giovedì 14 novembre 2013

"Il Papa non ha alcun problema [bontà sua!] con il rito antico e con chi lo segue", assicura il Card. Castrillon Hoyós

«Il Papa non ha alcun problema con il rito antico e con chi lo segue»
Lo afferma il cardinale colombiano Darío Castrillón Hoyos, già Prefetto del clero e Presidente della pontificia commissione «Ecclesia Dei» 
di A. Tornielli, da VaticanInsider, del 13.11.2013
Rss Feed Twitter Facebook Print


Rito antico, messa in latino
 «Papa Francesco non ha problemi con l'antico rito, e non ha alcun problema con i gruppi di laici e le associazioni che lo seguono e lo promuovono». Lo spiega a Vatican Insider il cardinale Darío Castrillón Hoyos, già Prefetto del clero e Presidente della commissione che si occupa sia del rapporto con i lefebvriani che dei gruppi legati alla celebrazione secondo il rito preconciliare.

Il cardinale aveva parlato di questo argomento nel corso di un intervento a braccio tenuto davanti ai membri di «Una Voce International», una delle associazioni che promuove la cosiddetta «messa antica», celebrata secondo il messale promulgato nel 1962 da Giovanni XXIII, l'ultimo in ordine di tempo prima della riforma liturgica post-conciliare. «Nella recente udienza che mi ha concesso - spiega Castrillón - il Papa mi ha detto di non avere problemi con il rito romano extra-ordinario e con quanti seguono quelle celebrazioni e le fanno conoscere, secondo lo spirito indicato nel motu proprio "Summorum Pontificum" di Benedetto XVI».
 
Castrillón accenna anche alla vicenda del commissariamento dei Francescani dell'Immacolata, che ha suscitato molte polemiche negli ambienti «tradizionalisti». «Voglio precisare però - spiega il porporato a Vatican Insider - che di questo caso non ho parlato durante l'incontro con Papa Francesco. Le mie fonti in proposito sono altre, ma mi pare comunque di poter affermare che la decisione di insistere per l'uso del nuovo rito, e la necessità di essere autorizzati dai superiori per l'uso dell'antico, in quella comunità religiosa francescana è stato provocato da tensioni interne agli stessi Francescani dell'Immacolata, e non da un giudizio negativo sulla liturgia tradizionale».

[...]

44 commenti:

  1. E vorrei bene vedere che avesse problemi: la messa in latino c'è stata per secoli!
    Il problema non è nella forma del rito..
    Invece ho il vago sospetto che avrebbe da dire (o forse solo da ridere) su questa roba qua:
    http://blog.messainlatino.it/2013/11/proposte-per-interrogarsi-sui-frutti.html
    Oh, liberissimi di farvi la VOSTRA chiesa...
    Prego per la mia e la vostra conversione
    Stefano

    RispondiElimina
  2. Il Papa non ha alcun problema con il rito antico e con chi lo segue
    Invece chi segue il rito antico ha mooolti problemi col Papa e MIL è in prima fila negli insulti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vostro vittimismo e' rivoltante. Nessun insulto e' stato rivolto all'attuale " papa". Dire che sta portando la chiesa nel baratro e' una constatazione. Inoltre mente sapendo di mentire perche' quando era a Buenos Aires ha ostacolato in tutti i modi l'applicazione del motu proprio di Benedetto XVI. Stefano V.

      Elimina
    2. Innanzitutto in sud america la messa in latino fa da catalizzatore per quella gentaglia di estrema destra complice delle dittature che proprio per questo mette in pericolo la messa stessa. Basta vedere la pagliacciata di ieri nella cattedrale di Baires. Oggi la stampa argentina riporta che saranno presi seri provvedimenti contro quella teppaglia ed il ministero degli interni ha preannunciato un stretto giro di vite verso i lefebvriani che hanno istigato quei fascistelli.

      Elimina
    3. Simon, per te il rosario è una pagliacciata da fascistelli, buono a sapersi.

      Elimina
    4. Ma non è S d C !!!
      Per favore non attribuite ad altri nomi o nomignoli !
      Il Nuovo, di cui si possono apprezzare alcune buone frasi immezzo ad un oceano di provocazioni retoriche, NON è Simon ( ovverosia S d C ) che conosco abbastanza bene ed ha altro da fare ( pastoralmente ) !

      Elimina
    5. Non penso che Simon e Il Nuovo siano la stessa persona. Hanno alcuni elementi in comune, ad esempio alcune convinzioni di fondo, ma l'atteggiamento de Il Nuovo è più iconoclasta di quello di Simon. Inoltre Il Nuovo appare più sprovveduto (è piuttosto ignorante e rozzo) di SdC, che a suo modo sa argomentare.

