venerdì 23 aprile 2010

Il crocifisso non si può togliere? E noi gli mettiamo il contorno.


Al Liceo Scientifico Einstein di Milano gli studenti, visto l'ordine del preside di affiggere in ogni classe crocifisso e fotografia del Presidente della Repubblica, hanno pensato bene di esporre anche i simboli del "credo islamico, ebraico, induista, e buddista" (così riferisce il sito di Repubblica: che poi yin e yang siano piuttosto un simbolo taoista che buddista, è problema che non sfiora la mente del giornalista, in altre faccende affacendata).

Sublime l'inserzione nell'insieme di Garibaldi e del Fantoccio di neve: danno un quadro eloquente della serietà di tutto il messaggio.

"Trovo che l'iniziativa dei ragazzi andrebbe imitata in tutte le classi" ha detto l'immancabile professoressa citrulla "nella scuola studiano ragazzi di molte religioni ed è giusto che anche la loro fede sia rappresentata". Certo: con la stessa dignità del Pupazzetto di Neve.

208 commenti:

  1. proporrei uno scambio culturale: far trascorrere due settimane di studio all'intera classe più professoressa citrulla in una scuola dell'Arabia Saudita, ovviamente seguendo appieno le regole locali. Poi vediamo se continuano ad appendere  certi simboli

    RispondiElimina
  2. La questione del crocifisso a scuola non mi ha mai entusiasmato. Quando, però, come si è fatto per lasciarlo a tutti i costi, lo si è ridotto a mero "simbolo culturale" ecco che il pupazzo di neve (non vedo babbo natale, a meno di confonderlo con Garibaldi) è la naturale conseguenza. Il pupazzo di neve è anch'esso un simbolo che ci ricorda un gioioso stare insieme, no?
    Non so quanto siano felici gli ebrei di vedere affissa la stella di Davide vicino al crocifisso (da loro odiato/temuto al punto di usare una specie di T al posto del + nelle operazioni aritmetiche) o al guerrigliero Garibaldi o al sorridente pupazzo di neve o, ancora, alla mezza luna islamica.
    Penso che per fare un dispetto ai cristiani, la prof l'abbia fatto anche alle altre fedi, ma che volete che importi alla ignorante redazione del maggiore quotidiano mistificatore d'Italia. Per fortuna i buddisti sono stati risparmiati da questo scempio. Forse è per rispetto al Dalai Lama?

    RispondiElimina
  3. Luis Moscardò23 aprile 2010 12:49

    Per questo era meglio non sollevare la questione: partendo da un problema serio, con un vezzo molto italiano si finisce per crogiolarsi stolidamente nella buffonata.
    Ahi, serva Italia, di dolore ostello... non donna di provincie...

    RispondiElimina
  4. Sul piano meramente culturale, un'operazione quale quella raffigurata in epigrafe fatalmente viene a rivelare l'assoluta inettitudine del corpo docente dell'area umanistica di quella classe liceale, il quale, con tutta evidenza, non è nemmeno riuscito ad adeguatamente indicare agli studenti quei fondamentali che informano le basi antropologiche dell'intiera civiltà europea.

    Che aspetta, dunque, il Preside ad invocare una doverosa ispezione ministeriale?

    RispondiElimina
  5. Non hanno ancora capito la differenza che c'è fra il SIMBOLO  il quale è la Croce VUOTA, simbolo appunto di un evento e di un fatto....dal CROCEFISSO sul quale vi è non un segno MA UNA PERSONA...
    La Stella dividica è certamente un simbolo che poi la storia, soprattutto dell'ultimo secolo, ha trasformato in un emblema che fuoriesce dal significato religioso in sè...
    La mezzaluna è un simbolo che sottolinea l'esistenza di un popolo e di una cultura che non ha nulla a che vedere con LA SALVEZZA DELL'UOMO.... a questo punto manca in elenco un simbolo EGIZIANO, UN SIMBOLO MAYA ecc...
    Per non parlare degli altri due, completamente fuori tema religioso....
    Garibaldi e Babbo Natale sono davvero la ciliegina sulla torta....LE NUOVE DIVINITA'....

    Con tutto il rispetto per ciò che significano quei simboli per quei popoli, qui si dimentica L'UNIVERSALITA' del Crocefisso il quale NON scende affatto a compromessi con le altre divinità o tali presunte visto che quei simboli non sono un Dio (Davide NON è Dio!!! eh!), qui viene calpestato il primo Comandamento: NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME!
    e Gesù è l'unico che ha detto e dimostrato: IO E IL PADRE SIAMO UNA COSA SOLA; CHI HA VISTO ME, HA VISTO IL PADRE! NESSUNO VA AL PADRE SE NON PER MEZZO DI ME....

    Nessun altro conduce al Padre, a quell'UNICO Dio che siamo chiamati a testimoniare....
    Posso comprendere che questo discorso non venga accolto dai non cattolici, ma santo cielo, se abbiamo fatto un Concilio per avere questi risultati e per assistere al SILENZIO dei Pastori sul Comandamento calpestato, siamo davvero messi male!!

    RispondiElimina
  6. P.S.
    siamo in piena Novena dedicata a Santa Caterina da Siena....
    rimettiamo a Lei anche queste intenzioni....

    RispondiElimina
  7. E' il simbolo perfetto dell'imbecillità che regna in Europa. Causata, ovviamente, dal rinnegamento postconciliare della Regalità Sociale di Cristo.

    RispondiElimina
  8. Redazione di Messainlatino.it23 aprile 2010 13:25

    Giusto, corretto l'errore del Babbo Natale che, in questo caso, è innocente. Santa vs. Snowman.

    RispondiElimina
  9. Per Ospite.
    Anche senza seguire le regole locali. Se hanno occhi (e se ragionano).....

    RispondiElimina
  10. Perchè invece non iniziamo una sana laica battaglia sulla Libertà di Educazione?
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  11. I cristiani, chi sono? Gesù aveva rapporti con pagani considerati impuri e con i samaritani, considerati eretici. Una parabola per tutte è quella del ''Buon Samaritano'' dove il Maestro insegna che lo straniero e nemico samaritano ha usato carità a differenza degli altri, oggi è come se dicessimo '' mi ha aiutato un extracomunitario islamico, gli italiani cattolici sono andati oltre''. QUesta parola di nostro Signore GEsù Cristo c'interroga e ci porta a capire che essere cristiani è essere nel mondo ''sale della terra''.

    RispondiElimina
  12. Nobis quoque peccatoribus23 aprile 2010 14:36

    Cristo Signore non ha mai detto pero' che bisogna essere pagani o eretici o che paganesimo ed eresia sono pari al Suo Vangelo.

    Il Liceo Einstein mi ricorda un servizio televisivo su una solenne cerimonia pubblica anni or sono, dove al cronista di palazzo sfuggi' che si respirava un'atmosfera di... "religiosita' laica"....

    FdS

    RispondiElimina
  13. Per la redazione. Vi segnalo questo link: http://www.elpais.com/articulo/sociedad/teologos/asociacion/Juan/XXIII/reclaman/dimision/Papa/elpepusoc/20100421elpepusoc_6/Tes

    A volte ritornano...e siamo sicuri che molti cattolici, anche non delle chiese di base, non abbiano in testa le stesse idee?

    RispondiElimina
  14. Sor Bartimeo
    grazie pè "a prescindere"
    dell'artro poste

    comunque nun lo merito
    ma grazie assai

    RispondiElimina
  15. Tripparolo! Quando la si pensa allo stesso modo non serve leggere ... si va d'accordo! Il famoso silenzio d'oro!
    A prescindere .. appunto!
    Umili sempre, modesti mai!
    Ultimamente non mi sembri cazzuto!
    Matteo

    RispondiElimina
  16. Certo, caro ospite, il buon samaritano (oltre che Cristo) è anche chi si fa prossimo dell'altro anche se islamico, non c'è dubbio. Ma è anche vero che fu la samaritana a seguire Gesù e a credere in Lui e non viceversa.
    Il movimento interiore di ogni essere umano (dei cattolici e dei non cattolici) deve tendere a Cristo, unico vero Dio. E' in questo che noi cattolici, che tramite la Chiesa possediamo la Sua piena conoscenza, siamo chiamati ad essere sale della terra per far conoscere al mondo la Verità. Se smettiamo di annunciarLo riducendoLo a "simbolo" e parificandoLo ad altri simboli e déi, allora si che il sale perderebbe il suo sapore...e il sale senza sapore "<span>A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini.</span>"

    RispondiElimina
  17. <span>Pater, remitte illis, quia nesciunt quid faciunt!</span>

    RispondiElimina
  18. Resta un fatto. Che mentre il Crocefisso ha un significato ANCHE laico ( ricorda la fine che fa l'uomo se va nelle mani dello stato) gli altri simboli sono teocratici!
    Ergo il Crocefisso ha il DIRITTO di essere esposto come monito storico sulle pareti delle strutture pubbliche gli altri simboli NO! Non prevedono la separazione Cesare Dio!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  19. Devo confessare di aver provato per molti anni imbarazzo di fronte a quelle che mi sembravano "invasioni di campo" confessionali nell'ambito pubblico ( perciò necessariamente laico ), come la messa prenatalizia in orario scolastico. Dopo molto tempo mi sono reso conto che occorreva non tanto fare picche e ripicche su crocifisso si - crocifisso no e simili, ma trovare categorie culturali che andassero più a fondo delle questioni.
    Il vero problema si pone in quesdti termini: E' REALMENTE POSSIBILE L'ESISTENZA E IL FUNZIONAMENTO DI UNO STATO COMPLETAMENTE LAICO E ASSOLUTAMENTE NEUTRALE? NON E' IL CASO DI PENSARE CHE LO STATO LAICO "PURO" SIA UN MITO DELLA MODERNITA',TUTTO DA DISCUTERE? Mi sembra di essere arrivato alla conclusione, ancora da verificare parzialmente, che ANCHE I LAICISTI HANNO ( E VOGLIONO IMPORRE ) DEI "VALORI" NON NEGOZIABILI, CHE COME TALI RAPPRESENTANO SCELTE DI PARTE, ad esempio nel campo della bioetica ( incontestabilità del diritto di abortire ) e in quella dei rapporti sociali ( uniformazione totale di maschi e femmine nel campo lavorativo, fino a considerare scandalosa l'esclusione delle donne dalle truppe combattenti, per non parlare del sacerdozio ). I Cattolici hanno il Magistero, con le sue dichiarazioni infallibili e qualle autentiche; i laicisti da parte loro hanno il "politicamente corretto", che si apprestano a fissare ( o hanno già fissato ) con gli strumenti legislativi, come le leggi antiomofobia. C'è un laicismo "giacobino" che vuole imporre dall'alto un certo suo "ordine" anche simbolico ( vedasi il culto della Dea Ragione voluto da Robespierre ) , e un laicismo per così dire "ecumenico" e arcobalenista che pensa di poter costituire l'ethos pubblico accogliendo ecletticamente i contenuti e i simboli di ogni tradizione ( così, l'ora di religione come ora di confronto multireligioso ). Nel primo caso si evidenzia la validità della definizione "dittatura del relativismo" coniata da Benedetto XVI; nel secondo caso si prospettano scenari di confusione e disfacimento anomico del costume ( che confusione si creerà nella mente e nell'attitudine morale in formazione di scolari e studenti con le ore di "supermarket delle religioni"? ).

