venerdì 8 novembre 2013

Novus Horror Missae: saltimbanchi, balli, e... il prete suonatore di clarinetto. Durante la S.Messa

Ex opere operato... sempre ed in ogni caso? Sì, certamente! E poi: supplet Mater Ecclesia (ammesso che si sia la forma e la materia e l'intenzione! Ma a volte è difficile crederlo.

42 commenti:

  1. Ho visto che non ci sono commenti. Giusto. Non ci sono commentI: faccio notare come questa vergognosa pagliacciata sia denominata "Gottesdienst" al modo dei protestanti invece che "Heilige Messe". Questi empi eretici hanno gettato la maschera; hanno inoltre profanato l'altare del Signore e il Santissimo Sacramento distribuito come le patatine in una mensa scolastica. Disgustato.

    RispondiElimina
  2. Questo è l'abominio della desolazione...

    RispondiElimina
  3. "un trattamento indegno dell'eucarestia è il peggiore dei sacrilegi". "Coloro che fanno una comunione sacrilega", scrive San Cirillo, "ricevono Satana e Gesù Cristo nei loro cuori: Satana, cui essi lasciano il potere, e Gesù Cristo, da offrire a Satana come vittima sacrificale". Can. 1367 - Chi profana le specie consacrate, oppure le asporta o le conserva a scopo sacrilego, incorre nella SCOMUNICA latae sententiae riservata alla Sede Apostolica; il chierico inoltre può essere punito con altra pena, non esclusa la dimissione dallo stato clericale.

    RispondiElimina
  4. Solo tre osservazioni:
    1- i chierichetti mi sono sembrati molto ispirati e coinvolti nella partecipazione attiva.
    2- il postcommunio con la danzatrice del ventre col pitone tra le cosce è stata veramente una chicca.
    3- perché fosse una messa nera mancava l'orgia di gruppo, ma diamo tempo al tempo, almeno i chierichetti non si annoiano più e partecipano più "attivamente".

    Dai che ormai manca poco alla fine.

    RispondiElimina
  5. Questa pagliacciata batte tutte le precedenti viste prima!
    Se guardate quando distribuisce la comunione c'è la donna al tavolo che si è appena fatta il caffè, visto che la tazzina è ancora sul tavolino.
    Non so se ridere o piangere!?

    RispondiElimina
  6. Chissà se il prete suona il clarinetto di Arbore.

    RispondiElimina
  7. Ma Bergoglio cosa dice in proposito???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dicono che "chi tace acconsente"..

      Elimina
    2. compare Turiddu8 novembre 2013 17:04

      Con il ritorno in pompa magna del gaio Piero Marini , questa sarà la norma! A Bergoglio piacciono un sacco queste celebrazioni partecipate , in cui "la Chiesa esce da sè stessa e va nelle periferie"...A proposito di gai : dopo il Ricca , anche il Piero : però , direi che la famosa lobby ci sguazza! Ah scusate , dimenticavo: "chi sono io per giudicare?"

      Elimina
    3. Che dice il vescovo di Roma?che comunque e' sempre peggio un santo come padre Manelli stimatissimo anche dal sacerdote santo di Napoli don Dolindo Ruotolo

      Elimina
    4. Bergoglio portera' la chiesa alla rovina. Basti pensare che uno dei suoi piu' fidati consiglieri e' il card. Re.
      Stefano V.

      Elimina
    5. Bergoglio ha poco a che fare con questa Messa, visto che fu celebrata in tempo di Natale (basta vedere la statua dietro). Gli abusi liturgici vengono compiuti già da molto tempo, senza troppe misure ufficiali per impedirli. Non diamo a questo Papa (al di là di certe cose che dice) colpe che non ha.

      Elimina
  8. Oh Signore, perdonaci tutti, perchè questo è quel che ogni giorno ti facciamo! Perdonaci, non sappiamo (forse) quello che facciamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace caro ...ma sappiamo bene quello che facciamo , questa orrore di Messa e' detta da un sacerdote della chiesa VII. E' impossibile arrrivare a tanto nella regolata Messa in Latino anche detta di Pio V perche' ne' regolo' cosi sapientemente la liturgia. Mi dispiace proprio per quei cattolici che non hanno la Messa In Latino detta santamente come c'e nella nostra parrocchia dove la Fraternita' Sacerdotale di San PIetro dice quella Messa...di sempre!

