martedì 9 novembre 2010

I re cattolici fan la comunione da protestanti


Anzi, il Re manco l'ha fatta, la comunione. Evidentemente una visita del Papa nel suo paese non valeva il fastidio di una confessione... Meglio comunque così, che comunicarsi secondo la moda attuale: ossia che chiunque mette il piede in chiesa per la Messa si sente legittimato a ricever l'Eucarestia, tanto nessuno si crede in peccato mortale.

La Regina Sofia, invece, che si dice sia fervente, la comunione l'ha ricevuta. Per antico privilegio, ai sovrani di Spagna, che tradizionalmente si denominano Re Cattolici (un po' come i re di Francia avevano il titolo di Re Cristianissimi), l'Eucarestia dev'esser portata al posto ove son seduti. E così è stato l'altro ieri, durante la Messa di dedicazione della Sagrada Familia di Barcellona: il Santo Padre stesso si è recato da loro.

Chissà che amara sorpresa, per lui che si sforza con l'esempio di reintrodurre la comunione in ginocchio e sulla lingua, nel constatare che la cotonata regina, nonostante l'inginocchiatoio sistemato proprio davanti a lei, ha preferito restare bene in piedi e protendere i reali avambracci per comunicarsi da sola.

L'espressione sconsolata di Benedetto XVI nella prima foto qui sopra val più di ogni nostro commento.

Enrico



AGGIORNAMENTO: Ecco un video dell'increscioso fatto. Dove si vede chiaramente che la regina fa acrobazie per evitar d'inginocchiarsi sugl'inginocchiatoi piazzati davanti alla reale coppia, e per allungar gli artigli.

173 commenti:

  1. Anch'io, da sempre grande ammiratore dei Borbone in genere e di Juan Carlos in particolare, sono rimasto molto deluso dal comportamento dei Reali di Spagna.

    RispondiElimina
  2. La foto trae in inganno: in realtà, come si vede dal video della celebrazione, i sovrani erano sopra una grande pedana, rialzata di almeno un metro rispetto al pavimento. Se la Regina Sofia avesse voluto ricevere l'Eucarestia in bocca, avrebbe dovuto piegarsi ben oltre i 90 gradi, cosa non così comoda per una 72enne.

    RispondiElimina
  3. Anselmo d'Aosta9 novembre 2010 07:59

    Ecco cosa penso io.

    Sua Maestà la regina Sofia, ha ceduto alle pressioni dell'episcopato spagnolo ( o meglio a quella parte di ecclesiastici vicini a posizioni estremistiche della liturgia in senso progressista), quindi  un operazione portata a termine così ha messo in ridicolo la figura di Benedetto XVI.
     Allora, per antico privilegio( e se andiamo con il Concilio vaticano II questo privilegio sarebbe dovuto scomparire da tempo) il Papa deve comunicare la (S) cristiana regina Sofia al proprio posto. La Regina, ha sciolto l'incantesimo, come la Bella addormentata, e con il suo atteggiamento e il suo gesto ha ridicolarizzato l'opera di Benedetto XVI.

    A questo punto meglio i principi a Santiago che la Regina a Barcellona. Ma ormai il danno è fatto, il papa in un futuro viaggio dovrà necessariamente cedere alle lusinghe di qualche altro governante. Ricevere la comunione nelle mani.
    A meno che la regina Sofia, non vada a Canossa, come il buon Enrico e ripari al danno e allo schiaffo dato al papa.Vada dunque al regina a S. Pietro e  si inginocchi come tutti i cristiani  senza pretendere nulla .

    Ancora più chiedano scusa al papa quei prelati spagnoli che hanno spinto e orchestrato questo "fattaccio".

    Ma si sa per alcuni di loro benedetto non è  che un primus inter pares e basta.  

    RispondiElimina
  4. speriamo sia ........ cosi altrimenti convenienze politiche !!!!!!!!!!!! ..........

    RispondiElimina
  5. Penso che la Regina di Spagna abbia ben altre preoccupazioni che non ridicolizzare la figura o l'opera di Benedetto XVI.

    RispondiElimina
  6. in piu'...visto tutta la sfarzosita' di questa basilica....finito di distribuire la comunione....hanno portato via il Signore...ma dove?????

    RispondiElimina
  7. La colpa non è della regina, ma di chi non ha il coraggio di ricordare ai sovrani cattolici chi sias il Papa e chi sia Gesu Cristo.

    Cosa faceva Marini ? Osservava le antiche consuetudini dei reali spagnoli ? E anche il Padre Santo, col duvuto rispetto, rompa gli indugi !

    RispondiElimina
  8. Secondo me il post della redazione ha c'entrato in pieno la "situazione" dei regnati spagnoli.....
    e poi via! anche se 70enni la consapevolezza e la grandezza del Dono che si va a ricevere dovrebbero permettere lo "sforzo" regale di piegare le ginocchia per qualche secondo!!
    La regina avrà anche altre preoccupazioni e a quanto pare è certo che le intenzioni e le parole di Benedetto XVI non sono nei suoi pensieri!

    RispondiElimina
  9. Regina cristiana o no, maleducata o modernista che suia, è ora di finirla con questa timidità di fare il bene.

    CON LA DIPLOMAZIA PERDEREMO LA BATTAGLIA

    RispondiElimina
  10. certo non lo ha fatto di proposito. ma il suo gesto diviene eclatante ed è in netto contrasto con l'esempio dato dal Papa

    RispondiElimina
  11. Guardate attentamente la foto9 novembre 2010 08:42

    La cosa più bella sono gli sguardi dei preti presenti, curiosissimi di vederee coma va a finire....un gesto che si annuncia provocatorio. O era già annunciato ?

    RispondiElimina
  12. Io non mi indigno, perché so che non sono loro i veri Reali di Spagna. Don Sixto Enrique, il legittimo erede al Trono, sicuramente non avrebbe firmato una legge abortista, almeno Juan Carlos è stato coerente; ha aftto bene a non compiere un sacrilegio, anche perché è framassone anche lui.

    RispondiElimina
  13. Alexander Von Trotta9 novembre 2010 08:52

    Più che a fare uno sgarbo a Benedetto XVI avrà pensato che così appariva (davanti alle telecamere) giovane, moderna, aperta, à la page ecc. ecc. Basterebbe insinuare il dubbio che è moderno e trendy ricevere la Comunione sulla lingua, sorpassato e tamarro riceverla in mano per invertire la tendenza. Ci facciano un pensierino...

    RispondiElimina
  14. <span>Ho visto in diretta  quella scena, ho visto la regina Sofia, a disagio e in modo maldestro piegarsi in avanti, porgendo le mani, stando in piedi di certo non poteva ricevere l`Ostia sulla lingua e nemmeno sulle mani, nè lei ne il Papa hanno braccia estensibili a volontà, ma poteva chiaramente inginocchiarsi, lo si vede anche nella foto, la sua è dunque stata una scelta, lamentable.  
    Che il re non si sia comunicato è forse solo il segno di una coerenza....  
    Povera Spagna.</span>

    RispondiElimina
  15. Marini? Mi fa solo ridere, tra poco verrà fuori la solita autocelebrazione di sè sull'Osservatore per spiegare il nulla liturgico delle celebrazioni di Natale. Una modesta pedina manovrata dal solito patron s.d.b.

    RispondiElimina
  16. Capisco un possibile sconcerto, ma credo che ci si debba meravigliare piuttosto che la Regina (ex ortodossa) l'abbia fatta la comunione, di questi tempi. Mi fermerei qui.