    Credo che l'assetto più realistico e funzionante sia questo: UN MODELLO SOCIALE-ISTITUZIONALE IMPRONTATO PREVALENTEMENTE ALLA TRADIZONE RELIGIOSA E IDEAOLOGICA DOMINANTE, CON SPAZI DI LIBERTA' PIU' CONTENUTI, MA AUTENTICI, PER LE ALTRE TRADIZIONI. Così non mi scandalizzerei del divieto di costruire campanili di chiese cristiane in paesi islamici, purchè fosse concessa ai Cristiani una libertà di culto e di propaganda discreta e "di basso profilo"; per motivi analoghi non fa più difficoltà per me il crocifisso nei locali pubblici nei paesi di tradizione cristiana ( il modello che vigeva di fatto nell'Italia concordataria di epoca preconciliare ).

    C'è però da fare una sottolineatura importante: la religione-ideologia dominante non può pretendere di conservare il suo status di "prevalenza" se non mantiene una effettiva "egemonia culturale", vale a dire la  capacità di fornire valori riconosciuti e indirizzi legislativi accettati come positivi dalla società nel suo complesso. A conclusione una domanda: LA CHIESA POSTCONCILIARE E' RIUSCITA A MANTENERE ATTRAVERSO I SUOI INTELLETTUALI ORGANICI L'ANTICA EGEMONIA CULTURALE? Qui si ritorna alla questione del valore e degli esiti del maritainismo-dossettismo...

    RispondiElimina
  20. Sono l'anonimo di prima. IL Signore ha tracciato una via difficile: ''passare per la porta stretta'' .Essere informati al suo Santo Vangelo ci dovrebbe far pensare a quelle parole crude di Gesù''Non vi conosco, andate via da me gente malvagia'',ma come noi siamo i tuoi più fedeli seguaci ( cfr. Lc 13,24-28) convertiremo tutti se saremo veri cristiani cioè di Cristo e come Cristo.  I mussulmani , i cinesi sono persone che potrebbero essere ferite da noi, Gesù ci dice attenti amate tutti e come insegna san Paolo tutti vedendo la nostra carità perfetta si potranno in contrare col Signore.

    RispondiElimina
  21. P.S. Babbo Natale piace molto ai polemisti-missionari dell'ateismo come Daniel Dennett. Esemplificare il problema della verificabilità "scientifica" dell'esistenza di "enti" di ragione come quelli proposti dal dogma religioso ( Dio e gli angeli ) attraverso la figura di Babbo Natale stende uno strato di ridicolo che si presta alla bisogna dello scettico negatore. Come dire: chi non è un positivista crede alle favole per bambini ritardati. Bertrand Russell ( o forse Richard Dawkins ) con gli stessi intenti poneva il problema dell'esistenza di una teiera nello spazio... Epigoni di Gaunilone, nella polemica con la "prova ontologica" sant'Anselmo, con la sua "isola meravigliosa"che avrebbe dovuto esemplificare parodisticamente l'"ens quo nihil maius cogitari potest".

    RispondiElimina
  22. Luis Moscardò23 aprile 2010 16:30

    Poche idee e confuse.

    RispondiElimina
  23. da quando la Chiesa ha smesso di essere dogmatica succede anche questo; non abbiamo più pastori credibili: hanno la mente ottenebrata dal ''dialogo ecumenico'' e di conseguenza i laici non possono fare di meglio

    RispondiElimina
  24. E quali dogmi sarebbero stati elliminati dalla Chiesa?
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  25. Tante fedi, nessuna fede.
    Società atea e materialista? No problem, morirà di ridicolo.

    RispondiElimina
  26. <span>Perchè voler salvare a tutti i costi chi vuole a tutti i costi "negar" le proprie origini???  Se si rinuncia ai valori morali intangibili, della persona, della famiglia, è finita!!! Tra meno di 100 anni questo stato di cose non esisterà più!!! L'Europa continua su questa strada di autodistruzione... l'Occidente è malato di relativismo!!! Questo relativismo non vince soltanto tra atei e laici, ma anche nella Chiesa cattolica... perchè ha tradito la sua missione. In essa il dialogo non è più inteso come strumento di conversione, ma esibizione di debolezza. Anche Cristo è stato relativizzato, e proprio dai teologi: per essi non è più l'unico Salvatore, ma una delle vie attraverso cui si palesa il divino. Invito tutti a rimaner saldi nella fede...  alla fine saremo pochi ma buoni<span> ;) ...</span></span>

    RispondiElimina
  27. è l'ennesima emerita pagliacciata che troverà sostegno dell'Uaar e di qualche altra banda di cretini. Invito i ragazzi a disprezzare alla stessa maniera, un venerato simbolo islamico: così la smetteranno di fare i deficenti. dato che i cattolici sono troppo conigli per dirgliene quattro, ci penseranno loro...

    RispondiElimina
  28. Boh ! non capisco la polemica sinceramente.
    Nella foto si vede benissimo il Santissimo Crocifisso contornato da foglietti A4 che rappresentano la stella di uno sceriffo americano, la monografia di un ristorante cinese da asporto, due simboli astronomici, una sfera bicolore....si effettivamente il pupazzo di neve di pezza è di cattivo gusto.
    Ma penso si tratti di una classe di scuola materna.
    Quindi cari amici dov'è lo scandalo ?

    p.s A Repubblica date il giusto spazio che merita...sul fondo della gabbietta dei canarini.

    RispondiElimina
  29. E che cavolo c'entra^
    Matteo

    RispondiElimina
  30. Ha una concezione troppo alta dei chierici e troppo bassa dei laici. Un laico.

    RispondiElimina
  31. tornasse Mussolini. Lui si che rifarebbe mettere il Crocefisso in tutte le auele della scuola e degli uffici pubblici!
    Ma non sarebbe meglio se lo portassimo tutti dentro il nostro cuore e lo facessimo conoscere meglio al mondo?

    RispondiElimina
  32. Certo, come fa il reprobo de capitani!

    RispondiElimina
  33. Si e no. Come ho detto la polemica mi è molto indifferente. Penso che per chi il crocifisso lo porta nel cuore, vederlo appeso in un'aula (e magari sbeffeggiato) non provochi una gioia maggiore. Altrettanto penso che i non credenti in quel Cristo, quelli seri, tra un compito in classe e un occhiolino alla compagna si interessino davvero poco alla presenza di una "statuetta".
    La questione è ridotta a questione "di principio". Ed è sulle questioni "di principio" che in genere gli uomini si accapigliano e si scontrano per il semplice gusto di litigare.

    RispondiElimina
  34. Salute sor Bartimeo.

    Ultimamente cciò problemi........
    poi c'è stata à Divina Misericordia...........
    e nun me và dè esser duro.

    eppoi va a finì che sò solo criticone dè post artrui (certo critico er pensiero nun la persona)
    e nun cciò contenuti
    e forse è meglio che li polipi
    se cucinino nell'acqua loro

    nzomm gli è un periodo no

    RispondiElimina
  35. beh,ke dire...non faccio parte della classe,ma l'idea credo sia partita da me(anche in classe mia,infatti,sono presenti tali simboli)
    da questa bellissima conversazione,si ha la prova che non riuscite ad accettare le altre religioni,le altre opinioni,etc.@ospite:deficenti mi sembra proprio un termine di fratellanza e amore...tu si che reincarni lo spirito cristiano!!!siete voi la piaga della società,voi cattolici che non accettate gli altri perchè diversi...gesu cristo,come lo descrivete voi,vi avrebbe per primo "cazziato" per come vi comportate...R-I-D-I-C-O-L-I

    RispondiElimina
  36. Luca Zamborlin24 aprile 2010 17:40

    Sono uno studente della classe che ha partecipato a questa iniziativa intelligente.
    Penso che non abbiate assolutamente capito il significato di questo "gesto" visto che i vostri commenti si limitano a criticare il pupazzo di neve... inoltre penso che in uno stato Laico le scuole pubbliche debbano essere Laiche: il preside ha deciso di mettere il crocefisso in ogni classe e noi, molto educatamente e civilmente, abbiamo affisso gli altri simboli religiosi, per equiparare. La cosa preoccupante tuttavia è il fatto che il crocefisso non c'è MAI stato nelle classi del liceo e nessuno si è mai lamentato del fatto, fino a quando non è nato questo "scandalo mediatico"... riflettete.

    RispondiElimina
  37. @Caterina63 dici che babbo natale e garibaldi sono le nuove divinità...quindi pensi che napolitano sia una divinità? O.o

    RispondiElimina
  38. @luca hai perfettamente ragione! il bello è che l'affissione è avvenuta proprio dopo la sentenza della corte europea dei diritti dell'uomo!
    ma tanto la vostra ideologia vi rende ciechi a tutto,tranne che al vostro DIO...beh,continuate cosi fratelli!sai cosa mi fa molto riflettere e un po sorridere?? è che ora noi ma soprattutto voi,gente credente e praticante,stiamo discutendo di ciò,perchè è comodo parlare di queste cose...perchè non parlare degli scandali che in queste settimane stanno mostrando un lato orribile della chiesa in tutto il mondo?perchè non parlare delle lettere di sua santità che mandava per cercare di risolvere "questi problemi" sottovoce,senza provvedimenti seri????
    si sta parlando,cari amici,DI TRAUMI CHE I BAMBINI SI PORTERANNO PER TUTTA LA VITA,e voi state qui a parlare di un'iniziativa di alcuni studenti...pessimi

    RispondiElimina
  39. bigotti sfigati, è per colpa vostra che l'evoluzione umana si è fermata..

    RispondiElimina
  40. voi si che siete gente di cultura signori tanto parlare senza sapere vi piace filosofare ma non conoscete nemmeno socrate a quanto pare, inoltre la religione è l'oppio dei popoli, non aggrappatevi a false speranze intimoriti, meglio aspirare ad una vita migliore in questo mondo che in un altro fasullo creato da manipolatori di masse, non fatevi guidare guidatevi da soli

    RispondiElimina
  41. scaduto jacopo24 aprile 2010 20:25

    io sono un altro compagno di quella classe, e non so dalle tue parti come sia costume ma di solito non è mai simpatico chi si crede più intelligente di tutti, ci chiami ciechi ci conosci? ti stai battendo per il tuo dio o per tè? hai timore che subirai la sua ira se non lo fai? penso (e come mia opinione è sicuramente fallace)che se invece di provocarci e provocare cercassimo di conoscere realmente non si starebbe a parlare su questo blog

    RispondiElimina
  42. scaduto jacopo24 aprile 2010 20:25

    grande master

    RispondiElimina
  43. Politicamente Scorretto24 aprile 2010 20:48

    Si è vero noi siamo il massimo dell'evoluzione. Te invece cosa sei? Un amoeba?

    RispondiElimina
  44. @politicamente scorretto non insultare.primo. secondo:non esiste il massimo dell'evoluzione,perchè cio comporterebbe la perfezione...ma non è Dio la perfezione??quindi accettate che ci siano gente che la pensano diversamente da voi!

    RispondiElimina
  45. Politicamente Scorretto24 aprile 2010 20:52

    Claudio sei una capra omologata e non te ne rendi conto. Vivi in una gabbia che ti sei costruito da solo e non te ne accorgi.

