falsamente sancisce dall’epoca dell’infame revoluzione, non sono altro che il paravento di una società schiava della nuova tirannide repubblicana. 
Stamane la Santa Messa celebrata da un sacerdote dell’Istituto del Buon Pastore, don De Tanouarn, nella Chiesa Santa Rita in Parigi, in presenza di don Billot, dello stesso Istituto di
Diritto Pontificio, e di numerosi fedeli, fra i quali alcuni esponenti eletti di movimenti politici francesi, é stata violentemente interrotta dalle forze dell’ordine presentatesi alle 6h del mattino in tenuta antisommossa (i cattolici fanno tanta paura?). 

Questo luogo di culto dal mese di Ottobre scorso era occupato dai due detti sacerdoti dell’Istituto del Buon Pastore; non a titolo ufficiale ma personale in attesa di regolarizzare la situazione legale dell’ edificio sacro che é molto complicata: nata come chiesa cattolica, Santa Rita é stata occupata per molto tempo da una setta gallicana ed una volta espropriata ad essa era stata presa dai due sacerdoti tradizionalisti che insieme ad una associazione creata ad hoc volevano impedirne l’annunciata distruzione. 


Esisteva una tacita approvazione dell’arcidiocesi che non ha voluto pero’ troppo esporsi secondo alcune fonti. 
Stamane dunque l’orribile intrusione… grida unite ai canti religiosi… - «Je vous salue Marie pleine de grâce »… « in nome della Repubblica francese dove abbandonare questo luogo! » 
Una barricata é improvvisata dai giovanissimi fedeli con panche e sedie per difendere il Santo Sacrificio dell’Altare, ma niente placa gli uomini della forza dell’ordine. 
Da verificare l’informazione se sia stato usato del gas lacrimogeno sui fedeli come alcuni hanno riportato.
I sacerdoti sono trascinati per terra ancora con parte dei paramenti sacri addosso… i fedeli che si stringono insieme per creare una massa unica difficile ad essere evacuata sono malmenati e fatti uscire uno per uno: nessuna distinzione di trattamento per donne e bambini… é questa l’uguaglianza repubblicana? 
E' questa la libertà di culto? 
Perché intervenire durante una messa e non in un altro momento? 



C’é qualcosa di terribile e di dissacratorio che é stato messo in pratica stamane! 
Il Superiore Generale dell’Istituto del Buon Pastore, don Philippe Laguèrie, pur non trattandosi di un’attività ufficiale, é costernato che due sacerdoti possano essere trattati in questo modo nell’esercizio del culto e in una piccola nota sul suo blog si chiede perché lo stesso trattamento non é riservato ai terroristi che spesso si nascondono in luoghi di culto islamico. 

Davanti a tanti attentati di natura terroristica lo stato usa violenza solo su incolumi cattolici in preghiera? 

Siamo in una Francia schizofrenica nella quale un sacerdote é stato sgozzato durante la Santa Messa qualche giorno fa, nella quale si prona una libertà di culto insensata e non realizzabile, nella quale il presidente Hollande qualche giorno fa ha detto che toccare un prete era un attentato alla repubblica… 
ma la stessa repubblica oggi ordina ai suoi uomini armati di malmenare sacerdoti in piena messa davanti a numerosi fedeli! 
Inizia una nuova epoca di persecuzione e di martiri… ma questa persecuzione é plurima: puo’ venire dalle stesse autorità che dovrebbero proteggerci, dalle autorità che hanno ceduti al liberalismo e messo l’Europa in pericolo ed infine anche dai nuovi invasori che seminano col terrorisimo orrore e morte. 

don Giorgio Lenzi, IBP 

Le Sacre Specie vengono salvate dall'Abbè De Tanouarn dalla profanazione di stato.



AGGIORNAMENTO cliccare QUI


QUI due video della profanazione di Stato della chiesa di Santa Rita a Parigi durante la Santa Messa

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.