lunedì 15 dicembre 2014

Divinum Officium: ora anche in italiano il Breviario e il Messale.




Ci segnalano una nella notizia: Divinum officium, la più completa e meglio organizzata  piattoforma sul web per i testi liturgici cattolici tradizionali,  ha ora la traduzione italiana PIENA di tutto il Breviario e il Messale. Prima era solo in inglese e ungherese (con, ovviamente, il latino), ma da oggi c'è anche in italiano.
Preghiamo per il riposo dell'anima del fondatore, il fu Dottor Laszlo Kiss.

Deo Gratias!


CLICCA QUI



http://www.divinumofficium.com/

9 commenti:

  1. Bellissimo! Possiamo scaricarlo liberamente??

    RispondiElimina
  2. Scaricate, scaricate pure.
    Consiglio pero` di utilizzare la versione www. Si puo` scaricare una versione indipendente, ma non so quanto sia aggiornata. C'e` tutto qui:
    https://code.google.com/p/divinum-officium/
    Potete pero` scaricare il codice sorgente e creare un sito speculare o semplicemente farlo girare sul vostro portatile o telefono.

    Non abbiamo ancora finito con la Messa, pero`.

    RispondiElimina
  3. Diciamo che gli esperti si sono offerti per collaborare, ma sono stati ignorati. E ora vediamo una versione italiana ottocentesca e comunque in molte parti ridicola e assoluta inaderente al testo. Comunque è cosa buona.

    RispondiElimina
  4. Chiedo venia per sopra. * Assolutamente

    RispondiElimina
  5. Offerti di collaborare, Anomimo? A me non di sicuro. Ho le prove che quando comincia chiesi pubblicamente aiuto sul blog di Don Camillo, nessuno si e` proposto di offrire un testo diverso da quello del Battisti. Don Camillo ha fornito il salterio, che e` in italiano corrente. Modifiche al testo sono state fatte e si potranno fare. Ho modificato tutti i laonde e gli imperocche. Inoltre, chi storce il naso, puo` scaricarsi il codice del sito e farsi una versione personale con la propria traduzione.

    RispondiElimina
  6. PS
    Esperti veri che vogliano migliorare la traduzione mi contattino tramite i'indirizzo nel mio profilo. Chi trova errori, mi contatti. Questo non e` un libro stampato ed il testo si corregge in un batter d'occhio.
    Insomma poche polemiche e diamoci da fare!

    RispondiElimina
  7. Mio caro bedwere la notizia così come é stata data e così come é stata commentata é la ennesima prova provata che del tradizionalismo italiano bisogna sempre guardarsi. Composto in buona parte da cialtroni, chiacchieroni e sedicenti cattoliconi solo buoni a criticare e non dico a mettersi una mano in saccoccia, ma neanche ad alzare un dito per aiutare a fare un qualcosa di concreto per la Tradizione come abbiamo fatto NOI!!!! La traduzione é ottima, chi vuole una traduzione migliore evidentemente il latino non lo sa, o fa il tutto per denigrare questa immensa opera di divulgazione liturgico spirituale! La traduzione proposta infatti oltre il merito di un italiano fedele al latino, ha anche una approvazione ecclesiastica, data al Battisti dalle autorità ecclesiastiche del suo tempo e tutto ció non é di poco conto, per chi vuole recitare l'ufficio solo in italiano! Chi l'avrebbe dato l'imprimatur oggi come oggi, suo nonno in cariola? Ecco, quindi caro amico, lasciamo questo e quell'altro blog alla loro triste sorte di essere solo un gabinetto di lagne e piagnistei e continuiamo il nostro lavoro, chi vuole darci una mano é il ben venuto! Grazie bedwere per tutto il tuo lavoro! Te lo dico con tutto il cuore di un povero prete di campagna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo don Camillo, ben detto!

      Elimina
  8. Grazie a te di tutto, Revendo, che hai pure scansionato il Battisti a mano!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.