Post in evidenza

Elenchi dei Vescovi (e non solo) pro e contro Fiducia Supplicans #fiduciasupplicans #fernández

Pubblichiamo due importanti elenchi. QUI  un elenco coi vescovi contrari, quelli favorevoli e quelli con riserve. QUI  un elenco su  WIKIPED...

domenica 11 febbraio 2024

Suor Linda Pocher, teologa italiana presente al Consiglio dei Cardinali: papa Francesco «è molto favorevole al diaconato femminile»

Vi proponiamo – in nostra traduzione – l’articolo pubblicato giovedì 8 febbraio sul sito Europa Press (titolo e grassetti redazionali).

L.V.


La teologa italiana suor Linda Pocher F.M.A., presente all’ultima riunione dei Cardinali che consigliano il Papa sul governo della Chiesa, assicura che papa Francesco «è molto favorevole al diaconato femminile», anche se precisa che al momento l’ordinazione di donne sacerdote non è sul tavolo.

«Non c’è alcuna riflessione sull’ordinazione sacerdotale delle donne nella Chiesa cattolica», sottolinea suor Linda Pocher che, su richiesta di papa Francesco, ha coordinato la partecipazione di Joanne Caladine Bailey Wells, vescova anglicana di Dorking e vicesegretaria generale dell’Anglican Communion, per discutere del ruolo delle donne nella Chiesa.

«Papa Francesco mi ha chiesto di organizzare questo incontro per riflettere sul mondo delle donne nella Chiesa e ho pensato che sarebbe stato interessante discutere dell’esperienza della Chiesa anglicana a questo proposito», ha dichiarato a Europa Press. Quello che ho chiesto alla vescova anglicana è stato piuttosto di raccontare il tipo di processo che hanno seguito per arrivare alla decisione di ordinare le donne e di raccontare come questo ha cambiato la vita nella loro Chiesa. Quindi ha raccontato un’esperienza che poi abbiamo discusso con i Cardinali e papa Francesco», ha detto.

All’incontro ha partecipato anche suor Giuliva Di Berardino M.A., docente di cristologia. Suor Linda Pocher le ha chiesto di parlare dei «possibili ministeri per le donne nella Chiesa cattolica, delle possibilità che sono realisticamente realizzabili ora nella Chiesa cattolica».

«Si è parlato anche del diaconato. Sappiamo già che papa Francesco è molto favorevole al diaconato femminile, ma è ancora qualcosa che stiamo cercando di capire come mettere in pratica», ha aggiunto.

Suor Linda Pocher F.M.A– che era già presente alla precedente riunione del Consiglio dei Cardinali, svoltasi il 4 e 5 dicembre 2023 – spiega che papa Francesco «sta cambiando il modo di pensare e di vivere la differenza tra il ministero ordinato e il sacerdozio battesimale, estendendo a tutti i battezzati alcuni diritti che fino a poco tempo fa appartenevano a Vescovi, sacerdoti o religiosi».

Da qui la novità dell’ultima assemblea del Sinodo dei Vescovi, la cui seconda sessione si terrà a ottobre, con la novità del diritto di voto alle donne.

Dopo il rinnovo dell'organismo da parte di papa Francesco il 7 marzo, il Consiglio dei Cardinali è composto dal card. Pietro Parolin, Segretario di Stato; card. Fernando Vérgez Alzaga L.C., Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano; card. Fridolin Ambongo Besungu O.F.M.Cap., Arcivescovo metropolita di Kinshasa; card. Oswald Gracias, Arcivescovo metropolita di Bombay; card. Sean Patrick O’Malley O.F.M.Cap., Arcivescovo metropolita di Boston e Presidente della Pontificia Commissione per la tutela dei minori; card. Gérald Cyprien Lacroix I.S.P.X., Arcivescovo metropolita di Québec; card. Jean-Claude Hollerich S.I., Arcivescovo di Lussemburgo e Primo Vicepresidente del Consiglio delle Conferenze dei Vescovi d’Europa; e card. Sérgio da Rocha, Arcivescovo metropolita di San Salvador de Bahia.