      Elimina
  9. Molto bergoglianamente io vorrei incitare ed incoraggiare qusti pii uomini e donne di chiesa a continuare su questa strada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh certo!!!quella che balla col serpente non e'pur sempre una figlia di Dio?come pure la combriccola porno che davanti sl Signore e'andata a far l'elogio al pornografo "che ha elevato lo schifoa forma d'arte"!FATE SCHIFO.

      Elimina
  10. Una domanda: con il Vetus Ordo saremmo mai arrivati ad offendere così grevemente Nostro Signore?

    Non si risponda che si tratta di un raro ed esemplare caso di abuso perchè non è così.

    Se i frati dell'Immacolata sono stati trattati così non oso immaginare cosa farà il Vaticano nei confronti di questi sacrileghi signori.

    CristianoTrieste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NULLA!
      La questione del VO e del NO era solo pretestuosa.
      Come mai non vengono commissariati gli ordini che, pur accettando a parole No e VII, in realtà ne rigettano gli insegnamenti?

      Elimina
    2. non vengono commissariati perché come dici tu distruggere la Tradizione della Chiesa e il rito DI SEMPRE della Messa era il Cavallo di Troia per distruggere la Chiesa stessa....e questi sono solo alcuni esempi, tra i più deteriori ci mancherebbe, ma la sciatteria ed il sacrilegio sono diffusi più di quanto si creda basta recarsi qua e la alle Messe nelle nostre parrocchie per rendersene conto....

      Elimina
    3. Purtroppo era già tutto scritto e dalla pubblicazione del Messale di Bugnini, con la scusa della ACTUOSA PARTECIPATIO, è stato tutto un susseguirsi di disastri. O torniamo ad una pratica religiosamente AUTENTICA e SACRA oppure la Chiesa diverrà come una grande assemblea protestante.

      Elimina
  11. Cod.Can. 1367 - Chi profana le specie consacrate, oppure le asporta o le conserva a scopo sacrilego, incorre nella SCOMUNICA latae sententiae riservata alla Sede Apostolica; il chierico inoltre può essere punito con altra pena, non esclusa la dimissione dallo stato clericale. Chi sono i responsabili del codice canonico? Almeno si può intervenire da questo punto di vista.

    RispondiElimina
  12. Sono passati solo pochi mesi dall'avvento di Bergoglio e siamo gia' a questi livelli. Cosa accadra' tra un anno, per giunta con Marini (Piero) al culto divino e disciplina dei sacramenti ( mi viene gia' da chiamarla indisciplina dei sacramenti)?
    Stefano V.

    RispondiElimina
  13. "Quando dunque verrà il padrone della vigna che farà a quei vignaioli?». Gli rispondono: «Farà morire miseramente quei malvagi e darà la vigna ad altri vignaioli che gli consegneranno i frutti a suo tempo». E Gesù disse loro: «Non avete mai letto nelle Scritture:

    La pietra che i costruttori hanno scartata
    è diventata testata d'angolo;
    dal Signore è stato fatto questo
    ed è mirabile agli occhi nostri?

    Perciò io vi dico: vi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che lo farà fruttificare".

    (Mt 21, 40-43)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le donne nude.....davanti al Signore....che schifo!!!ma era a gloria del cornuto??????

      Elimina
  14. L’autore di questo scempio è p. Ernest Heller, e purtroppo questa Messa è stata celebrata nel NAtale 2012, regnante BXVI..
    Qual è la reazione del Vaticano per questo scempio? Scomunica, commissariamento, ammonimento? Macché!
    Recentemente ha ottenuto il titolo onorifico “Medaglia Pro Ecclesia et Pontefice”, onore riservato a coloro che "aiutano la Chiesa in modo eccezionale!.
    (Fonte: http://www.traditioninaction.org/RevolutionPhotos/A544-Circus.htm).
    Il momento più terribile è quello della Comunione, servita ai tavoli come il caffé!
    FACCIAMO QUALCOSA!!!!

    RispondiElimina
  15. http://m.youtube.com/watch?v=67Lom28KSlg
    Questo video é migliore perché a dirigere lo show é un cardinale...o presunto tale.
    Ma il concilio vespasiano giustifica ogni cosa

    RispondiElimina
  16. Ma siamo sicuro che il tutto sua avvenuto durante la Messa? Oppure gli spettacoli si sono svolti dopo? Non potrebbe essere il montaggio del video che fa credere che il tutto avvenga all'interno del rito?


    Micus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse sei cecato!dietro a quella col serpente c'e` il Santissimo e le candele accese!

      Elimina
  17. Il Papa può anche non esser informato, visti i filtri esistenti. Ma i vescovi no, sanno e tacciono.

    RispondiElimina
  18. Non è una novità. Cosa deve succedere ancora di più grave di quello accaduto fin'ora perché i Vescovi e il Papa stesso intervengano come è loro dovere?

    La Chiesa è in stato di apostasia. Leggetevi le ricerche e le pubblicazioni di Padre Luigi Villa (ex agente vaticano al servizio di Pio XII e in seguito del Card. Ottaviani) al sito www.chiesaviva.org

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito di don Luigi Villa, deceduto proprio un anno fa (esattamente il 18 novembre scorso), egli scriveva in "CV II una sovversione riuscita":

      "Detto Concilio secondo papa Benedetto XVI, sarebbe stato “male interpretato”.
      Ma da chi?.. Non certo da tutti, specie da coloro che rimasero subito stupefatti fin dall’inizio del Vaticano II, quando i due Papi che lo fecero e che lo guidarono, dissero di rinunciare alle definizioni dogmatiche, quasi a reinterpretare la Dottrina cattolica sotto la forma pastorale, quasi che la Chiesa della Tradizione avesse sbagliato tutto, o quasi, sovvertendo, così, le sue componenti fondamentali, a partire dalla Liturgia, e immettendo un pluralismo, come espressione della “unità della Fede” e abolendo l’obbligo (imposto da S. Pio X) della professione della Fede col giuramento anti-modernistico, e con l’inventare quell’ibridismo di quell’insensato e massonico “ecumenismo”, fondandolo sul paradosso di una Religione più grande, perché non respinge più, di fatto, le eresie d’ogni tipo e d’ogni genere."

      Elimina
  19. Sempre dal numero di “Chiesa viva”, dove don Villa ha scritto “CV II una sovversione riuscita”

    “La “Liberté”, divenne la “Libertà religiosa”, o “Libertà delle Religioni”;
    la “Légalité”, divenne la “Collegialità” e l’egualitarismo democratico;
    la “Fraternité”, divenne l’ammucchiata dell’ecumenismo, che abbraccia tutti gli errori, le eresie, e tutti i nemici della Chiesa Cattolica.

    […] Ma siamo davanti, allora, a due Religioni:
    l’una, la Santa Religione Cattolica Romana, che custodisce il sacro “deposito” della Rivelazione, contenuto nella Dottrina, nella Morale e nella Pietà; l’altra, la “Nuova Religione”, che sta occupando, ogni giorno di più, i posti dell’antica Religione, per corromperla sotto falsi pretesti di fedeltà alle “sorgenti” dell’ecumenismo e della carità, ma che, in realtà, non è che un sincretismo universale per instaurare un’èra post-cristiana!”

    E, infine, ecco uno stralcio dall’Enciclica Mortalium animos di Pio XI del 1928 che condanna ogni tentativo di ecumenismo e di legittimazione delle altre religioni:

    “Perciò sono soliti indire congressi, riunioni, conferenze, con largo intervento di pubblico, ai quali sono invitati promiscuamente tutti a discutere: infedeli di ogni gradazione, cristiani, e persino coloro che miseramente apostatarono da Cristo o che con ostinata pertinacia negano la divinità della sua Persona e della sua missione. Non possono certo ottenere l’approvazione dei cattolici tali tentativi fondati sulla falsa teoria che suppone buone e lodevoli tutte le religioni, in quanto tutte, sebbene in maniera diversa, manifestano e significano egualmente quel sentimento a tutti congenito per il quale ci sentiamo portati a Dio e all’ossequente riconoscimento del suo dominio. Orbene, i seguaci di siffatta teoria, non soltanto sono nell’inganno e nell’errore, ma ripudiano la vera religione depravandone il concetto e svoltano passo passo verso il naturalismo e l’ateismo; donde chiaramente consegue che quanti aderiscono ai fautori di tali teorie e tentativi si allontanano del tutto dalla religione rivelata da Dio.
    […] A tali condizioni è chiaro che la Sede Apostolica non può in nessun modo partecipare alle loro riunioni e che in nessun modo i cattolici possono aderire o prestare aiuto a siffatti tentativi; se ciò facessero, darebbero autorità ad una falsa religione cristiana, assai lontana dall’unica Chiesa di Cristo. Ma potremo Noi tollerare l’iniquissimo tentativo di vedere trascinata a patteggiamenti la verità, la verità divinamente rivelata?”

    RispondiElimina
  20. Tranquilli perché "Der Kommissar", Falco, ha già iniziato la sua missione investigativa;

    Dalle prime ricostruzioni sembra che ci troviamo di fronte ad un gruppo di seguaci di Babbo Natale;

    Non è invece chiaro chi debba sostenere le spese visto che il direttore del circo è fuggito con la cassa e un paio di odalische

    Notte.

    RispondiElimina
  21. http://www.catolicosalerta.com.ar/bergoglio/index.html

    RispondiElimina
  22. Ma si tratta della Messa per i bambini,così come fanno le messe nei boschi per gli scout,attorno al fuoco. Io non ci andrei mai ma è un momento di incontro e di festa con i bambini. C'è di peggio,inutile fare una tragedia.

    RispondiElimina
  23. Chi agisce in questo modo non ha certo alcuna intenzione, è gente che non crede affatto nella presenza reale e la dimostrazione è sotto gli occhi di tutti... chi non crede non può avere l'intenzione di fare qualcosa per cui la fede è necessaria.

    Queste non sono messe ma sacrilegi e coloro che vi partecipano volenti o nolenti sono complici, preghiamo per loro perchè fuggano dall'influenza di questi falsi pastori schiavi del male e profanatori.

    Polimar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero nessuno pensa di prendere Cristo in corpo e sangue, giorno dopo giorno viene depauperato della sua regalita',ridotto ad amicone indulgente verso tutti,per non parlare del comportamento del suo vicario in terra.

      Elimina
  24. questi e altri orrori oggi e domani ancora vedremo, in aumento, chi li può fermare ?
    tutto va ben madama la marchesa, ognuno ha la sua idea di bene e la sua versione di Messa....

    da quando è di moda il vietato-vietare tutto è permesso, fuorchè due cose:
    1- dire che la Verità è una sola e UNA la Dottrina di Cristo e UNA la Fede cattolica. guai! bisogna che ognuno ne abbia una personale e rispettabile, in par condicio con le altre miriadi
    2- celebrare la vera S. Mssa di sempre quella di S. Pio V.
    tutto il resto è OK, di qualunque cosa si tratti.

    the show must go on.....
    motus in fine velocior

    RispondiElimina
  25. Mi sembra che questo blog, tempo fa, pubblicò una messa a Buenos Aire presieduta dall'allora card. Bergoglio dove fra canti e balli a pparivano mascheroni con, se ben ricordo, paperino,topolino ecc. Quindi di che cosa gli amici si lamentano? BARBARUS

    RispondiElimina
  26. Ci mancano le Maestre Pie Elefanti, evocate da quel saggio sant'uomo di Monsignor Eleuterio Favella, dopodiché abbiamo compiuto il Grande Passaggio della Sacra Liturgia a rito circense

    RispondiElimina
  27. a mi è piaciuto il servizio all'altare...
    comunque anche quello ai tavoli non era male...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.