mercoledì 11 febbraio 2015

Donne "prete", unzione degli infermi amminsitrati da laici e comunion ai risposati. Ecco le proposte agghiaccianti del Sinodo di Bolzano. Effetto Bergoglio?

Alè, ormai siamo allo sbando più totale: e i numeri sono allucinanti! Anche i sacerdoti votano, senza pudori o mezzi termini, per uno stravolgimento della prassi cattolica ed un abbandono dell'ortodossia su punti cardini della dottrina (ammissione al "sacerdozio" femminile e amministrazione del sacramento dell' unzione degli infermi da parte di laici -inaudito!! come se fosse una pratica socio-assistenzialistica-). 
E vanno ben oltre alle proposte eretiche che serpeggiano da tempo nell'oltrealpe germanofona. Sarà l'effetto bergoglio?
Certo: sono questioni antiche e che ogni tanto tornano... ma come mai temiamo che questa volta potrebbe esserci una pericolosa e accondinscendente deriva?
Ma se mai qualcosa dovessere succedere, noi saremo con il Card. Burke. "Resisteremo!" 
Roberto

 La Chiesa di Bolzano rompe gli argini
di L. Bertocchi, da LaNuovaBussolaQuotidiana, del 11.02.2015

Il sinodo diocesano di Bolzano-Bressanone rompe gli argini ed esprime chiaramente la sua idea di Chiesa. «Una grande maggioranza dei sinodali – si legge in un comunicato stampa ufficiale – si è espressa con chiarezza per il cambiamento delle regole vigenti». Quali regole sono da cambiare è presto detto, quelle che riguardano celibato dei sacerdoti, ammissione delle donne al sacramento dell'ordine e al diaconato, sulla comunione per i divorziati risposati e anche l'amministrazione dell'unzione degli infermi da parte di laici incaricati.
Pare che il vescovo, monsignor Ivo Muser, abbia provato a porre qualche rilievo di carattere metodologico, ma vi sono stati molti interventi su questi temi «sovra diocesani» che «hanno permesso il rilevamento di un chiaro quadro della situazione, che vede una maggioranza dei sinodali – ribadisce il comunicato ufficiale della diocesi – propensi a mettere in dubbio la prassi tradizionale della Chiesa su questi punti». Tra l'altro il documento n°12, quello che raccoglie i risultati della riflessione su questi temi, per motivi di tempo non è stato trattato nell'assemblea plenaria, rimandando il lavoro al 30 maggio prossimo. Ma la sostanza rimane.
Il fatto che la «grande maggioranza» dei sinodali abbia espresso questo orientamento fa chiaramente intendere che non soltanto i laici, ma anche i consacrati presenti hanno espresso il desiderio di un superamento della prassi cattolica. Il futuro quindi sarebbe per i preti sposati, le donne prete e l'accesso all'eucaristia da parte dei divorziati risposati. A ciò si possono aggiungere anche altre considerazioni che emergono dai lavori.
A proposito della possibilità di riconoscere i «semi del Verbo» nelle convivenze cosiddette «irregolari» viene indicato che la chiesa di Bolzano-Bressanone, oltre a promuovere il matrimonio, «rimane aperta anche alle altre forme di convivenza, le accompagna e le supporta e le invita nella comunità della Chiesa affinché tutte vivano e crescano nell'amore e nel rispetto, nella responsabilità e nella cura reciproca».
I lavori svolti tra il 30 e il 31 gennaio sono stati aperti da una relazione di don Eugen Runggaldier, moderatore del sinodo. «Il nostro lavoro sulle visioni per la nostra Diocesi, ha detto Runggaldier, rispecchia la situazione generale nella Chiesa, che sta vivendo un cambiamento radicale. (…) non cambiano solamente le condizioni generali, bensì il quadro stesso, vale a dire che occorre proprio un nuovo quadro. Non basta più solamente riflettere come adattare alla nuova situazione ciò che è già stato sperimentato e collaudato. È richiesto piuttosto un “change” (cambiamento) sostanziale».
A leggere i risultati del sinodo sui temi «sovra diocesani» bisogna riconoscere che questa esigenza di “change” è stata interpretata oltre ogni più rosea aspettativa. Il 62% dei sinodali ritiene che il sacramento dell'ordine debba essere aperto a tutti i battezzati e cresimati, siano essi donne o uomini, sempre il 62% si è espresso a favore dell'abolizione del celibato sacerdotale. Il 79% è a favore del diaconato femminile e l'85% dei convenuti, seppure attraverso un poco chiaro percorso di pentimento, ha detto sì all'accesso all'eucaristia ai divorziati risposati. Non c'è nulla da dire, questo è un “change” sostanziale a tutti gli effetti.
Anche per quanto riguarda l'ecumenismo sarà interessante capire quali proposte concrete la commissione del Sinodo metterà in campo rispetto all'obbiettivo abbastanza generico di proseguire e intensificare «le esperienze positive, anche se faticose, di dialogo, nello spirito del Concilio Vaticano II, riguardo alle altre confessioni cristiane,  alle altre religioni, alle scienze, ai diversi gruppi etnico-linguistici». 
In fondo non si tratta di chissà quali novità, sono istanze che attraversano la chiesa da circa 150 anni, con alti e bassi, ma sono sempre le stesse spinte riformatrici che ritornano a più riprese e a diverse latitudini. Questa volta si tratta di quella terra un tempo capace di insorgere sotto la guida di quel Andreas Hofer che disse: «Si tratta di religione e di cristianesimo; non lasciatevi ingannare dai mascalzoni».

