venerdì 10 gennaio 2020

Salvini sulla tomba del beato Rolando Rivi. In ginocchio.

A San Valentino di Castellarano (RE). Toccanti le parole.
Finalmente qualcuno in ginocchio.
E ogni riferimento non è casuale. 


Qui per ricordare il martirio del nostro beato Rolando. 

Qui le parole del Sen. Salvini: 'Sono solo cinque minuti però è un omaggio a delle vittime purtroppo ricordate da pochi, vittime innocenti della violenza'

fonte: twitter 

Luigi

32 commenti:

  1. Grande Matteo..... Avanti così senza paura e vergogna di difendere e mostrare la tua e nostra fede
    Bisogna tenere in considerazione anche queste evidenti dichiarazioni da parte dei politici quando avremo la possibilità di tornare alle cabine elettorali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Matteo per la oteghieta ad un martire di solu 15 anni. Che Dii ti benedica

      Elimina
  2. Bravo Salvini! Dio ti benedica e la Santa Vergine ti protegga e ti doni la vittoria sui nemici Suoi e del Suo Divin Figlio, NSGC ! Il tuo compito, Matteo, è sconfiggere i promotori del diabolico Governo Unico Mondiale, i massoni travestiti da Papi, Vescovi, cardinali, preti di ogni ordine e grado e i loro alleati sinistrorsi globalisti cattocomunisti al governo negli Stati dell'Europa Occidentale. Avanti con Maria, quindi e ... lotta dura senza paura. Se Dio è con noi, chi sarà contro di noi ? Bergoglio ? Conte ? l'UE ? la Clinton , Soros & C? Niente paura, nemmeno se avessero l'appoggio di tutti i diavoli dell'inferno potrebbero vincere l'Immacolata, schierata come esercito in battaglia, Colei che ci ha assicurati che "quando tutto sembrerà perduto, allora Io sarò con voi...alla fine il Mio Cuore Immacolato trionferà" (così disse a Suor Lucia di Fatima). Sotto con il santo Rosario quotidiano, cari amici, perché con questa santa devozione si possono vin cere anche le guerre (è sempre suor Lucia a parlare) e quella con i massoni mondialisti (laici o finti religiosi) è una guerra, è l'ultima battaglia del diavolo contro Cristo, la Sua Chiesa e l'umanità intera.

    RispondiElimina
  3. Lui non difende la Fede la strumentalizza ai propri fini politici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recarsi alla tomba del beato Rolando non è una passeggiata, tanto più quando qualcuno, nottetempo, fa sparire la segnaletica stradale per boicottare i pellegrinaggi. È ora che emergano tutti quei martiri uccisi dall'odio ateo comunista. Come mai, a distanza di anni, la morte di un giovane adolescente seviziato ed umiliato, fa ancora tanta paura? Se gli ordinari avranno il coraggio di introdurre le cause, avverrà una fioritura di santità come per i morti della guerra civile in Spagna. Viva Cristo Re!

      Elimina
    2. Che ne sai tu 19:04? Se dici così posso fare con te la stessa cosa: questo tuo commento è a fini politici, tu sei un comunista, o un cattocomunista che è pure peggio, che fa propaganda anti-sovranista. Posso dire che sei un plagiato dal pensiero unico e che ripeti a pappagallo gli slogans sinistrorsi.

      Elimina
    3. chi è lei, Ezio Bianchi ?

      Elimina
    4. Io purtroppo vedo che alcuni modernisti fanno propaganda continua ed ossessiva per i personaggi e movimenti politici praticamente atei, anticristiani, dimenticando che questi ultimi della "Fede" e della morale.. vogliono, se non l'annientamento, che comunque sia confinata nella sfera privata. Intimano, questi atei: "insomma se non sei "adulto" e ancora credi, pure perfino in Cristo vero Dio e vero uomo, vada pure.., ma non azzardarti a parlarne fuori di chiesa, fuori di casa, al lavoro, a scuola, ....... o se lo fai fallo a bassa voce altrimenti ti punisco perchè non rispetti le altre religioni, lo stato laico ecc., sei ....ofobo, ...fobo, quindi ammalato e da curare?! .
      Trovo solo lodevole l'inginocchiarsi anche pubblicamente senza "rispetto umano" davanti ad un altare dove è comunque presente (e vicinissimo) Dio anche fisicamente: è un buon esempio anche per i giovani.
      Preghiamo invece sempre di più e tutti, perchè Dio arresti questa apostasia del nostro popolo, che fa immaginare nel futuro solo cruente persecuzioni, magari perpetrate, come tante volte nella storia è accaduto, credendo di servire lo "Stato laico" ed, erroneamente, anche di lodare un "dio" .. .

      Elimina
    5. 19:04 deve essere uno dei quei "non credenti" che sta sempre in mezzo alle balle e spara giudizi senza vergogna.

      Elimina
    6. trovo puntuale il commento del Re David, occorre rifondare la Democrazia Cristiana, tornando agli ideali originari di Don Sturzo

      Elimina
    7. Ma va là ... il "popolare" don Sturzo e la Democrazia cristiana che è quella che ci ha fatto invadere dal comunismo?

      Elimina
  4. Bello vedere un uomo potente in ginocchio di fronte a Gesù Bambino. E bello anche sapere di questo omaggio a un ragazzino ucciso con odio per la sua grande fede!

    RispondiElimina
  5. Bravo Salvini, sono con te.

    RispondiElimina
  6. 19:04 e tu che ne sai? Sei un veggente o un grillino, o peggio ancora una zecca rossa?

    RispondiElimina
  7. Grande sì anzi Grande Santo Rolando Rivi e tutti i martiri. Perché grandi sono i martiri e non i politici che cercano il loro torna conto. I martiri hanno cercato non la gloria mondana o i voti ma il Regno di Dio.

    RispondiElimina
  8. Prima di queste elezioni manco sapeva chi fosse Rolando Rivi,come credo che non conosca neppure Pierina Morosini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu che ne sai 23:50? Tu sei un altro sinistrorso che apre bocca e da fiato. Mi sa che sei tu che ancora non sai un tubo né di santi né di tutti quelli fatti fuori dai "liberatori" comunisti. Stai bene così!

      Elimina
    2. Verosimile e probabile che manco sapesse chi era Rolando Rivi, come non lo sanno la stragrande maggioranza degli italiani, per troppi anni narcotizzati da una narrativa colpevolmente omertosa e interessata a nascondere i delitti di coloro che infine hanno occupato le stanze del potere.
      L'omaggio di Salvini contribuisce a sollevare la coperta dell'oblìo su verità colpevolmente nascoste del recente passato, così che sempre più italiani possano sapere chi era Rolando Rivi. Gian

      Elimina
    3. Se prima di queste elezioni il devoto Matteo Salvini forse non sapeva chi fosse il Beato Rolando Rivi ora lo sa. C'è sempre chi infanga i gesti cultuali e devozionali del solitario difensore della fede cattolica Matteo Salvini. Ma le ragliate di questi catto/demo/pogressisti/modernisti non salgono al cielo!

      Elimina
    4. Tu invece li conosci, 23:50? e non ti hanno insegnato niente?

      Elimina
    5. Uno, cento, mille, diecimila Salvino, tutti schierati a battaglia in formazione " a testuggine" , come le legioni romane, sotto la guida dell' Immacolata, Regina delle Vittorie! Vittoria certa sui cattomodernisti, laici e finti religiosi. christus Vincitore!!!

      Elimina
  9. Un giorno il pellegrinaggio in Israele con la kippa in testa, un altro giorno il pellegrinaggio a San Valentino da Rolando Rivi (da Rolando sono andato anch'io, sono emiliano).
    Bisogna decidersi.
    O il diavolo o Cristo Re.
    Che lo Spirito Santo illumini Matteo Salvini!
    Vorrei ricordare anche alcuni sacerdoti barbaramente uccisi negli ultimi mesi di guerra in Emilia, l'ultimo dei quali, don Umberto Pessina, addirittura nel 1946.
    S. E. Rev.ma Mons. Beniamino Socche, ultimo Vescovo-Principe di Reggio Emilia, ottimo Pastore, disse: "Adesso basta!".

    RispondiElimina
  10. Se una persona fa un gesto del genere, è sempre una buona cosa. Sempre meglio farlo, un gesto del genere, che non farlo. E poi, a prescindere dal fatto che queste azioni possano essere strumentali a qualcos'altro, la fede va testimoniata. Oggi si ostenta tutto, non vedo perché non ostentare la fede, non è che un politico durante il suo essere tale debba nascondere le proprie convinzioni. Una fede riposta nell'intimità, o addirittura tenuta nascosta, è una caratteristica afferente ai protestanti, non certo ai cattolici. Il cattolico non può essere politically correct.

    RispondiElimina
  11. Ma chi scrive qui sopra è sicuro di essere cattolico? Mi sembrate tanto accecati da un odio contro chi scrive qualcosa di diverso da quello che voi scrivete. Cristo ci parla di amore e non di odio e Rivi è morto perdonando i suoi nemici,come Gesù in croce, come Stefano durante la lapidazione...voi invece vittoria e guerre. Come si fa a ricevere poi Cristo nell'Eucaristia se non perdoni il tuo fratello. Puoi fare anche la più bella celebrazione eucaristica in latino o in italiano ma se non ami firmi la tua condanna. E alla fine dei tempi su cosa saremo giudicati? Da come abbiamo appoggiato un candidato politico di destra o di sinistra o dall'amore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro 20:24, la vuoi far finita con questo stantio ritornello dell'odio? Non ti accorgi che non funziona più? Per te che sei come minimo un cattocomunista, chi contesta il pensiero unico è un odiatore di professione. Sono invece le pecore come te (pecore non evangeliche ma politicamente corrette) che nutrono un disprezzo viscerale per chi osa reagire allo squallore imperante imposto dal pensiero unico. Sono i "buoni" come te che stanno rovinando l'Italia. Sei patetico, Come tutti quelli come te.

      Elimina
  12. Catholicus chi è SALVINO? CHE TIPO DI Testuggine? La tua vuota?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi dire che invece la tua, di testa, è piena! E se sì, bisogna veder di che.

      Elimina
  13. Se Matteo rivedesse la sua vita privata sarebbe un eroe. Con due mogli lasciate e una fidanzata in attività, lascia molto a desiderare come cattolico. Ma Dio scrive dritto anche sulle righe storye, speriamo!!!

    RispondiElimina
  14. A parte che ci si genuflette piegando il ginocchio destro e non il sinistro, Salvini poteva pure aggiungere che furono i _comunisti_ ad assassinare il seminarista Livi, il quale fu riconosciuto come tale perché indossava sempre l’abito talare...

    RispondiElimina

  15. Rispetto il punto di vista degli altri.
    Però se permettete vorrei lasciare alcune mie riflessione su questo argomento,
    Innanzitutto quando si parla di fede è importante che ognuno di noi che si inserisce in questi commenti, dichiari apertamente a quale fede appartiene (io sono un cattolico praticate). E' importante saperlo, perché se si è di un'altra fede o addirittura atei, il discorso non può avere seguito, ma porterebbe solo a dare pregiudizi da ambo le parti, quindi sarebbe inutile continuare.
    Quindi ai cattolici che dicono che Salvini fa tutto ciò per scopi politici, direi loro di evitare questi giudizi affrettati, perché nessuno di noi può conoscere i sentimenti interiori degli altri.
    Una cosa però è certa, Salvini sta facendo riscoprire i nostri valori cristiani, sta difendendo il valore della famiglia, i nostri simboli cristiani (primo fra tutti, la Croce, che a molti oggi da fastidio), prega spesso La Madonna chiedendogli per lui e per l'Italia la sua santa protezione e tutto questo da un politico, lasciamelo dire, non è cosa da poco conto.
    Poi se invece fosse come dicono alcuni e cioè, che lo fa solo per scopi politici e non per fede, almeno riconosciamogli che non si vergogna di farlo, al contrario di molti altri politici che si professano cattolici, ma poi nei fatti applicano leggi e norme anti cristiane, dichiarandosi favorevoli all'aborto, alle unioni civili, a togliere i nostri simboli religiosi nei locali pubblici (croce, immagini, presepi ed altro), alla eutanasia e così via e nonostante questo , li vedi spesso in prima fila nelle Chiese Cattoliche a battersi il petto e a ricevere la Santa Eucarestia, con la complicità anche, di alcuni del clero, che sapendo tutto ciò, non dicono nulla o fanno finta di non vedere.
    Queste sono le cose che a me fanno riflettere, non se Salvini è coerente con quello che dice,
    anche se, in fatto di coerenza, Salvini si è sempre dichiarato non degno ed ha sempre ammesso di essere lui stesso il primo a non stare in regola con il Signore e a me questo mi basta.
    Poi, se la sua è tutta una farsa, possiamo stare tranquilli che non non durerà molto, perché tutto quello che non viene da Dio, finirà presto.
    Vi saluto

    RispondiElimina
  16. Tempo fa ho creato un sito con varie informazioni sul Beato Rolando: http://www.rolandorivi.it segnalo in particolare il racconto del testimone diretto della vicenda don Alberto Cammellini https://www.youtube.com/watch?v=mvM7AaXhPEk

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.