venerdì 14 gennaio 2011

L'equivoco di Assisi

Ho letto con grande interesse l’articolo di don Morselli su Assisi e ne ho apprezzato alcune intuizioni. Evidentemente le parole vergate dal sacerdote sono frutto di una fede profonda che poggia sulla solida roccia della dottrina cattolica di sempre. Il problema, secondo me non contemplato da don Morselli, è che troppi sacerdoti e fedeli cattolici penseranno che tra le religioni rappresentate ad Assisi è possibile una contaminazione. Vorrei, a tal proposito, raccontarvi di una recente discussione – che avrei voluto tenere per me – con un sacerdote della basilica di Sant’Ambrogio a Milano. Dopo essermi confessato, sperando di trovare risposta ai miei dubbi su Assisi, chiesi al sacerdote di spiegarmi perché il Papa dovesse partecipare ad un evento simile. Il sacerdote mi disse che ciò era necessario per comprendere maggiormente quali tesori nascosti la Chiesa cattolica possedesse senza saperlo. Gli risposi che non capivo cosa intendesse dire e, per darmi maggiori spiegazioni, fece questo esempio: noi cattolici non comprendiamo fino in fondo cosa sia lo Spirito Santo. Non possiamo farlo perché siamo troppo legati alla corporeità e troppo poco alla spiritualità. Per questo motivo è necessario conoscere e dialogare, per esempio, con i buddhisti: perché, con la loro chiara concezione di ciò che riguarda lo spirito e con il loro distacco da ciò che è terreno, possono insegnarci cosa sia – nella sua totalità e completezza – lo Spirito Santo.

Non dico che – necessariamente – il messaggio di Assisi sarà quello espresso da questo sacerdote. Sono certo che il Papa non chiederà al Dalai Lama delucidazioni sullo Spirito Santo. Tuttavia, tra i fedeli cattolici (e in molti casi anche tra i sacerdoti) è già diffusa l’idea che le altre religioni non sono poi così male e che c’è molto da imparare da esse. Le parole espresse da quel sacerdote rischiano di avere una conferma da Assisi.

Santità, anche io ho paura.



Matteo Carnieletto

130 commenti:

  1. "Sono certo che il Papa non chiederà al Dalai Lama delucidazioni sullo Spirito Santo."

    Non ne sarei così certo, al Sinodo dei Vescovi hanno invitato un Rabbino a farci spiegare l'Antico Testamento, quando noi Cattolici dovremmo saperne abbastanza, soprattutto sulle non sottili differenze sulla LXX e la Torah ebraica, anche di "interpretazione".

    Giulio G

    RispondiElimina
  2. Sottosegretariante14 gennaio 2011 15:35

    Siamo in molti ad avere paura.

    RispondiElimina
  3. Certo, per essere Cattolico bisogna andare a lezione dai buddisti, islamici, animisti e stregoni della tribu' maumau. Vuoi vedere che tra poco diranno che Gesu' non aveva capito niente? Siamo all'eresia totale. Non per niente nel Duomo di Orvieto il Vescovo ha fatto svolgere esercizi di meditazione buddista...e non sono rari oramai cose del genere! Il reiki nelle parrocchie, le danze tribali ....come vuole la massoneria...il Cristianesimo esoterico!  Questo Spirito Santo sembra quello dei carismatici......viene dai pentecostali protestanti scismatici ed insegna ai Cattolici di Roma da cui hanno fatto scisma...soffia di qua' e di la'......fa' il Cristianesimo Cattolico e poi farebbe tutto cio' che ne' e' contrario e negazione.....pero' non dice agli islamici, buddisti e tribu' maumau che c'e' qualcosa da impararare dal Cristianesimo....non sia mai , sono i Cristiani che devono rinunciare alla propria Fede per imparare.....curioso no? Uno spirito furbetto e cornuto!

    RispondiElimina
  4. Non solo queste parole rischiano di trovare una conferma, ma Assisi rischia di diventarne una futura giustificazione. Quando questo sacerdote dirà 'questo è lo spirito di Assisi', come si risponedrà?

    RispondiElimina
  5. Il papa non chiederà al dalai lama chiarimenti sullo Spirito Santo, anche perché il dalai lama non avrebbe niente da dirgli in proposito. Leggendo un commento disperato come quello qua sopra, che potrebbe essere benissimo scritto da un taliban, si capisce quanto profonda è la crisi del cristianesimo anche tra i sedicenti tradizionalisti.

    RispondiElimina
  6. Redazione di Messainlatino.it14 gennaio 2011 16:10

    Eretico è una parola grossa, sopratutto se è rivolta a tutti i sacerdoti di oggi : quindi <span>moderate yourself</span>.

    Sebastiano P.

    RispondiElimina
  7. Ca y est, Poirot est faché...

    1) Se noi cattolici siamo troppo legati alla corporeità e troppo poco alla spiritualità é perché il CVII ci ha ciulato(!) la dottrina di sempre  
    Prima ci spogliano della dottrina col CVII poi ci dicono che siccome siamo diventati corporali dobbiamo ritrovare lo Spirito Santo dai buddisti!

    2) Una volta si passava da Maria per ottenere le grazie dal cielo (quale la comprensione dello Spirito Santo) adesso la dottrina passa dai buddisti. 
    San Tommaso  d'Aquino metteva la testa nel tabernacolo quando aveva un problema teologico difficile da risolvere per trovare l'ispirazione  
    perché pensava che anche solo la prossimità fisica al suo Dio lo poteva aiutare. Ecco un bel esempio di cultura occidentale CRISTIANA e TRADIZIONALE. 
     
    3) per esperienza personale direi che un sacerdote italiano é in media 5-10 volte meglio che uno straniero (la vicinanza di Roma ha i suoi effetti) 
    quindi se a S.Ambrös a Milan si pensa cosi' il messaggio di Assisi sarà letto per l'80% dei prelati come da questo sacerdote. 
     
    Il papa é (nella migliore delle ipotesi) costretto a convocare assisi dalle spinte progressiste   ma anche solo per prudenza il papa non avrebbe dovuto farlo 
     
    A) perché sa bene che tutti capiranno roma per toma, 
    B) perché la storia dell'ermeneutica é ancora in alto mare, e si fa uno degli atti più controversi della storia della chiesa in un momento di instabilità giuridica...  
     

    RispondiElimina
  8. Il piccolo gregge14 gennaio 2011 16:25

    Nulla vi turbi. Nulla vi spaventi.
    Solo Dio basta.

    RispondiElimina
  9. Io avrei  robbiettato a quel sacerdote: ma dai Vangeli leggiamo che Gesù ha detto ai suoi dicepoli di andare e annunciare il,Vangelo.. non gli ha detto di  andare ad imparare dai mistici persiani dell'epoca ( certo molto più sottili e spirituali dei poveri pescatori seguaci di Gesù) quale è la differenza spirituale fra il principio del bene e del male, oppure non  gli  ha consigliato  di imparare dai filosofi greci aristotelici la teoria di Dio quale  "causa prima " e "motore immobile" ecc.
    Insomma Gesù stesso non ha chiesto ai suoi apostoli e discepoli di seguire dei corsi di " storia delle  religioni comparate"  ma semplicemente di annunciare il Vangelo!!! perchè , invece di tante complicazioni, non fare così anche noi , oggi , ???

    RispondiElimina
  10. <span>Vorrei sottolineare che questo sacerdote della basilica di Milano é uno dei buoni !   
    Celebra sicuramente il NOM correttamente,  non balla alla messa e soprattutto confessa ancora !  
    Nel 2010 crede ancore nel peccato ! ma é un conservatore, anzi é quasi un tradizionalista !  
    Allora diciamocelo: sono per la maggior parte cosi' i sacerdoti di oggi! Non sanno più  cosa dicono, e parecchi sono anche eretici!</span>
    <span>(hai ragione sebastiano, scusa...)</span>

    RispondiElimina
  11. Mi fido del papa: sa che fa! :-D

    RispondiElimina
  12. anche solo perché si sa bene che il papa ha su certe cose le mani legate, non ha senso dire che ci si fida...
    certe cose gli sfuggono certamente, non per colpa sua...

    semmai si deve aver fiducia nella Provvidenza che a modo suo dirige tutto.

    RispondiElimina
  13. Claudio Sinclair14 gennaio 2011 17:07

    <span>Annuntio vobis gaudium magnum: il 1° maggio S.S. Giovanni Paolo II verrà dichiarato Beato.</span>
    Deo Gratias

    RispondiElimina
  14. si lo diceva anche il capitano del Titanic ... é solo un rumorino...
    questa é politica dello struzzo. aiutati che il ciel ti aiuta.

    RispondiElimina
  15. <span><span>....dialogare con i buddhisti: perché, con la loro chiara concezione </span> 
    <span>[CHIARA CONCEZIONE ?????]di ciò che riguarda lo spirito e con il loro distacco da ciò che è terreno, possono insegnarci cosa sia – nella sua totalità e completezza – lo Spirito Santo....</span>  
    <span>?????</span>  
    =-O   =-O   =-O   
    ma davvero quel sacerdote crede a ciò che ha detto ?  
    se lui e migliaia credono questo, che lo Spirito Santo -lo Spirito di Gesù, 3.a Persona della SS,ma Trinità- <span>si voglia svelare alla sua Chiesa e al mondo tramite una religione pagana,</span> fondata da un uomo, adoratrice di un idolo, evocatrice di demoni.....  
    io credo sempre di più che la Chiesa docente vada a rotta di collo verso l'accecamento generale, come già constatò 40 anni fa suor Lucia, che, osservando il terribile avverarsi degli avvisi dedlla Madonna a Fatima, disse :  
    "I ciechi stanno cominciare a guidare altri ciechi !!"  
    ....ed è tremendo rendersi che più sono ciechi e più dicono di vedere, come quei farisei del Vangelo, ai quali Gesù disse:  
    "Siccome dite di vedere, il vostro peccato rimane!"</span>

    RispondiElimina
  16. non posso dire di avere paura di Assisi III, certo però non mi entusiasma, diciamo pure che non mi piace per nulla.

    La fede cattolica è già distrutta nei più, non sarà un Assisi in più o in meno a danneggiarla ulteriormente. Anche se il messaggio indiretto che incontri di questo genere provoca è certamente negativo e deleterio.
    Sappiamo bene che Giovanni Paolo II non ha mai detto che tutte le religioni sono uguali, ma dai suoi viaggi, dai suoi sbacciucchiamenti librari, dalle sue ammucchiate interreligiose cosa han capito la maggior parte dei fedeli? Han capito che tutte le religioni sono uguali. Non è forse questo ciò che disse la suorina intervistata subito dopo la morte di papa Woitila?
    Non è forse questo, più o meno, il pensiero dominante  dell'odierno cattolicesimo?

    Per esprimere una valutazione bisognerà attendere che il "concilio di Assisi" sia finito. Se non iniziasse neppure sarebbe però meglio.

    RispondiElimina
  17. Per favore.......... vediamo Ratzinger effettivamente al lavoro.....un sola parola detta braccio a volte cambia il succo del discorso. Anche se quel discorso nello spirito di Assisi sarà ben confezionato dall'ala  ultra progressista della Curia romana.