60 commenti:

  1. Mi sa tanto che gli ultaconservatori stiano tirando i cardd, Burke e Shneider per la giacchetta, spero che chiariscano la loro posizione altrimenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che ci sei tu a suggerirgli come si sta al mondo.

      Elimina
    2. I fatti parlano chiaro: i nostalgici stanno invalidando il lavoro fatto da BXVI. Basti ricordare ha cosa ha portato l' estremizzare lo scontro sui FFI: hanno tolto la MiL a tanti cattolici.

      Elimina
    3. Mi pareva di ricordare che l'avesse tolta un certo Volpi, ma hai sicuramente ragione tu. Sono stati i nostalgici.

      Elimina
  2. Sono istanze largamente condivise dal popolo di Dio e non si può ingessare il cristianesimo per far piacere a chi vive di rimpianti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli che tu chiami rimpianti sono Gesù Cristo, i Vangeli, i Padri della Chiesa, venti concili ecumenici e duemila anni di cristianesimo.

      Elimina
    2. Un cristiano del primo secolo avrebbe avuto difficoltà a riconoscere la sua fede già nell'800 d.c. E' falso e disonesto dire che in 200 anni non è cambiato nulla, si sono solo imposte alcune interpretazioni su altre, spesso a carattere puramente speculativo.

      Elimina
    3. In altre parole, secondo te il cristianesimo è una bufala che ci si reinventa di sana pianta ogni qualche secolo e chi grida di più ha sempre ragione.

      Elimina
    4. Anonimo delle 19:36 : non hai capito nulla! O peggio, fai finta di non capire.

      Elimina
    5. Povero!
      Ti facevo piu` intelligente!
      Tu dici agli altri che non hanno capito???

      Elimina
    6. Per Anonimo11 febbraio 2015 19:01

      Giustamente per te è il Pastore che deve seguire le pecore
      e non le pecore a dover seguire il Pastore, vero?

      Elimina
    7. "Un cristiano del primo secolo avrebbe avuto difficoltà a riconoscere la sua fede già nell'800 d.c." Nuovo ma cosa ne sai te di cosa avrebbe provato nell'800 un cristiano del I secolo!!! Hai la sfera di cristallo?? Guarda caso i cristiani cattolici si sono riconosciuti in San Paolo, Sant'Agostino, San Tommaso, San Francesco ecc ecc fino a circa 50 anni fa. Ora tutto deve essere buttato alle ortiche.