      Elimina
    6. Certi pseudotradizionalisti dovrebbero essere contenti se il Papa trascinasse la Chiesa nel baratro, dopo tanto tempo si ricongiungerebbero.
      Ormai questi fondamentalisti ci sguazzano nel baratro e sono sempre meno.

      Elimina
    7. ...meglio Fascista che frocio! come disse Alessandra Mussolini

      Elimina
  3. Parole che non tranquilizzano. I fatti dicono altro. I Francescani dell' Immacolata era un ordine con espansione considerevole e per questo è stato distrutto!!! La Fraterntà sacerdotale San Pietro invece non aumentando il suo radio di attivitá, non d fastidio e la si lascia in pace, per poter dire: Non abbiamo problemi con il rito antico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando il fanatismo si è infiltrato nell'ordine sono iniziati i problemi. I fondamentalisti sono i peggior nemici della tradizione.

      Elimina
    2. Cristo era un fondamentalista?

      Elimina
    3. E' una domanda che non ha senso ma non credo tu lo capisca.

      Elimina
    4. Quoto il nuovo: domanda illogica.

      Elimina
    5. Allora provo a spiegare.
      Secondo voi è logico ciò che ha fatto Cristo duemila anni fa?

      Elimina


  4. "Chaput è più ratzingeriano di Bergoglio".

    Controesempio:

    http://fssp.com/press/2013/09/regina-caeli-formally-erected-as-a-parish-in-houston/

    RispondiElimina
  5. In realtà volevo dire "più ratzingeriano di DiNardo", come un pò tutti i media hanno ripetuto di recente..

    Altro dettaglio sulla situazione a Houston:


    http://www.reginacaeliparish.org/index.cfm?load=page&page=236

    RispondiElimina
  6. Non scrivete idiozie per favore : " Parole che non tranquilizzano. I fatti dicono altro. I Francescani dell' Immacolata era un ordine con espansione considerevole e per questo è stato distrutto!!!" La Messa non c'entra nulla con la questione dei FI : lo dicono da mesi essi stessi sia da destra che da sinistra ! La Messa non c'entra nulla in quella vicenda !!!
    Volete proprio che la Santa Sede ritocchi il MP dopo il perdurare di queste imbecillità sui FI ???
    La Messa non c'entra nulla !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure i fatti dicono, e le firme vaticane testimoniano, che gli unici provvedimenti presi sono stati, oltre all'imposizione parassitaria dei commissari, che lucrano anche sulle spalle dei familiari dei frati, la limitazione della liturgia antica e l'allontanamento di quelli che gli erano più devoti. Contra facta...

      Elimina
    2. L' idiozia la stai scrivendo tu: La messa non c'entra nulla!!!

      Ma la prima cosa che è stata fatta, è stato proprio di vietare la messa antica. Vietate la messa antice è tutti problemi si risolgono (per i modernisti).

      Elimina
    3. Voce del verbo risolgere.

      Elimina
    4. x Minstrel Che verbo è risolgere ?
      Un verbo modernista o tradizionalista ?

      Elimina
    5. La coglionella è l'ultima spiaggia di chi è senza argomenti. I fatti parlano chiaro.

      Elimina
  7. Non riesco a capire come mai se la Messa non centra nulla, sia stata limitata. Non bastava ribadire la possibilità di utilizzare entrambe le forme del RR?
    Poi questo continuo sostenere che per qualche protesta la Santa Sede ritoccherebbe il MP, mi sa un po' di scusa...
    M

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè non cercare di far ragionare la ,logica invece che la fantasia infantile ?
      I frati FI da mesi ripetono ( una voce dicentes - all'unisono ) che la questione della messa tridentina non c'entra nulla con i loro problemi .
      Sono tutti bugiardi ?

      Elimina
    2. Nessuna fantasia (l'aggettivo infantile poi lo potrei applicare ad altri interventi letti qui). Proprio mi sfugge la logica di quella limitazione.
      M

      Elimina
  8. excusatio non petita accusatio manifesta.

    Credo che il nostro cardinale abbia saputo dirci tutto quello che c'era da dire.
    A buon intenditor poche parole.

