Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

sabato 9 aprile 2022

LGBT, il cardinale Marx guida l'assalto al Catechismo: "L'omosessualità non è peccato"

Il card. Marx chiede lo sdoganamento della sodomia.
QUI la Bussola.
QUI Il Timone.
"L'omosessualità non è peccato" (QUI) e QUI il Messaggero
Attacco coordinato per cambiare il Catechismo sull'omosessualità, e il teatro scelto per la battaglia è il Sinodo sulla sinodalità. In una lunga intervista il cardinale Marx sostiene apertamente la necessità di rivedere la dottrina per legittimare gli atti omosessuali, mentre domani, 3 aprile, suor Nathalie Becquart, sottosegretario al Sinodo, si rivolgerà direttamente a un gruppo LGBTQ statunitense per legittimarlo.
E Roma?
Luigi

Il Sismografo, 1-4-22
(Franca Giansoldati, ilgazzettino.it) Vangelo e omosessualità: due strade che non solo stanno scavando ampi fossati tra la Chiesa cattolica e quella ortodossa ma, nel frattempo, stanno mettendo sempre più in difficoltà Papa Francesco. Mentre la Chiesa ortodossa russa, per bocca del patriarca di Mosca Kirill ritiene che il dilagare della cultura gay sia alla radice di tanti mali dell'Occidente, dalla Chiesa cattolica tedesca prosegue martellante il pressing su Roma per arrivare a cambiare il Catechismo della Chiesa cattolica laddove si afferma che l'omosessualità resta una «inclinazione, oggettivamente disordinata» e che le persone gay, pur accolte con «rispetto, compassione e delicatezza» sono chiamate a vivere «nel sacrificio della croce del Signore le difficoltà che possono incontrare in conseguenza della loro condizione». ​(...)