venerdì 19 settembre 2014

Il Papa minacciato dall'Isis: "dalla Chiesa saliva incessantemente a Dio una preghiera per lui"

Habeeb Al Sadr avverte che la "banda di criminali" dello Stato Islamico potrebbe prendere di mira il Santo Padre nei suoi due prossimi viaggi all'estero (domenica in Albania e a fine mese in Turchia). Ma il pericolo è anche a Roma.

Il Papa è in grave pericolo, i terroristi dello Stato islamico vogliono ucciderlo. Ma io lo invito a Baghdad, sapremo proteggerlo”. 
A riferirlo in un’intervista a La Nazione è l’ambasciatore iracheno in Vaticano Habeeb M. H. Al Sadr, confermando quanto già affermato qualche giorno fa tramite il Messaggero. 
Il diplomatico non mostra dubbi sul fatto che Bergoglio resta tra i possibili target dei jihadisti che, dopo la terza decapitazione nel giro di neanche un mese, stanno seminando il terrore in tutto il mondo. Papa Francesco potrebbe essere colpito in uno dei suoi viaggi apostolici, “ma corre rischi anche restando a Roma”, afferma Al Sadr. 
Qualche giorno fa era stato il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, a sostenere in un’informativa alla Camera che tra gli obiettivi dell”Islamic State c’è l’Occidente, e tutto quello che lo rappresenta nei simboli, nella cultura e nella politica. 
Pertanto anche l’Italia”. 
  I prossimi viaggi all’estero di Papa Francesco

I prossimi viaggi che il Pontefice terrà all’estero sono quelli di domenica in Albania e in Turchia a fine mese. “Credo che potrebbero tentare di ucciderlo durante uno dei suoi viaggi all’estero, ma anche a Roma. Ci sono membri di dell’Isis che non sono arabi, ma canadesi, americani, francesi, inglesi, anche italiani” spiega l’ambasciatore. I terroristi, una “banda di criminali” mossi dall’unica legge del “o ti converti o sono legittimato ad ammazzarti”, non sono isolati in Iraq o in Siria, secondo l’ambasciatore iracheno. ”Non possiamo escludere un attacco in Europa o America - prosegue Al Sadr – Hanno passaporti occidentali e quindi Isis potrebbe ingaggiare questi combattenti per compiere un atto terroristico nei paesi europei”. 
Il Vaticano minimizza: Nessuna minaccia per il Santo Padre

Il Vaticano ha minimizzato l’avvertimento, dicendo di non aver ricevuto “segnalazioni credibili per una reale minaccia alla vita del Papa” e che il Santo Padre, quindi, non rivedrà il programma del suo viaggio in Albania. “Girerà sulla sua jeep scoperta bianca, come al solito”, assicura il portavoce della sala stampa vaticana padre Federico Lombardi, secondo cui “se la domanda è se ci siano minacce specifiche, la risposta è no”. 
Confermato anche il viaggio in Turchia del 29 e 30 settembre, con doppia tappa a Istanbul e nella capitale Ankara.

Fonte : Fanpage

9 commenti:

  1. OREMUS PRO PONTIFICE NOSTRO FRANCISCO.
    R/ DOMINUS CONSERVET EUM ET VIVIFICET EUM ET BEATUM FACIAT EUM IN TERRA ET NON TRADAT EUM IN ANIMAM INIMICORUM EIUS.
    Pater noster et Ave Maria.
    DEUS, OMNIUM FIDELIUM PASTOR ET RECTOR, FAMULUM TUUM FRANCISCUM, QUEM PASTOREM ECCLESIAE TUAE PRAESSE VOLUISTI, PROPPITUS RESPICE :DA EI, QUAESUMUS, VERBO ET EXEMPLO, QUIBUS PRAEEST, PROFICERE UT AD VITAM, UNA CUM GREGE SUO CREDITO, PERVENIAT SEMPITERNAM. PER CHRISTUM DOMINUM NOSTRUM. AMEN

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corrigenda: PROPITIUS

      Elimina
    2. Addenda et corrigenda: CUM GREGE SIBI CREDITO

      Elimina
  2. Preghiamo "sine intermisione" per il Sucesore di Pietro. Non vediamo ora le nostre differenze. Sarebbe un favore che facciamo ai nemici del Papa e della Chiesa. E il Vicario di Nostro Signor Gesu Cristo che e in pericolo!

    RispondiElimina
  3. Solo lu mi ha conosciuto. Li ringrazio di cuore. Sono un povero pecatore che ha amato al Papa. AL PAPA. Non a questo o all'altro. E si se riferisce alla mia espressione li dico che sto imparando l'italiano e a volte non mi espresso bene. In quanto al latino, si sa, sono tante lingue, ma sapia l'ho apprvati nella Facolta di Teologia di Valencia molti anni fa. E torno a renderli scuse per le mie debollezze. Lei sapra capire.

    RispondiElimina
  4. Questo blog non si chiama Messa in latino? E come l'anonimo delle 14:25 dice di non capire?

    RispondiElimina
  5. Ci manca anche l'ISIS adesso....

    RispondiElimina
  6. Saranno contenti i tradizionalisti che tanto odiano Francesco e non vedono l'ora di toglierselo dai piedi. Ma state certi che quando mai quello che loro chiamano con spregio il VdR dovesse essere vittima di un'aggressione o di un attentato, faranno a gara per mostrarsi cattolicamente solidali al Papa. IPOCRITI.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.