sabato 25 giugno 2011

L'UNICEF e Famiglia Cristiana sponsorizzano il «boia dei neonati»



Questo è un blog che di norma si occupa di liturgia e dottrina. Ma c'è un limite a tutto. vi alleghiamo un articolo de La Bussola su un pezzo di Famiglia Cristiana in cui sponsorizza l'Unicef e il famigerato filosofo Peter Singer, soprannominato "il boia dei neonati".

Forse scrivere alla redazione di questo giornale ( direzionefc@stpauls.it, famigliacristiana@stpauls.it) non sarebbe male.

di Riccardo Cascioli
24-06-2011UNICEF e Peter Singer: nulla di più incompatibile, si direbbe a prima vista. L’UNICEF è infatti l’agenzia dell’Onu che si occupa (o perlomeno dovrebbe occuparsi) della tutela dei bambini, Peter Singer è invece il filosofo animalista che teorizza l’infanticidio. Cosa possono avere in comune?Eppure la realtà ci dice che UNICEF e Peter Singer vanno d’amore e d’accordo al punto che UNICEF Italia ha sponsorizzato lo scorso 20 giugno una conferenza di Singer alla LUISS, libera università romana, con il patrocinio anche di Unindustria, l’unione degli industriali del Lazio. L’intervento di Singer, addirittura, inaugurava un ciclo di conferenze dell’UNICEF dedicato alla filantropia. Dunque non si è trattato di un incontro casuale.Per apprezzare meglio la scelta dell’UNICEF, è bene spiegare chi sia l’ospite d’onore. Australiano, professore di filosofia, Peter Singer è autore di diversi volumi su temi di bioetica e diritti degli animali, anche se, e ci tiene a precisarlo, «non ama gli animali» e non ha mai tenuto in casa cani o gatti. Eppure Singer è il principale teorico dell'animalismo. Il suo libro “Liberazione animale” (1975, mentre del 1991 è la sua traduzione italiana) è stato tradotto in sei lingue e viene considerato il manifesto del movimento animalista mondiale. Partendo dal presupposto che ci sono esseri umani che ancora non soffrono, non possono soffrire o non sono più in grado di soffrire, il filosofo animalista ha preso chiaramente posizione a favore dell'utilizzo di embrioni umani come cavie al posto di animali per l'eventuale verifica della tossicità dei farmaci. Per giustificarsi Singer ha sostenuto che l'embrione nelle prime settimane di vita non prova dolore. Il filosofo australiano non si limita soltanto a sostenere la sperimentazione sugli embrioni o sui comatosi (per il fatto che essi comunque non soffrono), ma giustifica moralmente la soppressione di quei neonati con malformazioni tanto gravi da far ritenere che la loro vita sia priva di ogni valore. Ha scritto il filosofo australiano: «Quando la vita di un bambino sarà così penosa da non valere la pena di essere vissuta [...] se non ci sono ragioni "estrinseche" per tenere il bambino in vita - come i sentimenti dei genitori - è meglio ucciderlo». E ancora: «Quando la morte di un neonato malformato conduce alla nascita di un altro bambino con migliori prospettive di una vita felice, la quantità totale di felicità sarà maggiore se il bambino malformato viene ucciso. La perdita di vita felice per il primo bambino è superata dal guadagno di una vita felice per il secondo, pertanto se uccidere un bambino emofiliaco non ha effetti spiacevoli su terzi, sarebbe giusto ucciderlo secondo il punto di vista dell'utilitarismo totale. Uccidere un neonato con malformazioni non è equivalente a uccidere una persona. E molto spesso non è per niente sbagliato». In Etica pratica Singer scrive: «Il fatto che un essere sia un essere umano... non è rilevante all'immoralità dell'ucciderlo; sono piuttosto caratteristiche quali la razionalità, l'autonomia e l'autocoscienza che fanno la differenza. Neonati con malformazioni mancano di tali caratteristiche. Pertanto ucciderli non può essere posto sullo stesso piano dell'uccidere esseri umani normali, o qualsiasi altro essere autocosciente». Possiamo citare anche qualche altra perla da un'intervista allo stesso Singer pubblicata da Il Foglio (11 marzo 2008): “Anche se il bambino potrà avere una vita senza eccessiva sofferenza, come nel caso della sindrome di Down, ma i genitori pensano che sia un peso eccessivo per loro e vogliono averne un altro, questa può essere una ragione per ucciderlo”. “E’ un diritto ragionevole lasciar morire i malati neurovegetativi perché essi sono simili agli infanti disabili, non sono esseri coscienti, razionali, autonomi, la loro vita non ha valore intrinseco, il loro viaggio è arrivato alla fine”. “I feti, i bambini appena nati e i disabili sono non-persone, meno coscienti e razionali di certi animali non umani. E’ legittimo ucciderli”. E al New York Times dichiarava tra l’altro: “L’idea di attribuire a tutti un uguale diritto alla vita, è un’arma a doppio taglio. Se la vita con quadriplegia (paralisi) è buona come la vita senza paralisi, non c’è alcun beneficio di salute a curarla”. Alla base di questo pensiero “illuminato” c’è la distinzione tra essere umano e persona che Singer sviluppa. Secondo il filosofo animalista, infatti, la nostra civiltà usa erroneamente i due termini in modo analogo. Per Singer invece essere umano è un concetto che si riferisce alla specie, mentre persona è un concetto che si riferisce all’essere umano con certe qualità caratteristiche. Caratteristiche che peraltro non sarebbero specifiche del solo essere umano, Singer parla infatti anche di “animali personali”. Tali caratteristiche si riassumono in: razionalità, autocoscienza e anche – ma in misura minore – capacità di provare piacere e dolore e di interagire con l’ambiente.A questo punto viene da domandarsi: come mai l’UNICEF se la fa con un personaggio che potrebbe tranquillamente essere nominato “il boia dei neonati”, un soggetto che sembra un sopravvissuto del nazismo?Semplicemente perché l’UNICEF ormai da un ventennio non è più quella meritoria organizzazione che ha contribuito a salvare molti bambini da fame e malattie. Non che tutto ciò che fa l’UNICEF sia cattivo, intendiamoci: tuttora, in diversi paesi sponsorizza programmi meritevoli di sostegno, ma ad essere messa in discussione è la direzione generale dell’organizzazione e la partecipazione a diversi progetti che hanno come obiettivo il controllo delle nascite, nella logica eugenetica che ispira Singer. Tanto è vero che la Santa Sede, dopo anni di avvertimenti, dal 1996 non versa più il suo contributo all’UNICEF per il sostegno alla diffusione di contraccezione e aborto nei paesi poveri. Uno dei motivi è il rifiuto dell’organizzazione di dichiarare in modo trasparente la precisa destinazione dei fondi ricevuti.Non è soltanto un problema “morale” sollevato dalla Chiesa cattolica, tanto è vero che nel 2004 fu la rivista scientifica britannica Lancet ad affermare – dati alla mano – che l’UNICEF è diventata uno dei maggiori ostacoli per la sopravvivenza dei bambini nei paesi in via di sviluppo. Per Lancet la svolta negativa dell’UNICEF si è avuta nel 1995 con la nomina (volta dall’amministrazione Clinton) alla direzione dell’agenzia di Carol Bellamy che ha provveduto a dirottare su progetti per i “diritti delle donne” i fondi che sarebbero serviti per la sopravvivenza dei bambini. I dati riportati da Lancet dimostravano che 600mila bambini morivano ogni anno per cause assolutamente prevedibili malgrado la disponibilità di interventi efficaci a basso costo. Addirittura la mortalità in alcuni paesi poveri è aumentata, mentre l’UNICEF si preoccupa di promuovere la salute riproduttiva. E non è che il cambio alla direzione dell’UNICEF, avvenuto sei anni fa, abbia cambiato un granché la situazione. La direzione è sempre quella eugenetica, e quanto avvenuto questa settimana a Roma lo dimostra: la vita dei bambini non vale in sé, ma a certe condizioni. E ormai non ci si preoccupa neanche più di nasconderlo, la cultura è così cambiata che un’agenzia internazionale nata per tutelare l’infanzia non si vergogna neanche di presentare in pompa magna il “nuovo Mengele”. E il bello è che a fare pubblicità a questo incontro è stata anche “Famiglia Cristiana”, che con l'UNICEF ha un rapporto "commerciale" e secondo cui Peter Singer è un filantropo.

