Post in evidenza

Ora puoi... aiutare MiL

Se volete aiutare e sostenere MiL, potete fare una donazione anche piccola.   Ricordiamo ai nostri lettori infatti che MiL si sostiene solo ...

martedì 13 dicembre 2022

Scempio nella cattedrale di Asti

Il progetto, simile ai giochi "Lego",  della foto a fianco, nella cattedrale di Asti.
Se lo meritano l'8xmille questi vescovi? 
O noi fedeli devono loro ricordare impedendo certi scempi? 
Progetti orrendi e costosissimi nella cosiddetta "Chiesa delle periferie".
Luigi

Lo Spiffero, 11-12-22
[...] Al pari delle cattedrali di Alba, Biella, Cuneo, Vigevano anche quella di Asti sta per essere scempiata dall’«adeguamento liturgico». Presbiterio tutto spostato in avanti, ambone cubico, altare come masso erratico e seggiolone episcopale tipo lego (che peraltro non sfigurerebbero in una chiesa moderna) irromperanno con violenza – quali meteoriti – nel sublime gotico delle navate. La diocesi di Fossano che dovrebbe essere da vent’anni unita a Cuneo è diventata il laboratorio progressista del Piemonte e, secondo il suo vicario generale e liturgista nonché aspirante vescovo, i vecchi splendidi altari barocchi devono essere, in sequenza, prima oscurati e poi musealizzati e resi spogli come il Venerdì Santo. Operazione perfettamente riuscita nel santuario diocesano di Cussanio ed esemplata ad Asti. Non c’è però da inquietarsi troppo. La Chiesa vive nei tempi lunghi e lunghissimi e tali brutture ad essi non resisteranno. Gli horribilia descritti – sempre dai costi esorbitanti e generosamente foraggiati dall’8 per mille – hanno i decenni contati, non solo perché esteticamente improponibili ma perché assurdamente antiliturgici e poi perché il movimento che oggi sembra marginale avanza lento ma inesorabile. Tantum aurora est. [...]