    RispondiElimina
  17. :-[  In teoria nessuno dei due poteva fare la Comunione perchè entrambi COINVOLTI nella Legge CONTRO LA FAMIGLIA che Zapatero fece firmare al re.... Juan Carlos non ha agito come il re del Belgio.... al contrario...pur dicendosi contrario alla fine ha firmato gli atti legislativi permettendo che Zapatero CANCELLASSE DALL'ANAGRAFE I TERMINI DI PADRE E MADRE...
    Probabilmente la Consorte l'ha fatta solo perchè materialmente non firmataria del documento....

    Riporto le parole di Benedetto XVI nella omelia del Corpus Domini del 2008:

    Adorare il Dio di Gesù Cristo, fattosi pane spezzato per amore, è il rimedio più valido e radicale contro le idolatrie di ieri e di oggi. Inginocchiarsi davanti all’Eucaristia è professione di libertà: chi si inchina a Gesù non può e non deve prostrarsi davanti a nessun potere terreno, per quanto forte. Noi cristiani ci inginocchiamo solo davanti a Dio, davanti al Santissimo Sacramento, perché in esso sappiamo e crediamo essere presente l’unico vero Dio, che ha creato il mondo e lo ha tanto amato da dare il suo Figlio unigenito (cfr Gv 3,16). Ci prostriamo dinanzi a un Dio che per primo si è chinato verso l’uomo, come Buon Samaritano, per soccorrerlo e ridargli vita, e si è inginocchiato davanti a noi per lavare i nostri piedi sporchi.

    *************

    a buon intenditor.....

    RispondiElimina
  18. Luis Moscardò9 novembre 2010 09:15

    iQue lastima! 
    Credo che la colpa (o la responsabilità) sia dei cerimonieri pontifici e reali. Certo è che la Regina Sofia è poco educata, o forse è stata diseducata. L'affronto al Sommo Pontefice è evidente, si affaccia a lui come al ragazzo che da sotto la finestra ti porge il giornale.
    Quanto a Juan Carlos purtroppo anche lui si cinge i fianchi con compassati grembiulini; è risaputo. Una finaccia. Da noi si direbbe "Un t'arriòrdi di vand'eri bào!" (=Non ti ricordi di quando eri un baco).

    RispondiElimina
  19. Luis Moscardò9 novembre 2010 09:15

    iQue lastima! 
    Credo che la colpa (o la responsabilità) sia dei cerimonieri pontifici e reali. Certo è che la Regina Sofia è poco educata, o forse è stata diseducata. L'affronto al Sommo Pontefice è evidente, si affaccia a lui come al ragazzo che da sotto la finestra ti porge il giornale.
    Quanto a Juan Carlos purtroppo anche lui si cinge i fianchi con compassati grembiulini; è risaputo. Una finaccia. Da noi si direbbe "Un t'arriòrdi di vand'eri bào!" (=Non ti ricordi di quando eri un baco).

    RispondiElimina
  20. <span>                               CON LA DIPLOMAZIA PERDEREMO LA BATTAGLIA</span>
      ma  certamente !  per forza !
    se continua sine fine  il sistema del "vietato vietare"   che vige da 45 anni,
    ovvero:
         "Io propongo la scelta migliore, PERO' ognuno faccia come gli pare....nessuno è obbligato a niente...."
    ...si capisce che tutto continuerà  COSI':   <span>come prima più di prima !</span>
    :(

    RispondiElimina
  21. f. marie des anges9 novembre 2010 09:42

    MA NON DICIAMO SCEMENZE BASTAVA SI INGNOCCHIASSE!!!

    RispondiElimina
  22. f. marie des anges9 novembre 2010 09:48

    che brutti questi preti tutti senza amitto! Anche questo è un  segno. Anche di coerenza: si cmportano come ogni domenica. Andate a Messa a Barcellona e godrete di una desolazione liturgica senza pari, che , se avete tendenze, vi farà venir volgia di scappare in loggia, in discoteca, al bar, al cinema porno etc... dovunque è meglio che lì, e è solo la fede che vi fa dire:L devo restare perchè cìè il Signore e perchè c'è un prcetto della Chiesa...

    RispondiElimina
  23. <span>non sarà mai restaurata nessuna CERTEZZA DEL DIRITTO,      
         dal momento che       - nella pastorale delle Chiese locali -
    l'AZIONE   SBAGLIATA   è messa   a fianco,   a pari merito,   A PAR CONDICIO  con quella   GIUSTA:      
    vengono mostrate COME   ENTRAMBE  VALIDE   E  DEGNE DI RISPETTO:      
         
    allora, un qualsiasi osservatore poco ferrato in Dottrina e Liturgia tradizionale,  CON QUALE CRITERIO dovrebbe preferire l'una all'altra ?      
    e se il Papa NON COMANDA, poichè  PROPONE,  MA  NON  IMPONE NULLA,    ed  è visto da tutti come un primus (o par?) inter pares,      
    e se gli stessi preti e prelati così spesso non gli obbediscono, facendo ognuno a modo proprio,      
    PERCHE' MAI i fedeli  -sebbene Sovrani-   dovrebbero seguirlo  ?      
    :(         
    (marasma relativista ...)</span>

    RispondiElimina
  24. Mi pare che la regina Sofia sia nata greca e quindi ortodossa. Gli ortodossi ricevono la comunione in piedi e sulla mano? Se lei convertendosi per comodità, ha trovato una modalità simile, perché avrebbe o dovrebbe cambiare?

    Più sconcertante è che il re non si sia neppure degnato di fare la comunione come se non avesse avuto il tempo di confessarsi, se avesse voluto!

    RispondiElimina
  25. scusate... non è che la regina avesse male a qualche ginocchio? non è più una ragazzina... :)

    RispondiElimina
  26. Ricordo che Juan Carlos controfirmò la prima legge, negli anni '80, che apriva all'aborto, malgrado le pressioni dei movimenti cattolici.

    RispondiElimina
  27. sono d'accordo con chi sottolinea che la linea diplomatica è inefficace e forse serve solo a sentirsi a posto con la propria coscienza. in fondo anche il re di spagna, per stare a posto con la propria coscienza ha detto che era contrario alle leggi diaboliche del diabolico premier spagnolo, e pur tuttavia le ha controfirmate, ergo è co-responsabile di queglle mostruosità. allo stesso modo, è inutile dire, la comunione il cattolico la deve ricevere in ginocchio e sulla lingua, e pur tuttavia non muovo un solo dito contro le pratiche eretiche della comunione in piedi e sulle mani. Solo chi è consapevole della verità può vincere la battaglia contro l'errore. Purtroppo dobbiamo pregare acchè l'amato Benedetto XVI acquisisca la forza di combattere davvero gli errori del diabolico concilio

    RispondiElimina
  28. <span>Ero presenta alla consacrazione della basilica della Sagrada Familia, e a quanto mi è stato riferito è gia da moltissimi anni che il re non riceve la Santa Comunione.</span>
    Inoltre  molti spagnoli sostenevano di assistere all'innaugurazione della chiesa e non alla sua consacrazione ; non vi racconto di tutti quelli che sostenevano che era migliore Giovanni Paolo II che questo Papa.
    ASSURDO!

    RispondiElimina
  29. Lo stesso identico pensiero che mi è passato per la testa appena vista questa foto oscena, grazie per avermi preceduto.