Complimenti al settimanale cattolico.

63 commenti:

  1. In linea di massima anche io sono favorevole al contenimento demografico ed all' Eugenetica. Non sono però daccordo con chi propone di uccidere persone già concepite. Penso che col tempo, grazie alla Scienza, potranno essere concepite sempre meno persone  portatrici di tare ereditarie di vario tipo.
    Purtroppo non ci rendiamo ancora conto che l'impatto ambientale degli umani sul pianeta Terra è ormai devastante. Gli umani, per quanto razionali, sono sempre soggetti in diversa misura ai loro istinti. Pertanto, visto che non si può impedire alla gente di soddisfare le proprie pulsioni sessuali, almeno bisogna impedire loro di riprodursi senza controllo. Questa è la situazione. Altrimenti altro che immigrazione dal Nord-africa e scontro di civiltà; queste ci sembreranno scaramucce da condominio.

    RispondiElimina
  2. <span>non è altro che un eloquente "segno dei tempi"....</span>
    <span>credo che non ci potremo scandalizzare più di nulla, qualunque sia il fatto abominevole a cui assistiamo, perchè le empietà proseguiranno senza sosta, in crescendo, fino al culmine previsto e permesso dall'Onnipotente, all'interno del grande castigo che la Chiesa deve vivere fino in fondo, prima della vera rinascita.  
    Nell'ambito dello sbandamento generale che travolge tutti, clero e laici, spesso impotenti a contrastarlo, vi segnalo una NOTIZIA dell'ultima ora:  
    una mia conoscente, fedele ascoltatrice di Radio Maria, ha appreso ieri sera la notizia che la Chiesa Cattolica ha BEATIFICATO UN PASTORE PROTESTANTE, come martire della fede (...) morto ad  A<span>uschwitz. </span> 
    <span>(Chi ritenesse questo un avvenimento degno di nota, ennesimo </span><span>segno dei tempi,</span><span> faccia una ricerca e commenti, se può, per chiarirne ai dubbiosi  il profondo significato "cattolico"....)</span></span>

    RispondiElimina
  3. Filippo .......... hai proprio ragione............ "l'impatto ambientale degli umani sulla terra".....
    Comincia tu a dare il buon esempio, potresti buttarti giù da qualche dirupo.......
    o buttarti sotto qualche treno in corsa........
    ecco un buon servizio che potresti rendere allumanità.......

    don bernardo

    RispondiElimina
  4. Purtroppo segnalo un fatto simile sull'Osservatore Romano si plaude ad un documento "sulle famiglie"
    documento per nulla cattolico frutto di un'agenzia dell'ONU.
    Se ne parla sul sito: "Corrispondenza Romana" del Prof. de Mattei.