    RispondiElimina
  18. ci rendiamo conto di ciò che sentiamo  ?
    (a me sembra un incubo crescente ogni giorno....)
    quando i pastori, quasi tutti, o in foltissimo numero, ritengono e affermano che ci vuole un incontro con pagani "per capire chi sia lo Spirito Santo",
    ....vi rendete conto che dichiarano di AVERNE PERDUTO il ricordo!
    non ricordano più i fatti: così come il Vangelo ci racconta che Gesù, dopo la Resurrezione, entrò in mezzo ai discepoli,
    ALITO' SU DI LORO, dicendo: 
    "Ricevete lo Spirito Santo"!
    e poi...hanno dimenticato tutto il racconto della Pentecoste, dove è mostrato l'evento misterioso della DISCESA DELLO SPIRITO SANTO sulla Madonna e sugli Apostoli, riuniti nel Cenacolo;
    e che essi, RIPIENI DI SPIRITO SANTO, furono liberati dalla paura di parlare, ED USCIRONO AD ANNUNCIARE IL VANGELO A TUTTI, cominciando dalla Casa di Israele !....
    Benedetti ssacerdoti e pastori tutti, come potete aver dimenticato tutto questo ?
    che la Chiesa di Nostro Signore  è diventata operativa in quel giorno della SANTA PENTECOSTE, con la venuta dello Spirito Santo  sui Discepoli, la Chiesa appena nata ?
    e voi, tutti col Santo Padre, veramente volete andare a chiedere lumi ai buddisti e a tutti i poveri pagani che vivono nel buio da millenni, in attesa del Vero Dio ?
    Miserere nostri, Domine ! questo è terribile, che stia crescendo intorno a noi un buio così fitto profondo, e che  noi pecore del Signore, che alziamo il nostro grido d'angoscia, siamo impotenti a farvelo capire !
    andare a CHIEDERE LUCE VERA A CHI SI TROVA NEL BUIO  !
    DOPO CHE GESU' LUCE DEL MONDO, è venuto tra i suoi da 2010 anni  ....

    RispondiElimina
  19. BREAKING NEWS!   Assisi3 -> il gatto Maneki neko ri-insegnerà  lo Spirito Santo alla Chiesa
     
    Nella foto l'Amuleto Maneki neko (letteralmente gatto che invita o gatto della fortuna) usato molto frequentemente come amuleto nella religione buddhusta e shintoista

    Si crede che questo amuleto abbia poteri mistici e capacità di protezione nei confronti dell'ambiente in cui si trova, portando salute, fortuna e denaro. La figura del Maneki neko risalirebbe addirittura a millenni fa, quando i primi gatti furono importati in Giappone attraverso la Cina dai coltivatori di bachi da seta. Data l'antica origine della credenza nel Maneki neko, ne esistono migliaia di tipologie diverse, modellate nelle forme più originali ed utilizzando i materiali più vari; solo l'impostazione è sempre la stessa: un gatto seduto con una campanella allacciata al collo e una zampa sollevata in segno di saluto.

    L'interpetazione della zampa di Maneki rischia di ostacolare il dialogo ecumenico !

    Interessante è la posizione delle zampe, infatti sebbene le rappresentazioni con la zampa sinistra sollevata siano più comuni di quelle con la zampa destra alzata, la ragione esatta della differenza non è chiara.
    1) Alcuni ritengono che la zampa sinistra sollevata significhi denaro e fortuna, mentre la destra significhi salute.
    2) Altri sostengono che la sinistra propizi gli affari e la destra la famiglia.

    Il gatto è anche rappresentato in una vasta gamma di colori, ognuno dei quali ha un suo significato. Il bianco é il più frequente e significa buona fortuna.

    Il Gatto della Fortuna è presente anche nei Pokémon: la mongolfiera del Team Rocket, infatti, assomiglia a Meowth, un Pokémon felino, con la tipica zampa sollevata

    RispondiElimina
  20. <span>BREAKING NEWS!   Assisi3 -> per i prograssisti la scorciatoia per lo Spirito Santo esiste!</span>
    <span></span>
    <span>Le correnti più progressiste della chiesa stanno studiando evidenze della presenza dello spirito santo già nel Pokemon.</span>
    <span>Le gli studi si riveleranno soddisfacenti, si pensa di far presentare l'essenza della spiegazione direttamente tramite cartone animato.</span>

    RispondiElimina
  21. <p>quell'evento non sarà altro che il precipitare definitivo della Chiesa nell'abisso:
    </p><p>BUIO TOTALE e oblio di sè, di chi Essa sia, del suo Fondatore, della sua essenza e funzione ! come uno che va in COMA ! non vede, non sente, non capsice più dove si trova, e se sia ancora vivo o no !
    </p><p>certo che, data la promessa di Nostro Signore, NON PRAEVALEBUNT, sarà un coma temporaneo, ma DOVREMO PASSARCI DENTRO, subirlo tutti quanti: e allora vuol dire che si avvererà quel buio predetto in certe profezie (non so in quali termini e condizioni reali); quel buio planetario, che avvolgerà il mondo,  materia e spirito dell'umanità, ormai immersa nell'oblio della propria stessa origine -lo Spirito di Dio, VITA che dà la Vita- che  dovrà riprodurre, in modo cosmico, quel giorno del Venerdì Santo dell'anno 33, quando
    </p><p>  SI FECE BUIO SU TUTTA LA TERRA.
    </p><p>Per forza di cose. TUTTO quello che vediamo e sentiamo ormai sta convergendo verso l'oscurità totale.
    </p><p>(La Resurrezione è lontana: è nelle mani di Dio, e la Chiesa deve prima passare per la Morte di Croce).
    </p>

    RispondiElimina
  22. Si si, è un atteggiamento molto comodo...:
    Quando il papa fa qualcosa che CI piace, tutto allora va bene;
    quando il papa fa qualcosa che non CI piace, ne è inconsapevole.
    C'è una parola interessante - STRUMENTALIZZAZIONE.
    Con essere umile ed obbediente nella Chiesa cattolica quell'atteggiamento ha poco da fare...

    RispondiElimina
  23. ma no buio chedi al barti, Assisi3 é la nuova primavera della Chiesa...   e' giusto farlo, lo dice il papa !

    Ci se rende conto che si discute sul fattto che i santi preti della FSSPX siano o no nella chiesa
    quando c'é gente che ci dice di andare dai buddisti per capire lo Spirito Santo.

    Chiedo peitizione per scomunicare OGGI questo pagliaccio!   Chi é querto prete ? come si chiama ? qualcuno lo sa ?

    RispondiElimina
  24. barti... lo so che sei li dietro...
    smetti di cambiare nickname...

    RispondiElimina
  25. bisogna pregare molto e fare sacrifici come lo chiede la Madonna a Fatima
    e non dimenticar e che la lotta spirituale interiore é più importante dell'esteriore
    vincere anche solo quella oggi é già tanto !

    RispondiElimina
  26. Siamo alla frutta del Vaticano II :'(

    RispondiElimina
  27. eh poirot....
    le scomuniche non sono più ammesse, (e si scomunica solo l'OBBEDIENTE SERVO DEL SIGNORE....)
    dalla Chiesa conciliare che ha rigettato le correzioni e la chiarezza nel DIVIDERE vero da falso: Essa ha voluto usare testi ambigui per poter ACCOGLIERE VERITA' E MENZOGNA insieme, sotto lo stesso tetto, dicendo: "Venite, c'è posto per tutti", ma in tal modo ha aperto anche al buio di satana, perchè con il linguaggio ambiguo ha rifiutato il sì sì no no, ed ha aperto le braccia al relativismo; ecco, NON SA PIU' CHI SIA LA VERITA' !
    DOV'E' LA LUCE, va in giro a tentoni a mendicare la LUCE!
    per conseguenza/castigo del suo rifiuto della Verità assoluta -LUCE CHE FUGA LE TENEBRE- ha favorito lo scetticismo, la tiepidezza spirituale, fino alla perdita TOTALE della Fede, come stiamo vedendo, da preti e prelati che negano uno o più dogmi (chi la Resurrezione, chi la Transustanziazione, chi i dogmi mariani....)
    Ha voluto spegnere la lucerna della Fede, è rimasta al buio, ed ora....
    invece di invocare a gran voce il suo Signore con quel Salmo del Santo profeta Davide:
       "De profundis clamavi ad Te, Domine....."
    invece di supplicare :
    "Perdonami, Signore, Mio Sposo, per essermi allontanata da Te, Mia Vita, Mio Unico Dio e Salvatore, da Te Verità Eterna, che non tolleri impurità e menzogne nella tua Sposa e nel Tuo Regno, soccorrimi nella mia miseria e malattia....Signore Mia Luce, illumina i miei occhi OFFUSCATI da lunga debolezza e malattia...."
    che cosa fa ? ? 
    va a chiedere luce ai ciechi, a mendicare ricchezza ai miserabili che, anch'essi, a tentoni, da millenni, cercano la LUCE !
    continua, PERSEVERA  a vole restare CIECA E chiede la vista ai ciechi:
    questo è una suprema offesa alla Santità e Mastà del Suo Sposo Divino, l'estremo rifiuto del Suo Amore che, IMMANCABILMENTE, LA GUARIREBBE, LE APRIREBBE GLI OCCHI, se Lei lovolesse e Lo supplicasse con cuore umile e pieno d'AMORE E FIDUCIA NEL SUO SIGNORE, gridando così:

    SIGNORE,  AUMENTA LA NOSTRA FEDE !
        MOSTRACI LA TUA VOLONTA' E DONACI IL TUO SANTO SPIRITO !
                VENI,   CREATOR    SPIRITUS   !

    RispondiElimina
  28. SANTO PADRE BENEDETTO XVI
       noi, Gregge di Cristo, smarrito e confuso di fronte a umane riunioni incomprensibili, dove tutti rimangono al buio, perchè non c'è lì in mezzo e non si conosce e non si nomina Gesù Luce Eterna, per mezzo del quale tutto è stato fatto,
         VI SUPPLICHIAMO, PER AMORE DI GESU' CRISTO DIVINO PASTORE,
    che disse a Pietro: "Pasci le mie pecorelle!"
    NON permettete quella riunione di uomini che immersi nel buio non possono invocare lo Spirito Santo, NON lo possono conoscere, perchè non conoscono Gesù Cristo !
    Essi, ciechi, possono solo vagare nel buio, se qualcuno non annuncerà loro Gesù che RIDA' LA VISTA AI CIECHI e dona lo Spirito Santo ai battezzati !
    Santità, Vi preghiamo, riunite tutti i pastori e invocate il Signore con il 
          VENI    CREATOR   SPIRITUS !
    fatelo per amore di Gesù e del suo Gregge, che aspetta da Voi l'invocazione dal Cielo di un raggio della Vera Luce: Gesù Salvatore del mondo.
    Benediteci, Santo Padre; invocate il Signore perchè aumenti la nostra Fede che rischia di oscurarsi, in mezzo a tante idee, dottrine e novità caotiche, dove non udiamo più distinta la voce del buon Pastore;
    benedite la Chiesa e il mondo nel Nome del Padre, Figlio e Spirito Santo: supplicate per noi e con noi che venga il Regno di Gesù Cristo su tutto il mondo.
    Il Signore Misericordioso, in questo tempo di smarrimento, confusioni e grandi timori, doni il Suo Spirito Santo, per mezzo della Vostra Augusta Benedizione, alla sua Chiesa, al suo Vicario e a tutti i suoi pastori e fedeli.
    Amen

    RispondiElimina
  29. giusto !  La Chiesa che prolunga l'errore CVII, non solo PERSEVERA  a voler restare CIECA, ma adesso va anche a chiede la vista ai ciechi !!