    Aggiungiamo per soprammercato che alla "regina" sofia è pure intitolato un ributtante museo di arte degenerata in quel di Madrid, un osceno spreco di soldi che meglio sarebbero stati impiegati in opere di bene (forse anche solo se se li fossero tenuti in tasca).

    Vogliamo poi parlare della cattedrale dell'Almudena, affrescata coi preziosi dipinti di Kiko Arguello, di fronte a Palazzo Reale?

    Il povero Generalissimo si starà talmente rivoltando nella tomba, insieme a José Primo de Rivera, che il sito della Valle de Los Caidos tra poco si staccherà dalla montagna e decollerà autonomamente...

    RispondiElimina
  30. Gli ortodossi ricevono in piedi, ma piuttosto che toccare la divina eucaristia si farebbero amputare le mani. In Russia e aree limitrofe ricevono sotto le due specie, imboccati col cucchiaino.

    RispondiElimina
  31. Un bacherozzo tenuto nel suo bozzolo dal Caudillo e tirato fuori al momento giusto...e con quale riconoscenza!!!
    Gli piacciono i grembiulini ma, se non sbaglio, è anche canonico della Basilica di S. Maria Maggiore.

    RispondiElimina
  32. Ospite Ingrato9 novembre 2010 10:39

    Tutto ciò è ridicolo. La regina Sofia ha tutto il diritto di ricevere la comunione nel modo che più le aggrada. Chi la desidera in bocca, o anche in ginocchio, ha il pieno diritto di farlo. Ma anche chi la desidera in mano. E lo sguardo "costernato" del Papa è solo nella vostra testa. Il mondo e la Chiesa, grazie al Cielo, non sono come vorreste voi.

    RispondiElimina
  33. Ospite Ingrato9 novembre 2010 10:39

    Tutto ciò è ridicolo. La regina Sofia ha tutto il diritto di ricevere la comunione nel modo che più le aggrada. Chi la desidera in bocca, o anche in ginocchio, ha il pieno diritto di farlo. Ma anche chi la desidera in mano. E lo sguardo "costernato" del Papa è solo nella vostra testa. Il mondo e la Chiesa, grazie al Cielo, non sono come vorreste voi.

    RispondiElimina
  34. Uno dei primi ricordi della mia infanzia, ci crediate o no, è la trasmissione televisiva del 1981 col colonnello Tejero che spara in aria alle Cortes.

    Se il gesto di quel galantuomo avesse avuto un seguito, la Spagna si sarebbe risparmiata tante disgrazie, presenti e future.

    RispondiElimina
  35. Penso che la "colpa" sia dovuta alla noncuranza di mons Marini. La regina ha assunto la comunione come das decenni viene distribuita nelle chiese. Non poteva sapere che il papa  preferisce la distribuzione in ginocchio e sulla lingua. Fra l'altro in quella sfarzosa basilica hanno trovato soltanto un traballante inginocchiatoio monoposto. E questo  mi sembra uno sgarbo maggiore dovuto da chi comanda i preti in Spagna.

    RispondiElimina
  36. No bastava che ci fosse una chiara norma del Papa che dicesse cosa vuole, con tutto il dovuto rispetto.

    NON SI CURA UN MORIBONDO CON LE ASPIRINE DI MARINI

    RispondiElimina
  37. preferivi forse l'altro Marini, quello di Martirano?

    RispondiElimina
  38. Redazione di Messainlatino.it9 novembre 2010 11:32

    E invece quello fu il momento in cui il Re si guadagnò sul campo i suoi galloni, contro quel maldestro e deprecabile tentato golpe.
    Fine dell'off topic politico.
    Enrico

    RispondiElimina
  39. Nella valle...9 novembre 2010 11:36

    ...de los Caidos la democrazia spagnola ergerà un muro per dividere i buoni dai cattivi (del momento). Bella la democrazia, eh?

    RispondiElimina
  40. Com'è possibile pensare che la regina non sapesse o non avesse mai visto come distribuisce la S.Comunione il Papa durante le celebrazioni eucaristiche?. Io ritengo che il cerimoniale abbia correttamente predisposto l'apposito inginocchiatoio perchè la sovrana potesse riceve la comunione nel rispetto dei privilegi concessi ai reali spagnoli.
    E' evidente, quindi, che la regina ha maldestramente (o volutamente) mancato di rispetto per Colui che stava per ricevere, prima di tutto, e poi per il S.Padre. E' miserevole l'orgoglio che certi personaggi manifestano in pubblico, incuranti delle loro fragilità umane ben conosciute dal vasto pubblico.

    RispondiElimina
  41. ... uno sgarbo del genere per spingere un progressista come Ospite Ingrato ad apprezzare una rappresentante della Monarchia! Potenza dell'ipocrisia!

    RispondiElimina
  42. L'Espagne était un pays catholique…

    RispondiElimina
  43. Esistono anche i cerimonieri reali...che, o hanno ignorato l'inginocchiatoio, o hanno assecondato i desideri della regina. Marini avrebbe colpe se avesse omesso ai cerimonieri reali le modalità di distribuzione dell'Eucaristia da parte del Santo Padre. Ma mi pare che raramente se ne dimentichi.

    RispondiElimina
  44. la regina si è PROSTRATA davanti all'eucaristia, guardate il video della s. messa se non ci credete. ciò detto gli ortodossi non conoscono il senso della genuflessione, e lei è cresciuta in quell'ambiente.

    RispondiElimina
  45. SCUSATE MA MI SEMBRA BEN PIù GRAVE IL FATTO CHE NESSUNA PANCA DELLA SAGRADA FAMILIA ABBIA I GENUFLESSORI. DA QUESTO SI SPIEGA TUTTO.

    RispondiElimina
  46. concordo con placentium. ho visto il rito in tv. La Basilica è splendida nella sua struttura ma i fedeli si accomodano su sedili propri di una convention di partito. Lo scandalo è che ormai si ritenga l'atto di inginocchiarsi fuori dalla "normalità" di una chiesa (il nuovo mostro costruito a San Giovanni Rotondo docet..). Fra l'altro qualcuno ha capito dove sia stato ubicato il Tabernacolo?   

    RispondiElimina
  47. La regina si piega a novanta per ricevere la Comunione.

    Che bella immagine.

    RispondiElimina
  48. Come ti permetti di parlare di "mostro" di San Giovanni Rotondo? L'ha fatto il grande, anzi grandissimo, IMMENSO (me la sto facendo nei pantaloni per l'emozione) Arch. Renzo Piano, un eroe della libertà e della democrazia. Sei forse anche tu un fascista, di quelli che la pensano come Berlusconi? E' chiaro che non capisci niente, non capisci l'arte, non capisci cos'è bello, dovresti solo vergognarti, fascista.

    RispondiElimina
  49. se vuoi con questo fare la parodia al dott. Sgarbi, sappi che egli è dalla nostra parte sull'arte sacra(e in tante altre cose), vorrei sottolinerare come sia l'unico a difendere la chiesa da chi la attacca su alcuni aspetti alzando la voce e zittendo chi se lo merita, magari avessimo un solo vescovo come sgarbi in italia!!!

    RispondiElimina
  50. Lo scorso mese di agosto sono stato a Madrid con la mia famiglia, e nella Chiesa del monastero delle Descalzas Reales, in pieno centro  città, per la prima volta in una S. Messa Novus Ordo ho avuto la possibilità di ricevere la Santa Eucaristia usufruendo di un inginocchiatoio posto davanti all'altare. Tornando ai Reali, l'esempio del defunto Re Baldovino dei Belgi credo sia destinato a rimanere più unico che raro.