    RispondiElimina
  5. Famiglia Cristiana ormai l'ha fatta fuori della tazza.

    RispondiElimina
  6. <span><span>Complimenti al settimanale cattolico.</span>  
    "CATTOLICO":  
    per questo ripeto sempre che il principio di ogni abominio in quel marasma D'APOSTASIA che ci sta travolgendo tutti, si rintraccia in quel momento iniziale in cui fu tradito il Logos, stravolgendo il vero significato delle parole:   bisogna<span> capire quando l</span>a parola CATTOLICO ha cominciato ad assumere un<span> nuovo significato,  diverso</span> da quello di sempre.  
    Ci accorgeremo che si risale immancabilmente all'anno 1962, quando la Chiesa ha deciso di abbattere OGNI LIMITE di rigore e di netta divisione del BENE DAL MALE, DEL VERO DAL FALSO, DEL SACRO DAL PROFANO.  
    Tutto è stato considerato buono IN QUANTO UMANO:   TUTTO CIO' che l'uomo inventa o si propone di fare, ANCHE contro la Legge di Dio, è considerato buono, secondo una nuova morale,   tutta   umanistica : è il benessere   materiale dell'uomo  CIO' CHE STA IN CIMA  ad ogni altro valore,  la sua realizzazione   terrena,<span> i diritti   umani, </span>prescindendo da quelli di Dio.   E la Chiesa, in tanti suoi opinion leaders mediatici, ora approva tali tendenze, come talora col silenzio assenso, osserva e tollera che si promuovano e realizzino tali e tanti diritti umani di varia specie, ligia agli orientamenti dell'ONU.....  
    L'uomo del 21.mo secolo guarda a se stesso come al vero nuovo "dio": è egli stesso arbitro e giudice del bene e del male, non più soggetto ad alcuna legge oggettiva superiore al suo libero arbitrio.  
    Non esiste più  il Bene assoluto ed eterno, che trascende l'opinione soggettiva e transeunte dell'uomo.  
    E piano piano considererà e propaganderà tutto questo come il "nuovo cristianesimo", dal volto umano, così <span>come la Chiesa  decise di essere PIU'  misericordiosa di quanto era stata per 1930 anni,  PIU' misericordiosa di Gesù Cristo stesso</span>: l'uomo "buono" del 21.mo secolo si ritiene ormai PIU' BUONO, comprensivo e caritatevole di Nostro Signore, perchè capisce i veri bisogni (di benessere) dell'umanità attuale, quelli che Gesù Cristo -a quei tempi- NON poteva evidentemente capire   !....un altro passo clamoroso mosso ad accogliere l'anticristo che avanza all'orizzonte, con la connivenza entusiasta o sonnolenta dei pastori, teologi e giornalisti sedicenti cattolici....  
    Tutto ciò accade sempre in nome di quel proclamato <span>dialogo e abbraccio planetario   idiscriminato col mondo moderno, con i suoi  dèi e miti e con il suo "spirito" </span>modernizzatore della Chiesa, del Vangelo, della Dottrina di Cristo, della Santa Messa e della Fede.</span>

    RispondiElimina
  7. Claudio Sinclair25 giugno 2011 08:48

    Ascoltate le illuminate Parole del Patriarca Elia della Chiesa Ortodossa Greca Cattolica Ucraina, parole di vera saggezza.
    Questo il sito:
    http://uogcc.org.ua/it/

    RispondiElimina
  8. Caro Filippo il tuo discorso é molto pericoloso. Controllo demografico: facciamo attenzione che l'ostacolo primario affinché ogni uomo possa avere il suo posto sulla terra é dato prima di tutto dall'egoismo. Le capacità umane potrebbero essere meravigliose se correttamente e giustamente indirizzate. Chiaramente se ognuno vuole un continente per sè otto famiglie sono già troppe...
    Eugenetica: anche qui sarebbe utile distinguere tra mezzi preventivi e leciti dai mezzi coercitivi, soppressivi ed immorali. Se in certe circostanze ad esempio certi matrimoni potrebbero portare alla nascita di bambini insani, può essere giusto e magari doveroso rinunciarvi. Non dimentichiamo però che normalmente coloro che sostengono l'eugenetica si riferiscono ad altro: eliminazione diretta o indiretta (sterilizzazione) di esseri ritenuti inferiori da una cerchia di persone in genere benestanti. E inferiori non solo perché portatori di malattie o malformazioni, ma anche perché troppo povere per poter avere una vita "dignitosa" o perché appartenenti a classi sociali o a etnie ritenute "inferiori". Queste persone ricollegandoci a quanto detto per il controllo demografico, sono generalmente persone egoiste al massimo grado e loro sì potremmo definirle moralmente inferiori, ma lasciamo che sia il giudice superiore a giudicarle...
    Lasciamo stare le pulsioni sessuali, quelle intelletuali di certe persone sono ancora più dannose e perverse!