      Elimina
  3. I tempi sono rmai maturi, la Chiesa ha bisognodi alcuni aggiornamenti

    RispondiElimina
  4. Ma da quando i contenuti di una fede 'Rivelata', quelli che Cristo, Verbo, Via-Verità-Vita ci ha indicato, vengono decisi a suon di maggioranze?
    Altro che rimpianti e nostalgie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai tempi del Concilio di Nicea

      Elimina
    2. Noi invece ci meritiamo il sinodo di Bolzano.

      Elimina
  5. La provincia di Bolzano è una parte del Tirolo e gli abitanti sono di lingua, cultura e razza tedesca. Essi sono eretici esattamente come i bavaresi e gli austriaci, c'è poco da fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Francesco, sono d'accordo con te.
      Per favore però ricorda che la razza è una sola: quella umana.
      Quella a cui ti riferivi è l'etnia: le etnie sono tante, ma la razza è una sola, umana!

      Elimina
  6. Già da tempo da quelle parti vanno di moda i sacerdoti cosiddetti "aperti". Adesso i nodi vengono al pettine. Evitiamo toni in salsa pliniana, dato che, se l'eredità della cosiddetta "cattolicissima" e "clericale" Austria è questa, c'è poco da rimpiangere.
    Iginio

    RispondiElimina
  7. Non è "change" ma pura e semplice apostasia. Giorgio

    RispondiElimina
  8. ma chi ha deciso che codesta accolta di bevuti sia un "sinodo" ? chi ha deciso che 4 o 400 si usurpino l'autorità di dare "il loro voto" sulla Dottrina Cattolica ?
    quanto ai tedeschi, la cosa è ben chiara: un cittadino registrato come cattolico, comunque raccattato, è un cespite sicuro di tassa ecclesiastica; a Bolzano hanno di nuovo scambiato uno Stato per l'altro.

    RispondiElimina
  9. condivido nel concedere il sacerdozio alle donne e a tante altre belle cose , ma prima , PRIMA , aboliscano o riscrivano il CREDO . Solo allora posso credere al loro credo ....... e tante grassssssssssssie !!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, ma oltre ad abolire il "Credo" dovrebbero abolire l'Eucarestia, così avremo una eucarestia Tran-significativa, in questo modo possono esserci anche le donne prete, le donne vescovo, tanto di cattolico non c'è più nulla si è protestanti, come il caso dell'Inghilterra del XVI secolo, grazie (si fa per dire) all'arcivescovo cattolico Cranmer.

      Elimina
  10. Anche in Italia stiamo raggiungendo una maggiore consapevolezza del messaggio di Cristo. non saranno certo i pochi tradizionalisti rimasti che possono fermare il cammino del popolo di Dio. Il Papa è con noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Italia è stato un paese tenuto nell'ignoranza da un piccolo gruppo di conservatori ma i tempi grazie a Dio cambiano.

      Elimina
    2. Non saranno certo pochi soldati italiani mangiaspaghetti a fermare gli austriaci.
      Mi pare che sul Piave i mangiaspaghetti hanno rotto il c.lo agli austriaci...o ricordo male?

      Elimina
    3. e daje co ' le battutine ... poveretti siete stati allevati e di proposito , e qui sta il bello , come i maiali negli stalloni industriali : ne piu' ne meno !!
      stavolta è scisma !!!........... e sara' scisma !! ......

      Elimina
    4. Si grida allo scisma da 50 anni ma il topolino partorito è stata la fspx che ora fa di tutto per rientrare nella Chiesa dopo tanti frazionamenti. E i tradizionalisti sono sempre meno e sempre più vecchi.

      Elimina
    5. ringrazio il SIGNORE per le cose che ho compreso nella vita , SOPRATUTTO LO ringrazio per le cose che NON CAPIRO' MAI !!!!!!!
      e lo ringrazio ancora e tutti i giorni di piu' di poter appartenere alla schiera sempre meno e sempre piu' vecchia dei tradizionalisti appestati e perseguitati .
      SIGNORE GRAZIE !!!!!!

      Elimina
    6. GAMUER quelli della FSPX sono gente di primo livello ,,,,,,, non fare e non dire cose da povero ........ cocco de mamma !!!!!!!