    RispondiElimina
  51. E' anche vero che, nell'occasione della promulgazione della Costituzione del 1978, fu il Vaticano ad esplicitamente respingere l'offerta che era stata autorevolmente avanzata dalla parte spagnola, al fine di modellare l'ordinamento a seconda dei dettami dello "Stato confessionale" (fu replicato che "non era più l'epoca"). A questo punto, non riesco a rammaricarmi più di tanto se il Re di Spagna, in conseguenza della tipologia "costituzionalmente laica" dello Stato sul quale si trova a regnare - non potendo, fra l'altro, far valere alcun opportuno appiglio giuridico - si trova a dover sanzionare atti di legislazione di segno laicistico; in fondo, respingendo l'offerta dello "Stato cattolico", è stato il Vaticano ad implicitamente indicargli l'obbligo di seguire quella via.

    RispondiElimina
  52. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 13:16

    Ma si è convertita al cattolicesimo. Ed è già stato spiegato come gli ortodossi ricevon l'Eucaristia.

    RispondiElimina
  53. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 13:20

    E allora, perché Benedetto XVI si è "prostrato" moralmente davanti ai regnanti portando loro l'Eucaristia? Dovevan esser i reali da operetta ad andar a prostrarsi davanti a Cristo da lui distribuito in Corpo Sangue Anima e Divinità.

    RispondiElimina
  54. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 13:25

    Il ginocchio della lavandaia?

    RispondiElimina
  55. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 13:26

    Chi era il Papa del 1978?

    RispondiElimina
  56. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 13:30

    Diciamoci all'orecchio la verità: un Pio XII avrebbe consacrato una chiesa senza inginocchiatoi?

    RispondiElimina
  57. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 13:30

    Purtroppo.

    RispondiElimina
  58. Quei due non mi sono mai piaciuti molto, da qualche anno mi piacevano proprio poco. Ora non mi piacciono più per niente. Che bello spettacolo! Di fronte al Papa in uno delle giornate più importanti della propria vita, l'Uno in peccato mortale, l'altra rifiuta di inginocchiarsi di fronte al Papa. Che grande esempio cristiano. Che uomini d'onore! Puà. La nobiltà nasce dall'inginocchiarsi di fronte alla Chiesa. I campioni della nobiltà cattolica rifiutano?
    Bene! La nuova nobiltà cattolica non verrà da loro ma sarà fatta di gente nuova che si inginocchia di fronte a Cristo e non di fronte a Zapatero.

    RispondiElimina
  59. ..e poi visto che hanno curato tutti i dettagli di questa basilica....cosa ci voleva sull' altare nuovo mettere un crocifisso piu' visibile....candele con candelabri belli alti.....ma sono proprio miseri!!!! Poveretti!!!!

    RispondiElimina
  60. E avete visto dove hanno riposto  il Santissimo? Sedie in plexiglas davanti a quello che dovrebbe essere un Tabernacolo, niente inginocchiatoi.

    RispondiElimina
  61. Nobis quoque peccatoribus9 novembre 2010 14:16

    Gli inginocchiatoi mancano anche a S. Giovanni in Laterano, Cattedrale del Papa e Mater omnium ecclesiarum

    FdS

    RispondiElimina
  62. Le sedie di S. Giovanni in Laterano sono oscene, in polipropilene. Fanno schifo.

    RispondiElimina
  63. Confessarsi non è solo questione di tempo: serve pentimento sincero e volontà di non peccare più, se il Re non li aveva ( magari per peccati dettati dalla ragion di Stato) era doveroso aspettasse di confessarsi, per non fare sacrilegio.

    RispondiElimina
  64. <span>ben detto !  
    i Reali sovrani di questo mondo dovevano inginocchiarsi in ADORAZIONE al Re dei re :</span>
    <span>come si inginocchiarono   ADORANTI I RE MAGI !
    ....ma che fine ha fatto la Regalità di Nostro Signore nel pensiero dei nuovi teologi e nelle coscienze dei cattolici, clero e laici ?  </span>
    :(

    RispondiElimina
  65. non all'orecchio, Dante,  ma a VOCE ALTA:
                    ciò che  ieri ERA PROIBITO ED ERETICO, oggi è permesso e....tra poco,
    sarà OBBLIGATORIO:   come ci ha dimostrato il bravo parroco di Lucrezia   !
    guai ai vinti  (della rivoluzione conciliare....) !

    RispondiElimina
  66. Luis Moscardò9 novembre 2010 14:55

    Sarà, ma i galloni che rendon di più son quelli a compasso e squadra....

    RispondiElimina
  67. Luis Moscardò9 novembre 2010 14:58

    Rilievo di minor peso: la Regina, apparsa veramente goffa nel video, non indossa neppure il velo....

    RispondiElimina
  68. <span>dovremo abituarci -dopo il colpo di mano modernista avvenuto nel 1962- a queste   nuove sconcezze di oggetti d'arredo, che  si diffonderanno ovunque, come le chiese-cubo, o a pianta emiciclo-parlamentare  SENZA  INGINOCCHIATOI ... crocifissi  INIDENTIFICABILI, TABERNACOLI INVISIBILI  O  stravolti nella forma....e  incubi relativi !  
    il  potere modernista, stabilmente insediato da 45 anni,  continua nella mia diocesi  oppressa (totalmente soggiogata e imbavagliata) a distruggere altari antichi:   un PANTOCLASTA che <span>nessuna autorità</span>  riesce ormai a stoppare (non può/non vuole= risultato identico....)    </span>
    :(

    RispondiElimina
  69. Ai sovrani di Spagna, per antichissimo privilegio, viene portata l'Eucarestia nel luogo dove sono seduti, non vanno loro a riceverla.

    RispondiElimina
  70. L'avrà dispensata Schomborn.

    RispondiElimina
  71. Fino a quando il Papa non riaffermerà esplicitandolo per iscritto che la S. Comunione si deve ricevere SOLO in ginocchio e sulla lingua, è chiaro che ognuno - fedeli o sacerdoti - continueranno a fare così come a loro piace e secondo la consuetudine attuale. L'esempio senza norma scritta non basta. Potrebbe essere interpretato come: "al Papa piace così...ma io preferisco distribuirla/riceverla sulle mani e in piedi".
    Non a caso il Papa è stato "costretto" a comunicare la regina, nonostante il suo comportamento riprovevole. E questo è chiaro, perchè non vi è una norma scritta che vieti la Comunione in piedi e sulle mani.
    Il Papa avrà il coraggio di fare chiarezza su questo punto, come sulla questione dell'abito sacerdotale, dell'orientamento nella preghiera, ecc.?

    RispondiElimina
  72. il velo ?    e a che serve  il velo ?
    .....ah sì....
    leggevo che l'imperatore Augusto offriva sacrifici agli dèi,    velato capite  : e ciò mi ha profondamente colpito: l'ho riferito sul blog tempo fa, ma -mi hanno detto i colti bloggers modernisti-  che  lui era pagano, e le donne cristiane non devono seguire quegli usi antichi....perchè <span>il sacrificio è un'usanza pagana</span> e superata  !
    :(

    RispondiElimina
  73. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 15:22

    Ohibò! La S. Sede ha cancellato tante gloriose tradizioni e continua a lasciar in vita coteste miserie?

