Post in evidenza

Clamoroso: il Pellegrinaggio a Chartres in diretta TV (olte che su YouTube) #NDC2024 #pentecoste2024 #pentecoste

SEGUI LA DIRETTA Qui sul canale YouTube di Notre Dame de Chretienté tutte le varie dirette.  - sabato 18 maggio a partire dalle ore 6:00 la...

martedì 24 gennaio 2023

CORSO FORMATIVO. "La musica sacra di Mozart con Stefano Torelli"

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

Quanto spazio occupa la musica sacra nell'immenso catalogo mozartiano?
Wolfgang compone una notevole quantità di Messe, Antifone, brani per l’Ufficio nella prima parte della carriera, quando vive a Salisburgo prima come fanciullo, poi come dipendente del locale arcivescovo: ai suoi doveri di stato si unisce un’ovvia pratica della religione cattolica come patrimonio ereditato dalla famiglia e dalla società circostante.
L’ultimo decennio vede invece Mozart passare a Vienna e tentare la strada, per l’epoca inconsueta, del libero professionista. Scrivere per il culto cattolico non è più per lui un obbligo di servizio e a livello personale la sua ricerca del bene comune e della fratellanza lo spinge piuttosto verso un’affiliazione massonica. Ciò non toglie che alla diminuzione quantitativa dei lavori liturgici corrisponda un livello qualitativo altissimo. Proprio a questa fase risalgono infatti tre lavori oggi universalmente considerati capolavori del genere: una grande Messa incompiuta, il mottetto Ave Verum corpus (presente nel repertorio corale di mezzo mondo) e soprattutto l’affascinante Requiem, che rappresenta uno degl’intrighi musicologici più appassionanti della storia.

Il corso si propone di collocare abbondanti ascolti di queste opere nella loro prospettiva storica e di guidarne ad una più consapevole fruizione estetica.


STRUTTURA DEL CORSO

Il corso è articolato in 4 lezioni di 1 ora e 30 minuti, di cui un’ora dedicata alla formazione più la discussione. Il corso non si svolge "live", tutte le lezioni sono registrate e disponibili on demand.

Al completamento del corso riceverai l'attestato di partecipazione ufficiale di Schola Palatina. Visita la pagina del corso e scopri tutti i dettagli.


Per qualsiasi domanda o dubbio ti invitiamo a consultare le nostre FAQ aggiornate e se non trovi la risposta al tuo quesito rispondi a questa email o scrivici a info@scholapalatina.it. Saremo felici di aiutarti!

IL DOCENTE

Prof. Stefano Torelli

Nato a Parma nel 1960. Risiede a Varazze (SV) ma svolge le sue attività prevalentemente a Milano. Figlio del giornalista Giorgio Torelli con cui collabora. Ha conseguito: Laurea in Lettere (Glottologia) presso l’ Università Cattolica di Milano. Dottorato di ricerca in Armenistica. Diploma in Paleografia e Filologia musicale alla Scuola di Cremona dell'Università di Pavia. Compimento inferiore di Canto al Conservatorio di Vicenza. Svolge attività editoriale con traduzioni di saggistica, volumi sulla didattica del latino e dell'italiano, pubblicazioni di divulgazione musicologica. È stato professore di ruolo per lettere nel ginnasio al liceo Carducci ed insegnante esterno di storia della musica presso il liceo scientifico della fondazione Sacro Cuore, ambi a Milano. Svolge attività professionale come cantante di musica antica ed attività amatoriale come condirettore e fondatore del gruppo Amici Cantores.