    RispondiElimina
  9. Dimenticavo: l'impatto ambientale. Porto un solo esempio, quello delle auto o motori a benzina. È un insulto all'intelligenza umana ritenere che l'uomo non sia capace e non sia ancora riuscito a sviluppare motori non inquinanti. Piuttosto e a conferma di quanto detto sopra é l'egoismo e l'interesse di poche persone che blocca lo sviluppo di tecnologie alternative (quanti brevetti comperati per non realizzarli)!! Comunque lo stesso vale per la medicina, per l'industria agroalimentare ed altri settori ... senza escludere l'educazione.

    RispondiElimina
  10. Esegesi trad.di Luca XIII,1-925 giugno 2011 09:30

       Sacerdoti,
    io non sono un Prete e non sono mai stato degno neppure di fare il chierichetto. Sappiate che mi sono sempre chiesto come fate voi a vivere dopo aver detto Messa. Ogni giorno avete DIO tra le vostre mani. Come diceva il gran re San Luigi di Francia, avete «nelle vostre mani il re dei Cieli, ai vostri piedi il re della terra». Ogni giorno avete una potenza che Michele Arcangelo non ha. Con le vostre parole trasformate la sostanza di un pezzo di pane in quella del Corpo di Gesù Cristo in persona. <span>VOI OBBLIGATE DIO A SCENDERE IN TERRA! SIETE GRANDI! SIETE CREATURE IMMENSE! LE PIU' POTENTI CHE POSSANO ESISTERE.</span> Chi dice che avete energie angeliche, in un certo senso, si può dire che sbaglia per difetto.
           Sacerdoti, vi scongiuriamo: <span>SIATE SANTI!</span> Se siete santi voi, noi siamo salvi. Se non siete santi voi, noi siamo perduti!
           Sacerdoti, noi vi vogliamo ai piedi dell'Altare. A costruire opere, fabbriche, giornali, lavoro, a correre qua e là in Lambretta o in Millecento, siamo capaci noi. Ma a rendere Cristo presente ed a rimettere i peccati, siete capaci<span>SOLO VOI!</span>
           Siate accanto all'Altare. Andate a tenere compagnia al<span>SIGNORE</span>. La vostra giornata sia: preghiera e Tabernacolo, Tabernacolo e preghiera. Di questo abbiamo bisogno. Nostro Signore è solo, è abbandonato. Le chiese si riempiono [si fa per dire] soltanto per la Messa. Ma Gesù sta là 24 su 24 e chiama le anime. A tutti, anche a noi, ma in particolare a te, sacerdote, dice di continuo: «Tienimi compagnia. Dimmi una parola. Dammi un sorriso. Ricordati che t'amo. Dimmi soltanto "Amore mio, ti voglio bene": ti coprirò di ogni consolazione e di ogni conforto».
           Sacerdoti, parlateci di <span>DIO!</span> Come ne parlavano Gesù, Paolo Apostolo, Benedetto da Norcia, Francesco Saverio, Santa Teresina. <span>IL MONDO HA BISOGNO DI DIO! DIO, DIO, DIO</span> Vogliamo. E non se ne parla. Si ha paura a parlare di<span>DIO</span>. Si parla di problemi sociali, del pane. Ve lo dice uno scienziato: nel mondo <span>C'E' PANE! CI SONO RISORSE CHE</span>, se ben distribuite, possono garantire una vita, forse modesta, ma <span>CERTAMENTE PIU' CHE DIGNITOSA A 100 MILIARDI DI UOMINI! L'UOMO HA FAME DI DIO!</span> E si uccide per disperazione. Dobbiamo credere, ecco il compito delle Missioni: donare <span>DIO</span> al mondo!
            Suore, scusate se vi parlo così: tornate ad abituarvi al silenzio!
           Bello tutto, la preghiera collettiva è potentissima davanti al Signore. Ricordatevi, però, che si può fare una preghiera insieme anche lontani 100.000 km. La vicinanza è nel cuore di <span>DIO</span>, non nel contatto dei gomiti. Anzi, anche a contatto di gomiti, perché noi non disprezziamo le realtà concrete, visibili e materiali. Ma attenti a non esagerare. Chi volesse dire solitudine soltanto sbaglia, ma chi dice solo appiccicamento di cuore sbaglia. Sbagliano l'uno e l'altro.
    Enrico Medi

    RispondiElimina
  11. Aveva ragione mons. Maggiolini: "Fuori Famiglia Cristiana dalle chiese!"

    RispondiElimina
  12. Più che gli abominevoli articoli o editoriali di questo "giornale", più che le sue posizioni politiche (!), scandalizza che questo affare sia distibuito nelle parrochie!

    In realtà una qualche utilità potrebbe averla. Come combustibile per il rito Pasquale della benedizione del nuovo fuoco...

    RispondiElimina
  13. <span>"Purtroppo non ci rendiamo ancora conto che l'impatto ambientale degli umani sul pianeta Terra è ormai devastante".</span>

    Apprezzo l'intenzione ma non riesco a ridere a questa battuta. 

    L'ultima volta che ho guardato la Terra era fatta per gli uomini, non gli uomini per la Terra.