    RispondiElimina
  46. Soprattutto no sa che Gesù Cristo si scrive maiuscolo ...
    Matteo

    RispondiElimina
  47. La scuola non è vostra ... sia chiaro! E laico non vuol dire relativista ed ateo!
    Impara la storia poi parla e scrivi!
    Ma non è colpa tua!
    Matteo

    RispondiElimina
  48. Dio si crive maiuscolo... poi in quanto a bambini traumatizzazti visto quello che scrivete ( riproposizione di TITOLI di aarticoli e non contenuto di articoli) beh! UN bel trauma intelletivo lo avete decisamente!
    Una ideologia, somaro, è un modello/paradigma che si impone con la violenza e scollegandolo dalla realtà!
    Ora la Vostra è IDEOLOGIA la nostra NO!
    Studia!
    Matteo

    RispondiElimina
  49. In che cosa consiste il pensiero se non unire ciò che è diverso? Bravo! La vostra raccolta di figurine è tutto tranne che pensiero!
    Studia un pochino di Platone, almeno, e poi ne riparliamo! Poi sull'evoluzione perfetta ... rileggiti il "siate perfetti come il Padre mio che è nei cieli" e poi ne riparliamo! Già! Ma il tuo concetto di evoluzione ( materialista e darwinista) prevede l'eliminazione della diversità attraverso l'indifferenza tra valori. Ergo per te il Male è trionfante! Lascia stare! Sei inconcludente e suicida!
    Lascia stare che sei da asilo!
    Matteo

    RispondiElimina
  50. Appunto! Idolatri del Vostro ego! Lascia stare che non sai di che cosa parli!
    Studia, soffri e fai fatica e poi parla!
    Ti piace Vecchioni?
    Matteo

    RispondiElimina
  51. politicamente scorretto: vedo che, com'era prevedibile, non hai capito ciò che volevo dire e invece hai risposto in modo tutt'altro che attinente, per di più insultando. la vogliamo smettere di fare i balordi su internet? siamo tutti bravi a scrivere insulti dietro a uno schermo, quindi per favore risparmiaci il tuo delirio di onnipotenza da tredicenne. ora, cortesemente, vai a spararti un rosario che è meglio, và.
    e nel caso vorresti rispondere, argomenta quello che dici e non parlare solo superficialmente please :)

    RispondiElimina
  52. Iacolettig Luca24 aprile 2010 21:56

    Le ultime affermazioni non sono un argomento.
    "Deficienti" non è del tutto errato: manca (deficere) infatti Verità.
    E' falso affermare che noi cattolici non accettiamo gli altri, bensì non accettiamo gli errori. Similmente, non si dovrebbe accettare una persona se questa crede 2+2 fare 5, invero si rigetta l'errore. Qui, l'errore sono le altre "religioni".
    L'iniziativa non è "intelligente" ma blasfema: è contro il primo Comandamento (non avrai altro dio all'infuori di Me).
    Sicuramente Gesù Cristo si avrebbe "cazziato": in quanto peccatori necessitiamo di ammonimenti; non credo sia questo però il caso.
    In uno stato "laico" la scuola deve ugualmente mantenersi confessionale; lo stato "laico" è già un'errore, non è concesso però assommare gli errori aggiungendo la cosidetta "laicizzazione" della scuola.
    Non è possible affermare queste azioni essre state eseguite "educatamente e civilmente" se non nel campo delle "educazione" e "civiltà" proprie dell'umanitarismo massonico, pure queste errate e perniciose.
    La nostra non è un'ideologia ma la Religione; altre sono ideologie (comunismo, nazionalsocialimo...), altre sono credenze o filosofie di vita (induismo, maomettanesimo, giudaismo...).

    Infine, per svelare un po' della coltre circa il luoghi comuni su Nostro Signore e la sua Dottrina, una sua frase, assai poco "tollerante" ed "ecumenica": "Chi non è con me, è contro di me e chi non raccoglie con me, disperde".

    RispondiElimina
  53. Iacolettig Luca24 aprile 2010 22:31

    Vabbè, però l'insulto gratuito neppure concorre all'apologetica...

    RispondiElimina
  54. Una buona apologetica fa uso anche dell'insulto dell'avversario quando necessario. Mai letto qualche libro di Gnocchi e Palmaro? hehehe :-)

    RispondiElimina
  55. Iacolettig Luca24 aprile 2010 22:41

    Letti, letti...
    Ma che volete.... sono incline ad Amerio con cangiamenti, principii e circiterismi! ^_^

    RispondiElimina
  56. <span>Mi compiaccio con Luca Iacolettig. 
    Alla sua età trovare ragazzi così preparati è raro.</span>

    RispondiElimina
  57. L'insulto appartiene alla dimensione teorica dell'apologetica! Ergo è più che ammesso!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  58. Luis Moscardò25 aprile 2010 11:17

    Invece di attaccar roba al muro imparate l'ortografia.

    RispondiElimina
  59. Luis Moscardò25 aprile 2010 11:21

    Ah ah ah, c'è qualcuno che ancora crede nell'evoluzione! Invece di attaccar roba ai muri studiate la biologia.

    RispondiElimina
  60. Luca Zamborlin25 aprile 2010 12:30

    quindi il motivo di questa grande discussione è l'aver calpestato il primo comandamento!?!?!?!?!?!?!?
    Il primo comandamento vale solo per chi è cristiano e ci crede... evidentemente chi ha intrapreso questa iniziativa ci crede poco o non ci crede per niente, quindi per chi ha intrapreso questa iniziativa "non avere altro dio al di fuori di me" non è altro che una frase senza significato.

    RispondiElimina
  61. vedete,io sarò anche una da asilo,però dal vostro atteggiamento offensivo nei miei confronti e nell'affrontare la questione in generale...chi sono i bambini?DOVETE ACCETTARE CHE UNO LA PENSI DIVERSAMENTE DA VOI...MA NON DOVETE INSULTARCI,MA BENSì ARGOMENTARE LE VOSTRE TESI...se no da noi non avrete rispetto,ma solo un sentimento di disprezzo.io dico solo:il nostro(loro,io non faccio parte della classe) gesto non è offensivo,come voialtri avete inteso;dovete accettare tutti,solo così vi dimostrerete veri cristiani;oppure vabbè,ok,disprezzate chiunque non creda nel vostro DIO..ma sappiate che allora per noi siete cristiani come quelli del medioevo,e meritate
     solo odio..se è questo che volete...

    RispondiElimina
  62. beh,almeno te cerchi di argomentare!anche se tutto quello che dici è criticabile:come fai a dire che l'iniziativa è blasfema perché è contro il primo comandamento??i comandamenti non sono leggi,che tutti dobbiamo rispettare,infatti riguardano solo i cristiani e,si se voi non li rispettate,allora cadrete in errore.NOI NO!secondo,lo stato è laico deve rimanere tale:io credo che la religione faccia parte della nostra cultura,ma credo sia sbagliato mettere un simbolo di essa in una scuola pubblica(se a me non da fastidio la presenza in se,voi non morirete se non è presente..).poi sull'ultima frase che dire,è discordante dalla politica a cui fa capo il vaticano;preferisco voi(oddio,no!) almeno che siete coerenti..anche se,come voi odiate noi,beh da noi solo odio riceverete

    RispondiElimina
  63. Il primo comandamento non vale solo per il cristianesimo ma per tutte le religioni!
    Infatti una religione prevede
    1) Un dio solo e non una serie di dei
    29 Un Dio creatore
    3) Un Dio salvatore
    4) Un Dio che, essendo creatore, diviene per necessità un Dio contrario a tutto ciò che è morte e divisione
    Ergo, somaro, il primo comandamento vale  non solo per chi è cristiano, ma per chiunque creda in Dio e per chiunque ritenga che lo stato non sia Dio!
    Ribadisco, somaro, ma non è colpa tua!
    Matteo

    RispondiElimina
  64. Somaro!
    Tu non la pensi da chi la pensa diversamente da te! Perchè tu ritieni di avere la verità in tasca e la moralità in mano!
    Non so se ti rendi conto di quanto ti contraddici ( fatto un happy hour lungo ieri sera?).
    Infine se tu, come dici, ameresti il prossimo tuo non avresti nessun sentimento di disprezzo nei confronti di alcuno! Ma, va da sè, chi non è "nullo" come te, va da te odiato! Ergo, odi Cristo che ha dato a tutti la possibilità di essere qualcuno!
    Inmerito al medioevo ... studia, somaro ma non è copa tua, perchè se ci fu un period d'oro fu proprio quello!
    Ma, va d asè, la colpa non è tua!
    Comunque il tuo finale la dice lunga "meritate odio" ... e vieni a fare la morale a chi mette, razionalmente, in risalto il tuo errore e lo accusi di integralismo?
    Ma lascia stare che non sai nemmeno quello che dici! E se lo sai è meglio che ti curi con il prozac! Anzi ... meglio un p' di Platone e di Aristotele!
    Somaro!
    Matteo
    PS in merito ad argomentare, somaro, lo avessi fatto uno volta!!!

    RispondiElimina
  65. Pera ... mmmmm! Puzza di fatto!
    Matteo

    RispondiElimina
  66. ti devo dire una realtà sconcertante....

    Dio...

    Non...

    ESISTE!

    RispondiElimina
  67. Luca Zamborlin25 aprile 2010 16:08

    Caro Bartimeo allora non hai capito che forse c'è gente che NON crede nell'esistenza di dio, di allah, di shiva, di vishnu & co.
    A queste persone dei 10 comandamenti non gliene frega assolutamente niente, e queste persone ti assicuro che vivono benissimo anche senza seguirli.
    Per quanto riguarda il dio creatore, hai mai sentito parlare del big bang o dell'evoluzione?
    Il medioevo inoltre per la chiesa è stato tutt'altro che un periodo d'oro:
    1)numerose crociate che hanno ucciso (INFRANTO IL QUINTO COMANDAMENTO) centinaia di migliaia di persone solo perchè di religione diversa.
    2)La chiesa venne accusata di:
      -simonia: compravendita di cariche ecclesiastiche (per scopi strettamente politici)
      -nicolaismo: mancato rispetto del celibato sacerdotale (INFRANTO IL SETTIMO COMANDAMENTO)
      -sterminio dei popoli nelle americhe (INFRANTO IL QUINTO COMANDAMENTO) nel nome di dio (INFRANTO IL PRIMO COMANDAMENTO!!!!!!!!!!!!!!!!)
      -ma la cosa che fece traboccare il vaso e che fece veramente incazzare Lutero fu la compravendita delle indulgenze (INFRANTO IL SETTIMO      COMANDAMENTO) solo ed esclusivamente per costruire la cupola della basilica di San Pietro.

    RispondiElimina
  68. Politicamente Scorretto25 aprile 2010 16:12

    Disse lo stolto

    RispondiElimina
  69. Politicamente Scorretto25 aprile 2010 16:15

    Bravo. Quando ti sarà passata la crisi adolescenziale, prendi in mano qualche libro di storia vera e non il sussidiario. Vedrai che la storia non è quella che hai imparato alle superiori.

    RispondiElimina
  70. Infatti,come ragionevolmente afferma Politicamente Scorretto tutto ciò non è mai successo è solo un'invenzione di gente che ha perduto la fede nel nostro Signore e nella Santissima Chiesa.Le crociate furono infatti solo una corretta forma di propaganda religiosa per portare la parola di Dio in terre ricche di infedeli.Uccidendo in nome del Nostro Signore come è giusto che sia e dovrebbe essere ancora oggi.
    Le false accuse suddette sono invece esclusivamente frutto di ateismo e miscredenza.
    Possa il Signore portare luce e speranza a tutti voi o in caso contrario bruciarvi tra le fiamme dell' inferno.