    RispondiElimina
  9. Dando per scontato per tali parole siano state pronunicate davvero e che corrispondano al pensiero di colui cui sono attribuite, mi smebra un modo elegaete per dire:"Come potete arguire dalle mie attitudini pratiche (contro i fatti non ci sono argomenti) , di problematiche liturgiche, ME NE INFISCHIO"

    RispondiElimina
  10. Nel blog Fides et Forma dicevo che Simon con altri nick scriveva altrove. M'ha risposto che lui ha sempre e soltanto usato il nick cirenaico. Qui e altrove spesso "anonimi" a lui si rivolgono chiamandolo "Simon". Ed il suo italiano francesizzante, dato che Simon è francofono, lo lascia credere. Altre volte l'ha confermato altra blogger francofona. Ma su quale base l'anonimo chiama Simon Il Nuovo? Sarei interessato ad una risposta. per il resto ho già affermato che si tratta del vecchio ammuffito.
    Quanto ai FI e il rito antico, quest'ultimo c'entra e come: basta rilegger il questionario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco Simon, anche se da poco, e ho capito che trova giusto il tempo di scrivere per croce-via e intervenire in alcuni dibattiti web, figurati se ha tempo di cincischiare in anonimati qualunque per far rabbia a qualcuno.
      In queste ultimissimi giorni poi è praticamente impossibile che scriva perché è impegnatissimo. Fate un pò voi uno più uno...

      Elimina
    2. Per me sono la stessa mano perché esprimono lo stesso odio alla Chiesa cattolica e al suo Fondatore. Sono ugualmente ossessionati complottisti: dietro ogni grano del rosario si nasconde certamente un agente della gestapo. Condividono la stessa papolatria selettiva cioè solo per quei papi che più li aggradano

      Elimina
    3. perchè 1 + 1 non fa più 2 ?

      Elimina
    4. Minstrel lascia perdere la matematica perché non fa per te: potresti anche scoprire che 1+1=7
      Per quanto riguarda l'abitudine a far la coglionella evidentemente anche tu sei privo di argomenti

      Elimina
    5. Scriviamo un nick per non creare confusione!14 novembre 2013 19:56

      Anonimo14 novembre 2013 19:55

      Non penso che Simon e Il Nuovo siano la stessa persona. Hanno alcuni elementi in comune, ad esempio alcune convinzioni di fondo, ma l'atteggiamento de Il Nuovo è più iconoclasta di quello di Simon. Inoltre Il Nuovo appare più sprovveduto (è piuttosto ignorante e rozzo) di SdC, che a suo modo sa argomentare.

      Elimina
  11. Melloni & C. in lutto, traditi dal “loro” papa

    http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/11/14/melloni-c-in-lutto-traditi-da-papa-francesco/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come è giusto che sia.
      Ecco il libro dedicato al lavoro di Marchetto:
      http://www.libreriadelsanto.it/libri/9788820991746/primato-pontificio-ed-episcopato.html

      Elimina
    2. Qualcuno mi spiega chi è il vero papa tra Bergoglio e Ratzinger? Se ce n'é almeno uno dei due o nessuno lo è? Chiarito questo, vorrei dire.... certo, Bergoglio non ha alcun problema con il rito antico, ce li ha con chi lo celebra e lo difende.

      Elimina
  12. Prendo atto della risposta di Minstrel sull'uso d'un solo nick da parte di Simon cireneo. Ma io resto dell'avviso di Dante il quale, nel c. XVII del Paradiso sosteneva che chi ode non presta fede a ciò che vien da persone ignote, come son quelle che usano il nick.

    RispondiElimina
  13. Dante apprezzo il tuo commento, è anche possibile che la mia convinzione che sdc=in sia dovuta al fatto che il secondo abbia usato il nick del primo per spammare il blog già quando c'era il vecchio sistema dei commenti. Infatti questa convinzione ce l'ho da parecchio. Ad ogni modo anche se fossero persone distinte i loro commenti andavano sempre in coppia supportandosi a vicenda nella loro personale campagna di politicizzazione del blog.

    RispondiElimina
  14. Io ricordo che anni fa c'era tal D.Mercenaro - sembra fosse un prete diventato donna - che usava diversi nick, o viceversa qualcuno con altri nick utilizzava anche Mercenaro. Non so chi sia "in".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sono stato troppo criptico. In voleva essere il nuovo. Ma già scriverlo mi da fastidio non mi piace far pubblicità a quella testata giornalistica. Lo trovo di pessimo gusto è come se tu ti scegliessi come Nick "corrieredellasera" e tieni conto che ho voluto fare un paragone in positivo. Questa è l'ultima volta che ne parlo perché altrimenti gli facciamo solo pubblicità gratuita. Non so se mil possa rivalersi legalmente o se gli fa comunque comodo la presenza del provocatore idiota.

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.