Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

sabato 5 marzo 2022

Temi scelti di dottrina sociale della Chiesa, NUOVO CORSO dal 7 marzo ore 17:30

Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi

Accademia di alti studi secondo la legge naturale e cristiana
NUOVO CORSO dal 7 marzo ore 17:30

Temi scelti di dottrina sociale della chiesa
Modulo 1 "Ora et Labora: Stato, Utopia e Lavoro" nuovo corso con il prof. Pierluigi Pavone

Perché un corso sulla Dottrina Sociale della Chiesa?
Ogni dottrina politica – e quindi ogni ordinamento sociale, legislativo e culturale – è sempre il riflesso coerente di una precisa visione dell’uomo; e ogni visione antropologica dipende da una corrispondente visione teologica, da una profonda religione, tra religione di Dio e religione dell’uomo e del mondo.
Il Cristianesimo – a differenza e contro lo Gnosticismo – ha sempre inteso la legge come "espressione" e "condizione" di libertà, ragione, ordine: in vista dello scopo terreno e dello scopo ultimo di ogni uomo e di ogni donna. Sotto questa luce, l’insegnamento della Chiesa è sempre stato anche un insegnamento politico, sociale, economico, giuridico. L’analogia tra l’essere che è Dio e l’esistenza che hanno tutti gli enti è anche – per le creature intelligenti e libere, come uomini e angeli – una relazione di giustizia e ordine morale.

Perché iscriversi a questo corso?
Non è possibile incarnare e rendere viva e efficace la dottrina cattolica e l’impegno concreto nel mondo, per l’edificazione del Regno di Dio, senza aver chiara la natura e l’origine del potere (sacro o profano?); senza aver esaminato la non alienabilità e non disponibilità del diritto alla vita (diritto al suicidio assistito?); senza aver riflettuto sulla eventuale contraddizione tra l’auto-determinazione della donna e diritti del nascituro (il bambino è della donna che lo porta in grembo?); senza aver valutato la possibilità di rinunciare – per salvaguardare la sopravvivenza e/o la salute – alle proprie libertà naturali, a vantaggio dello Stato; senza aver affrontato la legittimità della pena di morte a tutela della proprietà privata (è legittima o un abuso?); senza aver chiarito se la famiglia sia un elemento di corruzione dell’uomo o primo "universo morale"; senza aver dimostrato la religiosità implicita del marxismo e del laicismo.
Le lezioni del Corso – strutturate in due moduli – hanno il fine di offrire esaustive spiegazioni, risalendo alle matrici filosofiche del Pensiero Politico in Occidente e agli sviluppi della Dottrina Sociale del Cattolicesimo, per mezzo specialmente delle Encicliche e del Compendio.

Struttura del corso

Il corso sarà articolato in 4 lezioni di 1 ora e 30 minuti ciascuna. Le lezioni si svolgeranno dalle ore 17:30 alle 19:00. La data di inizio del corso è il 7 marzo 2022.