Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 2 maggio 2022

Per la libertà della Messa Tradizionale. Trentottesima manifestazione pacifica davanti alla Nunziatura Apostolica in Francia #traditioniscustodes

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

DIFESA DELLA MESSA TRADIZIONALE: 38A MANIFESTAZIONE DAVANTI ALLA NUNZIATURA SABATO 30 APRILE A PARIGI

LE NOSTRE 7 RICHIESTE AL NUOVO ARCIVESCOVO

Questo 30 aprile, vigilia della domenica 1 maggio, festa di San Giuseppe Artigiano, ci siamo radunati per la 38esima volta, dalle 12.00 alle 12.45, davanti alla Nunziatura Apostolica a Parigi.
Abbiamo parlato dell'azione dei giovani di Grenoble, che hanno voluto protestare contro l'allontanamento da parte della diocesi dei due sacerdoti della FSSP che erano i responsabili per le messe, i sacramenti, il catechismo e tutta la pastorale, e che sono stati sostituiti da un solo sacerdote diocesano in part-time: hanno dunque occupato il campanile della loro chiesa, Saint André, per 40 ore, da cui hanno espresso la loro santa ira su tutta la città ("Lasciateci i nostri sacerdoti": Laissez nous nos prêtres : des fidèles de Saint-André à Grenoble occupent le clocher 40 heures - Riposte-catholique).

Abbiamo anche parlato a lungo della nomina ad arcivescovo di Parigi di Mons. Laurent Ulrich, finora arcivescovo di Lille. La lettera pubblicata da Paix Liturgique dopo la sua nomina (Paix Liturgique France) dettaglia il contenuto dello scottante dossier liturgico che attende il nuovo arcivescovo al suo arrivo a Parigi. Verrà egli a stabilire la pace, in questa materia come in altre, o permetterà che la guerra continui?

Abbiamo intenzione di invitarlo a ristabilire la giustizia violata e la pace liturgica nella sua diocesi.

In questo senso, gli presentiamo 7 richieste:

- 1. il ripristino della messa parrocchiale domenicale a Saint Georges de La Villette;

- 2. il ripristino della messa del mercoledì a Saint Georges de La Villette;

- 3. il ripristino della messa del mercoledì per i giovani, confessioni, predicazione, formazione, a San Francesco Saverio;

- 4. il ripristino della messa parrocchiale domenicale a N.D. du Travail;

- 5. il ripristino della messa parrocchiale del lunedì a Sainte-Clotilde;

- 6. la possibilità di celebrare la messa tradizionale per tutti i sacerdoti parigini che lo desiderano;

- 7. la celebrazione delle cresime nella forma tradizionale.

La nostra preghiera e la nostra protesta si uniscono più che mai a quelle dei fedeli parigini:

- di Notre-Dame du Travail, che recitano il rosario davanti alla chiesa la domenica alle 18 (paristradition@gmail.com),

- di Saint Georges de La Villette, che recitano il rosario in chiesa il mercoledì alle 17

- di San Francesco Saverio, che recitano il rosario andando fino a ND du Lys (con in più, alle 19.30, un rosario per la Francia),

- le sentinelle, davanti all'arcivescovado, rue du Cloître-Notre-Dame (Catherine.tattegrain@wanadoo.fr) che ora hanno intenzione di tornarvi ogni giorno della settimana tra le 13 e le 14.

Tutti i cattolici di Parigi legati alla liturgia tradizionale si preparano ora a far sentire la loro voce a Mons. Ulrich.