    RispondiElimina
  30. <span>attento, so tutto!  ho aperto un canale reiki col gatto Maneki-neko...  
    se non sai come fare non ti preoccupare,  tra qualche anno te lo spiegano a catechismo...</span>

    RispondiElimina
  31. speriamo perché se siamo all'antipasto...

    RispondiElimina
  32. Dear Nico,
    Mi pare che la sua affermazione sia un pò esagerata.  Che La Chiesa sia in crisi - si. Non sembra che esista più'etica Cattolica - si - che abbiamo troppi pastori che sono "chiari come il fango " e non ci giudano più - si - MA - dia!  ci sono ancora tanti veri Cattolici, di fede semplici in giro (anche qui in questo ottimo blog). 
    Io non capisco perchè il Santo Padre desidera fare questo incontro in Assisi visto l' ambiguità e inutilità (anche bisgona dire - lo scandalo) degli ultimi due incontri, ma non sappiamo ancora cosa farà . Non abbiamo tutte le informazioni riguardo l' evento, perciò è veramente un segno di prejudizio non degno di figli del Sommo Pontifice. Trovo molto sgradevole queste martellanti critiche fatta al Vicario di Cristo da certi commentatori in questo blog. Il Blog mi fa sentire meno sola nelle mie  convinzioni che LA TRADIZIONE CATTOLICA trionferà. Non so quando perchè non ho il dono della chiaroveggenza come certi che scrivono qui, ma trionferà. Lasciate che il Papa faccia il Papa..è noi preghiamo per lui come ci chiede e come è il nostro dovere.   
     In pace.
    Barbara

    RispondiElimina
  33. perdonate l'apparente OT14 gennaio 2011 20:23

    e l'apparente uso privato del vostro spazio.
    Il mio messaggio circa la solidarietà agli intelletuali e l'avviso dellacnascita del gruppo su Fb, CHE HO MANDATO ANCHE QUI LO HO INVIATo ai miei contatti mail. Ebbene, mi è giunta una segnalazione da parte dell'ABUSE. Se chi  mi ha segnalato, legge il presente blog, sappia che ho provveduto a cancellare dalla rubrica i riferimentio di coloro che ho sopettato potessero essere il/i cohe mi ha fatto questa denuncia. E, comunque, che invito, nuovamente, coloro che sono interessati a corrispondere con me, a comunicarmelo a Rafminimi13@libero.it. (e/o, meglio ancora, si iscrivano ad una o più delle ML che modero). In mancanza, sappiano che NON riceveranno più nulla di nojn esplicitamente richiesto
    lello 

    RispondiElimina
  34. Barbara,  non sono per niente sicuro che il papa voglia veramente fare trionfare la Tradizione... 

    perché 20 anni dopo le famose scomuniche la FSSPX che non é assolutamete la peggiore
    é ancora messa al bando? perché il papa non apre uno spiraglio ?
    sarebbe anche gesto per combattere certi eccessi progressisti...
    per dire chiaramente basta agli eccessi...

    diversamente da certe istituzioni comodamente installat nella Chiesa al 'calduccio romano', la FSSPX

    1) non ha mai negato dogmi
    2) ha sacerdoti tra i più santi che abbia mai conosciuto (lo dicono in tanti!)
    3) ha sempre mostrato un amore vero per la liturgia e il magistero
    4) nella 'disubbidienza' di cui tutti la tacciono, ha ubbiduto 1000 volte più che ma media tanti altri istituti religiosi.
    5) non ha mai dato scandalo nelle liturgie o nella dottrina, al contrario ha salvato dall'errore molte anime dandole quella buona istruzione che tutti penso si questo blog riconosciamo a prima vista...

    RispondiElimina
  35. Concordo con te Buio, bellissima supplica. Caro hPoirot, temo che hai ragione tu sull'antipasto

    RispondiElimina
  36. e NON me ne frega un fico secco .........

     ......... l' unica cosa che mi colpi nella mia citta' nel primo defile , fu il costume del DALAI LAMA , un broccato con DRAGHI ricamato oro su oro , MAGNIFICO !!!!!!!!! ....... 

    RispondiElimina
  37. come un blogger ha già ricordato in altro 3d,
    <span>si ripeterà ad Assisi una riunione già più volte "collaudata":</span>
    <span>"nel maggio 1970, a Ginevra, s'era tenuto un altro Congresso per la  </span><span>“Organizzazione delle Religioni Unite”, </span><span>durante il quale, tutti i congressisti si riunirono nella cattedrale San Pietro per pregare insieme, perché  “i credenti di tutte le religioni erano invitati a coesistere nel culto del medesimo Dio”. Il che significava chiaramente che i cristiani devono <span> </span>rinunciare a credere nella SS,Trinità e in Gesù Cristo, la seconda Persona della SS. Trinità, che s'è incarnato per portarci la Rivelazione e, mediante essa, salvarci! Un tradimento della nostra Fede, quindi!"</span>

    RispondiElimina
  38. Tutti a Assisi uniti contro l'ateismo, intanto ...   L’ateismo sovietico ha fallito: scendono all’11% i “non religiosi”. (13/01/11)

    Oltre l’80% dei russi ha celebrato il Natale e un terzo di loro si considerano religiosi, nonostante siano passati soltanto 20 anni dalla fine del comunismo ateo.
    E’ stato rivelato in un sondaggio dell’istituto IFAK e commissionato dalla Deutsche Welle.

    Sotto il dominio sovietico, il regime comunista soppresse la religione e la festa del Natale. Eppure dopo la caduta del comunismo, le celebrazioni e la religione cristiana è tornata in auge.
    Oggi il 64% dice di festeggiare il Natale insieme ad altre occasioni importanti, mentre per il 19% viene considerata la festa più importante dell’anno.

    http://antiuaar.wordpress.com/2011/01/13/lateismo-sovietico-ha-fallito-scendono-all11-i-non-religiosi/

    RispondiElimina
  39. Esaltare o rimbrottare il Papa a seconda delle convenienze di bottega è un vezzo del tradizionalismo d'accatto. Per fortuna non ti tutto il tradizionalismo.

    RispondiElimina
  40. Bravo! Come sei simpatico! Ridi, ridi, che la mamma ha fatto gli gnocchi!

    RispondiElimina
  41. egr. ospite, si vede che lei non ha figli !
    Poirot sta dicendo, mediante ironia, una sacrosanta verità suffragata dai fatti da cui siamo circondati: i ragazzi di oggi cercano lezioni di vita, di verità e di sapienza proprio nei cartoni, specie quelli giapponesi ! e ti raccontano di tutte le storie di saggi , bonzi, guru e santoni che hanno tante cose da insegnare a noi, che siamo ignoranti, e dicono che il cristianesimo NON CI HA DATO QUELLE perle di sapienza, capito ?
    E spesso ne fanno una vera mania, uno stile di vita, e proprio una religione, altro che Gesù Cristo, che una volta ci dicevano di imitare, come i Santi hanno sempre fatto....
    Tutti hanno dimenticato di appartenere a Gesù col Battesimo, e invece di ascoltare Lui, (anche perchè i preti non propongono la via della santità) se ne fanno dei veri idoli, a cui conformare la loro vita.
    Le sapeva lei queste cose ? beh, quando avrà dei figli, se ne accorgerà !

    RispondiElimina
  42. E te dar tempo che passi ar pc se vedi che preghi assai....
    u quanto assai preghi.........

    RispondiElimina
  43. ed è ovvio che in questo tragico tunnel spirituale che il Corpo Mistico sta attraversando, l'ironia è amara:  poichè quando si hanno davanti realtà assurde -dove la Verità è rovesciata e calpestata e rinnegata- che opprimono il cuore e la mente e fanno vacillare la Fede, si ride per non piangere, per dominare il dolore !

    RispondiElimina
  44. Redazione! Altro giro altro mago do nascimento!
    Gradirei un tuo intervento per smentire per l'ennesima volta chi sostiene che io abbia altri nick!
    Questo è decisamente scorretto ( ma non mi stupisce vedendo da chi arriva) ed inficia la vostra correttezza nell'esercizio della moderazione. Non meritate di essere ritenuti COMPLICE di tali menzognogneri individui!
    Grazie
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  45. A me sembra più impazzito un tradizionalista che dà ascolto e voce a ste cose piuttosto di chi le dice!
    MD

    RispondiElimina
  46. Per gli eccessi di paura. in Svizzera ci sono dei bellissimi bunker atomici in cui rifugiarsi e per le conseguenze indesiderate c'è una ampia gamma di pannoloni!
    Il coraggio, uno ce lo ha o non ce lo ha, ma qui non è in questione il coraggio ma la volontà di DARSI al PROSSIMO!
    E non mi riferisco al thread in questione!
    MD

    RispondiElimina
  47. Non mi risulta. Noi siamo ancora qui.

    RispondiElimina
  48. A Barbara e ad altri che si sentono scandalizzati dalle critiche che a volte muoviamo al Papa, vorrei rispondere con un esempio molto semplice e facilmente comprensibile da tutti, anche a costo di essere banale. Se il comandante (il Papa) di una nave (la Chiesa), il quale ha ricevuto dal suo armatore, cioè dal proprietario della nave (N.Signore Gesù Cristo) l'incarico di condurla al porto XY (la Vita eterna) invece di obbedirgli dà l'ordine di lanciarla a tutta velocità contro un iceberg, cosa devono fare l'equipaggio e i passeggeri (sacerdoti e fedeli)? Ovviamente devono reagire, cercando di impedire con ogni mezzo lecito che il comandante causi una strage. Opporsi ad un Papa che, pur senza volerlo, conduce la Chiesa su vie diverse da quelle che Gesù ha stabilito, e che in tal modo porta le anime alla perdizione eterna (ripeto: senza volerlo, perchè non vede il pericolo) facendo loro perdere progressivamente la Fede con 'Assisi III' e con altre simili performances, per quanto sia sgradevole, è assolutamente necessario per la salvezza di tutti.  Dire poi che "il Papa è guidato dallo Spirito Santo" è vero: ma al di fuori dei casi in cui egli definisce ex Cathedra un dogma di Fede, e al di fuori dei casi nei quali egli ripropone delle verità costantemente predicate dalla Chiesa, il Papa può purtroppo fare resistenza a questa azione dello Spirito Santo. Questo purtroppo è successo alcune volte nella storia della Chiesa, quindi che succeda anche oggi non è una novità.  Che questa resistenza sia colpevole o no, lo lasciamo giudicare a Dio. Noi ci limitiamo a constatare i fatti esterni, cioè le sue parole e i suoi atti, e se questi sono contrari a ciò che la Chiesa ha costantemente predicato e praticato, ci dobbiamo opporre, dobbiamo impedire,per quanto ci è possibile, che porti la nave su cui siamo imbarcati a schiantarsi sugli scogli. Il termine di paragone, per valutare gli insegnamenti e le azioni di un Papa, è sempre il Magistero costante della Chiesa. Chiunque sia dotato di ragione deve esercitarla, confrontando insegnamenti ed atti papali con la dottrina costante ed antecedente, a cui anche il Papa è obbligato ad obbedire.    

    RispondiElimina
  49. Dear Poirot, (I know you understand English - forgive me?)

