Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

sabato 2 aprile 2022

Novus Horror Missae - Genova: una dalmatica antica degradata e usata indegnamente come coprileggio…

E poi ci lamentiamo che non usano più le belle dalmatiche dei ternari di un tempo, che riposano nei cassetti delle sacrestie? Ecco qui che siamo smentiti! 
La geniale trovata l’ha avuta un sacerdote della chiesa genovese di San Donato che ha pensato bene (forse non sapendo cosa fosse?) di usare una dalmatica antica come semplice coprileggio… 
Ricordiamo al prete che se é una dalmatica pre 1969, é stata benedetta… quindi usarla così indegnamente é forse un po’ irriverente se non sacrilego. Ma appena appena. 
Che vergogna! 
Poi vengono a far le pulci a noi, eh… 
Roberto



















Sotto, un’altra foto 







6 commenti:

  1. Si vede che non hanno diaconi e piuttosto che vendere la dalmatica al mercatino delle pulci come si vede spesso, la riutilizzano così. Comunque questa parrocchia ha un ambulatorio medico e cardiologico gratuito, aperto quattro ore a settimana per le persone disagiate. Voi per i poveri fate qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sappia la tua destra cosa fa la tua sinistra, quando si tratta di aiutare i poveri.

      Elimina
    2. ....e tu, borioso, che fai per i poveri? Medico cura te stesso.

      Elimina
    3. Per qualche opera di carità si sentono autorizzati a fare tutto ciò che vogliono?
      Strano modo di ragionare.

      Elimina
  2. Io ho visto in due occasioni l'antico velo copricalice usato in modo improprio. Qui sono andati ben oltre...

    RispondiElimina
  3. Alla fine è un pezzo di stoffa come un altro. Al massimo è cattivo gusto, non sacrilegio.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.