    RispondiElimina
  71. Politicamente Scorretto25 aprile 2010 16:39

    Grazie. Ricambio l'augurio :-)

    RispondiElimina
  72. Luca Zamborlin25 aprile 2010 16:49

    beh le crociate sono corrette tanto quanto la jihad, e fidati che non sono molto daccordo con la jihad. Mi dispiace dirti caro Politicamente Scorretto che la storia non è interpretabile come la bibbia.
    numerosi documenti di svariati storici dimostrano quanto ho citato sopra, mi sembra piuttosto strano che soltanto un ristretto gruppo di "illuminati", facente parte di un misero blog di bigotti, conosca veramente la Storia.
    ma se metti in dubbio la storia come fai a credere alle idiozie scritte sulla bibbia?!?!?!?!?!
    Serpenti che parlano, zombi che resuscitano, donne che rimangono in cinta per miracolo, apparizioni misteriose di "angeli" & co.
    non dico che non sia interessante, anzi devo dire che è un gran bel libro, peccato che sia solo un fantasy.

    RispondiElimina
  73. Le crociate sono state corrette, la jihad no, perchè il vero Dio è il Nostro Signore perchè noi ne siamo convinti e questa è la verità assoluta, così come la Bibbia recita solo la pura verità, e di ciò siamo certi perchè è così che stanno le cose.

    RispondiElimina
  74. Politicamente Scorretto25 aprile 2010 16:59

    Come fai a dire che è un bel libro considerando il fatto che ti esprimi come una capra, indice questo, di un tremendo analfabetismo di ritorno dovuto proprio alla mancanza di lettura?

    RispondiElimina
  75. Probabilmente non ha ascoltato abbastanza messe per capire la profondità di questo magnifico libro

    RispondiElimina
  76. Luca Zamborlin25 aprile 2010 17:11

    purtroppo, caro Politicamente scorretto, ho dovuto passare i primi 10 anni della mia ancora breve vita credendo che dio e babbo natale esistessero
    In questi 10 anni ogni domenica, a Pasqua, a Natale, ecc... andavo a messa e devo dire che la parte più interessante era proprio quando il prete (o ciarlatano) leggeva un passo della bibbia. PROSCIUTTO so che è difficile ma ti chiedo di fare un piccolo sforzo: prova a paragonare le due "guerre sante"; noterai che non c'è molta differenza.

    RispondiElimina
  77. Politicamente Scorretto25 aprile 2010 17:12

    Effettivamente può essere che abbia passato più tempo con te e con suoi amici emo a tagliarsi le vene piuttosto che leggere.

    RispondiElimina
  78. Manco il sussidiario ... il bignami!
    Continua, il somaro, a guardare alle paglizze e dimentica, così tanto per dire, il miliardo di bambini ammazzati dai senza Dio!
    Matteo

    RispondiElimina
  79. Ma visto il fatto che degli idioti parlino direi che i miracoli esistono e continuamente!
    Somaro!
    Matteo

    RispondiElimina
  80. Gli altri dieci li hai passati a consumarti il cervello con il de sestu?
    Matteo

    RispondiElimina
  81. Politicamente Scorretto25 aprile 2010 17:19

    Oh no poveretto! E dunque sei stato traumatizzato? Povero cucciolo in crisi adolescenziale. Dunque sei appena uscito dall'uovo e sai già tutto del mondo? Allora davvero sei una scimmia ben evoluta! Evoluta ma ignorante. 

    RispondiElimina
  82. Politicamente Scorretto25 aprile 2010 17:29

    Hai una vita molto triste mi sa. Dal tuo nome si capiscono molte cose...

    RispondiElimina
  83. Luca Zamborlin mai sentito parlare di "ironia" ? ;)

    RispondiElimina
  84. Iacolettig Luca25 aprile 2010 18:31

    E come si fa a sapere che età ho?

    RispondiElimina
  85. Iacolettig Luca25 aprile 2010 18:39

    Non sono argomentazioni.
    Se io non credo che l'erba è verde, essa sarà di un altro colore? E gli altri devono rispettarmi perchè ho una "opinione" diversa?
    No, il mio errorre va corretto.
    Se non credo, in Italia, che ammazzare sia contro la legge, non commetto reato ammazzando uno? Gli altri devono rispettarmi perché  ho una "opinione" diversa?
    No, la legge vale ugualmente.
    L'errore di cui sopra ha origine dal soggettivismo; per taluni è così, per altri diversamente.
    No, per tutti vale ugualmente, come dimostrato.

    I comandamenti, dunque, essendo legge divina, hanno da essere rispettati da tutti; ecco dunque la necessità della conversione alla Religione, abbandonando le credenze o le filosofie di vita contrarie ad essa.

    Kyrie, eleison!

    RispondiElimina
  86. Iacolettig Luca25 aprile 2010 18:40

    Intendevo: non sono argomentazione quelle scritte da Luca Zamborlin...

    RispondiElimina
  87. Iacolettig Luca25 aprile 2010 18:44

    I comandamenti sono leggi.
    Gli Stati hanno come obbligo morale aderire alla legge naturale ad alla legge divina.Vedi sotto.

    Inoltre noi non dobbiamo odiare, ma amare il prossimo; cercando sopratutto la sua Salute eterna.

    RispondiElimina
  88. Iacolettig Luca25 aprile 2010 18:48

    Lo stolto dice in cuor suo: Dio non esiste.
    Vabbè, ma che c'entra. Ci credeva pure Voltaire...

    Vedere comunque le cinque vie dell'Aquinate e, su chi può far presa, la prova ontologica di S. Anselmo; se non sbaglio S. Tommaso la rigetta....

    RispondiElimina
  89. Iacolettig Luca25 aprile 2010 18:58

    Il quinto comandamento si infrange nell'uccidere l'innocente, ossia omicidio volontario. Non è questo il caso.
    Il mancato rispetto del celibato sacerdotale riguarda il VI, non il VII. Ma di ciò si macchiano i singoli, non la Chiesa; nota l'espressione "casta meretrix".
    I popoli nelle americhe sono stati sterminati precipuamente da eretici ed appartenenti a sette (vedi Indios del nord america).
    La "vendita delle indulgenze" appartiene alla vulgata neoterica e non vale assolutamente nulla; non fu quella che fece traboccare il vaso per Lutero; il suo problema fu il principio di autorità conferito da Cristo alla Chiesa, il quale il porcus Saxoniae volle divellere per fondare una comunità propria. Inoltre il cosidetto obolo faceva parte di quell'azione che, assieme alla confessione ed alla Comunione, poteva far ricevere l'Indulgenza; così il Papa aveva concesso.
    Ancor'oggi potrei offrire un'obolo, adempiendo all'opera di carità, per acquistare (questo è il termine adatto, che non ha a che fare con la compravendita) un'Idulgenza.

    RispondiElimina
  90. Iacolettig Luca25 aprile 2010 19:14

    Evidentemente i giovani di cui sopra chissà a che "messe" hanno preso parte...
    Intelligenti pauca...

    RispondiElimina
  91. Mai provato a fare un rito satanico?

    RispondiElimina
  92. Triste ??? Noooo..il Signore mi da' forza felicità e speranza :)

    RispondiElimina
  93. Sisi è molto interessante, 1 po' troppo sangue per i miei gusti però...

    RispondiElimina
  94. Tu invece a quanto pare hai formato tutta la tua cultura leggendo unicamente la bibbia, complimenti!! Lì che si trova la vera storia non sui testi scolastici

    RispondiElimina
  95. Probabilmente l'ha traumatizzato il parroco..si sa come vanno sempre a finire queste cose..

    RispondiElimina
  96. Iacolettig Luca25 aprile 2010 20:07

    Vabbè... che ci fa Satana senza Dio non si sa...

    RispondiElimina
  97. Si! Sentito parlare di ironia ... ma anche letto cazzate di deficenti!
    Molto deficenti!
    Redazione dai sono i soliti troll mandati dai soliti noti!
    Un bel antipidocchi e si riparte da capo!
    Matteo

    RispondiElimina
  98. Sai Luca! Le zecche di sopra, zecche o pidocchi ( parenti sono) hanno un problemino! Non hanno mai fatto fatica!
    Lasciali perdere è primavera! E ci pensa il DDT a sistemare certi soggetti che, mantenuti da qualcuno, non hanno di meglio da fare che guardarsi allo specchio e descriversi per quello che sono!
    Matteo

    RispondiElimina
  99. Luca Zamborlin25 aprile 2010 21:28

    giusto bartimeo!! hai finito le argomentazioni, non sai più come difenderti, la tua religione difettosa non da spiegazioni concrete, allora eliminiamo nel vero senso della parola il problema; questo si che mi sembra ragionevole.
    Poi volevo ricordarti che io sono entrato in questa discussione perchè faccio parte della classe che ha svolto questa iniziativa, NON SONO UN SEMPLICE TROLL!

    RispondiElimina
  100. Luca Zamborlin25 aprile 2010 21:30

    scusa PROSCIUTTO ma ti avevo confuso con questi integralisti bigotti, so che non è bello quindi ti chiedo nuovamente scusa. ;)

    RispondiElimina
  101. povero pirla di un ciellino.

    RispondiElimina
  102. Figurati..il bello è che loro la pensano davvero così

    RispondiElimina
  103. Deficenti perchè non la pensano come te e qualche altro creazionista minorato mentale...

    RispondiElimina
  104. <span>Gentile Sig. Zamborlin, quella che Lei ed i Suoi colleghi hanno reputano rappresentare un'iniziativa autonoma del Preside, in realtà, costituisce un obbligo di Legge, al quale, da quanto Lei riferisce, non si era precedentemente offerta la debita ottemperanza.  
     
    Ciò posto, alquanto mi preoccupa la Sua affermazione : " ... noi, molto educatamente e civilmente, abbiamo affisso gli altri simboli religiosi, per equiparare ... ", giacché, con questa equiparazione, viene ad appalesarsi l'esistenza di un evidente abisso di conoscenza che ha impedito di cogliere la comprensione dell'assoluta improponibilità culturale della divisata equiparazione, proprio con riferimento a quell'ambito culturale che, nell'ambito dei Vostri studi, avreste dovuto, almeno in parte, essere posti in grado di poter compenetrare.  
     
    D'altro canto, i Suoi accenni alle più viete tematiche di un laicismo, tanto ideologicamente militante, quanto strumentalmente ignaro degli obblighi derivanti dai Trattati intercorrenti fra lo Stato italiano e la Santa Sede, porterebbero altresì a propendere in favore dell'apprezzamento del fatto sopra stigmatizzato nelle forme di una presa di posizione politica che, forse, potrebbe essere stata indotta in Voi studenti, attraverso una preparazione scolastica assai sommaria e precipuamente orientata all'indottrinamento, anziché ad un'obiettiva crescita culturale. </span>

    RispondiElimina
  105. Ribadisco la mia vivissima impressione circa la Vostra totale impreparazione culturale; il che, evidentemente, più che una colpa, costituisce piuttosto una disgrazia e, per questo, assai mi dispiace per Voi.

    RispondiElimina
  106. Ahhhh! Ecco il moderato! Ti danno fastidio quelli di CL perchè insegnano a stare al mondo senza fare le zecche!
    Studia somaro!
    Matteo

    RispondiElimina
  107. Vedi che sei un somaro? E quando sarai promosso ...sarai un somaro patentato!
    Deficente significa che manchi di qualcosa!
    Manchi di intelligenza perchè:
    1) non ti poni domande
    2) non hai risposte
    3) ritieni di essere il centro del mondo
    Sei una perfetta e milanese "trottola"!
    Studia somaro!
    Matteo

    RispondiElimina
  108. Redazione di Messainlatino.it26 aprile 2010 13:52

    OK: la moderazione si distrae, e questo è il livello a cui si scade?

