Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

giovedì 18 aprile 2024

Dignitas infinita va cercando, ch’è sì cara. Sul nuovo documento del DDF. VIDEO Serafino Lanzetta #Fernàndez

Riceviamo e pubblichiamo.
"Dopo cinque anni di lavoro, il Dicastero per la Dottrina della Fede (DDF) ha emanato un nuovo documento sulla dignità umana. Molti hanno tirato un sospiro di sollievo. Non è dirompente così come ci si poteva aspettare, ma neppure esente da problemi acuti. La dignità dell’uomo non è infinita. Solo Dio ha una dignità (che equivale a “condizione onorabile”) infinita. Essa è un attributo ontologico che si compie nella sfera morale dell’uomo. Ci si può allora ben chiedere se ciò sia un approccio teologico al tema o piuttosto un battesimo dell’egalité francese".
QUI e sotto il video integrale.

Blog del filosofo Edward Feser – "Due problemi con Dignitas Infinita: guerra giusta e pena di morte".
Re-information.TV-Jeanne Smits – "L’accecamento spirituale di Dignitas Infinita e il suo culto dell’uomo".
Monday Vatican – Andrea Gagliarducci: "Alla fine, però, l'insegnamento e il governo papale si intrecciano e diventano entrambi altamente politicizzati e sociologicamente orientati. È un linguaggio che divide e polarizza, un linguaggio che divide la Chiesa tra coloro che sono d'accordo con il Papa e coloro che non lo sono, tra coloro che un sondaggio colloca tra i favorevoli e coloro che sono considerati contrari, tra conservatori e progressisti…. In questo senso, il Papa sembra contraddittorio perché c'è una differenza tra ciò che approva e ciò che dice. Il rischio ultimo del pontificato è che deluda tutti. I progressisti sentiranno di aver ottenuto meno di quanto avrebbero potuto o dovuto, e i conservatori si sentiranno emarginati e attaccati, perché lo sono stati....Le persone di buon senso vorrebbero anche sentir parlare dell'Eucaristia, della fede e del senso della vita e non essere influenzate da vari argomenti para-politici. Inoltre, non si interessano, direi, ai pettegolezzi sull'elezione papale o alle ricostruzioni papali di situazioni complesse che mirano a definire la narrazione finale del pontificato, ma che riescono soprattutto a rendere un pontificato umano, troppo umano. Alla fine, manca il senso del divino".
Crisis Magazine – John Grondelski: Amore e Dignità (commento su Dignitas Infinita).
Luigi C.