     "perché il papa non apre uno spiraglio ? "  But you know quite well that he has done this. Don't you think it would be better for all of us, especially. those who love Tradition, that we stop agitating the waters around The Barque of Peter which is in the very process of trying to heal this grave wound, this terrible injustice? 
    I understand perfectly what you are saying, it is indeed perplexing and shocking that we see these scandalous contradictions in the Church....but I still say HANDS OFF THE HOLY FATHER.  Should it continue, either overtly or coverty (often the latter is the case on the blog) we are not  doing ourselves or Tradition any favours. The way I see it - it's time to call it day! . Pope Benedict, may Our Lord bless him, is no longer very young and has done a lot for Tradition (it was through Summorum Pontificum that I discovered the Old Rite, which changed my life). He needs our support completely,even if he is not going as rapidly with restoration as we would like - yes, and even if we are bewildered and confused sometimes at some things he says or does..  He's still OUR POPE.  Always with Peter! Prayers.

    RispondiElimina
  50. A questo banale commento di sfiducia nei confronti del Santo Padre (perché mi dispiace ma è questo che significa!), rispondo riportando una pezzo del testo di don Alfredo che per credo sia la cosa che più del resto dovremmo tenere a mente, per il semplice fatto che se i frenquetatori di questo blog fossimo tutti dei buoni cattolici tutto il resto di quello che ha scritto don Alfredo avremmo dovuto non solo condividerlo ma averlo già ben chiaro in testa.

    Cito:
    <p>''E come la mettiamo con la ormai famosa povera suora che dopo Assisi ha finalmente capito che tutte le religioni sono uguali? Si fa presto ad usarla come probatio contra Assisim, ma è un po’ più lunga – direi quasi crocifiggente - spiegarle come stanno le cose.
    Che fare allora? O non facciamo niente perché la storia si farebbe troppo lunga, oppure cominciamo subito, perché, prima si comincia, prima si finisce.''

    Questo è forse l'unica cosa che oggettivamente si può non avere mai preso in considerazione, perché non tutti i cattolici decidono di scendere in campo praticando le opere di misercordia spirituale, capisco è appunto un qualcosa di "facoltativo" per un cattolico, ma se invece si deve stare a fare del puro moralismo (cosa che è implicitamente anticattolica) si cambi bersaglio dei propri "sforzi" e si scenda in campo al fianco del Santo Padre e quindi al povero sacerdote gli si spieghi che ha detto una stupidata colossale invece di abbandonarci in discorsi da farisei che lasciano il tempo che trovano.</p>

    RispondiElimina
  51. caro Giorgio ti posso fare una domanda semplice semplice : un Papa può peccare ?

    RispondiElimina
  52. Nobis quoque peccatoribus15 gennaio 2011 00:38

    Quindi secondo il confessore la Rivelazione sarebbe ancora incompleta?

    E per completarla dovremmo rivolgerci a buddisti, animisti e compagnia bella?

    Rivela inoltre un'arianesimo di ritorno.

    FdS

    RispondiElimina
  53. Io dalla paura mi sto cagando sotto.

    RispondiElimina
  54. Quando si dice: avere l'ultima parola!

    E chi può ribattere simili argomentazioni?

    RispondiElimina
  55. Quindi la Chiesa farà la fine del Titanic ??? 

    RispondiElimina
  56. Mmmmmm mi piace questo gattino. Mi sa che ne comprerò qualcuno.

    RispondiElimina
  57. Frutta.....marcia.

    RispondiElimina
  58. Veramente a quello che ci fanno credere, sembra che Dio non basti più! Allora bisogna andarsi a cercare altri dei (demoni). Magari bastasse Dio, saremmo già a buon punto, ma quando si vedono monache cistercensi (cistercensi eh!) che insegnano yoga...si capisce che c'è qualcosa che non va! Si impara la meditazione dai buddisti, si impara la forza dai pellerossa e via così, in un gran bazar del sacro dove la "sensibilità religiosa" ha completamente sostituito il "sensus Fidei"...si prende quello che si vuole da questa torta irenista e lo si segue in pieno spirito soggettivista, sotto la bandiera del "prego, ma a modo mio".

    RispondiElimina
  59. nonostante il tono ironico il gattino esiste veramente ed é veramente un amuleto religioso del buddhismo/shintoismo: http://it.wikipedia.org/wiki/Maneki_neko

    puoi comprarne qui http://www.lachineuse.com/boutique/index.php?cPath=10126&123TYPE=Adwords&123CAMPAGNE=lachineuse_Maneki_Neko&123ANNONCE=maneki_neko
    ce ne sono dai 3 ai 30 euro, senno' digita Maneki neko su ebay...

    RispondiElimina
  60. noi abbiamo una sola paura: offendere Gésu ...

    RispondiElimina
  61. Vade retro,satana !! 

    RispondiElimina
  62. Dear Barbara no problem for using eglish...  la mia risposta coincide con qualla di Amicus più sotto  alla quale la rimando

    [ Vicario di Cristo = Sta al posto di Cristo  ] Quando vedo il papa vedo Cristo
    Puo' capitare che come nei Vangeli, Gesu prenda le distanze dal papa : si pensi quando Pietro vuole distoglierlo dalla sua missione

    Da allora Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani,
    dei sommi sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risuscitare il terzo giorno.
    Ma Pietro lo trasse in disparte e cominciò a protestare dicendo: "Dio te ne scampi, Signore; questo non ti accadrà mai".
    Ma egli, voltandosi, disse a Pietro:
    "Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!"

    Non dimentichiamo quando vediamo il papa di pensare vedere Gesu lui stesso !

    Il papa ha effettivamete aperto uno spiraglio alla Tradizione ma é talmente in ritardo...
    E' vero che c'é stato il motu proprio ma é anche vero che un sacerdote che vuole dire il VO é spessissmo ostacolato dal suo vescovo
    Sa che se questo prete fa appello a Roma la risposta é tante volte il silenzio ? Perché il papa non alza la voce per difendere i suoi
    figli (diocesani non econiami) amanti del VO? Magari con una bella scomunica per es. al cardinale Tettamanzi ?
    Cosa ci sarebbe di male ? Si puo' scomunicare solo Lefebvre ?


     

    RispondiElimina
  63. aspettiamo risposta...

    RispondiElimina
  64. Lo stanno gia' facendo ALTRI CARO , da tempo e con larghi colpi di ramazza ............

    RispondiElimina
  65. Effettivamente è vero! Devo darne atto!
    Infatti ad offendere il Suo Vicario, il Papa
    sembra non nutriate alcun timore paura o remora!

    Mi scusp per er grassetto ma quanno cè vò......

    RispondiElimina
  66. barti come al solito sei à coté de la plaque  faccio un esempio alla tua altezza, non ti offendere (sai che in fondo ti amo cristianamente, non meno degli altri...)

    supponiamo pure che l'ermeneutica abbia già funzionato e che non vi siano errori nel CVII, ma solo catttive interpretazioni....

    che diresti di una scuola per ristoranti dove il direttore ha (per instituzione divina) come PRIMO compito 
    il non avvelenare i clienti perché escano vivi dopo aver mangiato... (leggi vadano in paradiso avendo gustato alla buona dottrina)

    ora se il direttore insegna dottrinalmente bene a fare le torte con lo zucchero
    ma il 50% degli alunni mette lo stesso veleno invece di zucchero. Non credi che il primo dovere del direttore
    per salvare i clienti (anime) sia di buttare fuori a calci sonori quel 50% disubbidiente ?.
    Quale ragione si puo' invocare per non farlo, cosa puo' essere peggio che non fare quello che si ci era propost i come PRIMO compito? salvare le anime?

    Spiegami perché il papa non ne scomunica almeno uno? Cosa aspetta ? Quale ecesso riesci a immaginare più grande di quelli che abbiamo già visto ?

    RispondiElimina
  67. Barbara, you  should be interested in this video ...
    <span><span></span></span> What we have lost...and the Road to Restoration

    http://www.youtube.com/v/TR5XT2Vtn6w" type="application/x-shockwave-flash" width="170" height="140

    RispondiElimina
  68. Matteo Carnieletto15 gennaio 2011 10:46

    Caro Giorgio,

    la mia non è affatto sfiducia nei confronti del Pontefice.

    Tutt'altro: poichè sono certo che solo il Papa può porre fine agli abusi liturgici e teologici che da quarant'anni a questa parte imperversano nella Chiesa Cattolica, chiedo umilmente a Lui di intervenire in maniera forte e chiara.

    Nulla di meno e nulla di più.

    Per quanto riguarda la frase di don Morselli: non penso che non si debba fare più nulla. Penso - però - che alcuni eventi che possono prestarsi a interpretazioni che vanno in direzione opposta al Magistero perenne della Chiesa Cattolica, debbano essere evitati per non creare ulteriore confusione.

    Detto questo, riconfermo la mia totale fedeltà al Papato.

    Matteo Carnieletto.

    RispondiElimina
  69. Redazione di Messainlatino.it15 gennaio 2011 11:25

    Allora, non so in altri casi, ma qui Bartimeo non è <span><span>vic. iud. op. </span></span><span></span><span></span><span>, se non altro perchè quest'ultimo è utente fastweb, mentre Bartimeo non lo è.</span>

    Sebastiano P.

    RispondiElimina
  70. a' tripparo'
            sai come dice il vangelo "E se uno ti costringe a fare un miglio, fanne con lui due"
    vieni  a pregare con me qui...  http://fr.gloria.tv/?media=121084  fai anche tu la novena ...

    RispondiElimina
  71. Bartimeo ... Cuoco, cuochi e scuole di cucina15 gennaio 2011 12:00

    Mio caro Hpoirot!
    Non mi offendo. Ho ben chiaro con chi ho a che fare! E che diamine! Mi si accusi pure di tutto ma non di sparare sulla Croce Rossa e sul debole e l'indifeso ...
    Risposta al tuo paragone che è azzeccatissimo.

    Il direttore di una scuola di cucina forma i suoi allievi cuochi.
    Gli allievi cuochi finita la scuola vanno in diversi ristoranti
    Ogni ristorante ha delle specialità che si rifanno alla scuola
    1)Alcuni cucinano con molto zelo, moltissimo zelo, ma presentando sempre la minestra sempre nello stesso piatto, non perdono clienti, anzi, ne acquistano pochi. Tuttavia scacciano dal loro ristorante ( che idioti, direbbe un uomo di Marketing) quelli che pur amando la minestra tuttavia la preferiscono presentata in una nuova forma. Inoltre si sono imposti di fare una loro scuola e preparare dei loro direttori senza l'autorizzazione della SCUOLA PRINCIPALE. Per questo, cucinano piatti, VALIDI MA ILLEGITTIMI. Per ciò la direzione delle cucine della scuola superiore indica ai fedeli che è meglio andare in altri ristoranti: quelli ufficiali.
    2) Altri seguono le indicazioni del Capo con zelo encomiabile e preparano la Minestra in un modo e nell'altro. Questi sono gli AUTENTICI ALLA SEQUELA; tra questi cuochi è bene citarne qualcuno di fama mondiale Burke, Moraglia, Ouellet, Negri, Scola e tanti altri.
    3) Poi ci sono i fantasiosi. Quelli che hanno aperto in franchising diverse catene su mandato del CAPO CUOCO. Tra questi ci sono quelli nella perfetta sequela ad esempio la catena CL, Opus Dei, e tanti altri poi alcuni che hanno avuto problemi con il fondatore ma la cui catena di servizio funziona bene lo stesso ( Legionari) . Poi c'è qualche problemino con una catena ma, riuscendo questa a funzionare benissimo nonostante i problemi, il Capo Cuoco ha deciso di dare una raddrizzatina a certe feste che organizzano ed a certe ricette che utlizzano ( notizia di ieri). Questa sembra essere una catena che ben funziona, insomma è decisamente in cammino.
    4) Poi ci gli operatori della vigna che non escono dalla scuola ma vanno in diversi ristoranti in linea diretta con il Capo. Il capo ha avuto qualche problema con alcuni capi area ed alcuni cuochi. Ma il capo che ha chiarizzimo il concetto di libertà sa che se incominciasse a cacciare di qui e di là rischierebbe di danneggiare anche quelli che funzionano. Ed allora da uomo saggio, consapevole che de gustibus non est disputandum e sicurissimo del fatto che nonostante le scomuniche i clienti andrebbero comunqe a mangiare quella porcheria, semplicemente applica il metodo di Gamaliele. Sa che saranno destinati a scomparire.

    Come vedi Hpoirot la situazione è meno complessa di quanto sembri! Anzi, tanta vitalità nella Grande Scuola, nonostante il problema causato dai numeri uno che continuano ad usare la "pubblicità comparativa" ed accusano gli altri di essere dei falsi cuochi. Sembra che il capo di quella catena di "conventcole" si stia ravvedendo, anche se da un orecchio non ci sente ( liturgi) e dall'altro pure ( libertà religiosa).

    Chairo!
    Buona Domenica
    MD

    RispondiElimina
  72. quello che tu chiami convenienze di bottega, come se fossero capricci
    io chiamo piena adesione al magistero di sempre, una necessità sine qua la Chiesa non puo' che andar male...

    RispondiElimina
  73. quando ho offeso il papa? si puo' essere in disaccordo anche col papa 
    sulle cose non infallibili, ma ribadisco che lo riconosco papa, prego per lui... 
     
    trippa, spero che per coerenza tu sia su anche blog progressisti
    dove ti mostri molto più virulento che contro noi tradizionalisti... 
     
    perché mi sembra che ci sia tra voi questa strana moda di bastonare a destra della croce a mazzate 
    e di prendere lo spolverino in piuma per sgridare un po' chi le fa grosse come una casa. 
     
    La votra politifca mi sembra tanto mazzate al peccato veniale, porte aperte al peccato mortale... 
    Cavoli se ti scaldi tanto per un disaccordo col papa, cosa fai a chi nega che la Rivelazione ha detto tutto sullo Spirito Santo? 
    a chi ci manda dai buddisti a imparare? li crocifiggi in sala mensa ?

    RispondiElimina
  74. grazie sebastiano, chiedo pubblicamente scusa a bartimeo...

    RispondiElimina
  75. "possono insegnarci cosa sia – nella sua totalità e completezza – lo Spirito Santo."
    Incredibile, inaccettabile.
    Se questa non è un'eresia cos'è?
    NON C'E' LO SPIRITO SANTO AL DI FUORI DELLA CHIASA CATTOLICA!!!!!!! 
    BASTA!!!

    RispondiElimina
  76. Grazie per le info!

    RispondiElimina
  77. <span>Caro Bartimeo, grazie per la risposta.  
     
    Non ci capiamo, ma al di là degli scherzi, apprezzo la tua intelligenza e la tua cortesia che mi permettono di capire altre posizioni  
    Mi scuso inotre se in questi giorni ti ho punzecchiato un po' troppo... spero mi perdonerai. Avevamo cominciato bene poi, per colpa mia, abbiamo un po' sbandato...  
       
    1)  Ecône non inventa niente ma presenta la minestra sempre nello stesso piatto semplicemente perché San PioV ha detto che quel piatto avrebbe sempre potuto  
    essere preparato nel "ristorante chiesa" (Bolla Quo Primum Tempore). Non riesco a immaginare che, proprio tu adesso, voglia andare contro un papa...  
     
    2) Da un punto di vista canonico Roma non aveva il diritto di vietare il VO, cosi' come non avrebbe il diritto di imporre il NO.  
     
    Se Roma ha rimesso il VO é perché si é finalmente accorta di questo. Ora, se Econe non avesse creato una scuola e preparato i propri direttori oggi sarebbe molto più difficile riesumare la messa VO dal dimenticatoio. Inoltre non si sono imposti di fare un seminario, sono stati costretti... ma perché le nostre posizioni si incontrino qui, occore che il papa dica che l'ermeneutica della continuità non esiste e che il CVII é sbagliato in certi punti nevralgici. Secondo ma quel il giorno verrà e sarà più facile e saremo d'accordo perché lo sentiremo entrambi da Roma...    
     
    Capisco la tua reticenza a andare contro il papa, ce l'ho anch'io anche se faticherai a crederlo... credo che in fasi tragiche della storia si possa disobbedire a Roma (é già successo S.Atanasio é stato scomunicato due volte...), non credo che un cristiano possa MAI farlo a cuor leggero.  Aspettiamo...  
     
    3) E' esattamente come dici tu: chi celebra con zelo e santità da Chiesa é FUORI chi commette scempi sacrilegi resta DENTRO perché  se il papa  
    incominciasse a cacciare di qui e di là rischierebbe di danneggiare anche quelli che funzionano.   Non mi sembra che Roma abbia messo in guanti e usato un tatto comparabile a quello che ti serve per giustificare il punto 4)  quando si é trattato di scomunicare Lefebvre.  Eppure i danni prodotti da quelle che tu chiami giustamente porcherie sono <span>infinitamente</span>  più grandi di quelli causati dalla disobbedienza Lefebvre. Certi diocesani (non ti preoccupare sono fuori di testa...) cominciano adirittura a pensare che Mgr Lefebvre abbia salvato la messa VO...</span>
    <span></span>
    <span>4)  Quando dici se il papa incominciasse a cacciare di qui e di là sembra quasi che il Sommo Pontefice non abbia altenativa tra cacciare tutti o tenere tutti. Penso che punendo qualche caso grave non potrebbe che aiutare la causa liturgica. </span><span>Non vedo come cio' potrebbe peggiorare le cose visto che ogni giorno c'é una cattiva notizia progressista in più...</span>
    <span></span>
    <span></span><span>Buona Domenica anche a te,   </span><span>HP  </span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  78. <span><span>Barbara ha detto:</span>  
    <span>    He needs our support completely</span><span> </span> ....
     
    <span>Dear Barbara,</span><span></span>  
    <span>la prego, cerchiamo insieme di guardare la tormentata realtà attuale con gli occhi della Fede e della ragione ben aperti, ricordando <span>tutte le parole</span> del Vangelo e tutti gli insegnamenti della Chiesa, fin dalla sua fondazione.</span><span></span>  
    <span>Quello che oggi ci sgomenta, e sempre più da tani anni in qua, è che noi sappiamo DA SEMPRE che</span><span> il compito di Pietro è quello di custodire  la Fede della Chiesa, </span><span>e confermare tutti i cattolici in quella FEDE DI SEMPRE; invece, con questo incontro di Assisi, che ripeterà esattamente quello precedente, come già ha annunciato lo stesso Benedetto XVI, con la espressa volontà di commemorazione e lode delle prime edizioni, lui, il Papa che è successore di Pietro, NON ci confermerà affatto nella Fede; poichè dovrà PER FORZA nascondere la lucerna, come Gesù dice di NON FARE !</span><span></span>  
    <span> la metterà sotto il moggio, e farà come uno che non conosce Gesù, per far contenti i pagani, cioè per OPPORTUNITA' POLITICA E DIPLOMATICA !</span>  
    <span>......</span><span></span></span>

    RispondiElimina
  79. Pensi, Barbara: il Papa rinuncerà -per diplomazia- a testimoniare la sua Fede e la NOSTRA, davanti ai pagani e a tutto il  mondo, fatto di cristiani e non credenti, a milioni: le sembra una realtà di poco conto, e che noi dobbiamo sostenere ?
    <span>Si rende conto, cara Barbara, che questa che lui così va a proporre, approvare e condividere a nome di tutta la Chiesa (che siamo noi tutti, clero e laici, Gregge di Cristo e Corpo Mistico) è una</span><span> situazione gravissima di ambiguità,</span><span> come lei sttessa sta dicendo, e scandalosa, perchè CONFONDERA' LA MENTE E L'ANIMA di tutti i piccoli nel mondo ?</span><span></span>
    <span>Infatti tale riunione, dove sarà vietato fare il Nome di Gesù Cristo farà sulle coscienze di tutti gli spettatori mondiali questo effetto, INEVITABILE:</span><span></span>
    <span>- svierà il Gregge dal giusto cammino, poichè</span><span></span>
    <span>- </span><span>farà credere che il Signore Gesù oggi non vuole più che si annunci la sua Salvezza, </span><span>come se Lui non fosse più necessario al mondo di oggi, per salvarsi dal peccato e dall'inferno, capisce, Barbara ?</span><span></span>

    <span>E per questo in molti, sempre più presi da questo grande timore di SPEGNIMENTO DELLA FEDE lo supplichiamo di non farlo: quell'incontro è una gravissima tentazione contro la Fede, non solo per i milioni di uomini che lo guarderanno in tutto il mondo (</span><span>villaggio globale</span><span>: sia cristiani che non-credenti) ma <span>anche per lui stesso,</span> che si mette in una posizione di compiacimento e adeguamento agli uomini e alle loro false dottrine,</span><span></span>
    <span> si affianca alla loro ignoranza</span><span>, CONDIVIDENDOLA con pari atteggiamento DI UNO CHE NON SA CHI E' DIO, come se stesse cercando (dentro di sè?) il "dio comune" -quale?- a quei poveri pagani: come se non conoscesse Gesù Signore e Salvatore del mondo e Fondatore della Chiesa, di cui è Vicario.</span><span></span>
    ..... 

    RispondiElimina
  80. <span><span>Se il Papa però </span></span>
    <span>si presenta CON CHIAREZZA ESPRESSA A PAROLE E GESTI, con la veste di Vicario di Cristo, con  la volontà di pregare IL VERO DIO, in  mezzo a quelli che non LO conoscono, DEVE per forza annunciarLO, non può mancare al suo sacro DOVERE, impostogli da Gesù stesso; EGLI NON PUO' TACERE, come gli </span><span>Apostoli il giorno della PENTECOSTE, do you remember, Barbara ?</span><span></span>
    <span>perciò S. Paolo, Apostolo delle genti, dice:</span><span></span>
    <span>             "Guai a me se non evangelizzassi! </span><span></span>
    <span>Non mi glorierò di nulla, ma solo di </span><span>Cristo Crocifisso, scandalo per i giudei e follia per i pagani!"....</span><span></span>
    ....

    RispondiElimina
  81. aggiungerei che il quadro che fai é ben più stemperato che la realtà. Leggendoti sembra che tutto va bene tranne un po' al punto 4 (e per te al punto 1)
    ho paura che la realtà sia un po' più cruda: quando un fedele a S.Ambrogio a Milano si sente dire che lo Spirito Santo é dai buddhisti ...
    mi vien voglia di dire che anche i punti 2 e 3 sono a un livello molto inferiore allo standard della Chiesa.

    RispondiElimina
  82. lo spolverino in piuma per sgridare un po' chi le fa grosse come una casa.   

    esattamente come è detto qui:
    <sup>"</sup>Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate  il cammello !
    Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l'esterno del bicchiere e del piatto, ma all'interno sono pieni di avidità e d'intemperanza.
    Fariseo cieco, pulisci prima l'interno del bicchiere, perché anche l'esterno diventi pulito !"
    (Mt 23, 24-26)

    RispondiElimina
  83. A redazione ha cancellato.

    o faccio meno cruento:

    I modernisti mica li metto a fa la cernia nell'acquario

    none

    me li magno interi con ancora tutte le schifezze nell'interiora, senza eviscerarli

    RispondiElimina
  84. aò l'ottimo "quirinus"
    che nun ce sta degnando più de quarche suo commento
    oggi  ha postato su un artro blogghe un ber commento

    RispondiElimina
  85. <span>Mi glorierò solo di Cristo Crocifisso, scandalo per i giudei e follia per i pagani.</span>
    <span>Questo è esattamente ciò che gli Apostoli, a cominciare da San Pietro e San Paolo hanno sempre fatto, fino al martirio ( < gr. martyros = testimone); questo è esattamente ciò che deve fare il Papa, Vicario di Cristo, davanti a tutti gli uomini del mondo, in ogni circostanza.</span>
    <span>La Croce di Cristo dà scandalo ai pagani ed atei, come cosa da FOLLI ? ma non è una novità: è sempre stato così fin dall'inizio della Chiesa, cionostante Santi e Martiri di tutti i tempi hanno reso testimonianza alla Santa Croce di Cristo che salva il mondo, senza paura di dare scandalo, poichè semplicemente questo è il comando del Salvatore, a cominciare dai suoi Discepoli e rivolto a tutti coloro che vogliono seguirlo; do you remember, Barbara ? quell'invito di Gesù:</span>
    <span>"Chi vuol venire dietro di me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua".... </span>
    <span>E il Papa deve tenere bene in vista la Croce di Nostro Signore, segno di Redenzione per la Chiesa, da mostrare e annunciare a tutto il mondo, come Vicario e testimone principale di Cristo, che ha portato la sua Croce fino al Calvario, per la salvezza del mondo.</span>
    <span>Oppure  lei pensa che Gesù è venuto per salvare solo noi che già lo conosciamo, e non tutti gli altri uomini che non ancora  lo conoscono ?</span>
    <span>Gesù Cristo non ha forse versato il Suo Preziosissimo Sangue <span>anche per loro ?</span></span>
    <span>E chi glielo annuncerà a quei pagani convocati ad Assisi ?</span>
    <span>......o addirittura noi, rinati in Cristo col Battesimo, salvati dalla sua Passione e Morte, rinnovati dalla sua Grazia Santificante, e che -perseverando nella Fede- moriremo e risorgeremo con Lui e per il Suo Santo Sacrificio, riscattati da Lui, Agnello immolato per espiare i nostri peccati, che cosa dovremo fare, Barbara ?</span>
    <span>andare a chiedere ai pagani che ci spieghino CHI E' LO SPIRITO SANTO, LO SPIRITO DI GESU' ?</span>
    <span>E CHE COSA MAI ne possono sapere quei poveri ignoranti, seguaci di buddha o Visnu', di chi sia Gesù Cristo morto e risorto per noi e loro ?  chi dovrà loro spiegare queste verità di Fede che ci sono state rivelate da Gesù, Vero Dio e Vero Uomo, negli anni 30-33 della sua vita terrena ?</span>

    RispondiElimina
  86. <span>cosa devono fare l'equipaggio e i passeggeri (sacerdoti e fedeli)? </span><span>Ovviamente devono reagire, cercando di impedire con ogni mezzo lecito che il comandante causi una strage.</span>

    Si chiama ammutinamento, mutiny, crimine che il diritto marittimo ha sempre punito nel modo più severo. E comunque la si voglia cucinare, l'ammuntinamento nei confronti del papa è antitradizionale. Inescusabile, nonostante i cavilli.

    RispondiElimina
  87. Pensa ai tuoi di peccati, non a quelli del papa.

    RispondiElimina
  88. Brava Barbara. Il problema è che molti presunti tradizionalisti non lo capiscono.

    RispondiElimina
  89. bellissima sta romanata!  a' tripparo', e menomale che je sparecchi 'a faccia a li modernisti!
    ...te ne faccio arrivare un camion sta settimana...

    comunque pe' fini', parafrasando Alberto Sordi
    "Maccherone m'hai provocato e io ti distruggo adesso,
    io me te magno! Questo 'o damo ar gatto!
    Questo ar sorcio, co questo ce ammazzamo 'e cimici."

    al posto de maccherone ce devi mette' modernista...

    RispondiElimina
  90. pero...... "co tutta a me... in corpo" veniva più bello.....
    questo se deve arridì

    scure censorea però lo abbattè...

    RispondiElimina
  91. nel caso di Sant Atanasio c'é stato un santo ammutinamento...

    RispondiElimina
  92. Voglio solo precisare che c'è l'utente Raffaella, stimata peraltro, che ha sottoscritto alcuni post a mio nome.

    Sebbene anch'io sottoscriva, preciso però che il profilo di Un amico è diverso, e potete vederlo dal mio profilo.

    Grazie.

    RispondiElimina
  93. Dear Poirot, (My reply is in English for it takes me soooooo long to write in Italian!)
    Thank you so much for all that you said and for the video link. I thought I was looking at scenes from the antechamber of hell in the first few shots, utterly appalling! Indeed we have lost far, far too much. I am sure that Our Lord is gravely offended.
    I understand what you are communicating to me - and I agree with you. But, Poirot, you are preaching to the converted. Since I discovered the Old Rite, I have been deeply involved in Catholic Tradition.  It's a long story and this is not the time or the place to go into it all.  
    Did you read my first comment completely?  Nowhere did I say that the Pope could not be criticised. (it's diffult to write ALL one's thoughts in ten lines) My point is another.  I just happen to have in my "trusty computer" extracts on Canon Law relating to the faithful's role in the Church:

    RispondiElimina
  94. continue
    <p><span>Here is the relevant provision of the Code of Canon Law: note esp 2. and 3.</span><span></span>
    </p><p><span>Can. 212 1.<span>  </span>Conscious of their own responsibility, the Christian faithful are bound to follow with Christian obedience those things which the sacred pastors, inasmuch as they represent Christ, declare as teachers of the faith or establish as rulers of the Church.</span>
    </p><p><span>§2. The Christian faithful are free to make known to the pastors of the Church their needs, especially spiritual ones, and their desires.</span>
    </p><p><span>§3. According to the knowledge, competence, and prestige which they possess, they have the right and even at times the duty to manifest to the sacred pastors their opinion on matters which pertain to the good of the Church and to make their opinion known to the rest of the Christian faithful, without prejudice to the integrity of faith and morals, with reverence toward their pastors, and attentive to common advantage and the dignity of persons.</span><span></span>
    </p><p><span> </span></p>

    RispondiElimina
  95. continue...
    <p><span> All of no. 3 should be stressed, but "with reverence toward their pastors"  is the key phrase here for our discussion.  Too often,  on this blog, there is no reverence when criticising the Pope..... not from you, I might add.    Help, Poirot. Benedict is getting it from all sides - modernists attack and ignore him - so does the world.  Will THE REAL CATHOLICS communicate to PETER their filial love for him without offending his High Office without always distrusting him? We can protest the Assisi meeting without becoming Tragedy Queens. As I wrote I don't like the idea of  the Assisi meeting, but Benedict is not JPII (personal sanctity not in question) ..he will not permit a repeat of Assisi 86. I'm sure of it , knowing something of his ideas.  If I am proved wrong ....well, we'll cross that bridge when we come.</span><span></span>
    </p><p><span>Godspeed, dear Poirot</span><span></span></p>

    RispondiElimina
  96. Grazie Memory  ..può guardare la mia risposta a Amicus?

    RispondiElimina
  97. Caro Amicus e Memory,

    Grazie per la risposta. Capisco tutto. Ma avete letto bene il mio primo commento? Io non ho detto che il Papa è al di sopra di ogni critica (ci mancarebbe!) ma quello che mi disturba tanto è la maniera in cui egli viene criticato troppo spesso su questo blog.  Se leggete inglese ho citato Diritto Canonico nella mia risposta a Mons. Poirot riguardo la responsibiltà del fedele quando è confrontato con un pastore errante . Sono sicura che lo sapete già, non mi piace predicare agli altri, ma volevo solo chiarire il mio commento.  Riguardo questo prossimo incontro ad Assisi, non sono favorevole, come ho scritto prima. ma non credo che Benedetto XVI permetterà una riproduzione di quel disastro del 1986.  God Bless!

    RispondiElimina
  98. Caro Amicus e Memory,

    Grazie per la risposta. Capisco tutto. Ma avete letto bene il mio primo commento? Io non ho detto che il Papa è al di sopra di ogni critica (ci mancarebbe!) ma quello che mi disturba tanto è la maniera in cui egli viene criticato troppo spesso su questo blog.  Se leggete inglese ho citato Diritto Canonico nella mia risposta a Mons. Poirot riguardo la responsibiltà del fedele quando è confrontato con un pastore errante . Sono sicura che lo sapete già, non mi piace predicare agli altri, ma volevo solo chiarire il mio commento.  Riguardo questo prossimo incontro ad Assisi, non sono favorevole, come ho scritto prima. ma non credo che Benedetto XVI permetterà una riproduzione di quel disastro del 1986.  God Bless!

    RispondiElimina
  99. Caro un amico, ringrazio della precisazione. Ritengo altresì doveroso che lei avesse altrettanta solerzia, nel chiedersi come e perchè, ci sono certi  "ospiti" che  visualizzandone i  profili essi corrispondano con al massimo  due interventi .... eppure escono dalla stessa ditata o meglio dalla stessa "fabbrica".

    Si chieda inoltre, come mai per Er Tripparolo ( del quale ho appena visionato il profilo) risulti che egli abbia solamente (anche in questo caso) 2 interventi .....mi par di ricordare invece che sia il trollino di turno, che scrive senza controllo ....quindi a conti fatti ne dovremmo contare tanti o più dei miei 120.

    Ultima cosa, visionando il mio profilo, ad un certo punto SI SARA' ACCORTO che mi sono lamentata  di certi "ospiti" che creano confusione e promisi che avrei provato pure io , tale ebbrezza!

    Come vede ho mantenuto la promessa e per burla (contro certi troll che si impegnano a prendere pesci in faccia il loro nemico "tradizionalista") ho scritto anche a nome di Un amico e di Ospite Indegno.

    Spero non si sia offesa e se si le chiedo scusa. Quello che mi sarei aspettata pure io dopo essere stata offesa da questi troll sopra citati.

    La ringrazio e la saluto caramente.

    Raffaella

    RispondiElimina
  100. P.S. mi sono dimenticata di RIVELARE che ho fatto un intervento anche con il nich Wonder Woman ..... e guai a chi se ne impadronisce!!!


    La risaluto caramente

    Raffaella

    RispondiElimina
  101. non abbiamo le stesse responsabilità , tu che dici genio...

    RispondiElimina
  102. il comandante ammutinato ?
    <span><span>o piuttosto....    
    si può pensare che gran parte dei passeggeri della nave stia chiusa nelle cabine, sotto coperta, e possa solo vedere dagli oblò un pezzetto di mare (poco agitato, in profondità, credendo che tutto sia calmo...); e che invece, sopra coperta, vicino al TIMONE, una piccola parte dell'equipaggio tenga in ostaggio il comandante, legato, imbavagliato, oppure lo faccia parlare "a comando"  e abbia deciso da molto tempo di dirottare la nave, impadronendosi del timone, ma facendo credere a tutti che la rotta sia "quella di sempre", e che il comandante stia facendo tutto per bene, tranquillo e senza problemi, mentre lo sta minacciando e ricattando, ingannando così quasi tutti sulla reale situazione.    
    C'è poi una piccola parte dell'equipaggio e dei passeggeri,  che, avendo deciso di VIGILARE (dal momento in cui ha ricevuto, col MP, un CHIARO SEGNALE che DA TEMPO era in atto quell'ammuitinamento e il dirottamento -senza però fornire altri dati storici utili a una denuncia e stop e dietro front immediato della nave-  è salita sul ponte a vedere che cosa sta succedendo e si rende conto, ogni momento che passa, dell'aggravarsi della situazione, sulla quale non può intervenire; GLI OSSERVATORI aumentano di continuo (Barbara come altri è tra gli ultimi arrivati e ha percepito solo una parte dell'accaduto, rispetto a quelli che GIA' da molto tempo hanno seguito gli eventi....); quel gruppo di vigilanti, che va infoltendosi,</span><span> non può liberare il comandante, perchè egli stesso fa capire CON CENNI O SILENZI che "bisogna seguire il nuovo corso" e che non è il caso di tentare di liberarlo, perchè troppo pericoloso per tutti (questa è la sua opinione personale, forse condivisa da alcuni....) ma di attenersi agli ordini degli ammutinati, che tengono di fatto in mano il timone.....e che bisogna assecondarli, per evitare il peggio....</span></span>

    RispondiElimina
  103. @ Giorgio: guarda che invitare rappresentanti delle varie false religioni a pregare le loro false divinità significa anzitutto confermarli nelle loro false credenze, nonchè annullare il primo Comandamento del Decalogo e il primo articolo del Simbolo della Fede.
    Riguardo poi al fatto della povera Suora di cui parla il Card. Biffi: beh, purtroppo ha capito benissimo e non ha travisato nulla, per cui non c'è un bel niente da spiegarle. Se un Papa chiama i rappresentanti di false religioni a pregare secondo le loro false credenze e con i loro falsi riti, vuol dire che egli ritiene quelle religioni, pur con le loro carenze più o meno accentuate, sostanzialmente buone. E' inutile utilizzare sofismi e bizantinismi vari per tentar di giustificare ciò che è ingiustificabile.  Con lo 'spirito di Assisi' l'indifferentismo religioso è entrato trionfalmente nella Santa Chiesa di Dio per iniziativa del Papa...  E tutti lì ad applaudire, ovviamente.      

    RispondiElimina
  104. nella situazione così travagliata, dove molti hanno paura di una rotta che NON SI SA dove vada a parare, e ne hanno cento ragioni, come per l'evento-Assisi, è importante conservare sia il realismo, sia la Fede: realismo, ora dico a Barbara e ad altri che accusano GLI OSSERVATORI  - in ansia per i pericoli visibili davanti alla nave - di aver la colpa di AGITARE LE ACQUE intorno alla nave,  realismo è capire che le ACQUE SONO veramente agitate, NON SONO gli osservatori che le agitano; c'è la lotta dei nemici della Nave DENTRO di esssa, perchè la vogliono condurre a fini contrari alla volontà del Proprietario, e alla distruzione (essendo il Nemico che li ispira a ciò);
    e la Fede consiste nel fidarsi del Proprietario, cioè di Nostro Signore, che la porterà alla fine del viaggio travagliato e pieno di tempeste, al porto sicuro, la vera Pace, il Regno di Cristo.
    Ma è dunque necessario fidarsi di Dio, che governa tutte le cose, permettendo però lunghi e gravi affanni, traversie, tempeste, lotte, feriti, contrasti, persecuzioni, come la Madonna a Fatima ha avvisato chiaramente: e tutto questo si chiama Tribolazione, prevista e predetta nelle Scritture.
    Lo stesso Papa GPII nel 2000 disse che ci troviamo in quella epoca descritta da S. Giovanni nell'Apocalisse.
    Fidarsi di Dio è giusto e doveroso, ma non ciecamente degli uomini, che sono spesso fragili e fallibili, soprattutto quando non obbediscono costantemente e non si affidano totalmente alla sua Volontà.
    (Anche per questo Dio permise a Mosè di vedere la Terra Promessa solo dal Monte Nebo, e non di entrarvi).

    RispondiElimina
  105. <span>attenersi agli ordini di chi ? a chi dobbiamo obbedire ?  
    qui, vorrei spiegare a Barbara, che diceva: "Il Papa vuole il nostro sostegno";  
    ma guardiamo la REALTA' DI FATTO: è il Papa che non sta sostenendo noi come sarebbe necessario, ed è questo che osserviamo e lamentiamo; dopo aver dato quel grande segnale di ritorno alla Tradizione, cioè alla Via Maestra, la rotta di sempre, poi però NON HA continuato a sostenere i fedeli e sacerdoti che volevano crescere con quel Tesoro della Santa Liturgia.  
    Infatti, aspettavamo le disposizioni attuative del MP, ma non sono venute, e tutto fa temere che non verranno: i fedeli continuano ad essere oppressi dai Vescovi refrattari alla Messa antica (tranne pochi lodevoli casi), continuano ad intralciare la Tradizione, che dimostrano di non amare, e allora, cara Barbara, a chi dobbiamo essere sottomessi e obbedienti ?  
    Lei non vede che di fatto siamo schiacciati dai potenti che si oppongono al Papa ?  
    e in questo frangente, il Papa non riesce a proteggerci e sostenere la nostra causa: e come facciamo noi a sostenere lui ?  
    IN CHE COSA esattamente dovremmo sostenerlo ? nella Fede testimoniata o NELLA RINUNCIA a testimoniare Nostro Signore Vero Unico Dio nella SS.ma Trinità, rinuncia col silenzio di fronte ai pagani, aspettando da loro insegnamenti di "altre divinità".... ?  
    E' Pietro che deve confermare i fratelli nella Fede, non il contrario: il Pastore guida le pecore, e le protegge dai lupi, non il contrario; non siamo noi piccoli che possiamo guidare il Pastore, non è nostro compito.  
    Pregare, sì che lo faremo sempre, per il Papa e per tutto il Corpo Mistico, affinchè ognuno compia la volontà di Dio, a cominciare dal Papa -che deve dare il più grande esempio di FEDE dall'alto della Cattedra di Pietro, dove sempre custodisce e insegna la Verità eterna- fino al più piccolo cattolico nel mondo.</span>

    RispondiElimina
  106. Fratres,

    parabéns pela belíssima e prudente carta ao Papa em defesa da fé.

    A Virgem Santíssima vos abençõe!

    Pax.

    RispondiElimina
  107. Dear Barbara,

           grazie per il 3 articoli, dai quali mi sembra che i fedeli possano far conoscere their needs, especially spiritual ones, and their desires to the pope.
    E lei ha assolutamente ragione : the more polite is the better, se si critica bisogna farlo con carità e il rispetto dovuto al vicario di Cristo in terra.

    Pero' bisogna anche essere coerenti: se si pensa che dire su un blog GPII santo mai sia uno scandalo, cosa pensare quando un vescovo nega una verità di fede?

    Mi permetto di aggiungere che oltre al diritto canonico anche la sacra scrittura insegna come tenersi dinnanzi al papa.

    1) Come Gésu vede il papa. Gesu' nei cieli <span>puo'</span> non essere d'accordo col suo vicario (cui lascia comunque il libero arbitrio)
    In un caso Gesu prenda le distanze dal papa : quando Pietro vuole allontanarlo dalla Passsione
     
    Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto... venire ucciso e risuscitare il terzo giorno. 
    Ma Pietro lo trasse in disparte e protesto' : "Dio te ne scampi, Signore; questo non ti accadrà mai". 
    Ma egli, voltandosi, disse a Pietro:
    "Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!".  

    Lo chiama addirittura satana !

    Ora é già a successo che il Vaticano favorisca, predichi e anche cerchi di imporre delle eresie
    Per esempio
    * il papa Onorio I primo sosteneva l'eresia monotelista.
    * ai tempi di sant Atanasio il papa difendeva l'arianesimo e aveva scomunicato S.Atanasio (che era rimasto il solo a difernderlo) 2 volte


    2) Come si puo' criticare il papa.
    Negli atti degli apostoli si legge che Paolo si rende conto che il papa e altri apostoli non camminano più nella retta via del Signore.
    Benché inferiore e subordinato al papa Pietro, Paolo prende la parola e lo accusa davanti a tutti (coram omnibus)
    Pietro capisce allroa lo sbaglio e torna a insegnare il giusto. San Tomaso d'Aquino commenta cosi'
    "L'occasione di tale rimprovero non era leggero ma giusta e utile. era infatti il pericolo che stava correndo la verità evangelica
    il modo in cui Paolo ha rimprovato é giusto : pubblicamente manifestamante in quanto l'errore consituiva un  pericolo per tutti"

    E' quello che accade oggi con certi errori gravi contenuti nel CVII a cui si aggiungono tante cattive interpretazioni...
    Aspettiamo pazientemente che Roma riconosca che in certi punti chiava il CVII NON E' nella continuità del magistero.

    RispondiElimina
  108. è inutile cullarsi nelle illusioni:  
    Assisi3 NON SARA' solo un evento mediatico passeggero e senza conseguenze sulla fede e sul senso dell<span>'identità cattolica. </span>
    Sarà un'immagine della Chiesa in "avanzamento" ben diversa da quella del passato (ante CV2). Qualcosa sta cambiando (in modo preoccupante) nella natura dei vertici e della compagine ecclesiale.  
    C'è chi vede con notevole acume un processo in fieri, da alcuni anni, di woytilizzazione del Papa Benedetto.  
    Un cattolico che guarda gli eventi e i fermenti della chiesa attuale con gli occhi bene aperti, considerando quasi in modo GRAFICO-DINAMICO il loro evolversi continuo, F. Colafemmina,  così descrive la situazione in cui siamo coinvolti, (spesso con scarsa consapevolezza di ciò che accade, sulle nostre teste) :  
     *  "Nel 2006 il Papa aveva rinunciato alla partecipazione ad Assisi III, pur invitato dalla Comunità di Sant'Egidio: inviò soltanto un messaggio, ritornando sulla questione del sincretismo e del relativismo che potrebbero emergere da una non corretta interpretazione dello "spirito di Assisi"...