    Bella capacità apologetica! Insulti, anziché argomentazioni. Qualcuno potrebbe prendersi la briga, pacatamente e con educazione, di spiegare a questi ragazzi, che non hanno fatto se non applicare il messaggio indifferentista e sincretista che passano tutti i media (e non solo: anche molti settori della Chiesa, da Assisi in giù), il semplice principio di non contraddizione: dato che le varie religioni non dicono la stessa cosa, non possono essere tutte egualmente vere. O una è vera e le altre false, o sono tutte false (come conclude coerentemente l'ateismo). Ognuno di noi è chiamato a cercare seriamente quella Verità, perché è la sola che salva. E una volta raggiunta, a dar conto dei fondamenti di quella conclusioni: gli insulti, lungi dal persuadere, squalificano l'insultante.

    L'accozzaglia di simboli religiosi, in definitiva, è una stupidaggine già principalmente sul piano della mera logica. Meglio piuttosto il catello "Vietato fumare" e basta.

    RispondiElimina
  109. E dai Redazione! abbiamo fatto un po' di sana apologia della parola...ccia!
    abbiamo adattato il linguaggio al loro! Una questione di chiarezza! Sai! Se si parla una lingua diversa dall'interlocutore il dialogo non funziona!
    Poi mi sembra che le motivazioni da voi addotte siano state portate in almeno una decina di post!
    O sbaglio?
    Matteo

    RispondiElimina
  110. Luca Zamborlin26 aprile 2010 14:20

    cara redazione, prima che la cassazione decise di non mettere nessun simbolo religioso in pubblico, non c'era nessun crocefisso, tutti vivevano felicemente, e soprattutto nessuno lamentava la sua mancanza. Il nostro preside, conosciuto gia in altre scuole per episodi particolari, decise allora di andare CONTRO la decisione della cassazione, imponendo l'affissione di un crocefisso in ogni classe. Noi non potendo toglierlo (pena ADDIRITTURA la sospensione) abbiamo deciso di decorare quel simpatico addobbo con altri simboli religiosi. ripeto: IO SAREI MOLTO PIù FELICE SENZA NESSUN SIMBOLO RELIGIOSO, MA QUESTO EVIDENTEMENTE NON è POSSIBILE!!!!!!!

    RispondiElimina
  111. Gentile Redazione!
    Ma sbaglio o è stata una sentenza della corte Europea?
    se non sbaglio la cassazione diede torto alla famiglia che fece ricorso contro la presenza del crocefisso in classe !
    Questi allora si rifecero alla corte europea dei diritti dell'uomo che diede loro ragione.
    si può ricostruire con precisazione per l'infante la questione?
    Infine, sempre per l'infante, quando la cassazione cassa significa che c'è una vis directiva ed una coercitiva nella sentenza. Da un lato dice :" si fa così" dall'altra dice " chi non fa così commette un reato". siccome la scuola è pubblica ed amministrata in base alle leggi dello stato e la corte ha sentenziato che li deve esserci il Crocefisso il tuo gesto è punibile penalmente!
    In conclusione: se vuoi che intorno al Crocefisso ci siano le figurine degli antenati ed altri simboli ( che ribadisco a differenza del crocefisso rappresentano teocrazie) fai un esposto o indici un referendum. Il tuo/vostro è stato un atto violento!
    Stammi bene e studia!
    Matteo
    PS La sospensione è il minimo. Si tratta di danneggiamento, sottrazione di bene pubblico!

    RispondiElimina
  112. Politicamente Scorretto26 aprile 2010 14:33

    Grazie a Dio.

    RispondiElimina
  113. Peccato che il crocefisso stesso rappresenti 1 teocrazia in primo luogo, con tutti i significati di pace e concordia che si porta comunque dietro, ma certamente non è l'unico simbolo...vedrei molto più corretto e coerente esporre il simbolo della pace nelle scuole, invece che attaccare la foto di napolitano, il che sembra quasi una divinizzazione di quest'ultimo.
    Il problema sta nel fatto che viviamo in un paese pseudolaico dove viene esposto uno e un solo simbolo religioso, poichè altro non è.A questo punto sarebbe più coerente dichiarare l'Italia un paese cattolico...
    Qua mi sa che deve studiare qualcun'altro...e non solo sulle sacre scritture..

    RispondiElimina
  114. No.. grazie ad una società ipocrita O:-)

    RispondiElimina
  115. Altro che sospensione..bisognerebbe bruciarli!!

    RispondiElimina
  116. Politicamente Scorretto26 aprile 2010 15:07

    Non vedo dove stia il problema nella teocrazia cattolica

    RispondiElimina
  117. Luca Zamborlin26 aprile 2010 15:21

    caro bartimeo tu hai detto che la scuola è pubblica ed è amministrata in base alle leggi dello stato?
    Cosa dice l'articolo 3 della Costituzione italiana? 
    "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, DI RELIGIONE..."
    Evidentemente chi l'ha scritta non pensava che si potessero creare dei problemi così ridicoli riguardo ad un addobbo che, per lo Stato laico, non deve avere nessun significato particolare rispetto agli altri simboli religiosi.
    Poi se hai così tanto tempo da perdere vai dal preside e proponi la sospensione per il NOSTRO "atto violento", sempre che ti dia ascolto...

    RispondiElimina
  118. Redazione di Messainlatino.it26 aprile 2010 16:05

    Bah: se il vostro gesto nasce come ribellione contro il Preside e per esprimere sentimenti ateistici, quanto meno significa che il cervello vi funziona ancora: avete capito perfettamente che l'accozzaglia indifferenziata di simboli religiosi è appunto un insulto alla Religione (a tutte quante, anzi). Dio vi perdoni il voluto insulto, e la propaganda ateista, e vi porti a conoscerLo. Capirete un bel giorno che ci son più cose in cielo e in terra di quelle che riconosce la vostra personale (e adolescenziale) filosofia.

    Resta comunque che la vostra professoressa, che nel gesto ci vede un messaggio sdolcinato di pace e di amore, è una citrulla (oops, avevamo raccomandato: basta insulti). A meno che anche lei non voglia nascondere, dietro quell'ipocrita dichiarazione, il significato reale del gesto: una bella contestazione al preside. Cosa per la quale, essendoci tutti più o meno passati, non staremo a tirare la prima pietra. 

    RispondiElimina
  119. Il problema sta nel fatto che si espone uno e un solo simbolo teocratico in un luogo pubblico e di conseguenza laico...non ci arrivi ?

    RispondiElimina
  120. Qualcuno confonde l'insulto alle religioni con il rispetto verso TUTTE  le religioni..forse la redazione non ha capito che uno stato moderno non dovrebbe essere governato seguendo un'idea esclusivamente religiosa e prendendo la dottrina cattolica come unica e vera ma seguendo ideali di libertà e giustizia..quando accendiamo il cervello ?? :)

    RispondiElimina
  121. Politicamente Scorretto26 aprile 2010 17:15

    Perché una e una sola è la vera religione: la religione cattolica. Le altre sono false. Chi se ne frega della laicità. Chi se ne frega della costituzione.

    RispondiElimina
  122. Stolto è l'uomo che non si pone il dubbio e rimane arenato alle proprie idee..

    RispondiElimina
  123. Politicamente Scorretto26 aprile 2010 17:30

    Questo dillo a te stesso piccolo odifreddi in miniatura. E bada che odifreddi è un insulto.

    RispondiElimina
  124. Dirlo a me stesso ?..sei tu il fanatico fondamentalista...non c'è molta differenza fra te ed 1 estremista musulmano che accetta il proprio credo solo perchè gli è stato impartito..se tu fossi nato in Arabia Saudita(sempre che tu sappia dove si trova) saresti sicuramente musulmano poichè non hai neanche la forza mentale di porti la domanda sull'esistenza del divino che tanto affermi.
    Ma è inutile discorrere con te, la tua intelligenza non ti permette altro che insultare non essendo tu capace di costruire un dialogo con i tuoi pochi argomenti deboli.
    Da quello che scrivi mi pongo anche seri dubbi sul fatto che tu abbia almeno la licenza elementare o meno..Io se fossi in te ricomincerei il percorso scolastico, sicuramente ti gioverebbe. ;)

    RispondiElimina
  125. No! Ai miei tempi funzionava meglio! Quattro calci ben posizionati e... zitto studia ed impara a ragionare!
    Matteo

    RispondiElimina
  126. Prosciuuo e melone ... vai a dire ad un mussulmano che la sua religione è identica a quella ebraica e poi vedi dove ti infali il tuo pacifismo.
    Infine! Tu vuoi la tua ateità! Nessun èproblema. Io voglio la mia laicità e quindi resta lì il Crocefisso. Se lo togli tu fai un atto di violenza a me e mi costringi a vedere il tuo nulla. Mentre se resta lì non dà fastidio a nessuno. Basta non guardarlo.....oppure ti dà fastidio perchè mette in discussione la tua coscienzuola?
    Ti costringe a pensare... e se fosse vero?
    Dai, un fighetto come te, tutto di un pezzo che ha paura di un uomo nudo, violentato, morto su due pezzi di legno! Suvvia che uomo sei?
    Matteo
    PS comunque redazione questo post è decisamente divertente ed aniimato! Viva l'apologia della parola...ccia!

    RispondiElimina
  127. La mia ateità hahah questa è buona..peccato che tu voglia la tua cattolicità non laicità, personalmente il crocifisso non mi dà alcun fastidio, ma a differenza tua non penso egoisticamente solo a me stesso...ancora non capisci...è una questione di principio, se 2 + 2 fa 4  stato laico=scuola laica= niente crocifisso.

    P.S Sono cristiano..risparmiati le accuse di ateismo...

    RispondiElimina
  128. Politicamente Scorretto26 aprile 2010 19:40

    Mi fa piacere che anche tu ringrazi la società :-)

    RispondiElimina
  129. Politicamente Scorretto26 aprile 2010 19:44

    Sei un ateo materialiter.

    RispondiElimina
  130. Politicamente Scorretto26 aprile 2010 19:47

    stato laico= scuola laica = niente crocifisso = mezze calzette come te

    RispondiElimina
  131. Embeh! SOMARONE...non sai che uno dei problemi del cristianseimo è l'ateismo cristiano, ovverosia trasformare Cristo in un buon uomo tollerante di tutto e tutti! stato laico= stato che non crocefigge l'uomo= stato con il crocefisso sui muri!
    Studia, imparar a ragionare, sii indipendente economicamente e poi parla!
    Matteo

    RispondiElimina
  132. babbo di minchia l'evoluzione non si è fermata con i pollici prensili eh

    RispondiElimina
  133. Dimenticavo...somarone! Il Cristiano è colui che dona Cristo quindi non pensa solo a se stesso! proprio nel concetto e significato di oblazione ed amore Cristo trasforma l'uomo! Evangelizzare le nazioni ed i popoli!L'egoismo è esattamente quello che tu professi! Negazione dell'oblazione in funzione di una cesura dell'amore in tante piccole anse slegate tra di loro!
    Studia ... sumar! ( e stavolta te lo ho detto in dialetto lodigiano!)
    Matteo
    PS quabdo tu capirai che l'unico simbolo d'amore e di libertà è il Crocefisso allora, forse allora, capirai quanto idiota è il tuo comportamento!

