Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 4 luglio 2022

Orrori architettonici… e dove trovarli #95 a Hérémence (Svizzera)

Chiesa parrocchiale di San Nicola dell’arch. Walter Förderer (1971).

P.S.: ribadiamo - come fatto già in precedenti occasioni - che tutte le chiese di cui sono pubblicate le fotografie in questa rubrica sono dedicate al culto cattolico (o "roman catholic" in lingua inglese).

Lorenzo

Descrizione del progetto: Un’opera d’arte e una prodezza architettonica.
Troppo piccola e già fortemente scossa dal terremoto del 1946, la chiesa di Hérémence, risalente al 1770, dovette essere sostituita; fu demolita nel 1967. Tra i 15 progetti presentati al concorso, è stato scelto quello dell’architetto e scultore zurighese Walter Förderer. In seguito all’approvazione quasi unanime dei parrocchiani nel 1966, la chiesa di San Nicola a Hérémence fu costruita dal 1967 al 1971 in una massiccia architettura di cemento; la materia prima proveniva dallo stesso cemento che era stato utilizzato per costruire la diga della Grande Dixence pochi anni prima. Oltre a portare nuova prosperità, la costruzione della diga portò nella valle la padronanza delle tecniche del cemento armato.
Per questo villaggio di montagna, lo scultore ha immaginato una roccia caduta sul luogo in cui avrebbe scolpito la chiesa: le forme frastagliate e irregolari simboleggiano il paesaggio montuoso circostante. Il sito, con le sue pareti rocciose, suggeriva un altro materiale rispetto alle venerabili travi che compongono gli chalet circostanti. La chiesa di Förderer riesce a inserirsi in un terreno angusto e in pendenza con un dislivello di 17 metri. Il parroco dell’epoca, Marius Charbonnet, commenta così la “sua” chiesa: “Una chiesa in un villaggio non dovrebbe essere una copia degli chalet circostanti. Non deve nemmeno limitarsi a riflettere il passato”.
La chiesa vuole essere un monumento alla gloria di Dio, con la stessa maestosità della diga completata poco prima; tuttavia, alcuni critici denunciano l’edificio come un “bunker della fede”. La chiesa in cemento è stata progettata per integrarsi nel paesaggio e per richiamare la forza di carattere della gente di montagna. La chiesa fa parte di un rinnovamento dell’architettura religiosa, segnato ad esempio dalle creazioni di Le Corbusier e di Ellenberger (Sainte-Croix a Sierre). Lo stesso architetto Förderer costruì chiese simili a Coira e Bettlach (SO). La nuova chiesa di Hérémence fu consacrata il 31 ottobre 1971 dal vescovo di Sion, Nestor Adam.

(descrizione tradotta dal sito www.heremence.ch)

Fotografie degli esterni:








Fotografie degli interni:






3 commenti:

  1. La conoscevo! Meravigliosa, brutalismo monumentale e l’interno è assolutamente spaziale. Non vedo l’ora di vederla dal vivo e anche partecipare alla Messa.
    Capolavoro.

    RispondiElimina
  2. Abbastanza inquietante e disturbante...

    RispondiElimina

AVVISO AI LETTORI: Visto il continuo infiltrarsi di lettori "ostili" che si divertono solo a scrivere "insulti" e a fare polemiche inutili, AVVISIAMO CHE ORA NON SARANNO PIU' PUBBLICATI COMMENTI INFANTILI o PEDANTI. Continueremo certamente a pubblicare le critiche ma solo quelle serie, costruttive e rispettose.
La Redazione