    RispondiElimina
  74. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 15:24

    Io non mi son mai sentito un vinto.

    RispondiElimina
  75. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 15:25

    La vera nobiltà è quella dell'anima.

    RispondiElimina
  76. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 15:26

    Il Papa lo sa?

    RispondiElimina
  77. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 15:28

    Ma poi esaltan la virtù delle velate islamiche.

    RispondiElimina
  78. nessuno può giudicare9 novembre 2010 15:32

    <span>ma, scusi, Fabio, perchè il Papa è ridicolizzato ?  
    mi pare che il Papa ha fatto proposte, indicato una <span>sua prassi,</span> ma NON HA scritto NORME CHE OBBLIGANO a fare come fa lui: e se sono permesse    sia  la  cosa    A   sia la   cosa    B     
    (o altre....)  
    se il Papa NON PROIBISCE  nè A  nè B,    
    ma le permette  tutte e due,   allora  di che cosa vi lamentate o scandalizzate  ?  
    Non possiamo giudicare   : TUTTE  le  diverse prassi sono permesse,  NESSUNA  è  più o meno buona di un'altra....  
    o no  ?</span>

    RispondiElimina
  79. La smetto di parlare di politica, e passo oltre sottolineando che, alla fine della fiera, la signora Sofia Borbone ha preso la comunione nella maniera <span>oggi</span> assolutamente legittima in qualunque chiesa cattolica: in piedi, in mano e senza nulla in testa.

    Il problema, quindi, effetivamente, non è la signora Borbone, ma il supremo legislatore della Chiesa che non traduce in norme imperative sotto pena di scomunica le linee liturgiche che tratteggia in vari discorsi e incontri, non ultimo quello con la CEI riportato nel post successivo a questo.

    RispondiElimina
  80. nessuno può giudicare9 novembre 2010 15:34

    e se  lei, Fabio, definisce    "atea"   la  regina,  allora  dovremo   dire che  milioni   di cattolici nel mondo sono  ATEI, 
    perchè   ricevono  la Comunione  in piedi  e sulle mani  ?
    allora, secondo lei,<span> i Papi che hanno permesso</span> questo modo di comunicarsi,  sarebbero ATEI  ?
                          :(

    RispondiElimina
  81. "<span>In Russia e aree limitrofe ricevono sotto le due specie, imboccati col cucchiaino". Non è una questione geografica ma di Patriarcato. Anche in quello serbo vige la comunione sotto le due specie.
    </span>

    RispondiElimina
  82. Mi sa che anche la tomba di Gaudì prenderà presto fisicamente il volo a furia di rotolamenti.

    RispondiElimina
  83. nessuno può giudicare9 novembre 2010 15:49

    esatto, Guy: è quello che stavo sottolineando  (e ormai da molti mesi, su queste pagine....)

    RispondiElimina
  84. Beh, in quanto a riconoscenza anche il Generalissimo ha le sue pecche.

    RispondiElimina
  85. Luis Moscardò9 novembre 2010 15:51

    O Guy ma tu faresti levitare ogni cosa! Ma mi sa che hai ragione...

    RispondiElimina
  86. Luis Moscardò9 novembre 2010 15:53

    ...ma i reali avrebbero pure l'obbligo morale di non sfigurare petto ai predecessori.

    RispondiElimina
  87. Luis Moscardò9 novembre 2010 15:57

    L'etichetta delle udienze al Palazzo apostolico lo imporrebbe e così è avvenuto in passato pure per la regale e tendenzialmente prona Sofia ma, a maggior ragione, dovrebbe valere di fronte all'Eucaristia, no?

    RispondiElimina
  88. E ricordi chi in Italia ha firmato e controfirmato le leggi che hanno legalizzato prima il divorzio e poi l'aborto? 

    RispondiElimina
  89. Io, inguaribile ottimista, credo che nei vent'anni preventivati per completare la costruzione di quella stupenda Basilica, trovino anche il tempo di acquistare i banchi con inginocchiatoi magari imbottiti!!?

    RispondiElimina
  90. nessuno può giudicare9 novembre 2010 16:02

    perchè mai,
    scandalizzandoci davanti a quel "non-mi piego" della regina, noi siamo pronti a scagliar anatemi (ehm....)  contro di lei,    dimenticandoci  tranquillamente   che in TUTTE le chiese del mondo  i fedeli cattolici fanno altrettanto (anch'io, anche noi,  quasi TUTTI)  E NESSUNO  si sogna di condannarli, o criticarli come atei o protestanti  ?

    PERCHE' mai la regina dovrebbe  sentirsi  tacitamente <span>obbligata  ad  inginocchiarsi</span> e tutti gli altri  nel mondo  no ?
    Dove    STA SCRITTO quell'obbligo  ?
    ed è forse la regina (o altri personaggi)  <span>più </span>obbligata  di altri,   in mancanza di norme scritte,
                 inequivocabili e inderogabili  ?

    RispondiElimina
  91. Luis, ma l'hai vista l'intervista all'architetto giapponese che sta completando la Sagrada Familia, al termine della messa papale domenica?

    Tutto un fiorire di aulici termini new age, "le parole sono foglie" e blablablabla...speravo che Colafemmina ci tirasse fuori uno dei suoi articoli al curaro, probabilmente le lacrime gli avranno offuscato la vista e avrà rifiutato di far ulteriore violenza al suo fegato.

    Il sacerdote che commentava la celebrazione si è lasciato sfuggire una chicca finale:"..le tre virtù teologali, la fede, la speranza e l'AMMMORE"...stavo seguendo la diretta con mio figlio, sono sbottato in un "CHE CAPRA DI PRETE" che lo ha quasi spaventato...il Signore abbia pietà di me e della Sua povera Chiesa.

    RispondiElimina
  92. Una sola cosa doveva fare il Papa davanti alla signora borbone che tende le braccia: girarsi e andarsene senza darle l'Eucarestia. Sarebbe stato un grande insegnamento per tutti i cattolici.

    RispondiElimina
  93. Che scandalo! E' vergognoso che una delle ultime monarchie cattoliche europee si comporti in questo modo di fronte al Santo Padre mentre sta donando il Santissimo Sacramento...che la famiglia reale sia vittima di influenze neocatecumenali?

    RispondiElimina
  94. Il prof. Dante chiede:

    <span>Diciamoci all'orecchio la verità: un Pio XII avrebbe consacrato una chiesa senza inginocchiatoi?</span>
    <span></span>
    <span>**********************</span>
    <span></span>
    <span>mi rincresce....ma credo che da dopo questo Concilio e non con i se e i ma, ma con i fatti da noi vissuti in questi tempi, anche un Pio XII lo avrebbe fatto..in fondo Bugnini è stato un "suo regalo" accidentato.. ;) </span>
    <span></span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  95. Lo scandalo non è l'atteggiamento della sovrana, ma LA FIRMA DEL REALE CONSORTE e dunque anche la sua indirettamente, ai progetti devastanti di Zapatero...

    lo scandalo lo ha dato semmai la Chiesa la quale avrebbe dovuto avvisare i Sovrani di non accostarsi all'Eucarestia in quella condizione....

    RispondiElimina
  96. <span>La Reina desconocía que Su Santidad sólo distribuye la comunión de hinojos y sobre la lengua. Por ello, y como nadie le había advertido de lo contrario, comulgó como lo suele hacer cada domingo.</span>

    RispondiElimina
  97. P.S. ma si sa, da dopo il Concilio è vietato vietare......