    RispondiElimina
  134. Luca Zamborlin26 aprile 2010 20:37

    politicamente scorretto dimostri una disarmante ignoranza

    RispondiElimina
  135. "<span>Inmerito al medioevo ... studia, somaro ma non è copa tua, perchè se ci fu un period d'oro fu proprio quello!"</span>
    dopo questo puoi anche ritirarti in convento, babbeo

    RispondiElimina
  136. argomenta, non fermarti al superficiale...
    quale sarebbe il miliardi di bambini ammazzati da atei?!

    RispondiElimina
  137. "<span>Le crociate furono infatti solo una corretta forma di propaganda religiosa per portare la parola di Dio in terre ricche di infedeli.Uccidendo in nome del Nostro Signore come è giusto che sia e dovrebbe essere ancora oggi."</span>
    ecco, hai fatto tutto te.

    RispondiElimina
  138. Io faccio parte di quella classe e sono un sostenitore dell'iniziativa;Infatti non capisco perchè una persona che non è cristiana debba vedere davanti a se un simbolo che denota l'appartenenza alla religione cristiana...La risposta che viene data è che il crocefisso è simbolo di fratellanza,rispetto,ubbedienza,PACE...ecc.........pace?.....rispetto?!....la croce??! La verità è che è il simbolo che muoveva crociati,inquisitori,e despoti di tutti i tipi quindi è un simbolo di morte.Se voi credeste davvero nella croce non avreste questa mania di imporla a tutti...probabilmente ci credete poco anche voi...e non vi biasimo

    RispondiElimina
  139. Luca Zamborlin26 aprile 2010 21:13

    Esatto la vostra mania di dover mettere ovunque il crocefisso non è altro che la dimostrazione della vostra insicurezza nei confronti della vostra religione!
    ma in effetti neanche io vi biasimo: mi sembra un po difficile credere ciecamente a tutte quelle idiozie!

    RispondiElimina
  140. satana è in tutti questi ragazzi...se uno di voi prodigi volesse fare qualcosa di buono brucerebbe la classe 3d fatelo per me...devo andare c'è budda che sniffa

    RispondiElimina
  141. SAGGIO DELLA MONTAGNA26 aprile 2010 22:46

    Questo commento vince il premio qualunquismo e ignoranza del secolo !!! :)

    RispondiElimina
  142. <span><span><span>Ad onor del vero, l'esposizione del Crocefisso nelle scuole non costituisce una "mania" nostra o del Suo Preside, ma trova la sua base nel regolamento <span>15 settembre 1860, n. 4336 e tale obbligo viene ad essere ulteriormente ribadito dal regolamento 6 febbraio 1908, n. 150, nonché dall' art. 118 del Regio Decreto 30 aprile 1924, n. 965 (relativamente agli istituti di istruzione media) e dall'allegato C del Regio Decreto 26 aprile 1928, n. 1297  (relativamente agli istituti di istruzione elementare), disponendosi che ogni aula debba essere dotata di un Crocefisso. Tale obbligo è stato ulteriormente confermato dalla circolare del Ministero della Pubblica Istruzione n. 367 del 1967 ed, infine, le disposizioni sopra richiamate venivano ad essere integralmente fatte confluire negli artt. 149, 190 e 676 nel D.Lgs. 16 aprile 1994, n. 297 (Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado). </span>     
    <span></span>     
    <span>Non è inoltre da dimenticare come, investita della pretesa incostituzionalità delle disposizioni inerenti all'esposizione del Crocefisso nelle aule, la Corte Costituzionale, con l'ordinanza 15 dicembre 2004, n. 389, pur negando la propria competenza formale in ordine al giudizio richiestole (in quanto vertente su norme regolamentari e non di carattere propriamente legislativo), assolutamente non ebbe ad esprimere alcun dubbio circa la congruenza dei precetti impugnati rispetto al vigente assetto costituzionale; un assetto, per il cui apprezzamento, in relazione alla questione in oggetto, si deve  ulteriormente tenere in positiva considerazione anche il tenore dell'art. 9 n. 2 della Legge 25 marzo 1985 n. 121 (recepimento delle modificazioni dei Patti Lateranensi), ove esplicitamente si esprime il pieno riconoscimento della Repubblica circa il fatto  " ...  che i princìpi del cattolicesimo fanno parte del patrimonio storico del popolo italiano ... " .</span>      
    <span></span>     
    <span>Tutto questo, gentile Sig. Zamborlin, per significarLe il carattere apertamente strumentale delle affissioni abusive sul muro della Sua classe, poste a fianco del prescritto Crocefisso. Si potrebbe anche trattare di una strumentalità che, qualora non dovesse venire a direttamente coinvolgere la buona fede Sua e dei Suoi colleghi di studio, comunicherebbe comunque la (forse impropria)  impressione di costituire il verosimile frutto avvelenato cresciuto dall'albero di educatori che, in luogo di favorire la maturazione culturale e psicologica dei giovani loro affidati, ne sfruttano, invece,  la naturale ignoranza, al fine di poter favorire le eventuali buone sorti della loro personale ideologia ...</span></span></span></span>

    RispondiElimina
  143. Luis Moscardò27 aprile 2010 11:27

    oOOHOOoo!  Che mente, che argomentazione; date retta e non fateci perder tempo.

    RispondiElimina
  144. Luis Moscardò27 aprile 2010 11:40

    Evidentemente siete nutriti dalla superficialità di un'istruzione che non porta alla cultura. Il Medioevo è stato il più fervido e fecondo periodo per arte (musica, pittura, architettura), scienza, teologia, diritto, filosofia, tecnica. Se da un lato non è colpa vostra il nutrirvi con letame ideologicizzato, per altro verso potreste aprire gli occhi e -magari per scommessa- cercare di documentarvi.
    Queste guittate a scuola le abbiamo fatte in molti: al liceo noi attaccammo al posto del Crocefisso un cartello "torno subito", ma notato che al prete che ci insegnava religione non gliene fregava assolutamente (anzi, condivideva l'irriverenza) rimettemmo in pristino la situazione. Fu un passo per capire che la "contestazione, l'anticonformismo, l'affermazione della laicità" erano le solite menate per la massa pecoreccia.... Il vostro giochino è stato cavalcato da chi tira le fila della vostra burrattinaggine.

    RispondiElimina
  145. Luis Moscardò27 aprile 2010 11:56

    In realtà, chi vuole togleirlo il Crocefisso, dimostra di credere. Se un simbolo non dice niente, passa nel dimenticatoio del non cale (ahi, quanti cattolici sono in questa condizione: stanno sotto un crocifisso e non Gli volgono mai lo sguardo! Si sono assuefatti nel buonismo postconciliare). A 'sti bimbetti dà noia; vuol dire che Lo guardano e Lui li protegge anche se non lo vorrebbero. Un uomo torturato, tradito, offeso, umiliato morto in quel modo è un brutto spettacolo, ma il fatto che quell'Uomo fosse anche il Dio creatore inquieta subliminalmente le acerbe e disorientate coscienze. E allora nasce il rifiuto che non è altro che segno d'attenzione. Lui è lì che pone delle domande cui si ha la presunzione di non rispondere... è un segno di contraddizione per il mondo. E ancor più interrogherà un chiodo deserto alla parete, gettando lo sconforto del nulla. Un giorno, se Dio vorrà, capiranno.

    RispondiElimina
  146. Luis Moscardò27 aprile 2010 12:09

    Penso invece che faremmo tutti cosa migliore a pregare per questi poveri sciagurati bimbetti. Raccomandiamoli a Maria Ausiliatrice e a don Bosco. Loro stanno giocando, noi no.

    RispondiElimina
  147. Luis Moscardò27 aprile 2010 14:50

    Se proprio volete continuare a dare altrui del deficIente potreste scriverlo con la I secondo le auree norme dell'ortografia? Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  148. beh,capra lo dici a tua madre..ma non so,una non può avere un'opinione diversa,che viene subito insultato...PESSIMI

    RispondiElimina
  149. @bartimeo oltre alla parola somaro sai qualcos'altro?

    RispondiElimina
  150. Luca Zamborlin27 aprile 2010 15:26

    Non capisco perchè vi limitiate a criticare il nostro gesto!!! L' ho gia detto e lo ripeto: nelle classi del liceo scientifico Einstein di Milano è da 3 anni che non viene appeso un crocefisso e, che io ricordi, NESSUNO se ne è mai accorto e lamentato e nessuno ha mai tirato fuori delle leggi di UN SECOLO fa. "CASUALMENTE" dopo che è accaduto questo gran casino sui crocefissi, il preside si è ricordato di essere un buon cristiano e ha deciso, sempre casualmente, di mettere un crocefisso in ogni classe. Non trovate che sia una strumentalizzazione anche questa? non riuscite a pensare con la vostra testa?

    RispondiElimina
  151. certo,la storia di luca è solo una storia atea e razionalista!!hai ragione!!!per favore,illustrateci la via del sapere!

    RispondiElimina
  152. scusa,ma questo che centra???è facile dire "e,ma gli altri..".se per rispondere ai fatti,alla storia devi divagare parlando dei bambini ammazzati dai senza Dio,mi cadi un po in basso...molto in basso;è come per un nazifascista rispondere ad una domanda sui morti nei lager dicendo "e,ma quelli nei gulag?"...beh,se la mettete cosi..mamma mia...

    RispondiElimina
  153. ahaha...anzi,viene da piangere...bene,se la vostra concezione è questa,ok...se la religione giustifica gli omicidi,allora non lamentatevi per le vittime cristiane in India(tanto per fare un esempio)

    RispondiElimina
  154. <span>15 dicembre 2004, n. 389 ... appunto un mese fa!</span>
    <span>Sintetizzando.</span>
    <span>Non sapete di cosa state parlando. Citate la Corte Costitizionale quando si parla di Corte dei diritti europei.</span>
    <span>Non riuscite a motivare se non per un egotico io la penso così. Dite di rispettare e poi non lo fate. Vi dite cristiani e poi dimenticate l'universalità del messaggio cristiano. Tralascio sulla confusione storica!</span>
    <span>In quanto a parolacce ed insulti non siete male ( ma nulla in confrponto a me ... solo che devo andarci piano! Sapete se uno prende in giro il Papa lo può fare tranquillamente mentre se dai della testina di vitello rischi di essere bannato)!</span>
    <span>In sintesi aveva ragione quel Sant'uomo di Papini .... CHIUDIAMO LE SCUOLE!!!!!!!!!!!!!</span>
    <span>Matteo</span>

    RispondiElimina
  155. Si ... so riconoscere un somaro. SOMARO!!!
    Matteo

    RispondiElimina
  156. Dimenticavo i cento milioni di adulti e bambini ammazzati dagli atei .... poi ci sarebbe qualche altro milione di persone ammazzate in vitro ... poi ci sarebbe la prima guerra mondiale, la seconda, poi ci sarebbero i 100 mila ghigliottinati ... e tu vieni a rompere qui!
    Ma tieniti il tuo ateismo ... ATTTILA!
    Matteo
    PS somaro! Va da sè!
    PS un miliardo di bambini ammazzati in 40 anni circa! NON MALE!