    RispondiElimina
  109.  *   Oggi invece il Papa sembra porsi in diretta continuità con il predecessore, partecipando ad un evento "mediatico" che resta tale. Perché la Chiesa non opera mediaticamente nè con i grandi raduni, nè tantomeno attraverso i gesti simbolici, ma opera attraverso l'annuncio del Vangelo e l'azione salvifica della Santa Messa." Nessuno può dunque affermare che Assisi III non sia altro che un evento mediatico di quelli programmati dalla Comunità di Sant'Egidio ogni anno, nella memoria di Giovanni Paolo II (quasi che Benedetto XVI non sia mai esistito!)."
    questo e molto altro, per<span> aprire gli occhi</span> (e non continuare a dire ingenuamente: "vedremo, aspettiamo e vedremo che belle sorprese di preparerà il Papa per pilotare l'evento, lui ha in pugno la situazione....." quando pare che le cose non stiano affatto così)
    su:
    LA BABELE DELLA FEDE CATTOLICA E LE NOSTRE CERTEZZE 
    http://fidesetforma.blogspot.com/2011/01/la-babele-della-fede-cattolica-e-le.html
    Viviamo così immersi in un magma sempre più fluido, esposti a cambiamenti imprevedibili e per niente rassicuranti; è persa ogni certezza e stabilità della Chiesa ex-di sempre....Davvero una BABELE

    RispondiElimina
  110. la  lucida e acuta analisi di Colafemmina,  ci propone un panorama della situazione ecclesiale in senso diacronico negli ultimi anni, scandagliando impietosamente tutto ciò che muove gli eventi mediatici ruotanti attorno al papa, da dietro le quinte e dai "corridoi";
    mettendo a raffronto
    - questi eventi di forte impatto emotivo e richiamo (appeal) sulle masse (ipo-critiche o a-critiche)
    - con la beatificazione-lampo di papa GPII (senza aver fatto luce su diversi punti oscuri della sua vita e pensiero teologico...)
    - con il MANCATO CHIARIMENTO dei punti OSCURI DEL CONCILIO
    - con la MANCATA disposizione attuativa del Motu Proprio
    - con, ultimo e altisonante qui, davanti ai nostri occhi allibiti, quello sfrontato PROCLAMA DEL blogger neocat sopra scritto (tutto sottolineato, quale MEGAFONO del vero potere dominante ai vertici della Chiesa,. che tiene in scacco anche il Papa, e indirettamente le masse suddette, IN CUI, volenti i nolenti, siamo compresi NOI CHE VOGLIAMO tenere gli occhi aperti e RAGIONARE su cause e conseguenze delle azioni umane.....
    BEH.....si capiscono tante cose, e si comincia a capire
    CHI veramente sta pilotando la Chiesa,
    e <span>dove cerca di portarla</span>, ben fuori dalla rotta di sempre, e BEN AL DI LA'  E AL DI FUORI della SALUS ANIMARUM !
    L'importante è volerli aprire, gli occhi.
    Altrimenti, la <span>Notte di Michelangelo</span> docet.

    RispondiElimina
  111. Grazie per questo Memory. Lei ha ragione - io sono "a newcomer on the scene (of Tradition)" Ho tanto da assimilare - è imparare.  Di certo so solo una cosa, che senza La Chiesa è Nostro Signore non potrei vivere in questo mondo. 
     La macanza di fiducia nel Santo Padre mi disturba al quanto.  Vorrei scrivere un pò di più, ma come ho detto altre volte impiego troppo tempo in Italiano, . Sarà per un altro momento, un altro argomento.  Percio, siamo uniti nella preghiera.

    God bless, Barbara

    RispondiElimina
  112. Dear Poirot,
    Thank you for this.  I am with you. I deeply appreciate the time you took to respond and explain things to me, for, as you know, I am relatively new on "the scene" and have a lot to learn and assimilate. There is more that I'd like to say and probably question, but we'll save it for another moment, as I have no time today.  United in prayer.  Barbara

    RispondiElimina
  113. <span>Dear Barbara,  please feel free to ask me anytime... </span>
    <span>(be aware: I'm not a clerc... but I'll do my best to help you)</span>
    <span></span>
    <span>better try to do the "Esercizi di sant ignazio", either ...</span><span>ASAP!</span><span></span>

    RispondiElimina
  114. Non conosco il nome del tal in S.Ambrogio,ma credo che sia lo stesso che, quando mi confesso, mi "rivela" che prima di confessare i peccati la confessione è dare gloria a Dio per quanto ha fatto a noi...poi, ma dopo, dopo si possono enunciare i peccati che secondo lui non sono tali. (ad un'altro prete del genere che diceva lo stesso gli ho dovuto ricordare il comandamento ..allora ha taciuto!)In effetti è uno dei "buoni" ...Per fortuna che non ha detto a me quella scemenza altrimenti la mia faccia lo avrebbe spaventato.Comunque a questo un bel viaggio in Asia a vedere i templi buddisti pieni di dragoni forse farebbe bene (se ricorda chi è il Dragone)  

    RispondiElimina
  115. <span>"sembra porsi in diretta continuità con il predecessore"  
     
    <span>
    <p><span><span>E’</span></span>
    </p></span> in continuità col suo predecessore  
    <span>
    <p><span><span>E’</span></span>
    </p></span>  in continuità con TUTTI i predecessori</span>

    RispondiElimina
  116. Aiuto! ar foco!
    ambulanzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  117. <span>ovvero:  
    basta la parola !  
    .....poi, che sia o non sia realtà di fatto, a chi importa ormai ?  
    La Chiesa è ridotta a un palcoscenico planetario: VENGHINO, SIORI,  
    nella nuova sincre-chiesa-unita-mondiale-pluridivinitas 
         dove non è più necessario nè Battesimo nè Sacramenti nè Grazia Santificante,  
    (nè  tra poco, infatti, secondo la Parola di Gesù stesso.... )  alcuna Santa Messa  !  </span>
    <span>(poichè sarebbe solo un ostacolo alla comprensione e fratellanza universale.....tutti uniti sotto l'uomo-deificato che vorrà essere adorato al posto del Vero Dio, Gesù Cristo...ma sono dettagli trascurabili nell'allegro girotondo che tutti prende in tonto!.....)</span>
    <span>United Colours of Religions  x   tutti i gusti.....  evviva  !!!
    una Chiesa che comprende tutto il mondo, di tutto di più, peccato e santità, tutto bello, tutto buono....  
    (perchè Dio si è ricreduto, si è RICICLATO, ADATTATO AI TEMPI, i 10 Comandamenti ha deciso di abolirli, e quindi,   .... che vi confessate a fare ?  allegria, allegria  !!!!.....  
    ma quale Passione, ma quale Agnello immolato...  
    ormai siamo alla grande allegria mondiale che fa il GIROTONDO DELLE RELIGIONI  
    che invocano i loro budda e demoni che sorridono a noi, mentre sicuramente  
    anche la SS. ma Trinità è contenta di questo PROGRESSIVO ALLEGRO GIROTONDO che chiamano  
         c o n t i n u i t à....c a t t o l i c a  
    e la chiamavano chiesa Apostolica....ma che vuol dire ?  
    boh, ma che importa.....  
    E Gesù Cristo che ha detto:  
    "ANDATE   -   PREDICATE   -    BATTEZZATE tutte le genti nel Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo...." ?  
    oh, ma che importa ?.....anche LUI si sarà ricreduto, quelle sono ormai cose vecchie, superate, LUI è tanto "buono" che abbraccia tutti nella stessa salvezza "cattolica", e oggi non direbbe più quelle cose lì,....quello è un Vangelo che si deve  EVOLVERE, Lui non ce l'aveva detto, ma sicuramente dall'alto della SS.ma Trinità starà benedicendo questa  bellissima   CONTINUITA'   !  
    oohhh....     MA CHE MAGICA ED entusiasmante   parola:  
    quella che ci porta  un CONTINUO  USCIRE DELLA CHIESA VECCHIA E POLVEROSA DAI VECCHI SCHEMI   costantiniani....  
       ragazzi,   evviva !   allegria e.......  continuità, mi raccomando  !  
    continuiamo.....cosìììì..... tutti in questa felice  continua apostasia:  
    anche questa è continuità   !!  e il Signore ci benedirà in continuità......  
        basta la parola   :   il fatto   NON IMPORTA  PIU' A NESSUNO....  
    :( </span>

    RispondiElimina
  118. Chi ama il fuoco, in esso perirà.
    <span>(Eccles. 3. 27)</span>

    RispondiElimina
  119. Mantra Mantra Mantra
    leò leò leò
     fiiiuuu  buuummmmm

    RispondiElimina
  120. eccone un altro, il trippa, che non ha dubbi sull'ermeneutica della continuità
    ma perché lo studiano tutti questo problema della continuità: barti e trippa
    non hanno dubbi, ma che chiedano a loro... risparmierebbero tanto di quel tempo...

    RispondiElimina
  121. HP, posto che er sor Papa è l'unico che ha il Munus Docente (e questa è una verità legata alla promessa fatta da Gesù a Pietro)

    tte ccè hai ddàavè da capacitarte che l'unico ruolo che c'è poi avè

    è o quello del discente o del disobbediente !

    Nartra opzione fijo caro, nun ce stà!

    RispondiElimina
  122. Roberto Martelli16 gennaio 2011 19:51

    La seminagione di confusione assisiense è già cominciata: ermeneutica della continuità!

    RispondiElimina
  123. non ti preoccupare, continuità. 

    40 fa ci dicevano
    le novità del CVII sono l'evoluzione voluta  dallo spirito santo nella continuità
    oggi tutti (meno barti e trippa) mettono in dubbio
    si apre la discussione sull'ermeneutica della continuità

    oggi ci dicono
    l'apertura libertà religiosa assisi3 é l'evoluzione voluta dallo spirito santo nella continuità
    tra 40 anni tutti  metteranno in dubbio (meno barti e trippa - é bello vedere che certe cose non cambiano)
    e si aprirà la discussione sull'opportunità di Assisi3, dopo che la Chiesa avrà fatto un'altro enorme scivolone nella fede

    solo a quel punto Roma fara' un'altra concessione alla FSSPX, accettando che ... forse i loro sacerdoti non sono poi cosi fuori dalla Chiesa...

    questo é lo scenario umano, Maria puo' intervenire ad ogni istante per fermare il disastro, lei di cui la Sacra Scrittura dice
    "Io sono la madre del puro amore, del santo timore, della scienza e della speranza. In me risiede tutta la grazia della dottrina e della verità."
    Ecclesiatico 24,24-25





          

    RispondiElimina
  124. se dice nantra in romano , no narta...come festa de noantri e non de noartri !!! te l' avevo detto che sei burino....

    RispondiElimina
  125. basta la parola...

    RispondiElimina
  126. certo, mon ami Poirot, concordo; e come al solito, ridiamo per non piangere....
    ma aspetta...aspetta, che stavo or ora leggendo e trasecolando....
    nel thread che viene dopo, quello sul nuovo  libro, tra i commenti.....(aiuuto!..... :-[ )
    una nuova perla del Bartman,.... senti questa, Poirot, che è impagabile :
    <span><span>"Ogni uomo, dopo l'incarnazione, è Chiesa perchè Dio canta il tutto nel particolare!<span> </span></span></span>"
    ...capito, Poirot ? <span><span>Ogni uomo, dopo l'incarnazione, è Chiesa !.....</span></span>
    dimmi, che faccio, rido o piango ? :-[
    --> Barti, l'ineffabile AEDO della Chiesa universal-conciliare!....chi mai potrà narrarne le verbal-gesta e l'epos ?....

    RispondiElimina
  127. e' un bell'esempio di dottrina conciliare... é il cucchiaio di sale che il diavolo ha messo nel tiramisu! 
    é poco, non si vede, assomiglia allo zucchero, si é amalgamanto a tutto il resto... 
    FUORI l'aspetto esteriore non cambia 
    DENTRO ha alterato tutti gli ingredienti -> il tiramisu non é più la stessa cosa. 
     
    il diavolo non distrugge la Chiesa con le bombe, il diavolo da' le spintarelle 
    ma sa benissomo dove darle ... perché la spintarella abbia l'effetto di un uragano...

    RispondiElimina
  128. E tu oseresti paragonare te stesso e i tuoi pari a sant'Atanasio??!! Le circostanze poi sono del tutto diverse. Papa Benedetto XVI non è un eretico né un ignorante né un immorale né uno sprovveduto.

    RispondiElimina
  129. Dico che ti conviene pensare ai tuoi peccati e alle tue responsabilità. Oltre che alla tua formazione spirituale.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.