    RispondiElimina
  98. nessuno può giudicare9 novembre 2010 17:17

    vedo che Caterina comincia a capire....

    RispondiElimina
  99. In mancanza di un pronunciamento chiaro, preti e laici si comportano secondo la prassi vigente che purtroppo consente di ricevere la Comunione in piedi e sulle mani. Non bastano i gesti, occorre che il Papa - se realmente è questa la sua intenzione - indichi chiaramente in un documento scritto la prassi da seguire. Questo è solo uno dei grandi temi da chiarire. E' chiaro infatti che non basta liberalizzare il Missale Romanum anteriore alla riforma del '69 (liturgia seguita da una scarsissima percentuale di cattolici) e non chiarire temi fondamentali nella liturgia ordinaria seguita dalla stragrande maggioranza. Non è neppure pensabile un pasticcio, una commistione fai-da-te...non sarebbe pur sempre un prodotto del relativismo?

    RispondiElimina
  100. In mancanza di un pronunciamento chiaro, preti e laici si comportano secondo la prassi vigente che purtroppo consente di ricevere la Comunione in piedi e sulle mani. Non bastano i gesti, occorre che il Papa - se realmente è questa la sua intenzione - indichi chiaramente in un documento scritto la prassi da seguire. Questo è solo uno dei grandi temi da chiarire. E' chiaro infatti che non basta liberalizzare il Missale Romanum anteriore alla riforma del '69 (liturgia seguita da una scarsissima percentuale di cattolici) e non chiarire temi fondamentali nella liturgia ordinaria seguita dalla stragrande maggioranza. Non è neppure pensabile un pasticcio, una commistione fai-da-te...non sarebbe pur sempre un prodotto del relativismo? 

    RispondiElimina
  101. Nel frattempo il governo spagnolo ha chiuso ai fedeli la basilica del Valle de los Caidos. Domenica scorsa l'abate ha celebrato la Messa all'esterno, al bordo della strada. http://www.intereconomia.com/blog/cigueena-torre/misa-campana-las-puertas-del-valle-los-caidos

    RispondiElimina
  102. "La signora Sofia Borbone..." sà tanto di processo rivoluzionario al signor Luigi Capeto. Lasciamo questo vocabolario ai giacobini atei.

    RispondiElimina
  103. Dunque non ci resta che ammirare la coerenza di Sua Maestà el Rey. Coinvolgere anche la Regina per le firme apposte dal suo reale consorte però mi sembra un po' esagerato. Se mia moglie fosse responsabile anche dei miei peccati, povera lei!!?

    RispondiElimina
  104. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 18:55

    Sì, ma non sono stati scomunicati!

    RispondiElimina
  105. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 18:57

    <span>Abbastanza, e non sono stati scomunicati!
    </span>

    RispondiElimina
  106. la regina sofia ha peccato di superbia comunicandosi con le mani perchè lo sanno tutti che il papa dà la comunione in bocca ed inginocchiati ,non è stata umile ,ma come dice il vangelo chi si innalza sarà umiliato,chi si umilia sarà innalzato ,penso che il papa avesse fatto  bene a non darglierla ,ma per evitare polemiche ha preferito diversamente ,ma poi questo privilegio che senso ha quando tutti gli atti dli re di spagna son contro la chiesa cattolica ,i

    RispondiElimina
  107. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:00

    Non voleva esser accusato di archeologismo.

    RispondiElimina
  108. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:01

    Evidentemente hanno un petto posteriore.

    RispondiElimina
  109. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:02

    Luis, ma vuoi paragonar l'etichetta alla devozione?

    RispondiElimina
  110. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:05

    Era ora...

    RispondiElimina
  111. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:09

    Non atei, ma certo han favorito la perdita della sacralità nella Messa.

    RispondiElimina
  112. nessuno può giudicare9 novembre 2010 19:09

    concordo in pieno.

    RispondiElimina
  113. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:10

    Caterì, era l'ora, no?

    RispondiElimina
  114. Senz'altro ogni buon cristiano ha il diritto di lamentarsi e dirsi deluso dal comportamento di chi, per volere della Provvidenza, è posto in una posizione più alta e perciò più evidente. Anche perchè un cattivo esempio fa più danno di cento cattive prediche...
    Però da un sito cattolico, insieme all'indignazione, mi sarei aspettato almeno un invito alla preghiera per la conversione di Juan Carlos. Forse c'è stato e mi è sfuggito. Me lo auguro.
    Personalmente, il prossimo rosario che reciterò sarà perchè il Signore gli conceda, quando arriverà la sua ora, di morire nella fede del suo Battesimo.

    RispondiElimina
  115. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:15

    Visto che siamo ai se, forse se fuor di testa. Non avrebbe certo smentito tutto il suo magistero liturgico. Bugnini ebbe in qualche modo mano libera: ma se i fedelissimi avessero messo sull'avviso il Papa, anche la riforma liturgica della Settimana Santa sarebbe stata migliorata in qualche sua imperfezione. E, comunque, Pio XII non la introdusse nel Messale. Forse anche oggi potrebbe esser riformata. Forse si potrebbe anche tornar all'antico rito, indubbiamente più complesso ma anche più organico e bello.

    RispondiElimina
  116. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 19:18

    D'accordo, ci vorrebbe una imposizione pontificia. Tuttti questi delicati lacchezzi m'infastidiscono. Perrò la regina aveva davanti l'inginocchiatoio. Per figura?

    RispondiElimina
  117. Giusto. La prossima volta la signora Sofia Borbone si alza, fa il giro delle panche, si mette in fila da un prete a fondo Chiesa, ed esercita il suo diritto a ricevere la Comunione nel modo che vuole.  Potrà così far valere i propri diritti senza doversi inginocchiare nè farsi imboccare dal figlio di un commissario di gendarmeria proveniente da un'umile famiglia di agricoltori.

    RispondiElimina
  118. Certo che ce lo aveva l`inginocchiatoio, ma avete visto come si è piazzata nello spazio libero fra i due inginocchiatoi? La sua è stata una scelta, non ha voluto inginocchiarsi, al costo di prendere quella poszione anche maledstra e poco bella da vedere.
    Andate a leggere l`articolo spagnolo linkato nel thread ...la spiegazione della non Comunione del re è delle più spassose.
    Le bugie dette da un religioso sono bruttine.

    RispondiElimina
  119. <span>Certo che ce lo aveva l`inginocchiatoio, ma avete visto come si è piazzata nello spazio libero fra i due inginocchiatoi? La sua è stata una scelta, non ha voluto inginocchiarsi, al costo di prendere quella posizione anche maldestra, goffa e poco bella da vedere. 
    Andate a leggere l`articolo spagnolo linkato nel thread ...la spiegazione, data da un religioso, sulla non Comunione del re è delle più spassose. 
    </span>

    RispondiElimina
  120. È vero che rispetto al gigantismo di quella basilica, quelle candele, ma sopratutto il Crocifisso sull` altare era veramente piccolo, piccolo.
    Spero che monsignor Marini non continui con i passi indietro che sembra  fare in questi ultimi tempi.

    RispondiElimina
  121. OT
    per la redazione..segnalo che il numero di novembre di vita pastorale dedica tutto un dossier alla tradizione nella Chiesa..
    ovviamente non è il caso di dire quale sia l'impostazione soggiacente, però secondo me si potrebbe studiare una risposta articolata, per amore di verità!!