    RispondiElimina
  157. Sai per combattere la melma bisogna scendere nella melma per poi tirarla su! Altrimenti quelli restano nella melma!
    Intanto incomincia a contrabattere sui numeri!
    Matteo

    RispondiElimina
  158. A dire la Verità il Vangelo (NT) porta nel pieno la Verità nel AT qualche problemino c'è ancora!
    Somaro!
    Matteo

    RispondiElimina
  159. Pirrone rispetto a questi era un idealista!
    Matteo

    RispondiElimina
  160. @bartimeo,@politicamente scorretto,@direzione:quello che noi(almeno io) vi vogliamo far capire.è che noi non ci fermiamo a nessuna ideologia/credo...noi ragioniamo con la nostra testa,cerchiamo di prendere delle posizioni,si,però cercando sempre di argomentare per quanto possiamo e soprattutto ASCOLTANDO gli altri;cerchiamo,almeno nei dibattiti con i diretti interessati,di non cadere nell'errore della generalizzazione (cosa che qui ho visto spesso da parte vostra),dell'insulto a priori,della violenza verbale come prima arma...noi la pensiamo diversamente,su il fatto in sé (l'affissione di questi simboli) e sul Credo in generale...voi non potete imporre  la religione,voi potete testimoniare la vostra esperienza spirituale(poi sta a noi giudicare e trarre la conclusioni),ma non potrete mai farmi credere in qualche cosa finché non sarò io a dirmi "si,ci credo!"...io credo che la fede sia un dono,e non capita a tutti di riceverlo...io non posso dire che non l'ho riceverò mai, visto che sono ancora un ragazzo( ma dubito fortemente...) ,ma ora come ora è cosi,e credo non sia un dramma.un'ultima cosa: oltre a "capra,caprone,ignoranti,deficIenti" il dizionario offre tante belle parole...una,che voi sicuramente interpretate in un modo,a mio avviso,sbagliato è questa: libertà

    RispondiElimina
  161. Luca Zamborlin27 aprile 2010 16:08

    1)Non me ne frega niente se per voi il crocefisso ha un significato particolare: ognuno dà al crocefisso il significato che più gli piace.
    2)Mi andava bene se il crocefisso ci fosse sempre stato, fidatevi che lo avremmo lasciato lì e non lo avremmo "addobbato". Purtroppo qualche senzadio figlio di satana che c'era prima di questo preside ha deciso di togliere i crocefissi (forse voleva spolverarli) e si è dimenticato di riappenderli.
    Tutti i professori (COMPRESI QUELLI DI RELIGIONE!!!!!!!!!!!!) e compagni cristiani, entrando in classe, non hanno mai avuto delle crisi epilettiche perchè mancava il crocefisso, anzi, non se ne sono MAI accorti. Se poi voi volete pensare che l'Italia sia un Paese cristiano, cattolico, ecc... dovete capire che siamo nel terzo millennio: l'uomo è già andato sulla luna da 51 anni e voi vi lamentate se non c'è un pezzo di legno appeso in classe!?!?!?!
    Ma poi la fede non deve essere una cosa che parte da dentro?!?!?!?!? se non vedete i vostri simboli religiosi smettete di respirare o di vivere?!?!?!?!

    RispondiElimina
  162. W la libertà d'espressione e i post che mi avete cancellato!!!
    Per quanto riguarda l'universalità del messaggio cristiano...una cosa è DIFFONDERE un'altra IMPORRE
    Se poi venite a motivare con articoli e leggi...beh non mi soffermo neanche sulla debolezza di certi argomenti..

    RispondiElimina
  163. <span>Ci siamo abbassati a "parolacce e insulti" solo dopo essersi resa nota l'impossibilità di un qualunque dialogo..non avete argomentazioni se non l'accusa di ignoranza senza sapere neanche con chi state parlando( sintomo questo di grande superficialità)...parlate di confusione storica e negate verità storiche...per non parlare di una millanteria e superbia sconcertanti per chi si definisce cristiano...</span>

    RispondiElimina
  164. Luca Zamborlin27 aprile 2010 16:32

    in effetti avete detto che le crociate sono state una cosa giusta, un messaggio di "pace", "fratellanza" e cristianità (è per questo che ci credo poco, quale dio permetterebbe una cosa simile?)
    Per fortuna che c'è stata gente più intelligente di voi, che vi rappresentava, che si è scusato pubblicamente e non ha esitato a dire che sono state un gravissimo errore. Nonostante tutto voi come dei soldatini continuate a difendere le vostre idee senza fondamenta (testardamente).

    RispondiElimina
  165. 1)Cosa vuol dire ascoltare?
    2)Tu vuoi ragionare con la tua testa ma imponi il tuo ragionamento agli altri.
    3) Nessuno ti impone di credere. Mentre i simboli che tu hai appiccicato impongono un credo
    4) Parli di teocrazia cattolica, non sapendo il significato ne di teocrazia ne di cosa sia il cattolicesio.
    5) Libertà! Cosa vuol dire libertà?

    Ti rispondo. ascoltare. ascoltare significa obbedire. L'ascolto parte dalla capacità di porsi e porre domande. Le domande in una lgogica dialogica ( scusa il gioco di parole) si fanno ad un determinato ambiente. da questo ambiente arrivano le risposte. Le quali generano altre domande. L'insieme delle risposte lo chiamamiamo informazione. Le informazioni incollate insieme descrivono il reale. Il reale genera dei problemi. I doni vicendevoli portano alla risoluzione dei problemi. Cum.munus ( comunicazione) è quindi la via per trovare le risposte e non sbagliare nell'agire. Ora se ti riconnetti all'inizio scopri che. domanda-informazione-mosaico-ascolto-fare la cosa giusta.

    Tu dici che ragioni con la tua testa? bene! Ma la tua testa non è la realtà! Non puoi ( mannaggia a Cartesio) dirti cogito ergo sum! Perchè neghi la parte fondamentale dell'agire umano. La comunicazione! Una comunicazione che ci accumuna alla ricerca di un bene unente e non separante. Che cosa accomuna l'uomo? Prova a pensarci? La sofferenza! Questo ci accomuna. La sofferenza che proprio perchè comune vuole l'amore come strumento di risposta! Ed il crocefisso è l'unico simbolo d'amore! L'amore non è un qualcosa di mio, ne di nostro, ma di mio e tuo! Gli altri simboli negano il mio e tuo in favore di un nostro. Si chiami questo Umma, Stato oppure con il buddismo la negazione del reale!

    La Chiesa non impone un credo. Tuttavia impone ( ed io in questo sono d'accordo) che nessuno appartiene a qualcun altro e che nessuno si appartienga. I due casi dimostrano la negazione dell'amore!

    La teocrazia è l'imposizione attraverso lo stato di leggi! Ma teocratico è anche uno stato che impone leggi ideocratiche! Ad esempio furono teocrazie, in senso stretto, il comunismo ed il nazismo. Il cattolicesimo si fonda sul "separare Dio e Cesare". ma ciò che è di Dio è l'uomo! Quindi le leggi dello stato non possono mettere le mani sull'uomo. Mi sembra che lo stato italiano sia decisamente ideocratico!

    Libertà! La libertà è qualcosa che unisce. E cosa ci unisce la sofferenza. allora la libertà vera è sofferenza. allora essere autenticamente liberi vuol dire rinunciare a qualcosa per l'altro! A cosa rinunciamo? all'egoismo! allora la libertà è opposto all'egoismo. E' un dono totale di sè! Bene! Prova a pensarci! Libertà è quindi una rinuncia creativa. Rinunciare a me per creare qualcosa. Che cosa creo? amore! Amore che è oblazione! Allora! Amore, oblazione in termini economici si dice "servire". Bene la libertà è servire. Ti chiedo chi, se vuoi ateamente, quale uomo ha servito di più l'uomo?
    Cristo! Bene! Cristo è simbolo di unione, di amore e di libertà!
    Per cortesia lascialo al suo posto! e donalo a tutti!
    Matteo
    PS Vero che ci sono altre parole. Però qualche sana parolaccia crea sempre un clima più vero! Il politicamente corretto lasciamolo ai FINTI! E ti assicurano che da queste parti abbondano!

    RispondiElimina
  166. Luca! Vedi! Il problema è che se tu lo togli io non ci faccio caso!
    Ma se è una sentenza ad imporre qualcosa allora la cosa non mi stà più bene!
    Si chiama democrazia. Non vuoi il crocefisso. Benissimo. Raccogli le firme, fai un referendum, lo vinci e .. giù il crocefisso!
    Non è questione di simbolo in sè, ma è anche una questione di democrazia. e, se mi permette, la democrazia non passa per le sentenze giudiziarie!
    Ma, avrai tempo e modo di capire la differenza tra una libertà che fonda la democrazia ed una democrazia formale, una democrazia che si fa essa stessa fondamento! E, storicamente, quando uno strumento si fa fondamento, non solo si ammazza Dio ( che come ricorda Rilke comunque prima o poi matura) ma si ammazza la libertà ed ancor peggio l'umanità e l'uomo!
    Spero di essere stato chiaro!
    Poi, se vuoi, e se ritieni di esserti sentito offeso, accetta le mie scuse. ma ti garantisco che è preferibile un bel dialogo schietto ( esce tutto ciò che siamo) a quello psicologismo formalistico da dizionario che è una gran rottura di palle! sembra che piaccia molto ai francofoni! Sai loro, tutto cioccolatini! anche quando vanno al water!
    Quando vuoi!
    Matteo

    RispondiElimina
  167. Luis Moscardò27 aprile 2010 17:34

    State continuando ad andare a orecchio su tutte le questioni, soprattutto quelle storiche. Se ritenete che qui gli interlocutori non argomentino, chiudetela lì o andate a impegnare il vostro tempo in più divertenti attività adolescenziali.
    Mi spiace constatare tanta vana arroganza che è ben tutelata e protetta da un estremo e avvilente conformismo dovuto all'età e alla pessima istruzione ricevuta oltre che al bombardamento anticristiano di cui la società è vittima; altro che ragionare con le proprie teste! Il problema è che non s'è capaci di rendersene conto... si ragiona proprio "forti" di pregiudizi radicati e incalliti, niente di nuovo. Vallo a dire al malato che deve curarsi quando è convinto di stare perfettamente in salute! Speriamo che -pian pianino- s'insinui il tarlo di voler vedere le cose da un altro punto di vista (parlo delle questioni storiche) e forse si scoprirà -mirabile dictu- un altro mondo; preghiamo invece ché nostro Signore illumini i cuori induriti e apra le menti delle teste dure.
    Quanto al resto si deve intendere come una provovazione quella stellaccia rovesciata associata al nick? Deduco di sì, perché altrimenti al muro si sarebbe attaccato pure quella. E' comunque molto rivelatrice di chi tiri le fila di tutto il discorso. Quanto a noi -sorretti e protetti dal Principe delle Milizie celesti- quel simbolo ci fa quanto una vite da occhiali può fare alla Tour Eiffel....

    RispondiElimina
  168. Bartimeo lo riposto e ditemi dove è la volgarità!27 aprile 2010 20:59

    Vedete che siete in malafede!
    Vi ho risposto e siete andati avanti a fare i professorelli francofoni!
    Mah!
    Matteo

    RispondiElimina
  169. GIOVA DA QUARTO27 aprile 2010 21:53

    voi siete retogradi perchè in una scuola dove nn c'era il crocefisso poi è stato messo? ritorno al passato frà questo è quello cheppenso voi dovreste essere +cosmopoliti accettare anche le musiche moderne ma cristiane come resurrection di djmoiz che cià l'attaccopaura

    RispondiElimina
  170. Io leggendo tutti questi commenti non ho letto altro che insulti e frecciate varie che non hanno nessun valore costruttivo.
    Ho sentito fondamentalisti cristiani che parlano della loro Relgione come la unica e le altre come pure credenze mitiche/ filosofie di vita (cosa gravissima e senza senso ma comprensibile visto l'aggettivo che ho dato alla parola cristiano); tentare di definire la religione come quella che prevede un Dio (lo scrivo con la maiuscola perchè ho visto che potrei scatenare le ire di molti lettori) salvatore, creatore ecc.
    Gli atei/agnostici/laici dal canto loro non si sono dimostrati meno fondamentalisti. anche loro totalmente avvinghiati alle ideologie che qualcun altro a pensato per loro e che adesso difendono come le proprie, per lo più sfoghi giovanili.
    Penso che tutti dobbiamo studiare un po' di più, aprirci la mente più che altro. Io per esempio sono Buddhista. e c'è una riflessione importante che vorrei proporvi: le religioni nascono tutte con un solo scopo: "la felicità dell'uomo e la sua relativa salvezza o benessere dopo la morte" . Ogni religione è da vedere nell'ambito culturale in cui si è sviluppata e nei modi che ha assunto. E' quindi evidente che le persone tengono a scegliersi la religione o in qualche modo a venirne indottrinati/affascinati in base al loro luogo di origine e alle loro attitudini. Ogni religione infatti propone dogmi o suggerimenti che seguendoli completamente dovrebbero portare agli obbiettivi sopracitati. Questo sul piano temporale.

    Io non sono per niente contrario alle religioni, anzi, quando convergono in fini utili come la felicità dell'uomo che non sia a discapito di altri ben vengano. Sia benedetto "l'oppio dei popoli" che rende questa vita vivibile ed un po' meno vuota. Ma che questa non diventi invadente perchè per chi vuole vivere una vita imperniata sulla spiritualità può benissimo farsi prete, monaco, suora, sacerdotessa o qualunque altra attività ascetica o meno che maggiormente preferisca.

    RispondiElimina
  171. <span>Io leggendo tutti questi commenti non ho letto altro che insulti e frecciate varie che non hanno nessun valore costruttivo.  
    Ho sentito fondamentalisti cristiani che parlano della loro Relgione come la unica e le altre come pure credenze mitiche/ filosofie di vita (cosa gravissima e senza senso ma comprensibile visto l'aggettivo che ho dato alla parola cristiano); tentare di definire la religione come quella che prevede un Dio (lo scrivo con la maiuscola perchè ho visto che potrei scatenare le ire di molti lettori) salvatore, creatore ecc.  
    Gli atei/agnostici/laici dal canto loro non si sono dimostrati meno fondamentalisti. anche loro totalmente avvinghiati alle ideologie che qualcun altro a pensato per loro e che adesso difendono come le proprie, per lo più sfoghi giovanili.  
    Penso che tutti dobbiamo studiare un po' di più, aprirci la mente più che altro. Io per esempio sono Buddhista. e c'è una riflessione importante che vorrei proporvi: le religioni nascono tutte con un solo scopo: "la felicità dell'uomo e la sua relativa salvezza o benessere dopo la morte" . Ogni religione è da vedere nell'ambito culturale in cui si è sviluppata e nei modi che ha assunto. E' quindi evidente che le persone tengono a scegliersi la religione o in qualche modo a venirne indottrinati/affascinati in base al loro luogo di origine e alle loro attitudini. Ogni religione infatti propone dogmi o suggerimenti che seguendoli completamente dovrebbero portare agli obbiettivi sopracitati. Questo sul piano temporale.  
     
    Io non sono per niente contrario alle religioni, anzi, quando convergono in fini utili come la felicità dell'uomo che non sia a discapito di altri ben vengano. Sia benedetto "l'oppio dei popoli" che rende questa vita vivibile ed un po' meno vuota. Ma che questa non diventi invadente perchè per chi vuole vivere una vita imperniata sulla spiritualità può benissimo farsi prete, monaco, suora, sacerdotessa o qualunque altra attività ascetica o meno che maggiormente preferisca.</span>

    RispondiElimina
  172. <span><span>Io leggendo tutti questi commenti non ho letto altro che insulti e frecciate varie che non hanno nessun valore costruttivo.    
    Ho sentito fondamentalisti cristiani che parlano della loro Religione come la unica e le altre come pure credenze mitiche/ filosofie di vita (cosa gravissima e senza senso ma comprensibile visto l'aggettivo che ho dato alla parola cristiano); tentare di definire la religione come quella che prevede un Dio (lo scrivo con la maiuscola perchè ho visto che potrei scatenare le ire di molti lettori) salvatore, creatore ecc.    
    Gli atei/agnostici/laici dal canto loro non si sono dimostrati meno fondamentalisti. anche loro totalmente avvinghiati alle ideologie che qualcun altro ha pensato per loro e che adesso difendono come le proprie, per lo più sfoghi giovanili.    
    Penso che tutti dobbiamo studiare un po' di più, aprirci la mente più che altro. Io per esempio sono Buddhista. e c'è una riflessione importante che vorrei proporvi: le religioni nascono tutte con un solo scopo: "la felicità dell'uomo e la sua relativa salvezza o benessere dopo la morte" . Ogni religione è da vedere nell'ambito culturale in cui si è sviluppata e nei modi che ha assunto. E' quindi evidente che le persone tengono a scegliersi la religione o in qualche modo a venirne indottrinati/affascinati in base al loro luogo di origine e alle loro attitudini. Ogni religione infatti propone dogmi o suggerimenti che seguendoli completamente dovrebbero portare agli obbiettivi sopracitati. Questo sul piano temporale.    
       
    Io non sono per niente contrario alle religioni, anzi, quando convergono in fini utili come la felicità dell'uomo che non sia a discapito di altri ben vengano. Sia benedetto "l'oppio dei popoli" che rende questa vita vivibile ed un po' meno vuota. Ma che questa non diventi invadente perchè per chi vuole vivere una vita imperniata sulla spiritualità può benissimo farsi prete, monaco, suora, sacerdotessa o qualunque altra attività ascetica o meno che maggiormente preferisca.</span></span>

    RispondiElimina
  173. <span><span><span>"totalmente avvinghiati alle ideologie che qualcun altro ha pensato per loro"</span></span></span>
    Davvero? me lo presenti ?? temo di non conoscerlo anche se pensa per me...

    RispondiElimina
  174. beh potrebbe essere anche il tuo vicino di casa (ironia, lo scrivo perchè non si sa mai).
    Comunque non mi va di litigare perchè è privo di senso ed assolutamente una lotta impari

    RispondiElimina
  175. Ovviamente impari...sei superiore a me in tutti i campi :-D
    Non ti preoccupare neanche io sono venuto qua per litigare ..se leggessi un po' più in su capiresti chi ha iniziato il torpiloquio ;)

    RispondiElimina
  176. "<span>Il Medioevo è stato il più fervido e fecondo periodo per arte (musica, pittura, architettura), scienza, teologia, diritto, filosofia, tecnica."</span>
    minchia che cultura, la gente nei castelli pensava proprio all'arte, alla scienza, alla teologia, al diritto, alla filosofia e alla tecnica eh

    RispondiElimina
  177. vogliamo parlare del dio sangunario del primo testamento?

    RispondiElimina
  178. http://www.funhunter.net/wp-content/uploads/2009/02/hammer.jpg

    RispondiElimina
  179. Bad Mother Fucker28 aprile 2010 00:11

    http://www.youtube.com/watch?v=PxsGyljd6B0

    RispondiElimina
  180. LUIS MASCARDò(NON QUELLO STUPIDO..L'ALTRO)28 aprile 2010 00:19

    Associando i mali della chiesa a crociate e inquisizioni si scava troppo a fondo nel passato...per renderci conto della corruzione e del ipocrisia della santa sede e di tutto ciò che le sta attorno basterebbe aprire un giornale;e ne sono un esempio le recenti notizie di pedoflia
    Io non critico  la chiesa o i suoi mali ma è un mio diritto che non mi venga sbattuto in faccia un simbolo, che a voi rappresenterà tutto il bene del mondo ma a me ricorda solo le pagine di giornale e dei libri di storia che leggo...quindi mi chiedo è davvero necessario che tutti abbiano di fronte un simbolo che ha un valore solo per una singola parte della popolazione.....e rispondendo al primo che ha aperto questo blog dicendo che se avessero mandato la nostra classe in arabia saudita ci avrebbero linciato..forse nn ci state linciando anche voi attraverso il vostro sito?probabilmente non siete molto diversi da coloro che non concedono nessuna libertà e se lo stato fosse in mano a voi adesso sarei in una fredda prigione aspettando la mia condanna 

    RispondiElimina
  181. <span>Associando i mali della chiesa a crociate e inquisizioni si scava troppo a fondo nel passato...per renderci conto della corruzione e del ipocrisia della santa sede e di tutto ciò che le sta attorno basterebbe aprire un giornale;e ne sono un esempio le recenti notizie di pedoflia  
    Io non critico  la chiesa o i suoi mali ma è un mio diritto che non mi venga sbattuto in faccia un simbolo, che a voi rappresenterà tutto il bene del mondo ma a me ricorda solo le pagine di giornale e dei libri di storia che leggo...quindi mi chiedo è davvero necessario che tutti abbiano di fronte un simbolo che ha un valore solo per una singola parte della popolazione.....e rispondendo al primo che ha aperto questo blog dicendo che se avessero mandato la nostra classe in arabia saudita ci avrebbero linciato..forse nn ci state linciando anche voi attraverso il vostro sito?probabilmente non siete molto diversi da coloro che non concedono nessuna libertà e se lo stato fosse in mano a voi adesso sarei in una fredda prigione aspettando la mia condanna...</span>

    RispondiElimina
  182. Ma va... saresti già stato arso vivo...

    RispondiElimina
  183. io lo raccomando a tua sorella

    RispondiElimina
  184. bello come bill hicks viene prontamente censurato... e dire che lui era cattolico ahahahahaha

    babbei ipocritici

    RispondiElimina
  185. lo ripropongo per chiunque se lo fosse perso:
    http://www.youtube.com/watch?v=KLZEQ1UsqpU

    RispondiElimina
  186. Politicamente Scorretto28 aprile 2010 18:18

    Chiedo la cortesia alla Redazione di Messainlatino di bannare gli indirizzi IP dei troll come master, prosciutto e Co. Vi prego di negare loro il diritto di parola.

    RispondiElimina
  187. lo so sono irritante perchè ho fottutamente ragione

    RispondiElimina
  188. Politicamente Scorretto28 aprile 2010 21:57

    Tu sei irritante perché esisti.

    RispondiElimina
  189. Redazione di Messainlatino.it28 aprile 2010 23:17

    E perché?

    RispondiElimina
  190. Redazione di Messainlatino.it28 aprile 2010 23:19

    No, signor babbei,
    la censura riguardava il nick particolarmente volgare

    RispondiElimina
  191. perchè sennò lo dice alla mamma

    RispondiElimina
  192. jacopo scaduto1 maggio 2010 12:12

    ma come non lo sapevi? guarda che alle crociate facevano tanti bei pic-nic

    RispondiElimina
  193. jacopo scaduto1 maggio 2010 12:14

    ho paura che abbia ragione, no sai, dio gesù, è molto bello loscenario di vita eterna e tutto ma sotto sotto mi sa di manipolazione delle masse

    RispondiElimina
  194. jacopo scaduto1 maggio 2010 12:20

    mi fate morire ragazzi >:o !!!

    RispondiElimina
  195. jacopo scaduto1 maggio 2010 12:26

    questa è una cazzata che hai piantato al momento

    RispondiElimina
  196. jacopo scaduto1 maggio 2010 12:28

    tua madre ingoia ti piace questa?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.