      Elimina
    7. Gamuer,

      Il pastore deve seguire le pecore, vero? E proprio nello spairito evangelico, mi pare perfetto!

      Elimina
    8. @ Gamur ... scrivi: Papa con noi !

      Scusatemi ma è da tempo che Bergoglio non si definisce piu Papa ma ripete sempre che è: Vescovo di Roma.

      Non pensate che siete ALTAMENTE TRADIZIONALISTI a volere definirlo ancora con PAPA.

      Mi sembrate un puo nella confusione un po come Papa TANGO nelle sue prediche santa martaniane mattutine.

      Elimina
    9. E' demenziale oltreché patetico il tentativo degli eretici e dei traditori del Verbo di Gesù Cristo di far passare l'idea che a difendere la dottrina della Chiesa ci siano solo quattro sparuti e canuti vecchi "nostalgici".
      Questa gente che dice quanto, con simile odio e malizia di certo non Cristiana, mente e sa di mentire, ma non importa per loro: il solo e unico scopo che con forsennata violenza vogliono raggiungere è la totale dissoluzione della Chiesa Cattolica, il disfacimento di ogni Verità rivelata e assoluta per imporre a tutti i Fedeli le aberrazioni sincretistiche e panteistiche di cui satanicamente si nutrono dai tempi dei loro adorati e decrepiti anni '70, e che ancora oggi, in virtù di un presunto "spirito del concilio", vorrebbero rispolverare, loro sì, vecchi e canuti, cattocomunisti rispuntati da chissà dove per tornare a dir le stesse nauseabonde e stucchevoli ca*ate cosmiche di quasi cinquant'anni e passa fa.
      La cosa bella è che vorrebbero pure farsi passare per "nuovi" con le loro stantie panzane.

      Elimina
  11. Le dimissioni di Benedetto hanno provocato questa valanga, qui frana tutto. Speriamo di non uscirne con le ossa rotte o ancor di più accoppati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia solo si ripete.
      Degli austriaci di terza categoria che poi sono dei tedeschi di quinta categoria che poi alla fine non sono niente si lasciano prendere dalle manie di grandezza.
      E poi abbiamo il generale americano che ci libera dal massone Badoglio (lascio a tutti la semplice similitudine) che si era venduto a Caporetto.
      Dopo Ottobre 2015 avremo finalmente la liberazione o meglio la purificazione.

      Elimina
    2. E ben venga il fatidico OTTOBRE 2015 !!!!!!!!!

      Elimina
    3. Ma ragazzi che ci importa di loro !
      Che vadano all'inferno !
      Noi resteremo cattolici, loro la Nuova Chiesa!
      Si salvi chi puo`!!!!!

      Elimina
    4. Tuttavia si impone un po' di carità come NSJC comanda.
      Invito ad un'ultima preghiera per i poveri str.zi rimasti a galla per mezzo secolo prima che Qualcuno tiri finalmente la corda dello sciacquone del cesso.

      Elimina
    5. Quanta carità nelle tue parole an:22:39; se pensate così è chiaro il perché delle vostre sconfitte su tutta la linea.

      Elimina
    6. Il Nuovo, sei proprio a digiuno di Dottrina o l'hai dimenticata.

      La Chiesa deve essere dogmatica e inflessibile nella Fede
      e tollerante verso i peccatori. Ongi virtù ha il suo posto.
      Col tuo modo di ragionare, quello della filosofia moderna, tutto diventa il contrario di tutto, a piacere.

      Elimina
    7. Io aspetto invece il fatidico 13 ottobre 2017...leggetevi le profezie della Beata Emmerich!

      Elimina
  12. " L'abbiamo già detto e ora lo ripeto: se qualcuno vi predica un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia anàtema! Infatti, è forse il favore degli uomini che intendo guadagnarmi, o non piuttosto quello di Dio? Oppure cerco di piacere agli uomini? Se ancora io piacessi agli uomini, non sarei più servitore di Cristo!"queste parole di Paolo sono cosi attuali.....sta a noi metterle in pratica o rischiamo la dannazione eterna!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, direi l'essenza dell'essere Cattolico.....evidentemente oggi si vuol diventare protestanti. Si facciano la loro Chiesa.