    RispondiElimina
  122. DANTE PASTORELLI9 novembre 2010 20:41

    Non è una signora? Come la Berté?

    RispondiElimina
  123. nessuno può giudicare9 novembre 2010 21:05

    sì, il comportamento della regina è meschino e ingiustificabile, se pensiamo che alla sua età dovrebbe ricordare bene quella che ERA  la vera devozione all'Eucarestia (fino a 45 anni orsono), anche se non voleva tener conto degli esempi dati dal Papa; pare allora che anche persone di 70 anni abbiano subìto il condizionamento modernista, (quasi un lungo lavaggio del cervello) che in 40 anni ha eroso la Fede cattolica nelle profondità delle anime già ben formate alla retta Dottrina. Questo è grande motivo di amarezza; ma la richiesta di norme chiare  e precise riguarda la generalità dei semplici fedeli che assistono alla Messa ordinaria in tutto il mondo, e che al momento della comunione NON HANNO nessun inginocchiatoio davanti, e se solo si azzardassero a inginocchiarsi per terra, sarebbero trattati da sovversivi, come abbiamo letto in varie testimonianze, ultima quella su Lucrezia.

    RispondiElimina
  124. dove  lo vedete il metro non si sa.

    RispondiElimina
  125. anche alla Messa papale??

    RispondiElimina
  126. Il re di spagna? un essere neghittoso..ha appoggiato  le leggi più odiose contro la chiesa a cominciare dall'aborto...
    i borboni sempre inaffidabili: la guerra contro la chiesa  che portò alla distruzione della compagnia di Gesù la scateno il suo antenato Carlo III.
    Viva sempre le repubbliche!

    RispondiElimina
  127. bestie che non conoscono il cerimoniale ne l umiltà cristiana.  in quanto al re, non avrà fatto la comunione per non dispiacere i sudditi laicisti.In fin dei conti anche lui come i parlamentari italici adora la poltrona.

    RispondiElimina
  128. Vogliamo aggiungere anche un altro particolare? I Vescovi che hanno unto i pilastri della Chiesa? Uno unge bene in forma di croce la pietra all'interno di una ghirlanda di alloro, altra inquadratura: manate senza senso (sempre sulla pietra all'interno della ghirlanda), altra inquadratura: Vescovo che unge la croce posticcia e non la pietra e infine il Segretario di Stato che fa altrettanto. Ma non hanno mai consacrato chiese questi "elementi"? Ma soprattutto: avranno ricevuto indicazioni precise o Mons. Guido pensava ci arrivassero da soli?
    E poi: possiamo promuovere una petizione per far tacere Orazio Coclite? Si riuscirebbe a seguire la liturgia ed ascoltare ciò che può elevare più delle sue parole.

    RispondiElimina
  129. Una soluzione: non per i vescovi, quella non ce l`ho, ma per la  TV, andare su Telepace mettendo il suono internazionale, se no vi tocca di ascoltare don Todeschini che vi dirà che il Papa sta ungendo la mensa per la Cena pasquale....Sacrificio eucaristico?  E chi lo conosce!

    RispondiElimina
  130. Beh... benché convertita, la regina Sofia è pur sempre ortodossa. Peccato che in qestuo caso lo sia stata ben poco!!! Voglio vedere se sua beatitudine il patriarca di tutta la Grecia avrebbe permesso una roba del genere. Siamo sempre i soliti cattolici "accomodanti".

    RispondiElimina
  131. "<span>Ai sovrani di Spagna, per antichissimo privilegio, viene portata l'Eucarestia nel luogo dove sono seduti, non vanno loro a riceverla.."</span>
    <span></span>
    <span>A ben guardare avrebbero preferito che l'antichisimo privilegio non venisse perpetrato... e magari ce ne fosse uno nuovo che li esimesse dalla faticosa "incombenza" !!!</span>

    RispondiElimina
  132.  Beh alcune critiche mi sembrano esagerate anche perche' quante consorti di capi di stato fanno la comunione ?  e il re era in piedi mentre i nostri cattolici non se ne stanno seduti mentre il sacerdote distribuisce la comunione ?

    RispondiElimina
  133.  Aggiungo alla precedente considerazione : igiudizi espressi mi sembra che non tengano conto che noi sappiamo il perche' di taluni comportamenti; qualcuno in spagnolo ha detto il perche' riguardo alla regina, io domando quali sono i poteri del secondo la costituzione spagnola? per quelle leggi di Zapatero la responsabilita' non e' piuttosto degli spagnoli che lo hanno rieletto, della maggioranza certamente?

    RispondiElimina
  134. Filippo Burighel10 novembre 2010 01:32

    Brrr, meno male che in Occidente la Comunione si fa tipicamente con una specie sola o con le due specie per intinzione: scusate ragazzi, sarà pure santificato dal Sangue di Nostro Signore, ma il cucchiaino cacciato in bocca e ciucciato da un altro in bocca mia non ci entra! E' più forte di me!

    RispondiElimina
  135. Filippo Burighel10 novembre 2010 01:39

    Tutti cicisbei democristiani. Che poi certamente avete rivotato tutti, cicisbei quanto loro.

    RispondiElimina
  136. Filippo Burighel10 novembre 2010 01:43

    Dante, non ti sarai mai sentito un vinto, in compenso ti sei sentito spesso in grado di dire con incredibile sicurezza cosa pensavano i Papi, a tuo gusto e piacimento, anzi oserei dire, a tua immagine e somiglianza, visto il tono che usi quando esponi le tue verità.

    RispondiElimina
  137. Filippo Burighel10 novembre 2010 01:45

    Si vede che è allenata.

    RispondiElimina
  138. Filippo Burighel10 novembre 2010 01:47

    Ma come? Tu Dante non sai cosa pensa o sa un Papa? Incredibile!

    RispondiElimina
  139. Filippo Burighel10 novembre 2010 01:50

    Beh Andrìa, tecnicamente col matrimonio siete diventati una carne sola! :-D

    RispondiElimina
  140. Filippo Burighel10 novembre 2010 01:52

    La Francia è una repubblica. Viva anche quella?

    RispondiElimina
  141. Perchè la Nuova Chiesa si prostra davanti a tutto il mondo. Non mi sconcerta per niente il comportamento di questi "cattolicissimi" reali. Il Papato è crollato, la Chiesa è finita.

    RispondiElimina
  142. Questo privilegio non può valere quando c'è il papa che distribuisce la Comunione. Non doveva recarsi lui al cospetto di quei due sovrani fantocci; se proprio volevano fruire del loro privilegio poteva andarci un prete a portare l'ostia. A parte che una volta il papa non dava la comunione a nessuno. Tutti questi fatti sono la conseguenza del  zuppa liturgica e  dottrinale in cui versa questa pseudo chiesa cattolica.

    RispondiElimina
  143. Anni fa a Genova venne Ratzinger cardinale, e Bertone neo-Arcivescovo diede la comunione sulla mano a Josephus, che aveva la medesima configurazione di inginocchiatoio dei Reali Cristianissimi... Stessa situazione, stesso risultato..