    Quella dell'impatto "devatsante" gira dai tempi di Malthus ed e' stata sempre smentita dai fatti. Mai abbiamo avuto tante persone sulla terra, con un cosi' elevato livello di benessere, e la Terra non accenna nemmeno ad accorgersene, almeno se guardi la realta'. Se invece ti piace credere alle favole, unisciti alla coda di tutti quelli che le hanno credute negli ultimi duecento anni e ci hanno venduto fole come il "raffreddamento globale" (si: raffreddamento), l' "effetto serra", la foresta amazzonica che doveva sparire quindici anni fa, gli orsi polari che non sanno nuotare (e si sono moltiplicati) e tutte le pazzie dell'ambientalismo cretino e fallito.

    Mundabor

    RispondiElimina
  14. L'UNICEF è da anni lo sponsor ufficiale DELL'ABORTO E DEL CONTROLLO DELLE NASCITE giustificandosi con GLI AIUTI CHE DEVE A QUELLI GIA' NATI.... una incoerenza palese che perfino sotto il Pontificato di Giovanni Paolo II un anno si vide venire meno il contributo DEL VATICANO se prima l'UNICEF non avesse chiarito la sua vera natura di difendere TUTTI i bambini, ANCHE QUELLI CHE DEVONO ANCORA NASCERE....

    Famiglia "S"cristiana, ha smesso di essere da parte della Famiglia da quando ha deciso di sponsorizzare I POLITICI DI TURNO, la politica del momento, la Rosy Bindi favorevole ai DICO....
    Quando un parroco se ne rende conto, solitamente smette di venderla in Chiesa.....
    i duri di comprendonio sono molti fedeli, specialmente anziani che hanno fatto della rivista il loro slogan CULTURALE-CATTOLICO....

    RispondiElimina
  15. Come dobbiamo considerarli questi? Come una delle tante autocefalie ortodosse, come cattolici sedevacantisti, o entrambe le cose?

    RispondiElimina
  16. <p><span><span>Caro don Bernardo, potremmo trovarci d’accordo sui contenuti, ma non mi trova affatto d'accordo nelle espressioni diciamo ‘inopportune’. Sacerdote </span></span></p>

    RispondiElimina
  17. <p><span><span>Davvero scandalizza che F.C. sia venduto nelle parrocchie. </span></span>
    </p><p><span><span>Sono orgoglioso di dire che nelle parrocchie dove io sono stato e dove sono parroco ho sempre rifiutato la vendita del sedicente settimanale cattolico e ho sempre motivato la mia scelta ai direttori succedutisi alla guida del settimanale delle ed. paoline: da loro ho ricevuto prima lusinghe, poi pianti, poi minacce sempre meno velate, fui chiamato anche superiori diocesani a spiegare il perché del mio comportamento [direi che le Paoline abbiano adottato criteri para mafiosi o mafiosi di intimidazione]... non ho mai ceduto: quel settimanale sui banchi delle mie chiese non ci doveva stare! L’ho sostituito con mezzi di informazione ‘cattolici’ e ho fatto ciò con dolore, io che da bambino vendevo casa per casa F.C. al costo di £ 35 (trentacinque) la copia!! Ma la salus animarum mi obbligava e mi obbliga a fare così!</span></span>
    </p><p><span><span>Ho la soddisfazione di constatare che i miei due successori (il primo da 19 anni, il secondo da 10) ad oggi, hanno seguitato a preservare i parrocchiani da quel sottile veleno modernista e cattomarxista…. E non credo che le costanti involuzioni del settimanale ex-cattolico F. C. possano far loro cambiare idea o la possano far cambiare a me!</span></span>
    </p><p><span><span>Sia lodato Gesù Cristo</span></span>
    </p><p><span><span> </span></span></p>

    RispondiElimina
  18. Caro confratello, se mi fermo a riflettere posso anche darti ragione nel dire che a volte sono un po' "irruento"....... ma a Roma se dice "quanno ce vo ce vo!" e poi io penso ai milioni di bambini abortiti, che non hanno voce per difendersi e ai quali spesso anche molti cattolici e anche sacerdoti non pensano......
    Gesù ci dirà alla fine del mondo "ero un bambino che si affacciava alla vita e tu col tuo silenzio e la tua diplomazia hai permesso che venissi abortito"........
    don Bernardo

    RispondiElimina
  19.  Areki, tu non sei irruento, sei solo ignorante e maleducato.

    RispondiElimina
  20. Fanghiglia Cristiana

    RispondiElimina
  21. Esegesi trad.di Luca XIII,1-925 giugno 2011 13:20

    cercate su google "COLIN CLARK" e/o "LA PESTE BIANCA".

    RispondiElimina
  22. Io ho già scritto. Scriva ogni lettore di questo blog a quegli indegni sacerdoti di Baal. Con educazione e fermezza.

    RispondiElimina
  23. <span>Famiglia Cristiana ormai l'ha fatta fuori della tazza.</span>
    <span></span>
    <span>Com'è possibile?</span>
    <span>Famiglia Cristiana è DENTRO la tazza ...</span>
    <span>(... e non da ieri ...)</span>

    RispondiElimina
  24. Filippo, tu sarai anche colto ed educato, ma disumano come un agente Smith qualsiasi.