      Elimina
  13. Voglio riportare la mia esperienza personale.
    Mi ero allontanato tantissimo dalla chiesa e frequentavo ambienti comunisti e libertari.Quando Ratzinger venne eletto papa cominciai a seguire i suoi discorsi e non riuscivo a capire perché i media lo mettessero in cattiva luce. Anche se io ero lontano dalla fede, mi sembrava che dicesse cose vere sulla dittatura del relativismo, sul gender etc e mi sembrava un gesto da vero libertario quello di permettere la Messa Tridentina. Adesso sono tornato alla fede anche se con tante cadute.Frequento quando posso la Messa Tridentina e torno sempre a casa arricchito e mai confuso come spesso mi succede dopo la messa in italiano. Quello che volevo testimoniare è che i "lontani" molto spesso cercano l'acqua pura e non un qualcosa di rimestato. Purtroppo in questi tempi sono pochi i sacerdoti che ti offrono l'acqua pura. È questo il problema fondamentale oggi secondo me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono stato "salvato" e riportato sulla barca di Pietro da Ratzinger e dalla sua persecuzione in quei tempi. E anch'io seguo la Messa Tradizionale e mi sono accostato alla FSSPX.

      Bellissima testimonianza la tua. Continua a cercare solo l'acqua purissima

      Elimina
    2. Anche per me è stato così. Ma oggi con tutti questi abbagli da 'fuochi fatui' rischio di riperdermi. Sento parole che contraddicono la Parola e perdo fiducia nella Chiesa,

      Elimina
  14. Ma che proposte ? Andate a vedere nella diocesi del Card. Marx (Monaco-Freising) e di questo non vedrete NON delle proposte ma delle CONCRETE REALIZZAZIONI di PRATICA PASTORALE. - A Bolzano non vicino a quell'area tedesca dove queste siadette proposte non sono GIA PIU DA TEMPO proposte ma vere realizzazioni di pratica pastorale e questo con la benedizione e gli incoraggiamenti di Cardinali come Marx e ben altri

    RispondiElimina
  15. AHAHAHAHA !!!!!!!!
    a prima vista ho letto PRATICHE SESSUALI ....... e anche se ciò fosse la realta' , NON MI STUPIREI PIU' DI TANTO !!!!!!

    RispondiElimina
  16. Roberto a scritto: Ma se mai qualcosa dovessere succedere, noi saremo con il Card. Burke. "Resisteremo!"

    A me interessa vedere come voi, cattolici italiani, RESISTERETE !

    Finora conosco solo qualche esperienza di RESISTENZA sono esistite e questo durante le persecuzioni contro i cattolici ma questo era UNA RESISTENZA contro UN NEMICO ESTERIORE alla Chiesa Cattolica. Ora il nemico a qui si vuole resistere è AD INTRA e non piu esteriore. Si chiama e definiscono Papi, vescovi, preti e teologhi cattolici e sono loro che hanno il potere di decisione.

    Finora AD INTRA c'è solo stato la resistenza dei LEFEBVRIANI e le hanno messi fuori gioco buttandole fuori della cosidetta SENTIRSI CUM ECCLESIAM.

    Voi sarete se capisco bene, i futuri NEO-LEFEBVRIANI 2.0 o per usara una neo-espressione sarete i BURKENI della RESISTENZA AD INTRA della nuova Chiesa cattolica voluta da Papa Francesco.

    Io sto a guardare per vedere cosa farete. Ma ricordatevi che senza vescovi e sacerdoti dalla vostra parte e CHE RESISTONO, sarete solo una banda di sbandati che domani la Chiesa cattolica, ufficialmente dichiarera escomunicati. Lo hanno fatto con i Lefebvriani, lo hanno fatto con i Francescani dell'Immacolata. E con LA VOSTRA RESISTENZA, se cè, il sistema vi sistemera allo stesso modo ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Lefebvriani non sono scomunicati! Studia!!!

      Elimina
    2. Meglio sbandato sulla terra che incolonnato all'inferno.