    RispondiElimina
  144. Sofia di Spagna, non è una regina qualunque, è la regina cattolica ( ok convertita ma cattolica) di un Paese ancora a maggioranza  cattolica, questo dovrebbe bastare.
    Poi, anche recenti sondaggi indicano come la Chiesa spagnola sia in crisi, il numero di Spagnoli che si dicono cattolici è in diminuzione costante, i praticanti regolari sono a ciffre molto basse, grande e grave è la crisi morale di quel Paese dove il governo socialista di Zapatero, democraticamente rieletto dalla maggioranza di Spagnoli ha letteralmente  sconvolto lo statuto della famiglia, dove le esperienze e operazioni più abiette si svolgono in cliniche private, dove la crisi economica sta mettendo il Paese al bordo del fallimento.

    RispondiElimina
  145. DANTE PASTORELLI10 novembre 2010 08:58

    Non consulto, al contrario di te, le cartomanti.

    RispondiElimina
  146. DANTE PASTORELLI10 novembre 2010 09:01

    La Chiesa ed il Papato non crolleranno se non alla fine dei tempi.

    RispondiElimina
  147. DANTE PASTORELLI10 novembre 2010 09:04

    Lo dicevo io che consultavi le cartomanti, magari recandotivi con la parrucca incipriata.

    RispondiElimina
  148. DANTE PASTORELLI10 novembre 2010 09:10

    Purché il peccatore sia pentito e non sia di scandalo. Non te le ricordi le parole sulla macina al collo?

    RispondiElimina
  149. DANTE PASTORELLI10 novembre 2010 09:11

    Aveva dolori alle ginocchia?

    RispondiElimina
  150. DANTE PASTORELLI10 novembre 2010 09:11

    <span>Aveva dolori alle ginocchia, il re cattolicissimo?</span>

    RispondiElimina
  151. Evviva gli Asburgo, che nonostante le mele marce giuseppiste finirono la loro carriera con un Beato al trono.

    RispondiElimina
  152. Ma la regina cattolica Sofia di Borbone, ci è mai stata all'Escorial?
    Ha mai visto la stanzetta angusta in cui viveva il suo predecessore Filippo II, dal cui letto una finestra dava direttamente sull'altare maggiore della basilica interna perchè, anche infermo, potesse assistere quotidianamente alla S. Messa?
    Ci rendiamo conto che l'Europa è giunta al punto di non ritorno di rinnegamento di sè stessa e delle proprie radici?

    RispondiElimina
  153. Ironizzavo sul fatto che volevi già veder volare la Croce della Valle de los Caìdos, ora il buon Gaudì (che se non erro ha in corso una causa di canonizzazione)...
    Ma per carità non spaventare il bimbo con questi sussulti! Consolati pensando che il Papa è stato a Santiago ;)  !

    RispondiElimina
  154. "Josephus" ha comunque mani diverse.

    RispondiElimina
  155. Esatto ;) ed è pure l'anno giubilare di S. Giacomo!

    RispondiElimina
  156. La Chiesa? La Chiesa ormai    è    f i n i t a   (=sembra morta).  Però  s t à  sulla  P I E T R A   ch'è GESU' CRISTO Risorto e Immortale, Figlio di MARIA Vergine.   3 Alleluia...anche se ora ci tocca per un po' soffrire.

    RispondiElimina
  157. Il cucchiaino non viene ciucciato. Il fedele spalanca la bocca a mò di bicchiere e il pope vi versa dall'alto il contenuto del cucchiaino.

    RispondiElimina
  158. Un'immagine vale di più di mille parole:

    http://www.catholicnews.com/photos/09hp0427.jpg

    RispondiElimina
  159. Pure io tra una messa e l'altra in parrocchia ho avuto la tristezza di vedere le inquadrature della comunione alla Regina Sofia, che tristezza, in effetti qualcosa è andato storto. Condivido chi sostiene che toccasse agli organizzatori della liturgia pensare attentamente a quel momento, se fosse toccato a me avrei superato l'empassa lasciando i monarchi al loro posto senza comunione a chiedere perdono a Dio dei propri peccati e a pregare per i loro sudditi. Condivido pienamente che come firmatari di leggi omicide e liberticide anticattoliche non possono più dirsi reganti cattolici, ammesso che lo siano mai stati e poi, che qualcuno insegni a quella povera donna di Sofia a fare la riverenza al bacianello, ha incrociato le gambe come un cane da caccia quando fa pupù, qui la classe è diventata ........

    RispondiElimina
  160. Adesso finalmente ho capito perchè molte mogli confessano i peccati dei mariti!!?

    RispondiElimina
  161. Mi spiace Sig. Burighel, non so Lei, ma io la Democrazia Cristiana non l'ho mai votata in vita mia. 

    RispondiElimina
  162. Purtroppo la nebbia del "politacally correct" da tempo ha invaso le stanze vaticane. La teoria afferma X, in pratica si fa Z ma se un tizio qualsiasi, monarca (in carica o in disgrazia) o meno, desidera fare Y...nessuno obbietta nulla. Tanto più se le norme sono non fissate e confuse. Non è anche questo relativismo? Mi sembra che l'eccessiva moderazione e diplomazia, secondo lo stile Paolo VI di v.m., sia purtroppo ritornata prepotentemente a far da cornice in questo pontificato. Perchè il Papa non mette nero su bianco? Più che a parlare del comportamento maleducato dei re spagnoli, ci si dovrebbe chiedere perchè il nostro amato Pontefice non faccia chiarezza una volta per tutte su aspetti fondamentali.

    RispondiElimina
  163. Viva anche quelle repubbliche che si trovano come presidente un comunista ateo che a suo tempo inneggiò all'URSS che invadeva l'Ungheria?

    RispondiElimina
  164. Ma i Borbone la loro carriera non l'hanno ancora finita; potrebbero farlo con un santo, magari martire.

    RispondiElimina
  165. Gli aspetti fondamentali mi sembra siano contenuti nel Credo e chiariti da diversi secoli.

    RispondiElimina
  166.  Vorrei aggiungere alle osservazioni gia' fatte: le cosiderazioni sui motivi del comportamento del re sono fondate su fatti o su chiacchere? E la costituzione spagnola e' conosciuta ? Quali sono i poteri del re? Probabilmente promulga solo le le leggi - funzione notarile relativa al fatto che il parlamento ha approvato - e il potere e' dell'organo rappresentativo eletto dal popolo che nonostante Zapatero ...lo ha confermato.  Bello il gesto di re Baldovino ma anche in Belgio chi ha legiferato e' il parlamento. Altro che w le repubbliche... ormai che differenze ci sono?! E non dimentichiamo che il granduca del Lussemburgo per essersi rifiutato di firmare ( mi sembra, una legge sull'aborto ) -perche' poteva farlo per l'ordinamento di quel paese- nel giro di pochi giorni si e' visto privare dal parlamento  -socialisti e democristiani concordi- del diritto di veto.  Questa e' la realta'.

    RispondiElimina
  167. Buon per il Granduca, che perse il diritto di veto ma conservò integra la sua coscienza.

    RispondiElimina
  168. I Borbone di Spagna attuali la carriera l'hanno finita prima di cominciarla, in quanto non sono i legittimi sovrani di quel Paese un tempo cattolico.

    RispondiElimina
  169. Non mi pare che nel Credo ci siano indicazioni riguardo il modo di ricevere la S. Comunione o sull'orientamento della preghiera....sbaglio?

    RispondiElimina
  170. No, non ho una foto. O meglio: l'unica ce l'ho impressa in mente.. Ma penso che forse da qualche parte una foto ci sia, o almeno il negativo, in qualche cassetto.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.