Anche il card. Juan José Omella y Omella, Arcivescovo metropolita di Barcellona e Presidente della Conferenza episcopale spagnola, è membro del Consiglio dei Cardinali. Il segretario è mons. Marco Mellino, Segretario della Commissione interdicasteriale per la revisione del regolamento generale della Curia romana. La prima riunione del nuovo Consiglio dei Cardinali si è svolta il 24 aprile 2023.

Suor Linda Pocher sottolinea che il Consiglio dei Cardinali è stato «molto disponibile all'ascolto». «Abbiamo avuto un dialogo molto ricco e aperto», afferma. Tuttavia, chiarisce che alcuni Cardinali «sono stati più aperti» e altri «meno», a seconda «anche della cultura».

«I Cardinali che fanno parte del Consiglio sono tutti pastori di chiese locali. Quindi sono anche gravati dalla sensibilità della loro gente. Sappiamo che la questione delle donne nella Chiesa assume sfumature diverse. In alcuni Paesi mancano ancora le opportunità di studio per le donne. In altri Paesi, invece, sappiamo che c’è una richiesta esplicita di maggiore partecipazione a livello ecclesiale e anche attraverso i ministeri», conclude.

10 commenti:

  1. "AL MOMENTO l'ordinazione di donne sacerdote non è sul tavolo" "papa Francesco è molto favorevole al diaconato femminile, ma è ancora qualcosa che stiamo cercando di capire COME mettere in pratica": questa è follia pura... i Cardinali devono prendere le distanze.
    Stanno prendendo decisioni per tutta la Chiesa contro la Tradizione... portandoci agli esiti del Nord Europa e del Canada dove la fede è morta...
    Scimmiottare la chiesa anglicana che ordina preti uomini e donne sposati con persone dello stesso sesso, da cui tutti stanno scappando...
    E trasforma la cattedrale di Canterbury in discoteca...
    Ma perchè dobbiamo chiedere consulenza a chi sta scomparendo? Chiediamo consulenza a chi scoppia di vocazioni...

    RispondiElimina
  2. Ad ottobre, massimo entro Natale 2024 (altro regalino), papa Francesco introdurrà il diaconato femminile...
    Vista la sua salute sta procedendo a tappe forzate: benedizioni a coppie omosessuali, demolizione del sacerdozio come Gesù l'ha voluto...
    Le femministe pensano di distruggere la figura maschile per emanciparsi e non sanno che sono marionette del nuovo ordine mondiale per distruggere il cattolicesimo nel mondo.
    Dopo aver distrutto la figura maschile, paterna, che difende la casa, il passo successivo è distruggere la figura femminile e materna...
    Bisogna pregare tanto, convertirci noi in primis e opporci strenuamente a questo sfacelo...

    RispondiElimina
  3. Secondo me se si spiegasse che diaconato significa servizio non insisterebbero più tanto... Ma servizio vero, non una posizione di comando con una finta carità alle spalle...

    RispondiElimina
  4. Se farà in tempo... il diaconato femminile sarà il prossimo passo di questo sciagurato pontificato.

    RispondiElimina
  5. Un commento? Mi vengono in mente solo brutte parole.

    RispondiElimina
  6. "vescova anglicana"
    Direi che abbiamo detto tutto..... Libera Nos Domine!!!

    RispondiElimina
  7. Certo che se la suora parla di "diritti" di Vescovi, sacerdoti e diaconi da condividere, e realmente si è espressa cosi anche nella sua lingua..., ce ne fosse bisogno, mi chiedo dove ha studiato e chi la deinisce teologa?!?!

    RispondiElimina
  8. La storia bollerà il pontificato di Bergoglio come il peggiore della storia della Chiesa.

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione