Post in evidenza

MiL ha bisogno di voi lettori: DONAZIONI

A sx (nella versione per pc) e su palmare (voce " Donazione ") troverete la possibiltà di donare. Vi speghiamo il perchè.  Potrete...

martedì 12 gennaio 2021

Covid, modificato il rito delle Ceneri

Oggi pomeriggio la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha pubblicato una nota che precisa le modalità che dovranno seguire i sacerdoti durante la celebrazione che apre la Quaresima: mascherina e formula recitata una volta sola.
Riportiamo il testo originale che ci hanno inviato e il testo italiano della nota presente sul sito della Congregazione.

L.V.



*

Italice

Prot. N. 17/21
Imposizione delle ceneri in tempo di pandemia

Pronunciata la preghiera di benedizione delle ceneri e dopo averle asperse con l’acqua benedetta, senza nulla dire, il sacerdote, rivolto ai presenti, dice una volta sola per tutti la formula come nel Messale Romano: «Convertitevi e credete al Vangelo», oppure: «Ricordati, uomo, che polvere tu sei e in polvere ritornerai».

Quindi il sacerdote asterge le mani e indossa la mascherina a protezione di naso e bocca, poi impone le ceneri a quanti si avvicinano a lui o, se opportuno, egli stesso si avvicina a quanti stanno in piedi al loro posto. Il sacerdote prende le ceneri e le lascia cadere sul capo di ciascuno, senza dire nulla.

Dalla Sede della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, 12 gennaio 2021.

Robert Card. Sarah
Prefetto

† Arthur Roche
Arcivescovo Segretario

7 commenti:

  1. Sembrano modifiche di buon senso vista la situazione
    Speriamo i sacerdoti si attengano ad esse e non facciano iniziative strane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cristiano segue Cristo, non segue il "buon senso". Cristo è tale perché non ebbe buon senso: rifiutò accomodamenti e morì in croce.

      Elimina
  2. Prima di precipitare nel sangue, sprofonderemo nel ridicolo

    RispondiElimina
  3. Che comiche! Come risolvere problemi che non esistono. Strano che non abbiano aggiunto che sia il fedele che il prete debbano trattenere il respiro durante l'imposizione. A questo punto, si poteva anche far trovare delle bustine di ceneri già benedette sulle panche in modo che ognuno, a casa, se le autoimponesse. Del resto, non abbiamo già visto le deliranti immagini delle prime comunioni via skype con ostia (si spera non consacrata!) inviata per posta a casa del comunicando?
    Comica nella comica? L'avviso scritto in latino...mi piacerebbe vedere quanti preti lo capiscono. Perché la "messa" (o presunta tale) deve essere maoisticamente "nella lingua del popolo", mentre invece per parlare alle persone usano il latino...XD

    RispondiElimina
  4. gsimy speriamo... Anzi chiudiamo le chiese....Rinunciamo alla fede.. Ci proteggereno meglio dal Covid.. Penso che Satana ha per complici gente come lei, Bergoglio e tutta la Cei

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io in chiese ci vado anche durante la settimana, mascherato e disinfettato, ma ci vado
      e ritengo che bisogna continuare ad andarci e che la chiusura primaverile dell'anno scorso sia stata un suicidio pastorale

      Elimina
  5. Dies Irae Dies illa, solvet seculum in favilla. Giorno d'Ira sarà quel Giorno, in cui il mondo sarà ridotto in cenere...... ci siamo. manca poco...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.