Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

lunedì 2 maggio 2022

Ecco i (veri) dati sull'aborto

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

Pro Vita & Famiglia, 30-4-22

Mercoledì sono intervenuta in Senato.
Abbiamo presentato uno dossier sui danni che l’aborto provoca alla salute delle donne secondo 890 studi scientifici internazionali.
Emergono dati drammatici, soprattutto sui maggiori rischi provocati dall’aborto farmacologico (con pillola RU486), che rispetto a quello chirurgico aumenta:

- di 4 volte le complicanze globali

- di 15 volte le emorragie gravi

- di 3 volte le infezioni pelviche

- di 10/12 volte la mortalità della madre

Pensa che il Ministro della Salute Roberto Speranza ha emanato una circolare per facilitare l’aborto con la pillola RU486, rimuovendo l’obbligo di ricovero in ospedale.
Ti sembra una scelta politica che rispetta la salute e i diritti delle donne?

La decisione è stata presa anche sulla base di pareri redatti da chi ha collaborato con le aziende che producono la pillola abortiva, come la ginecologa Mirella Parachini, femminista esponente del partito radicale.

Anche l’impatto dell'aborto sulla psiche e sulla sfera emotiva della donna può essere devastante (sindrome post-aborto).

Aumenta sensi di colpa, di vergogna e di rimpianto, ansia, depressione, autolesionismo e istinti suicidiari, abuso di droghe e aggressività verso altri figli.

Molte donne affermano che, se avessero saputo cosa avrebbero provato anche dopo anni dall’aborto, non avrebbero mai commesso questo errore.

Perché non vengono diffusi i dati reali?

È stato necessario il lavoro di Pro Vita & Famiglia per dare notizia di queste evidenze scientifiche.

A proposito, grazie di cuore a chi dona a Pro Vita & Famiglia, che ci ha permesso di realizzare questo studio, così come tutte le altre attività!

Luigi, dobbiamo avere più coraggio nell'affermare la verità sull’aborto.

Non dobbiamo aver paura della propaganda radicale e femminista, che vuole silenziarci.

Le donne hanno il diritto di sapere la verità sull’aborto e sulle sue (reali) conseguenze: oltre alla morte del figlio, le ferite inferte al corpo e all'anima della madre.

Non è (solo) una questione di principio: diffondere i dati reali sulle conseguenze dell’aborto puà salvare vite: quelle di piccoli bimbi innocenti, e quelle delle loro madri.

Tra poco avremo un’occasione STORICA per farci sentire, per proclamare la dignità e la bellezza della Vita umana.

Sabato 21 maggio si svolgerà a Roma la grande Manifestazione Nazionale per la Vita: Scegliamo la Vita!


L’appuntamento è alle ore 14 in Piazza della Repubblica

Per favore Luigi, fai di tutto per esserci!

Organizzati con la tua famiglia, gli amici, i membri delle associazioni, delle realtà e dei movimenti di cui fai parte.

Un corteo di migliaia di famiglie, madri, padri, nonni, giovani e bambini sfilerà per le vie di Roma proclamando, con gioia, la dignità della Vita umana.

È in corso l’organizzazione di pullman e treni da molte parti d’Italia: scrivi una mail a logistica@manifestazioneperlavita.it per sapere se ci sono pullman in partenza dalla tua zona.

Ci vediamo sabato 21 maggio alle ore 14 in Piazza della Repubblica a Roma. Mi raccomando, ti aspetto!

Un carissimo saluto,

Maria Rachele Ruiu

Pro Vita & Famiglia Onlus