giovedì 30 maggio 2013

Solennità del Corpus Domini. Le procesisoni, ai tempi di una Chiesa più seria e più coerente (e proprio per questo anche -molto- più missionaria!)

video della
Processione del Corpus Domini
15 giugno 1933 
Pio XI 


video tratto da Cantuale Antonianum

17 commenti:

  1. Che il giudizio e la punizione divini scendano sullo scellerato che distrusse tutto cio'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le punizioni divine solo sugli altri? E su di noi va tutto bene?

      Elimina
  2. cosa sono quella specie di ombrelli grandi grandi che si vedono nel corso della processione????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il simbolo, tuttora in uso - teoricamente - di una basilica.
      Quando una chiesa viene promossa a basilica viene dotata di quella specie di ombrellone.

      Elimina
  3. Mi sembra di assistere alla parata del faraone d'Egitto. Fortunatamente certi spettacoli circensi che nulla hanno hanno a che fare con la liturgia cattolica sono stati soppressi per sempre.
    Il dignitoso e nobile cerimoniale che aveva recuperato Benedetto XVI nei riti pontifici era sacrosanto e bello: aveva un senso ed è una sciagura che l'attuale papa non abbia voluto proseguire sulla stessa linea. Ma questi spettacoli teatrali sono tutt'altra cosa ed è un bene che non ci siano più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi sul dizionario il significato della voce simbologia

      Elimina
    2. Se la simbologia riguarda pure la gendarmeria pontificia, allora il dizionario è meglio non aprirlo. La simbologia va dedotta dal vangelo, non dall'impero romano. Per cui concordo in pieno con Francesco B.

      Elimina
    3. Francesco B., ciò che vedo io di "faraonico" è l'invincibile ignoranza di quelli che la pensano come te. Sei un protestante e(forse)nemmeno te ne rendi conto. Poverino.

      Elimina
    4. D'accordissimo con Francesco B. Per fortuna il tempo delle parate è finito

      Elimina
    5. Apostati della malora, pagani da strapazzo...andate in chiesa (?) per saltare e urlare come le scinmie e vi compiacete che la Sposa Immacolata di Nostro Signore sia stata ridotta ad umile baldracca schiava del politicamente corretto, dell'ecumenismo falso e di una società senza Dio.

      Elimina
  4. Che bellissime immagini!

    RispondiElimina
  5. I grandi "ombrelli" che si vedono simboleggiano il titolo di Basilica delle chiesa che li possiede, in questo caso suppongo rappresentano l'Arcibasilica Vaticana, quella di San Paolo e quella di San Giovanni in Laterano.....
    Ancora ai nostri giorni vengono portati in processione nelle Parrocchie che hanno il titolo di "Basilica".
    Nella mia diocesi ancora avviene e i fedeli fanno a gara a mettersi per qualche istante sotto "l'ombrello" per ricevere la benedizione di Dio, è una nostra tradizione....

    RispondiElimina
  6. meglio le parate faraoniche che i funerali di Genova.
    Rosa

    RispondiElimina
  7. Per Francesco B.
    Gli spettacoli circensi sono la moda della Vostra Liturgia "rinnovata" secondo i dettami del Concilio Vaticano II.
    Nella mia piccola cittadina, le Prime Comunioni dei Bambini quest'anno in due parrocchie somigliavano molto agli spettacoli circensi che tu citi a sproposito ed offendendo la tradizione liturgica di Roma, che con comprendi e non ami.
    Lo ripeto, povera Chiesa di Roma in mano a protestanti di livello infimo, a demolitori di ogni Tradizione.
    I Vostri commenti sono dettati dall'ODIO nei confronti della Roma Cattolica, che esprimeva ed "esprime" la Sua Fede con un Rito Venerabile e le sue Tradizioni ugualmente venerabili.
    LE PARATE SONO FINITE?
    NO E' INIZIATA LA CARNEVALATA CON IL RITO NUOVO.
    CARNEVALATA CHE SI ARRICCHISCE OGNI ANNO DI TANTE PAGLIACCIATE VERGOGNOSE.
    MA FINITELA CHE NON SIETE NEMMENO DEGNI DI GIUDICARE LA GRANDE ROMA PONTIFICIA DEL PASSATO, ALTRO CHE GENDARMERIA PONTIFICIA.
    Stefano Gizzi, Ceccano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo! La Chiesa finisce in mano dei senza Dio....ed i loro compari gioiscono.

      Elimina
  8. Achille Ratti si eclissa e tutto l'onore possibile è dato a NSGC e al Papa, suo vicario, perfettamente uniti.

    Immagini bellissime sotto un profilo teologico molto prima che da un punto di vista meramente emozionale, tra l'altro documento di un grandissimo Pontefice, il più grande del '900, come sentii dire dal Cardinale Giacomo Biffi.

    Fa male allo spirito leggere commenti come quello di Francesco che denotano, ad essere buoni, una mostruosa banalità.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.