      Elimina
  17. Certo che ieri, all'udienza del nulla, il vostro eroe di lenzuolo vestito, di fans deliranti ne ha attirati davvero tanti!!!! Ma nei sondaggi di gradimento, fasulli, non era al 90%??? Mi sa che qui bisognerebbe rivedere le priorità! Consiglio Nuovo: Mazza oh! Sei sempre più Vecchio e cialtrone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando non si può più dare il cattivo esempio si danno buoni consigli... Certo, ci vorrebbero le adunate oceaniche della FSPX ha, ha, ha!

      Elimina
    2. Ma tonto, sarebbe sufficiente l'adunata oceanica filippina per compensare il flop di ieri....per quanto riguarda la risata, ancor più erudito tonto ti do un cattivo consiglio perché non so darti il buon esempio ahahahahah.....e delle adunate oceaniche, tipo orgia, come sono infatti le vostre adunate bercoglionesche, la FSPX non sa che farsene e ve le lascia tutte, insieme all'abbecedario per imparare a scrivere secondo il Nuovo sistema.

      Elimina
  18. per il NUOVO ....... io ho orrore delle adunate oceaniche perche' acefale e telecomandate ....... ed è stato un orrore vedere come alla Messa di Manila si sia distribuito il SS SACRAMENTO tenuto nella piu' bassa considerazione ancora una volta : e ancora una volta ho ragione di convincermi che ormai le anime sono allevate in maniera industriale come i maiali !!

    RispondiElimina
  19. Il problema dei modernisti alla Il Nuovo è che hanno trasformato la religione in un'ideologia politica, da imporre a tutti i costi solo perché gode del favore del popolo, anche a scapito degli insegnamenti di Cristo e di 2000 anni di Tradizione... un po' di umiltà non guasterebbe!

    RispondiElimina
  20. The way to fight back women priests, extreme unction by anybody, married priests and even gay marriage is by attending the Vetus Ordo as much as possible, contributing your time and lots of money to keeping the Catholic Church in continuity.

    Gratias

    RispondiElimina
  21. Amici, più ci si allontana da Roma e più si va eretizzando; Roma può esser corrotta e cialtrona ma non eretica; andare a pescare lontano da Roma (anche per il Pontificato) è pericoloso. Il Tirolo è una provincia, una gloriosa provincia cattolica, ma se esce dalla consapevolezza di esser una piccola e chiusa provincia, son guai: gente ottima ma che va nutrita di sana dottrina. Se li lasci andar per conto loro esce fuori il loro peggio: i madornali limiti culturali e provinciali (questi sono arrivati nefastamente ora allo spiritodelconcìlio ). Tutto qui. Quando sono in zona, pur non essendo fedele della FSSPX, varco il confine e vado nella Cappella di Lienz ove -a parte la pronuncia dura del latino- ritrovo la mia Messa tale e quale. La chiesa parrocchiale in quelle lande non è più un luogo sicuro.
    Luigi Moscardò

    RispondiElimina
  22. Sarebbe ora che aprissero al sacerdozio femminile!!alla faccia di quelli che si dicon cattolici e poi considerano la donna buona solo a far figli e basta!ragionando come voi dovremmo essere ancora al medioevo!la storia dei 12 apostoli uomini va letta nel periodo storico in cui erano,altrimenti dovremmo essere ancora fermi a secoli fa!!il maschilismo non e' cristiano,quindi non paratevi dietro la religione e non siate rigidi!!perche' una donna non dovrebbe essere prete,solo perché' ha l'utero e il seno????quale motivo ci sarebbe nel 2015 per rifiutare noi donne????il bigottismo e basta!!!viva Papa Bergoglio e il suo rinnovamento!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria semplicemente perché Cristo NON ha istituito il sacerdozio femminile. Appena tornerà Cristo e cambierà le regole mi adeguerò. Si veda comunque l'apporto immenso delle donne nel cammino di Fede. Santa Caterina, Santa Chiara, Madre Teresa, non erano sacerdotesse ma erano di sicuro più importanti di un sacerdote....

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.