Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

martedì 1 febbraio 2022

Mons. Schneider (con Aurelio Porfiri), "La Messa Cattolica. Passi per ripristinare la centralità di Dio nella liturgia"


Riceviamo e pubblichiamo.
Luigi


Stiamo attraversando un periodo di esilio liturgico, spiega il vescovo Atanasio Schneider in questo libro illuminante (scritto con Aurelio Porfiri), e la vasta proliferazione di abusi moderni sta imponendo una vera riforma liturgica. La fonte primaria degli abusi più moderni, dichiara, è la tendenza narcisistica dell'uomo a idolatrare se stesso invece di pagare omaggio a Dio.
In ciò che è sicuro di essere visto come uno dei libri più impressionanti e autorevoli mai scritti sulla Messa cattolica e sulla crisi della liturgia, il vescovo Schneider ristabilisce ciò che i cattolici hanno saputo per secoli, ma hanno ampiamente dimenticato oggi: che la Messa è la più alta forma di preghiera cristiana, che ci consente di esprimere con l'adorazione esterna la nostra convinzione interiore.

Apprezzamenti per “La Messa cattolica”

La liturgia è al centro della nostra vita di cattolici. Abbiamo ricevuto questo grande dono da Dio, il nostro Creatore, che ci dà l'opportunità di lodarlo in bei riti, preghiere e canti, durante le belle cerimonie che la Chiesa deve conservare per il bene dei suoi fedeli. Questo libro del Vescovo Athanasius Schneider, coadiuvato dal M° Aurelio Porfiri, è una grande risorsa per riscoprire la bellezza della Messa e per metterci in guardia dai tanti abusi che la liturgia della Chiesa deve subire in troppe chiese nel mondo. È un libro che ci fa pensare a ciò che possiamo avere e anche a ciò che potremmo aver perso.

Card. Joseph Zen

«La liturgia non riguarda noi, ma Dio», scriveva nel 2004 il cardinale Ratzinger. Questo non è ancora più vero per quello che riguarda al Santo Sacrificio della Messa: è opera di Dio, non nostra―anche se per grazia del Battesimo noi siamo partecipanti privilegiati alla sua azione salvifica. La profonda riverenza del vescovo Schneider per la Messa e la Santissima Eucaristia è nata dalla sua esperienza della loro privazione nella persecuzione. Se riusciremo ad assorbire anche un po' della fede e dell'amore da cui è emerso questo libro, non solo capiremo perché è essenziale restituire la centralità di Dio alla liturgia, ma ci occuperemo noi stessi di questo necessario lavoro senza ulteriori indugi.

Card. Robert Sarah

Con la Santa Eucaristia o Santa Messa è sempre con noi il Signore Gesù, Colui che sulla Croce ha trasformato l'atto di violenza compiuto dagli uomini contro di Lui in atto di donazione e di amore. Quello che gli uomini hanno fatto a Cristo è il culmine del male che si commette in ogni tempo: un male più grande non sarà mai commesso. Questo libro è un aiuto prezioso per entrare in un così grande Mistero.

Mons. Nicola Bux

Questo libro proclama un messaggio che tutti noi abbiamo bisogno di ascoltare. Ed è questo: vivere con la nostra vita centrata su Dio è l'unico modo sicuro di vivere. Lo facciamo nel modo più completo quando preghiamo la Messa con profonda riverenza, in cui ogni dettaglio proclama la grandezza e la misericordia di Dio. Il vescovo Athanasius Schneider attinge abbondantemente dalla Sacra Scrittura, dai santi e dai Dottori della Chiesa. Leggere e meditare su questo libro sarà trasformativo e unitivo.

Scott Hahn

Il vescovo Athanasius Schneider, che trascorse i primi anni nella Chiesa clandestina sovietica, presenta con grande chiarezza il nucleo della missione della Chiesa: permettere ai fedeli, in questo mondo, di prendere parte alla liturgia celeste. Ciò avviene principalmente attraverso i sacramenti della Chiesa e si manifesta in modo particolarmente espressivo attraverso la tradizionale liturgia della Santa Messa. Nella presente opera, Mons. Schneider sottolinea in modo convincente la forza di questa liturgia cristocentrica, che è in grado di superare ogni ostacolo in un ambiente fissato su questo mondo. La Chiesa del nostro tempo non può che essere grata per la voce di questa coraggiosa testimonianza.

Martin Mosebach