    RispondiElimina
  25. Non sono colto e sono, purtroppo, troppo umano.
    E poi, cosa avrei scritto di così "disumano"? Ho detto che non mi sembra giusto sopprimere persone già concepite e nonostante ciò quel signore mi ha dipinto come uno che è favorevole all'aborto e mi ha invitato a sucidarmi.
    Se essere "umani" significa reagire a quel modo, beh, allora vorrei essere proprio disumano.

    RispondiElimina
  26. Lei è un mito!!! :) 

    RispondiElimina
  27. "FAMIGLIA CRISTIANA FUORI DALLE CHIESE" fu il primo nostro banner già due anni fa'. Da quando è diventato l'"organo" di Rosy Bindi, sta producendo effetti devastanti ed in alcune chiese dove non era presente è stato addirittura introdotto di recente. Ci vorrà un grosso registro, ma  a questo punto vale la pena di stilare, diocesi per diocesi, l'elenco dei parroci che per ignavia, o collusione, ne consentono la diffusione in luogo sacro.    

    RispondiElimina
  28. <span>"FAMIGLIA CRISTIANA FUORI DALLE CHIESE" fu il primo nostro banner già due anni fa. Da quando è diventato l'"organo" di Rosy Bindi, sta producendo effetti devastanti ed in alcune chiese dove non era presente è stato addirittura introdotto di recente. Ci vorrà un grosso registro, ma  a questo punto vale la pena di stilare, diocesi per diocesi, l'elenco dei parroci che per ignavia, o collusione, ne consentono la diffusione in luogo sacro. </span>

    RispondiElimina
  29. Caro Filippo, se la scienza la smettesse di occuparsi delle nascite staremmo sicuramente meglio, ogni essere che viene al mondo ha uno scopo preciso e utile a tutti. E' la Natura a dirlo, e Dio ad attuarlo. L'impatto negativo sul pianeta è di coloro che vogliono controllare tutto o dare cattive informazioni in nome di una scienza oscura, l'Unicef, Singer, Fanghiglia cristiana, fanno parte dello stesso calderone di coloro che ci vogliono tutti gay, atei, ignoranti e soprattutto schiavi di una società che continua a trasformare in debitore ogni essere umano senza che possa rendersene conto... quindi schiavo per tutta la vita! Viva Cristo RE. 

    RispondiElimina
  30. mai dato un soldo a quelli dell'UNICEFfi né a famiglia atea. Bisogna farli morire d'inedia, cioè non dargli più un soldo e che vadano a brucare l'erba con i loro amati animali.

    RispondiElimina
  31. Vorrei non essere travisato, tanto meno da un confratello, GRAZIE.
    d. a.m. b.
    PS: ma noi, ci si conosce? per darci del 'tu'....

    RispondiElimina
  32. "L'ultima volta che ho guardato la Terra era fatta per gli uomini, non gli uomini per la Terra"

    Da dove l'avresti guardata la Terra? Dall'alto dei cieli?

    RispondiElimina
  33. Cattolico Tradizionalista25 giugno 2011 15:52

    Disgustoso. Famiglia Cristiana non è un giornale cristiano! Che cambiasse nome!

    RispondiElimina
  34. Niente di personale ma se rileggi il tuo post iniziale dici ben altre cose.

    RispondiElimina
  35. non bastavano sedevacantisti e odiatori del Papa e del Magistero in generale, adesso anche i sostenitori dell'eugenetica possono appestare questo blog?

    RispondiElimina
  36. So quello che ho scritto. Sei tu che non hai capito.

    RispondiElimina
  37. Caro Filippo se ti ho offeso me ne dispiaccio, penso che parlando faccia a faccia e spiegandoci meglio le nostre posizioni si potrebbero avvicinare. Riconosco che suggerirti di suicidarti non è stato bello, ma l'ho detto in forma di iperbole retorica..... comunque ti chiedo scusa
    prorpio perchè tutte le vite sono preziose davanti a Dio senz'altro lo sarà anche la tua e ti auguro che tu possa corrispondere al progetto di Dio su di Te......
    Proprio per questo sono certo che bisogna accogliere sempre la vita e anche i bambini malati che sono comunque un immenso dono di Dio 

    RispondiElimina
  38. Mi dato un soldo né all'UNICEF né a FC, né - aggiungo - alla CEI per tramite dell'8 x mille. Ciò premesso, ritengo irriguardoso verso gli animali che amo in quanto creature di Dio, accostarli - loro che glorificano (sempre) Dio seguendo il proprio istinto - ai dirigenti delle sopracitate organizzazioni.

    RispondiElimina
  39. Va bene. Grazie per queste parole. Pure io penso che anche i bambini malati debbano essere accettati ed amati. E per me non si tratta solo di un dovere morale; è proprio necessario fare ciò per progredire a livelli superiori di consapevolezza e di civiltà.

    RispondiElimina
  40. Nei social network è da sempre consuetudine darsi del "tu".

    RispondiElimina
  41. Anonimo pro vita25 giugno 2011 19:16

    Filippo, ti dò un consiglio, vai a scrivere sul forum UAAR, li puoi trovare i filosofi della morte come te. Per il resto magari se c'ero quando eri piccolino e forse un po' malforme avrei dato il giusto consiglio a tua madre ...

    RispondiElimina
  42. Se Famiglia Cristiana (e non solo) può tranquillamente seguire questa linea lo fa con il benestare della gerarchia ufficiale della Chiesa Cattolica. La stessa gerarchia che emargina o addirittura persegue chi ad esempio chiede una Messa in latino o che reagisce fulmineamente quando ci si distacca dal rigoroso, comodo conformismo progressista. E visto che questo accade sistematicamente non ci si può nascondere dietro alla scusa del caso o della svista occasionale.

    RispondiElimina
  43. Bene..... pensa che questa sera accanto alla casa parrocchiale si stanno festeggiando i 18 anni di Sabrina una ragazza simpaticissima quantunque affetta da una malattia (penso dalla nascita), ma è commovente vedere l'affetto che attira e suscita intorno a se.
    Caro Filippo ti auguro ogni bene nel Signore ....... lo Spirito Santo ci illumini sempre più ....... anche io sono convinto che nel tuo discorso ci sono elementi condivisibili...... penso che la soluzione non sta tanto negli sforzi umani al di fuori della legge di Dio, ma la soluzione ci sarà data come una grazia se cerchiamo per primo il Regno di Dio (e tutto il resto ci sarà dato in aggiunta)

    RispondiElimina
  44. Leggo:

    "Sono favorevole all'eugenetica", "l'impatto ambientale degli umani sul pianeta terra è devastante" e la peggiore "bisogna impedire loro di riprodursi senza controllo"........

    O stendiamo un velo pietoso o ti sfugge il senso di quello che dici che da un punto di vista Cattolico è aberrante!

    RispondiElimina
  45. Grazie. Ora vado dagli atei. Qui c'è troppa <span>carità cristiana</span> per i miei gusti ;)

    RispondiElimina
  46. Chi sarebbe questo protestante canonizzato? Mi sa che la tua amica ha bisogno di un apparecchio acustico.

    RispondiElimina
  47. Sì, hai ragione. L'inquinamento non produce danni all'ambiente e quindi alla salute degli organismi viventi, umani compresi. Magari tu pensi pure che il disastro nuclerare di Cernobyl non sia la vera causa dei tumori e delle malformazioni con le quali ancora nascono e nasceranno (purtroppo) tanti bambini.  Visto che sono favole, allora ti consiglio di farti un bel frappè di monnezza napoletana, così cominci a toglierne un po' dalle strade :)

    RispondiElimina
  48. caro sac. lei mi ricorda il grande Don Enzo Boninsegna :-)

    RispondiElimina
  49. Luis Moscardò26 giugno 2011 00:05

    Io suggerirei a tutti quelli che non la conoscessero, una veloce lettura agiografica su Sant'Ermanno... vale molto di più di tante argomentazioni.
    FC non è buona nemmeno per avviare la brace del BBQ.

    RispondiElimina
  50. Lo so benissimo che quello che ho detto non è compatibile con la Fede Cattolica. Io non sono cattolico. Ma non ho detto che bisogna sopprire gli embrioni malformati o malati. Questa cosa me l'avete messa in bocca tu e qualche altro.

    RispondiElimina
  51. <span>Il senso di quello che dico non mi sfugge e so benissimo che quello che ho scritto non è compatibile con la Fede Cattolica. Io non sono cattolico. Ma non ho detto che bisogna sopprimere gli embrioni ed i bambini malformati o malati. Questa cosa me l'avete messa in bocca tu e qualche altro. Se proprio vuoi stendere un velo pietoso, stenditelo sulla testa.</span>

    RispondiElimina
  52. @ Filippo: Sarà pure così (<span>Nei social network è da sempre consuetudine darsi del "tu"), ma sa, signore, voglio scegliere da solo, dopo conoscenza, coloro ai quali dare confidenza; e a più di sessant'anni non ho intenzione di rivedere le mie posizioni assunte dopo maturazione almeno quarantennale!</span>
    <span>Poi non so cosa importi al sig. Filippo di quanto era rivolto ad Areki?! e se anche in internet assumessimo un po' di buone maniere? e non soltanto l'ipocrita netiquette? Buona domenica! d.a.m.b.</span>

    RispondiElimina
  53. @ Anonimo pro vita: Ma per piacere!!!!

    RispondiElimina
  54. Filippo ( eretico e maleducato)26 giugno 2011 09:30

    Ok, fai pure come vuoi, ma non dare del maleducato a chi, semplicemente, si comporta in maniera normale.
     E poi, caro "sac.", chiunque, in un blog, forum o chat, può firmarsi come prete, vescovo, cardinale, papa o regina d'Inghilterra, senza dover  esibire alcun prova di ciò che dice di essere. Io a questo punto, siccome sono un Cardinale di Santa(?) Romana(?) Chiesa, ti invito, a baciarmi il...nickname!

    RispondiElimina
  55. Filippo ( eretico e maleducato)26 giugno 2011 09:32

    <span>Ok, fai pure come vuoi, ma non dare del maleducato a chi, semplicemente, si comporta in maniera normale.  
     E poi, caro "sac.", chiunque, in un blog, forum o chat, può firmarsi come prete, vescovo, cardinale, papa o regina d'Inghilterra, senza dover  esibire alcun prova di ciò che dice di essere. </span>

    RispondiElimina
  56. Veramente una risposta congrua a quanto detto sopra, congratulazioni!!
    Non mi sono firmato 'prete' ma sac., abbreviazione di sacerdote, perché lo sono, per grazia di Dio. Io non le ho dato del maleducato ma lei stesso se l'è dato: non avevo comunque dubbi! de hoc satis. d.a.m.b.

    RispondiElimina
  57. <span>Veramente una risposta congrua a quanto detto sopra, congratulazioni!!  
    Non mi sono firmato 'prete' ma sac., abbreviazione di sacerdote, perché lo sono, per grazia di Dio. Io non le ho dato del maleducato ma lei stesso se l'è dato: non avevo comunque dubbi! de hoc satis. d.a.m.b.</span>
    <span>PS: carissimo ma non doveva andare dagli atei dove c'è poca o nulla carità cristiana??!! </span>

    RispondiElimina
  58. Mi domando perchè il Vaticano che ha ancora chiuso quel giornale, e sopresso la congregazione paolina ???

    RispondiElimina
  59. <p><span>@Torquemada: Forse perché in Vaticano, come altrove, F.C. trova tanti amici, o compagni di merende, o complici... Anche in questa occasione, come sempre, la parola del Signore è illuminante e liberante: "è inevitabile che avvengano scandali, ma guai all'uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!"(Mt. 18,7).</span>
    </p><p><span>Se davvero, come io e altri pensiamo [e cioè che F.C. e normalmente la Congregazione fondata dal b. Alberione, sia strumento di scandalo (cioè ostacolo alla fede) per fedeli (anche fosse uno solo) spesso tra i più semplici, i meno acculturati... i prediletti da Dio, perché versione moderna degli anawhim Jahvè, gli evangelici poveri in spirito] se davvero fosse così, non vorrei minimamente essere nei panni di coloro che hanno responsabilità ne' in F.C. ne' nelle Ed. Paoline e nemmeno altrove (leggasi ciò che si vuole... ma non si dimentichino le 'sacre' stanze!): non vorrei essere in loro ne’ in questa vita e tanto meno nell’altra!</span>
    </p><p><span>Infatti: nella Prima Alleanza è stato scritto: "E' terribile cadere nelle mani del Dio vivente!" e il sl 76 rincara: </span><sup></sup><span>8</span><span> Tu sei terribile; chi ti resiste quando si scatena la tua ira? <sup>9</sup> Dal cielo fai udire la sentenza sbigottita la terra tace <sup>10</sup> quando Dio si alza per giudicare... </span><span></span>
    </p><p><span>La cosa migliore penso sia pregare per loro e combattere a viso aperto ciò riteniamo essere un ‘veleno’ per le anime di coloro che in un modo o nell’altro sono affidate alla nostra carità.</span>
    </p><p><span>Pregate anche per me! d.a.m.b.</span>
    </p>

    RispondiElimina
  60. <p><span>@Torquemada: Forse perché in Vaticano, come altrove, F.C. trova tanti amici, o compagni di merende, o complici... Anche in questa occasione, come sempre, la parola del Signore è illuminante e liberante: "è inevitabile che avvengano scandali, ma guai all'uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!"(Mt. 18,7).</span>
    </p><p><span>Se davvero, come io e altri pensiamo [e cioè che F.C. e normalmente la Congregazione fondata dal b. Alberione, sia strumento di scandalo (cioè ostacolo alla fede) per fedeli (anche fosse uno solo) spesso tra i più semplici, i meno acculturati... i prediletti da Dio, perché versione moderna degli anawhim Jahvè, gli evangelici poveri in spirito] se davvero fosse così, non vorrei minimamente essere nei panni di coloro che hanno responsabilità ne' in F.C. ne' nelle Ed. Paoline e nemmeno altrove (leggasi ciò che si vuole... ma non si dimentichino le 'sacre' stanze!): non vorrei essere in loro ne’ in questa vita e tanto meno nell’altra!</span>
    </p><p><span>Infatti: nella Prima Alleanza è stato scritto: "E' terribile cadere nelle mani del Dio vivente!" e il sl 76 rincara: </span><sup></sup><span>8 </span><span>Tu sei terribile; chi ti resiste quando si scatena la tua ira? <sup>9</sup> Dal cielo fai udire la sentenza sbigottita la terra tace <sup>10</sup> quando Dio si alza per giudicare... </span><span></span>
    </p><p><span>La cosa migliore penso sia pregare per loro e combattere a viso aperto ciò riteniamo essere un ‘veleno’ per le anime di coloro che in un modo o nell’altro sono affidate alla nostra carità.</span>
    </p><p><span>Pregate anche per me! d.a.m.b.</span></p>

    RispondiElimina
  61. Non mi stanno molto simpatici gli atei. E poi, non credo che tra loro ci sia meno carità cristiana di quella che c'è qui...

    RispondiElimina
  62. fra le prime cose che ho fatto appena nominato parroco è stato telefonare alla fu Pia Società san Paolo per disdire la vendita in chiesa di FC e di Jesus.

    RispondiElimina
  63. Te lucis ante terminum29 giugno 2011 16:28

    Famiglia cristiana è veramente un giornale indegno dell'aggettivo che porta! Ma come fanno a non sapere chi è P. Singer??? E se lo sanno come fanno a rivolgersi all'Onnipotente e a dirsi cristiani e cattolici??? E' uno scandalo pazzesco, una vergogna..

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.