mercoledì 4 marzo 2015

Gruppo stabile Lecco - Monza Brianza

Oggi diamo avviso di un ragazzo della Brianza che si rende disponibile a essere contattato da altri fedeli della stessa zona, per organizzare e formare un Gruppo Stabile ex Summorum Pontificum per la richiesta e la celebrazione della Messa nella forma straordinaria del Rito Ambrosiano. 
Siamo rincuorati e sollevati da vedere che sempre più giovani sono interessati alla Messa antica e si rendono parte attiva nella creazione dei Gruppi Stabili. 
Speriamo che questo sia una buona occasione per far germoliare questo seme. 
Roberto

Gentilissima redazione di Messa in Latino,

sono Stefano Terenghi, ragazzo di 23 anni residente a Casatenovo (Lc) e frequentatore del vostro blog da molto tempo.
Oggi vengo a voi per chiedere, se possibile, di inserire nel vostro blog/sito l’annuncio relativo alla ricerca di fedeli per la formazione un gruppo stabile per la celebrazione in rito ambrosiano antico nella zona della Brianza Lecchese, centrato sui paesi di Casatenovo – Missaglia – Monticello Brianza e Besana Brianza (Prov. di Lecco-Monza).
Lascio, per completezza, numeri ed e-mail per contattarmi:
   e-mail: cterenghi@tin.it                             
   numero telefonico: 366/7299941

25 commenti:

  1. Son questi giovani, per noi anziani e veterani di decenni di lotta per la buona causa, la più grande consolazione. A loro dobbiamo lasciare il testimone per proseguire il cammino che non sarà privo di difficoltà, ma che produrrà, se sapranno non cedere allo scoraggiamento, quei risultati che noi abbiamo indicato e perseguito, ma che non sempre abbiam conseguito per nostre carenze e per l'iniquità di tempi e persone.

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto un po' di luce in questo buio!! Speriamo che qualche sacerdote faccia il Sacerdoti ed accordi una Messa.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. A Lecco c'è già da molti anni chi si prodiga in celebrazioni di vespri vetus ordo in giro per i paesi una tantum... A QUANDO LA MESSA STABILE A LECCO???

      Elimina
    2. Ti riferisci agli eventi di Res Musica?

      Elimina
  4. "per l'iniquità di tempi e persone", a cominciare da noi stessi, naturalmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, ho parlato di nostre carenze. Ma chi da decenni combatte per una buona causa non può esser accusato d'iniquità. Tu, anonimo, forse, invece, sì, dato lo stile e il contenuto dei tuoi commenti che rivelano un animo colmo e straboccante d'odio.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  5. Un fatto molto positivo è l'atrofia dei blog su messe, chiesa e dottrina. Dopo il grande boom di presenze di qualche anno fa, ormai sono poco partecipati. Li leggono in tanti, ma ci scrivono sempre i soliti. Poca roba. Segno che lo spirito religioso ha capito trattarsi di canali più o meno diabolici e si è spostato verso altre mete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gi unici rimasti che contano ciascuno una trentina di aficionados sono C&P e RC, tutti gli altri sono addirittura fermi o chiusi

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Cosa ci sia di positivo non capisco. Certo se si parte dalla convinzione che blogs come questo son diabolici, tutto è chiaro come un altro commento poco più su, ed è chiaro da chi provengano queste stolte e malate accuse. I soliti finti ignoti.
      PS: IL commento che ho cancellato conteneva una parola priva di una sillaba.

      Elimina
  6. E la selezione naturale, erano autoreferenziali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I motivi posson esser altri. Ad es. il lavoro che tiene impegnato anche fuori Italia qualche ottimo blogger, l'assenza di una costante moderazione che lascia commenti offensivi dei soliti finti ignoti, che speso è uno solo dai molti nick, per cui i commentatori seri si eclissano, problemi di salute ecc.
      Ma ci sono vari blog sempre vivi e vegeti, quanto seguiti, che non hanno mai voluto aprire ai commenti proprio per qualcuno dei motivi di cui sopra.

      Elimina
    2. Uno solo?Ma chi?
      Pasqualino?

      Elimina
  7. Per fortuna che a Seregno c'è la FSSPX.

    RispondiElimina
  8. Se informare di nuove iniziative per avere la celebrazione della Messa antica, se dare notizia di celebrazioni in rito tradizionale e se fare appelli alla costituzione di nuovi gruppi stabili è essere diabolici ed autorefernziali allora sì, noi di MiL lo siamo.
    Strano perchè i veri "nemici" della Tradizione vedono come fumo negli occhi tutti i nostri avvisi di Messe (soprattutto di quelle nuove che fioriscono in ogni parte d'Italia e non solo): provoca loro un sacco di rabbia vedere che il fenomeno non è affatto in diminuzione, ma mese dopo mese avanza e spuntano qua e là sempre nuove Messe antiche.
    Altri blog invece, che pubblicano solo trattati di teologia, riflessioni, commenti di grandi teologi (o ritenuti tali), quelli non solo autoreferenziali? Ci vogliono anche quelli, ovvio, ma la Tradizione, in fondo, la portano avanti i fedeli che si battono quotidianamento contro Curie a loro avverse; e gli organisti che sfidano diktat di preti insulsi e ignoranti; i coristi che imparano e diffondono il bel canto gregoriano; i preti che sfidano i propri vescovi e i confratelli e persistono a celebrare in rito antico; ecco questi sono i soldati con cui si vincono le piccole battaglie e poi la guerra. I generali sono importanti ma pubblicare solo trattati di dottrina serve a poco, se manca l'impegno e l'attività dei fedeli/soldati. Ed è anche per questo aspetto che diamo con piacere notizia dell'impegno e delle vittorie dei gruppi stabili e diffondiamo notizie come questa (o di nuove Messe). La Tradizione è viva, è pratica, è attuale, è quotidiana, è impegno intellettuale ma anche fattuale e parrocchiale.
    Quindi non capisco proprio i commenti di cui sopra. Mah. contenti voi.

    RispondiElimina
  9. Quindi non capisco proprio i commenti di cui sopra
    -----------------

    Penso invece, Roberto, che tu capisca molto bene d'onde e per qual motivo vengan postati commenti stolidi quanto offensivi. L'iniquità sappiamo bene dove sia.
    Quanto all'autoreferenzialità, io ho visto sempre e soltanto un punto di riferimento preciso in questi diabolici blog: La Sacra Tradizione, la dottrina immutabile della Chiesa ed il suo magistero infallibile ininterrotto. Quello che si afferma è ciò che la Chiesa ha trasmesso. Alle spalle e davanti agli occhi abbiamo, dunque, ben altra "referenzialità".

    RispondiElimina
  10. Un tempo intervenivo sui siti vicini alla Tradizione, ho smesso di farlo perché, a parte il pollaio di insulti che in qualche caso effettivamente lascia senza parole, vedo sempre di più che il dibattito langue e assomiglia a un disco rotto. Ma non è colpa tanto dei tradizionalisti, in questo caso: è la Chiesa che, nonostante negli anni scorsi sia sembrato in qualche momento il contrario, è totalmente ferma. Non ci sono novità né in bene e nemmeno in male (novità eclatanti intendo, che le cose vadano per loro conto male lo vede chiunque), quindi si finisce per ripetere continuamente le stesse cose. E alla lunga stufa.

    RispondiElimina
  11. Via Rossini 35, Seregno.
    S. Messa le domeniche e feste di precetto ore 10.
    Possibilità di confessarsi.
    Amici brianzoli, venite a dare uno sguardo.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.